Il tuo browser non supporta JavaScript!

Vendetta pubblica. Il carcere in Italia

Vendetta pubblica. Il carcere in Italia
titolo Vendetta pubblica. Il carcere in Italia
autori ,
argomenti Società, scienze sociali e politica Società e cultura: argomenti d'interesse generale
Società, scienze sociali e politica Servizi sociali, assistenza sociale e criminologia
collana Saggi tascabili Laterza
editore Laterza
formato Libro: Copertina morbida
pagine 176
pubblicazione 09/2020
ISBN 9788858141212
 
14,00
 
0 copie in libreria
Reperibile
«Lasciamoli marcire in carcere!»: dietro questo slogan - che tanto piace a parte dell'opinione pubblica e a certi politici in cerca di facili consensi - c'è la negazione del nostro Stato di diritto. Sì, perché secondo la Costituzione italiana la pena deve prima di tutto rieducare: chi è in prigione è parte della nostra comunità e i detenuti, prima o poi, comunque escono. D'altra parte i dati statistici lo dimostrano: in Italia la recidiva degli ex detenuti è record - sette su dieci tornano a delinquere - ma la percentuale precipita all'uno per cento per l'esigua minoranza di chi in carcere ha potuto lavorare. Evidentemente c'è bisogno di andare esattamente in direzione contraria alla 'vendetta pubblica'. Un saggio lucido e necessario su un tema scottante e divisivo.
 

Chi ha cercato questo ha cercato anche...

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento