Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Storie di serie B

Storie di serie B
Titolo Storie di serie B
Autori , ,
Argomento Casa, hobby, cucina e tempo libero Sport e vita all'aperto
Editore Corsiero Editore
Formato
libro Libro
Pagine 120
Pubblicazione 05/2023
ISBN 9791280824301
 
20,00
 
0 copie in libreria
Ordinabile
"In macchina, sulla strada che porta a casa dei suoceri, Fausto Rossi ha deciso: di calcio giocato, non ne vuole più sapere. Dopo gli inizi nelle giovanili della Juventus e un primo assaggio del professionismo tra Vicenza e Brescia, è volato in Spagna al Valladolid, dove ha addirittura affossato con un gol il Barcellona di Messi. Un’altra stagione nella Liga al Cordoba, poi il ritorno in patria a Vercelli e a Trapani. Poi, di nuovo all’estero, dove, però, le delusioni sono più delle gioie: l’Universitatea Craiova, infatti, lo ha messo fuori rosa. Era approdato al club rumeno nell’estate del 2017, per raggiungere il tecnico Devis Mangia, suo allenatore nella nazionale italiana Under 21. Un grave infortunio tendineo, con prima diagnosi sbagliata, lo costringe a un lungo stop, prima di trovare una soluzione volando a Barcellona da un luminare come Ramon Cugat, che ha operato tutti i migliori, venendo definito non a caso “il Messi della chirurgia”; poi la gioia nella vittoria della Coppa di Romania, battendo 2-0 l’Hermannstadt, e l’immediata e inspiegabile decisione di escluderlo dalla rosa della stagione successiva. “Non abbiamo un motivo tecnico, né uno comportamentale per escluderti. Ti pagheremo fino all’ultimo centesimo, ma sei fuori” gli ha detto il presidente, probabilmente per vendicarsi della scelta di Mangia di far fuori un suo pupillo. A quel punto arriva la decisione di rescindere il contratto, con conseguente rinuncia a buona parte dei soldi, per tornare a casa, ad allenarsi con la Juventus Under 23, facendo la spola con l’ospedale per assistere la mamma Mirella che sta lottando contro un tumore. Una chiamata della Virtus Entella, poi nessuno che si fa sentire. Come se quel centrocampista che aveva vinto due tornei di Viareggio in maglia bianco-nera con la fascia di capitano al braccio, oltre al secondo posto con la nazionale Under 21 al campionato europeo, a nemmeno ventinove anni fosse da rottamare. “Sono in macchina con mia moglie Valentina e in mano ho due proposte: una della Viterbese e l’altra della Reggiana, che ha appena terminato il campionato di Serie D senza ottenere la promozione. Io in D? Mi sento crollare il mondo addosso. Chiamo Michelangelo Minieri, mio ex compagno al Vicenza nonché procuratore, e gli dico: ‘Basta, smetto. Micky, mi prendi a lavorare con te?’. ‘Finalmente. Te l’ho sempre detto che fare l’agente sarebbe stato il tuo mestiere’”. Valentina storce il naso e protesta, ma Fausto non le dà più di tanto ascolto. La decisione è presa."
 

Chi ha cercato questo ha cercato anche...

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.