Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

In nome del padre e della madre. Il legame archetipico tra famiglia e malattia. Volume Vol. 2

In nome del padre e della madre. Il legame archetipico tra famiglia e malattia. Volume Vol. 2
Titolo In nome del padre e della madre. Il legame archetipico tra famiglia e malattia. Volume Vol. 2
Volume Vol. 2 - Come ci condiziona il modello familiare. Il sistema transgenerazionale della famiglia
Autore
Argomento Matematica e scienze Biologia, scienze della vita
Collana Nuova saggezza
Editore Macro Edizioni
Formato
libro Libro: Libro in brossura
Pagine 328
Pubblicazione 09/2023
ISBN 9788828505440
 
18,90
 
0 copie in libreria
Ordinabile
Scopri il legame archetipico tra famiglia e malattia Che cos'è la malattia e perché si scatena? La nuova medicina di Hamer ne ha descritto il decorso e l'innesco dal punto di vista biologico, ma l'essere umano non è solo biologia: è anche e soprattutto psiche. La malattia è sicuramente la soluzione biologica di un conflitto psichico, come afferma la nuova medicina, però essa prende il sopravvento solo quando non possiamo attingere a ciò che ha fondato l'umanità, a ciò che l'ha differenziata per sempre dall'animale esclusivamente biologico che era stata fino ad allora. Sono infatti le attività psichiche, la cultura e la creatività a contraddistinguere l'essere umano rispetto a tutte le altre specie. L'appartenenza a una famiglia ci fa spesso confondere il modello psicogenealogico che si forma nell'arco di almeno tre o quattro generazioni con l'archetipo psichico che ha fondato l'umanità e il suo successo evolutivo. Esso diventa un anelito impossibile da raggiungere a causa della fedeltà alla famiglia: è questo il vero e definitivo innesco della risposta biologica che chiamiamo malattia. Quest'opera indaga ed esplicita tutto questo percorso nei suoi aspetti archetipici, sistemici e biologici, definendo in maniera compiuta la vera relazione tra famiglia e malattia. Ogni persona è costruita dalla sua famiglia tramite linee di trasmissione che gli conferiscono un'appartenenza biologica, antropologica e genealogica al contempo. In questo secondo libro della serie In nome del padre e della madre Antonio Bertoli ci parla del funzionamento della famiglia come sistema che si consolida su un ciclo di tre o quattro generazioni: si crea così quel modello di maschile e di femminile che impedisce la libera espressione dell'autenticità individuale. Si tratta di teoria e pratica sistemico-relazionale della famiglia dal punto di vista transgenerazionale, volta a evidenziare le leggi e i codici sui quali si strutturano le trasmissioni che costruiscono un individuo: i ruoli e i contratti di relazione che legano una generazione all'altra e a tutte le altre, il modello psicogenealogico cui ciascun individuo sempre si attiene, spesso a suo scapito. Il libro analizza i vari sottoinsiemi della fratellanza e definisce i ruoli di primogenito, secondogenito, terzogenito ecc. mettendone in risalto i vincoli sistemici di appartenenza e l'identità proiettiva assegnata dai genitori, i quali sono stati influenzati a loro volta dai vincoli e dalle proiezioni dei loro genitori, che li hanno ereditati dai genitori, in un processo proiettivo che incede a ritroso fino ai nonni e ai bisnonni. Quest'opera è un vero e proprio trattato di psicologia sistemica relazionale transgenerazionale svolto su quattro generazioni, corredato e supportato da un ampio spettro di esempi derivati da circa vent'anni di lavoro pratico.
 

Libri dello stesso autore

Chi ha cercato questo ha cercato anche...

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.