Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Una singolare militanza. Luigi Russo «comunista liberale» attraverso le sue corrispondenze

Una singolare militanza. Luigi Russo «comunista liberale» attraverso le sue corrispondenze
titolo Una singolare militanza. Luigi Russo «comunista liberale» attraverso le sue corrispondenze
Autore
Collana Saggi e studi
Editore Pisa University Press
Formato
libro Libro: Libro in brossura
Pagine 180
Pubblicazione 01/2021
ISBN 9788833394145
 
14,00
 
0 copie in libreria
Ordinabile
Luigi Russo è stato uno degli studiosi di letteratura più importanti nel panorama italiano della prima metà del Novecento. Ha vissuto con estrema intensità le grandi discussioni che hanno attraversato la comunità degli intellettuali del nostro Paese, partecipando a ruvidi scontri nelle commissioni per i premi letterari e a vere e proprie battaglie campali combattute attorno a recensioni e concorsi a cattedra. Ha avuto anche un ruolo politico tutt’altro che trascurabile, in particolare in relazione al Partito comunista e al suo quotidiano, «l’Unità», durante la direzione di Pietro Ingrao. Russo è stato, in tale ottica, un “comunista indipendente che aveva le qualità e le provenienze per assolvere alla funzione di costruire una cultura politica, “popolare” e accademica al contempo, in grado di avvicinare la militanza della sinistra italiana ad una dimensione “nazionale” del comunismo. Questo è il tratto che emerge da alcune corrispondenze in larghissima parte inedite del letterato siciliano, destinato ad apparire l’interprete in parte consapevole in parte involontario delle strategie di politica culturale del partito di Togliatti impegnato nella ricerca di una vocazione maggioritaria dove far confluire un esteso patrimonio dal liberalismo, al socialismo progressista, fino ad un pezzo del cattolicesimo.
 

Libri dello stesso autore

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.