Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Il mito di Sisifo

Il mito di Sisifo
titolo Il mito di Sisifo
Autore
Prefazione
Traduttore
Collana I grandi tascabili, 766
Editore Bompiani
Formato
libro Libro: Libro in brossura
Pagine XXXIV-137
Pubblicazione 01/2001
Numero edizione 12
ISBN 9788845246425
 
12,00
 
0 copie in libreria
Ordinabile
Questo libro, pubblicato nei 1942, quando Camus non aveva ancora trent'anni, intende ripensare "la filosofia dell'assurdo" e si inserisce in una precisa tradizione che, da Kafka a Gide, da Kierkegaard a Nietzsche, offre una altissima testimonianza della crisi spirituale che caratterizza il Novecento. "Il mito di Sisifo" si configura come un'opera insieme di confessione e di riflessione filosofico-letteraria di un uomo che esce dalla giovinezza e prova a cimentarsi con il pensiero del suo tempo e, incrociando il ferro coi padri dell'esistenzialismo, mira a conquistarsi un pensiero originale. L' "assurdo" è una presa di coscienza preliminare a ogni regola di vita, ma segna solo un momento di passaggio. Il ragionamento rigoroso, unito a una fondamentale esigenza chiarificatrice, dimostra che anche la desolante dottrina dell'esistenzialismo, allora dominante, contiene qualche accenno di speranza. Prefazione di Corrado Rosso. Cronologia di Annalisa Ponti
 

Libri dello stesso autore

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.