Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Newton Compton Editori: I volti della storia

La storia di Roma in 100 delitti. Dalla banda della Magliana al delitto di via Poma, dal Canaro al caso Varani, la capitale si tinge di rosso

La storia di Roma in 100 delitti. Dalla banda della Magliana al delitto di via Poma, dal Canaro al caso Varani, la capitale si tinge di rosso

Valerio Marra

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 352

Il crimine è liquido e la fluidità che lo caratterizza non è altro che il riflesso dell'evoluzione della società. Al mutare delle condizioni sociali, infatti, i criminali si trasformano a loro volta. Raccontare i crimini di un luogo è quindi un modo efficace per descrivere la storia di una società, e per comprendere l'evoluzione e le dinamiche che la contraddistinguono. La grandezza e la magnificenza di Roma sono sempre andate di pari passo con i delitti più macabri e violenti, diventando, così, due facce della stessa medaglia. Questo libro ricostruisce la storia della Capitale dagli albori ai giorni nostri, attraverso la lente del delitto e raccontando i cento casi più scioccanti e violenti che hanno macchiato gli oltre 2.500 anni di vita della Città Eterna. Dall'uccisione di Remo alla congiura di Catilina, passando per gli omicidi ordinati dai Borgia a quelli rimasti insoluti del cosiddetto Mostro di Roma. E poi, ancora, l'attentato a papa Giovanni Paolo II, il sequestro di Aldo Moro e i casi di violenza più recenti avvenuti durante la pandemia di Covid19. Una lunga scia di sangue che scorre lungo tutte le strade dell'Urbe, tratteggiando, così, una città dai colori accesi. Una città in evoluzione; liquida, come il sangue. Come il crimine. La lunga vita di Roma attraverso i delitti che l'hanno sconvolta Tra i casi trattati: Il delitto Matteotti; Il massacro del Circeo; Il caso Moro; Il Canaro della Magliana; Il Nano della stazione; Il giallo di via Poma; Il delitto dell'Olgiata; L'enigma della Sapienza; La morte di Stefano Cucchi; L'omicidio Varani.
14,90
I 100 criminali più spietati della storia. Serial killer, terroristi, mafiosi, narcotrafficanti, gangster: quando il male conquista l'animo umano

I 100 criminali più spietati della storia. Serial killer, terroristi, mafiosi, narcotrafficanti, gangster: quando il male conquista l'animo umano

Bruno De Stefano

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 416

Un giro del mondo le cui tappe sono scandite dalla sterminata gamma di mostruosità di cui possono macchiarsi gli esseri umani. Tra ricostruzioni storiche, aneddoti e biografie, questo libro è una vorticosa discesa in un girone dell'inferno popolato da giustizieri, assassini seriali, coppie diaboliche, terroristi, mafiosi, baby killer, sicari su commissione, stragisti e narcotrafficanti. Dai sequestri di Vallanzasca ai riti macabri delle Bestie di Satana; dalla strage di Utøya alla brutalità spietata di Totò Riina. Passando per i nomi che hanno segnato gli ultimi decenni, come Osama Bin Laden o Pablo Escobar, ormai diventati nell'immaginario collettivo quanto di più vicino alla personificazione della malvagità. Cento ritratti, con un'attenzione particolare alle vicende avvenute nel nostro Paese, che rappresentano un'occasione per riflettere sulla complessità dell'animo umano, su come il male a volte sia incredibilmente vicino a noi, ben più di quanto possiamo immaginare. Tra serial killer e spietati assassini, una discesa nell'abisso dell'animo umano.
14,90
I pittori maledetti. Da Michelangelo a Van Gogh, da Caravaggio a Edvard Munch, da Frida Kahlo a Jackson Pollock: gli artisti folli, psicotici e infelici che hanno cambiato la storia

I pittori maledetti. Da Michelangelo a Van Gogh, da Caravaggio a Edvard Munch, da Frida Kahlo a Jackson Pollock: gli artisti folli, psicotici e infelici che hanno cambiato la storia

Alessandro Moriccioni

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 480

È possibile raccontare la storia dell'arte attraverso gli occhi dei folli? C'è l'artista geniale che ha commesso azioni gravi durante la propria vita macchiandosi di sanguinosi delitti; c'è quello di cui si conosce poco a livello biografico ma che ha lasciato opere incredibili caratterizzate da una sorta di follia onirica; c'è chi si è affidato all'uso di alcol e sostanze stupefacenti per creare la propria arte; chi ha subito stupro e ha dipinto la propria rabbia repressa; quello che è finito in manicomio; quello accusato dopo la morte di essere un assassino e di aver inserito nei quadri dettagli dei suoi crimini. Le biografie di tutti gli artisti che hanno mostrato il loro estro in comportamenti eccessivi o fuori dagli schemi raccontano l'arte da un punto di vista diverso, meno "ordinario". Una storia dell'arte, dunque, presentata attraverso il filtro distorto della follia intesa in senso ampio. Pazzia sì, ma anche irrequietezza, disagio psichico e sociale, ribellione al sistema. Sono forse questi gli elementi indispensabili per fare di un artista un genio? I ritratti degli uomini e delle donne che hanno unito un grande talento a una vita sregolata o fuori dagli schemi Tra i grandi artisti presenti nel libro: Hieronymus Bosch (1453-1516); Michelangelo Buonarroti (1475-1564); Michelangelo Merisi detto il Caravaggio (1571-1610); Artemisia Gentileschi (1593-1656); Francisco Goya (1746-1828); Claude Monet (1840-1926); Vincent van Gogh (1853-1890); Henri de Toulouse-Lautrec (1864-1901); Edvard Munch (1863-1944); Egon Schiele (1890-1918); Mark Rothko (1903-1970); Frida Kahlo (1907-1954); Francis Bacon (1909-1992); Jackson Pollock (1912-1956); Vivian Maier (1926-2009).
14,90
Le armi che hanno cambiato la seconda guerra mondiale. Le origini e l’evoluzione dei letali strumenti che hanno cambiato la storia

Le armi che hanno cambiato la seconda guerra mondiale. Le origini e l’evoluzione dei letali strumenti che hanno cambiato la storia

Marco Lucchetti

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 624

Quali sono le armi che hanno determinato le sorti del secondo conflitto mondiale? Il corso della storia umana è stato contraddistinto da guerre e battaglie, per combattere le quali l'uomo ha dato fondo a tutta l'inventiva e alle scoperte tecnologiche di cui disponeva allo scopo di realizzare armi sempre più micidiali. Ma durante la Seconda guerra mondiale ne vennero sviluppate alcune con capacità di devastazione mai vista prima, innovative e spietatamente letali. Carri armati, mezzi per ogni tipo di terreno e condizioni climatiche, cannoni pesanti, anticarro e contraerei, corazzate tascabili, sommergibili, motosiluranti, aerei e armi individuali. Chi combatteva non impiegò solo fucili, pistole e mitragliatrici, ma anche mitragliatori, bazooka, granate e razzi anticarro. Usò veicoli a ruote, semicingolati e aeroplani, dai quali ci si poteva lanciare con il paracadute. Gli eserciti entrarono in guerra con i biplani e terminarono il conflitto con i primi aerei a reazione. Uno sviluppo tecnologico ininterrotto, che porterà alla creazione e all'utilizzo dell'arma più distruttiva di sempre, la bomba atomica. Questo libro è un viaggio sorprendente attraverso la descrizione delle armi che influirono in maniera decisiva sulle sorti della guerra.
14,90

Alle radici della guerra. Storia dei conflitti bellici dal Paleolitico agli eserciti dell'Età del Bronzo

Giorgio Albertini

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 352

Quand'è che gli uomini hanno cominciato a farsi la guerra? Una domanda a cui sembra impossibile rispondere. L'origine della violenza tra esseri umani risale alla notte dei tempi e si può ricondurre a un bisogno ancestrale: fare bottino, allargare il proprio territorio. In sostanza, stare meglio di qualcun altro, che automaticamente, in quest'ottica, diventa il “nemico”. Basato su ricerche di archeologia, antropologia e storia militare, questo libro ripercorre la storia dei nostri progenitori e degli strumenti che hanno ideato per attaccare e difendersi, dalle pietre scheggiate dei primi Neanderthal fino alla rivoluzione delle macchine da guerra: carri e navi. Un libro arricchito da più di ottanta disegni firmati dall'autore che mostrano la vita quotidiana degli uomini primitivi. Dalle pietre scheggiate alla rivoluzione di arco e frecce: il grande racconto dell'invenzione della guerra tra esseri umani; In principio era la razzia; La guerra prima dell'homo sapiens; Addomesticazione e difesa; Gloria e vendetta. L'invenzione del capo; Soldati, leghe metalliche e mura invalicabili; L'età dei carri; La guerra in mare.
14,90
Archeologia proibita. Storia segreta della razza umana

Archeologia proibita. Storia segreta della razza umana

Michael A. Cremo, Richard L. Thompson

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 352

Le origini dell'uomo moderno sono davvero così recenti? La teoria dell'evoluzione è così scientificamente documentata e  inattaccabile? Una recente interpretazione archeologica condotta da due ricercatori dimostrerebbe il contrario. Secondo Michael A. Cremo e Richard L. Thompson, a dispetto delle più consolidate teorie scientifiche, le origini dell'uomo moderno non risalirebbero a 100.000 anni fa, ma a ben tre milioni di anni fa. I siti archeologici che producono tali evidenze, non solo sotto forma di reperti paleontologici, ma anche di manufatti, vengono dettagliatamente descritti e interpretati in questo saggio affascinante e provocatorio. L'intento divulgativo di questo studio non smorza tuttavia i toni di accusa contro il mondo scientifico, che secondo gli autori avrebbe ignorato e occultato le prove più scomode, con l'obiettivo di mantenere saldo lo “status quo” della teoria evolutiva. Ciò che emerge è che con ogni probabilità non è esistita un'evoluzione del genere umano dall'Australopiteco all'Homo Sapiens, ma che al contrario uomini e ominidi hanno da sempre coesistito sulla Terra e che quindi la teoria evoluzionista della vita sul nostro pianeta, su cui si basano le odierne scienze naturali, non hanno alcun fondamento certo.
14,90
Confessioni di un killer della mafia. La storia vera del più pericoloso sicario della storia

Confessioni di un killer della mafia. La storia vera del più pericoloso sicario della storia

Philip Carlo

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 432

Si chiama Richard Kuklinski e viene da New Jersey City. La sua professione è l'omicidio su commissione: un lavoro che – al servizio della mafia americana – Kuklinski è in grado di eseguire con estrema precisione. Lo chiamano “The Ice Man” perché uno dei modi che predilige per impartire la morte è quello di rinchiudere le sue vittime in un congelatore, sbarazzandosi dei corpi soltanto dopo un lungo periodo di ibernazione. Ma la vera specialità di “The Ice Man” consiste nell'accontentare sempre i desideri della sua committenza e, quando la mafia desidera far morire un uomo tra le sofferenze più atroci, sa che Kuklinski non si farà scrupoli nell'uccidere i malcapitati nei modi più terrificanti che una mente criminale è in grado di immaginare. Responsabile di centinaia di morti violente, “The Ice Man” è arrivato a dare in pasto ai topi degli uomini vivi e a filmare la loro agonia con la videocamera pur di accontentare i suoi clienti. Più efferata di un libro dell'orrore, la biografia di Philip Carlo si immerge nei meandri della vita del più spietato degli assassini, illuminando con vivido realismo gli aspetti abominevoli di un'esistenza che si stenta a definire umana. La carriera criminale di un uomo spietato, pagato per uccidere, torturare, eliminare i nemici dell'organizzazione Tra gli argomenti trattati: Nascita di un killer spietato Strade pericolose; Il primo sangue; La famiglia dei De Cavalcante; L'omicidio come lavoro Barbara Bambi incontra l'Uomo di Ghiaccio; Possesso totale; Questo è per te, Richard Tipi poco raccomandabili Un assassino in famiglia; Il clan dei Gambino; Sammy Gravano detto “il Toro” Il progetto Manhattan Il corpo smembrato di Roy DeMeo; Ci sono dei “topi” da eliminare; Operazione Uomo di Ghiaccio; Un kit per uccidere Killer superstar Politica e crimine; Lo Stato del New Jersey contro Richard Leonard; Kuklinski; L'Uomo di Ghiaccio contro Sammy il Toro.
14,90
Il grande romanzo di Roma antica. La straordinaria ed eterna storia del più grande impero di tutti i tempi

Il grande romanzo di Roma antica. La straordinaria ed eterna storia del più grande impero di tutti i tempi

Massimo Blasi

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 384

La storia di Roma antica affascina da sempre. La sua ricchezza e complessità rischiano però di scoraggiare lettori non specialisti. Massimo Blasi ha scritto questo libro con l'intento di renderla finalmente accessibile, grazie a una prosa accattivante, adatta a tutti i tipi di lettori. Il racconto è suddiviso in dieci parti: dalla fondazione alla nascita della repubblica romana; l'espansione nel Mediterraneo e oltre; l'impero dei primi due secoli; la crisi dell'impero; la caduta. Tutta la storia di Roma antica attraverso secoli di viaggi e conquiste, incontri e scontri, vittorie e sconfitte. Le vicende sono raccontate, mantenendo un assoluto rigore storico, con un piglio narrativo affine a quello del romanzo, per restituire intensità a oltre otto secoli di vicende emozionanti, incredibili, sorprendenti. In una parola sola, uniche. Un viaggio nel tempo: dalla fondazione di Roma alla caduta dell'impero d'Occidente Re, senatori, imperatori e donne straordinarie; nemici che hanno cercato di offuscarne lo splendore ed eroi che hanno dato la vita per la gloria dell'Urbe. Una storia unica che attraversa i secoli e sopravvive fino a oggi «Lo stato romano non sarebbe giunto a tale grado di potenza, se non avesse avuto un'origine divina» (Plutarco).
14,90
La vera storia delle SS. Un agghiacciante racconto di intrighi e nepotismi, deliri di onnipotenza e stermini di massa nella Germania del Terzo Reich

La vera storia delle SS. Un agghiacciante racconto di intrighi e nepotismi, deliri di onnipotenza e stermini di massa nella Germania del Terzo Reich

Robin Lumsden

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 352

La vera storia delle SS è molto più complessa di quanto si possa immaginare. È un racconto fatto di intrighi e nepotismi, presunti richiami filosofici e significati simbolici. È la storia di un'organizzazione guidata da un uomo convinto di essere la reincarnazione del re sassone Enrico I, fondatore dell'Impero germanico; di efferati criminali che riuscirono a farsi nominare primi ministri e funzionari di polizia; di opere caritatevoli e stermini di massa decisi nello stesso palazzo; e di generali che guidavano eserciti immensi in devastanti campagne di conquista. Questo volume ricostruisce nel dettaglio l'origine, lo sviluppo e l'organizzazione delle SS, soffermandosi sugli effetti ad ampio raggio che esse ebbero sulle politiche razziali, sulla storia, l'educazione, l'economia e la società della Germania. Nessun aspetto viene trascurato: non è parso superfluo, ad esempio, evidenziare il fatto che per i membri delle SS si disegnassero uniformi e capi di abbigliamento tali da distinguerli in quanto élite nascente nella società del Terzo Reich. Particolare attenzione viene poi riservata al rapporto tra le SS e la guerra, valutando sia i reali esiti sul campo di battaglia, sia le atrocità commesse nei territori occupati. Scritto con competenza e rigore, questo volume illumina un capitolo fondamentale della storia contemporanea e si pone come uno studio della massima autorevolezza sulla Germania di Hitler. L'origine, lo sviluppo, l'organizzazione, i generali, le azioni di guerra e gli orrori dello spietato corpo militare agli ordini di Hitler. Tra i temi trattati in questo libro: Origini e sviluppo iniziale; Le “Allgemeine-SS”; Compiti e condizioni di servizio delle SS; L'élite razziale; Custodi dello stato; L'impero industriale; La società delle SS; Nobili antenati; La nuova generazione; Le SS germaniche; Simboli ed emblemi di potere dell'ordine nero; Le “Waffen-SS”; Origini e organizzazione delle “Waffen-SS”; Le “Waffen-SS” in guerra; Le uniformi delle “Waffen-SS”.
14,90
Le grandi battaglie della Seconda guerra mondiale

Le grandi battaglie della Seconda guerra mondiale

Giuseppe Rasolo

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 432

Le strategie, le armi e i protagonisti del conflitto che ha cambiato l'assetto del mondo. La seconda guerra mondiale rappresenta senza ombra di dubbio lo spartiacque della storia del Novecento, un evento unico per la ferocia dei combattimenti e il numero di persone coinvolte. Il crudele bilancio finale parlerà di sessanta milioni di morti in uno scontro che, sui diversi fronti, non è stato solo una contrapposizione di eserciti, ma una lotta per la supremazia economica e militare, una sfida tra i totalitarismi e i nazionalismi da una parte e il mondo democratico dall'altra. Questo libro vuole ripercorrere le battaglie che ne hanno determinato l'esito, dal primo scontro in Polonia fino al suo epilogo a Berlino, in un'innovativa prospettiva comparativa. I teatri operativi qui descritti sono molteplici: si va dalla Guerra-lampo al Fronte orientale, dalla Campagna d'Africa al Fronte italiano, da quello occidentale al Pacifico, oltre alle battaglie che videro protagonisti in prima persona gli italiani e alla caduta finale del Reich. Un lavoro esauriente, indispensabile per chi vuole disporre di un compendio completo, ma anche un testo stimolante per chi si avvicina per la prima volta alla storia del nostro recente passato. In questo volume: Blitzkrieg, la guerra-lampo Battaglie della Bzura, di Narvik, Dunkerque, d'Inghilterra, Creta; Le battaglie degli italiani Campagna di Grecia e battaglie di Taranto, Capo Matapan, Amba Alagi, Nikolajewka; Fronte orientale Battaglie di Kiev, Mosca, Stalingrado, Kursk; Fronte africano Battaglie di Bardia/Beda Fomm, Tobruch, el Alamein, Kasserine; Fronte italiano Operazione Husky, sbarco a Salerno, battaglia di Cassino; Fronte occidentale Sbarco in Normandia, battaglia di Arnhem, offensiva delle Ardenne; Fronte del Pacifico Battaglie di Pearl Harbor, Mar dei Coralli, Midway, Guadalcanal, Tarawa, Saipan, Iwo Jima, Okinawa.
14,90
Le più potenti famiglie della camorra. La storia dei clan che hanno dominato la malavita italiana

Le più potenti famiglie della camorra. La storia dei clan che hanno dominato la malavita italiana

Bruno De Stefano

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 432

Più di mezzo secolo di criminalità organizzata: legami di sangue, crudeli delitti, traffici loschi e vendette. Per decenni hanno dominato ampie zone della Campania, conquistando attraverso cruente guerre il controllo di città, quartieri, strade e vicoli. Mazzarella, Contini, Mallardo, Giuliano, Moccia, Gionta, Di Lauro, Sarno, Nuvoletta, Cava, Graziano, i Casalesi: sono solo alcune delle generazioni che hanno fatto la storia della camorra campana a partire dagli anni Sessanta. La loro asfissiante presenza si è affievolita solo in tempi recenti, quando arresti e condanne hanno decimato la maggior parte delle organizzazioni. Alcune di esse, però, resistono ancora nonostante l'offensiva di forze dell'ordine e magistratura. L'uscita di scena di molti boss – quasi tutti confinati al carcere duro – ha favorito l'ascesa di nuove famiglie, numericamente meno consistenti ma non per questo meno feroci e pericolose. Questo libro racconta le storie delle vecchie e nuove dinastie malavitose, offrendo un quadro completo dell'evoluzione della camorra degli ultimi sessant'anni.
14,90
Storia segreta dei pirati. Tra verità e leggenda: il racconto del terrore dei mari

Storia segreta dei pirati. Tra verità e leggenda: il racconto del terrore dei mari

Matteo Liberti

Libro: Libro in brossura

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2024

pagine: 416

Il fenomeno della pirateria iniziò con lo svilupparsi dei primi commerci marittimi. Dopodiché l'intera storia della navigazione – in particolare di quella commerciale – è stata stabilmente segnata dalla presenza di feroci pirati (dal greco peirân, “assalire”), armati fino ai denti e pronti ad abbordare con le proprie navi altre imbarcazioni. Di razzia in razzia, la pirateria divenne un elemento costante nella vita quotidiana degli insediamenti costieri del Mediterraneo. Le flotte di predoni segnarono le vicende di molte popolazioni, tra cui fenici, etruschi e greci, arrivando infine a contaminare il mondo romano. A seguire, salirono alla ribalta i pirati musulmani, detti anche saraceni e più tardi barbareschi. Ma è con la scoperta dell'America che il fenomeno assunse una portata leggendaria: nel Nuovo Mondo, tra le acque del Mar dei Caraibi, la pirateria condizionò infatti i traffici transoceanici per almeno due secoli, espandendosi nel frattempo anche a Oriente. Ieri come oggi, non esiste navigazione – neanche quella sul web – senza flotte pirata pronte al colpo grosso, in nome dell'unico vero ideale che ha ispirato fin dall'antichità tutte le canaglie dei mari: il denaro facile. Non c'è navigazione senza pirati. Tra le storie presenti nel libro: L'emergenza dei pirati cilici e il rapimento di Giulio Cesare; Le imprese anti-piratesche di Pompeo Magno; L'epoca dei vichinghi; Ascesa ottomana e avvento dei corsari barbareschi; Le scorribande di Khayr al-Din, il temutissimo Barbarossa; Sea dogs e pirateria al tempo di Elisabetta; I bucanieri di Hispaniola e Tortuga e la fratellanza della costa Île Sainte-Marie: una succursale della pirateria caraibica nell'oceano indiano; Il Jolly Roger e altre icone (e falsi miti) dei pirati dei Caraibi; L'infernale Edward Teach, alias Barbanera: lo stereotipo del pirata; Donne all'arrembaggio: Anne Bonny e Mary Read; Lo stretto di Malacca, o il paradiso della pirateria malese; La più potente di tutti: Ching Shih, l'ex prostituta che terrorizzò la Cina; L'ascesa dei pirati somali, i più temuti d'inizio millennio; Le opere e gli autori che hanno fatto scuola: da Stevenson a Barrie, passando per Salgari Alla conquista del grande schermo.
14,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.