Il tuo browser non supporta JavaScript!

Storia dell'arte: stili artistici

Leonora Carrington. Un viaggio nel Novecento. Dal sogno surrealista alla magia del Messico

Giulia Ingarao

Libro: Copertina morbida

editore: Mimesis

anno edizione: 2022

pagine: 188

Leonora Carrington (1917-2011) fa parte del gruppo di artisti che durante la Seconda guerra mondiale lascia l'Europa per l'America. Breton le aveva attribuito due doni che riteneva inestimabili: "l'illuminismo della lucida follia" e "la sublime potenza della concezione solitaria"; per Max Ernst era la Sposa del Vento, "colei che si riscalda con la sua vita intensa, col suo mistero e la sua poesia". L'arrivo in Messico nei primi anni Quaranta, dopo una giovinezza tormentata e ribelle, segna l'inizio di una ricerca artistica straordinariamente sofisticata che poteva solo intuirsi nei suoi esordi all'interno dell'avanguardia surrealista. La cultura messicana conferisce nuova linfa vitale al suo immaginario, dando vita a una mitografia fantastica nella quale si mischiano, in creazioni originali e raffinatissime, la profonda conoscenza del Rinascimento italiano, le figure ibride del Surrealismo e l'interesse per l'esoterismo e l'alchimia. Il libro coniuga l'analisi approfondita della produzione artistica con la ricostruzione della vicenda biografica: la fuga dall'alta società inglese, l'amour-fou con Max Ernst e la permanenza in Francia fino allo scoppio della guerra, l'abisso della follia e il manicomio, l'arrivo a New York e, infine, l'approdo in Messico. Uno studio lucido e coinvolgente che attraversa le tappe fondamentali della vita di Leonora Carrington collocandone il percorso artistico nella più ampia cornice del Novecento. L'analisi delle opere e dei diversi contesti culturali, che fanno da sfondo agli eventi documentati, è arricchita dal confronto con l'Artista che l'Autrice ha conosciuto e frequentato a Città del Messico nei suoi ultimi anni di vita.
16,00

Arti del Medioevo. Capolavori dalla Galleria Nazionale dell'Umbria

Marco Pierini

Libro: Copertina rigida

editore: Skira

anno edizione: 2022

pagine: 228

Una selezione di capolavori provenienti dalla Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia, scelti tra dipinti, sculture e oreficerie dell'Italia centrale e realizzati da grandi maestri come Arnolfo di Cambio, Vigoroso da Siena, Duccio di Buoninsegna, Taddeo di Bartolo, Lorenzo Salimbeni e Gentile da Fabriano, racconta l'elegante stagione dell'arte italiana sul finire del Medioevo. Devozione, commissioni pubbliche e preziosi manufatti d'uso domestico esprimono la raffinatezza di quel mondo, rivelandone il fascino intramontabile.
30,00

David Hockney. L'arrivo della primavera, Normandia

William Boyd, Edith Devaney

Libro: Copertina rigida

editore: L'Ippocampo

anno edizione: 2022

pagine: 168

La vasta produzione di David Hockney, iniziata oltre sessant'anni fa, è marcata dalla sua insaziabile curiosità nei confronti delle tecniche e dei processi artistici innovativi. Pioniere nell'utilizzo dell'iPad, l'artista esibisce un ineguagliabile virtuosismo nella pittura su tablet. Dai ramoscelli spogli in pieno inverno ai rami carichi di fiori impalpabili, nei quattro acri del suo giardino in Normandia Hockney è riuscito a catturare il miracolo della rinascita primaverile. La coincidenza con la prima ondata della pandemia di Covid nel 2020 conferisce un significato speciale a queste immagini, luminose e dense di colori. Un'introduzione del celebre romanziere William Boyd e una conversazione tra l'artista e Edith Devaney completano questo pregiato volume, indispensabile per gli appassionati dell'arte così personale di David Hockney. « Con L'arrivo della primavera, Normandia assistiamo all'apoteosi di un periodo della pittura definibile come pittura su schermo. La padronanza da parte di Hockney del potenziale tecnico a sua disposizione è definitivamente acquisita e ormai assoluta. » William Boyd.
29,90

Berengo: 30 years in glass

Libro: Copertina rigida

editore: Electa

anno edizione: 2022

pagine: 560

Il volume ripercorre i 30 anni di storia di Berengo Studio, dalle prime collaborazioni degli anni Ottanta fino ai più recenti lavori che lo hanno consacrato quale punto di riferimento per la sperimentazione dell'utilizzo del vetro nell'arte contemporanea. Ispirato da Peggy Guggenheim ed Egidio Costantini, che negli anni Sessanta esortavano artisti come Pablo Picasso e Marc Chagall a produrre opere d'arte in vetro, Adriano Berengo ha invitato creativi provenienti da ogni disciplina, dalla pittura alla scultura, dalla musica al design, a lavorare con i maestri vetrai della sua fornace a Murano. Le partnership dinamiche create nello Studio hanno portato allo sviluppo di tecniche originali, spingendo gli artigiani del vetro oltre i limiti precedentemente conosciuti per portare a completa realizzazione la visione creativa dell'artista. A partire dalle collaborazioni storiche con Riccardo Licata, Martin Bradley, Klaas Gubbels, Kiki Kogelnik, per arrivare a Jan Fabre, Tony Cragg, Jaume Plensa, Erwin Wurm, Thomas Schütte, Wael Shawky, Ai Weiwei, Laure Prouvost, Renate Bertlmann, Robert Wilson, Jimmie Durham e molti altri, il volume traccia il percorso che, passo dopo passo, ha esteso i confini e le potenzialità del vetro grazie alla realizzazione di progetti sempre più complessi. Una seconda e una terza sezione sono dedicate alle mostre Glasstress, organizzate dalla Fondazione Berengo e ospitate in prestigiosi musei e istituzioni di tutto il mondo. Particolare attenzione è riservata all'ultima edizione allestita dal 9 maggio al 24 novembre 2019 presso Fondazione Berengo Art Space di Venezia e curata da Vik Muniz e Koen Vanmechelen, in occasione del decimo anniversario della rassegna. Il progetto Glasstress è stato presentato da Adriano Berengo per la prima volta nel 2009 come evento collaterale ufficiale della Biennale di Venezia per promuovere la sua missione di sposare l'arte contemporanea con il vetro, scrivendo un nuovo capitolo nella storia di questo materiale antico e affascinante. Oggi è diventato la più importante vetrina globale per le opere nate dalla collaborazione tra artigianato del vetro e creatività dell'arte contemporanea. Il volume comprende saggi e contributi di: Don Bacigalupi, Adriano Berengo, Jean Blanchaert, Marcel Heider, Franz Hlavac, Gisela Hopfmüller, Vik Muniz, Koen Vanderstukken, Koen Vanmechelen, William Warmus.
85,00

Balla al femminile. Tra intimismo e ricerca del vero

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2022

pagine: 64

Dopo quattro anni dalla rassegna "Giacomo Balla. Ricostruzione futurista dell'universo" (2018), incentrata sull'esperienza futurista del pittore, Bottegantica dedica una mostra alle declinazioni della femminilità interpretate dall'artista in due periodi apparentemente lontani della sua produzione, quello divisionista di inizio Novecento e quella figurativo-realista degli anni Trenta e Quaranta. La mostra, curata da Elena Gigli - la quale custodisce e preserva l'Archivio dell'artista - presenta, accanto a due opere eseguite da Balla agli inizi del Novecento, un selezionato nucleo di dipinti del Balla maturo. Tale accostamento permette di creare un dialogo tra i differenti modi di interpretare la figurazione del primo e dell'ultimo Balla, all'insegna della centralità della figura femminile.
18,00

Boldini. Catalogo generale acquarelli e pastelli

Bianca Doria

Libro: Copertina rigida

editore: La nave di Teseo

anno edizione: 2022

200,00

Marc Chagall. Una storia dei due mondi

Ronit Sorek

Libro: Copertina rigida

editore: 24 Ore Cultura

anno edizione: 2022

pagine: 100

Dalla collezione dell'Israel Museum di Gerusalemme Catalogo della mostra al MUDEC, Milano 16 marzo - 31 luglio 2022 March Chagall. Una storia di due mondi affronta l'opera dell'artista da un punto di vista nuovo, collocandola nel contesto del suo background culturale, grazie alla straordinaria collezione nell'Israel Museum. Con oltre 100 opere provenienti dalla vasta raccolta dell'Israel Museum di Gerusalemme, la mostra e il catalogo che l'accompagna sono dedicati in particolare ai lavori grafici di Marc Chagall e ripercorrono i temi fondamentali della vita e della produzione dell'artista: dalle radici nella nativa Vitebsk all'incontro con l'amata moglie Bella Rosenfeld, della quale illustrò i libri Burning Lights e First Encounter - al suo rapporto con la religione a cui dedicò le sue affascinanti interpretazioni della Bibbia. Questi lavori, donati per la maggior parte dalla famiglia e dagli amici di Chagall, comprendono pezzi che rimandano alla sua prima giovinezza in una città ebraica dell'Europa orientale fondamentali per la successiva evoluzione dell'artista. Il volume mette in relazione queste opere col mondo culturale da cui nacquero: la lingua, gli usi religiosi e le convenzioni sociali della comunità ebraica, così come i colori e le forme, che Chagall assimilò da bambino. Ronit Sorek - curatrice al dipartimento Prints and Drawings dell'Israel Museum di Gerusalemme.
32,00

Donatello. Il Rinascimento

Libro: Copertina rigida

anno edizione: 2022

pagine: 456

Probabilmente è una teoria un po' azzardata ma è innegabile che il primo Rinascimento sorse grazie alle sculture di Donatello, capaci di modificare per sempre il modo di ritrarre il soggetto: non più icona immobile ma persona reale, intrappolata nel marmo, nel bronzo o nel legno. Donatello è fra tutti gli artisti del Rinascimento quello che prima e più profondamente di ogni altro ha sentito che la forma non è bella per se stessa, ma per i sentimenti che rivela, così che non bastano all'arte la padronanza completa del mestiere, la suprema precisione dell'occhio e della mano, ma è necessaria l'espressione di uno stato d'animo. Con "Donatello. Il Rinascimento", il curatore Francesco Caglioti, il più grande studioso al mondo di Donatello, ricostruisce lo straordinario percorso di questo maestro, mirando ad allargare la riflessione nel tempo e nello spazio, nei materiali, nelle tecniche e nei generi, e ad abbracciare finalmente le dimensioni dell'universo dell'artista.
72,00

Marlene Dumas. Open-end. Ediz. italiana, inglese e francese

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2022

pagine: 256

Il catalogo della mostra "Marlene Dumas. Open-end" - curato da Caroline Bourgeois in collaborazione con l'artista e disegnato da Roger Willems di Roma Publications - presenta oltre cento opere, tracciando un percorso incentrato sulla produzione pittorica di Dumas, con una selezione di dipinti e disegni che vanno dal 1984 a oggi e con opere inedite realizzate negli ultimi anni, provenienti dalla Pinault Collection, da musei internazionali e da collezioni private. Le immagini delle opere esposte sono accompagnate da brani scritti dalla stessa Dumas. Considerata una delle artiste più influenti nel panorama contemporaneo, Marlene Dumas nasce nel 1953 a Cape Town, dove cresce e studia belle arti durante il brutale regime dell'apartheid. Nel 1976 si trasferisce in Europa per proseguire i suoi studi e si stabilisce ad Amsterdam, dove ancora oggi vive e lavora. Se nei primi anni della sua carriera è conosciuta per i suoi collage e testi, Dumas oggi lavora principalmente con olio su tela e inchiostro su carta. La maggior parte della sua produzione è costituita da ritratti che rappresentano la sofferenza, l'estasi, la paura, la disperazione, ma che spesso sono anche un commento sull'atto stesso di dipingere. Un momento cruciale del lavoro di Dumas è l'uso delle immagini dalle quali trae ispirazione, provenienti da giornali, riviste, fotogrammi cinematografici o polaroid scattate personalmente. L'amore e la morte, le questioni di genere, i temi razziali, l'innocenza e la colpa, la violenza e la tenerezza: sono questi alcuni dei temi del suo lavoro, in cui la sfera intima si combina con questioni sociopolitiche, fatti di cronaca o grandi temi della storia dell'arte.
35,00

Le livre enluminé médiéval instrument politique

Libro: Copertina morbida

editore: Viella

anno edizione: 2022

pagine: 406

58,00

Carol Rama. Seduzioni e sortilegi. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina morbida

editore: Silvana

anno edizione: 2022

pagine: 80

Eccentrica e trasgressiva, Carol Rama (1918-2015) è stata un'artista ammirata dalla critica e dai più grandi intellettuali del Novecento. Il volume propone una selezione di opere cui si affiancano le fotografie dell'artista Bepi Ghiotti, dalla serie "Inside Carol Rama", e gli scatti in bianco e nero di Roberto Goffi, dalla serie La Casa di Carol, realizzata utilizzando l'obiettivo di una vecchia macchina fotografica a soffietto degli anni trenta.
24,00

Donatello

Emilio Cecchi

Libro: Copertina morbida

editore: Abscondita

anno edizione: 2022

pagine: 128

«...d'ogni parte, in Donatello, si ritrova il suo fondamentale sentimento d'energia ascetica, quasi staccato e sprezzante del frutto. Con l'aiuto d'Iddio, il frutto ci penserà il genio a maturarlo. Ma, intanto, alla radice d'ogni cosa, come dello stile e della bellezza, è energia, abnegazione: intrepidezza. E può darsi che l'arte sia, sopratutto, una questione di forza morale». In appendice «Vita di Donato» di Giorgio Vasari.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.