Il tuo browser non supporta JavaScript!

Storia

Campo insanguinato. Il massacro di Croke Park e la guerra d'indipendenza irlandese

Michael Foley

Libro: Copertina morbida

editore: Bradipolibri

anno edizione: 2022

pagine: 368

Considerati veri e propri elementi fondanti dell'identità irlandese assieme allalingua gaelica, alla musica e ai balli folk, alla mitologia celtica, alla religione e alpub, gli sport gaelici hanno svolto un ruolo di primo piano nei momenti di piùacerrimo e decisivo scontro con Londra.Il libro di M. Foley fornisce un ritratto vivido e drammatico della Guerra d'IndipendenzaIrlandese, ricostruisce le vicende storiche e sportive che hanno fattoda prologo al massacro di Croke Park del 21 novembre 1920 e quelle processualiche ne sono seguite. Anche quella strage contribuì, di lì a poco, ad ammainare loUnion Jack al Castello di Dublino.
22,00

Il Vangelo della forza. Il volto della gioventù del Terzo Reich

Robert D'Harcourt

Libro: Copertina morbida

editore: San Paolo Edizioni

anno edizione: 2022

pagine: 224

Pubblicato per la prima volta alla fine del 1936, Il Vangelo della forza è a tutt'oggi una delle più lucide analisi dell'ideologia nazista. Secondo Robert d'Harcourt, fervente cattolico, la logica essenziale del nazismo si basa sulla sua volontà di sostituire lo Spirito con la Forza: è come una nuova religione che con i suoi atti di fede, la sua liturgia e i suoi riti, combatte in Germania il cristianesimo. Ad aderire con maggiore entusiasmo al progetto di Hitler sono i giovani, tanto da far scrivere a d'Harcourt che "il nazionalsocialismo si incarna nella gioventù e si confonde con essa. Le deve la sua nascita; le deve la sua durata". La fede personale nel Fürher, caratteristica generale del Terzo Reich, raggiunge il suo apice nei ragazzi e lo fa con l'assoluto candore di cui essi solo essi sono dotati. Quello dello storico non è però una condanna verso la gioventù perché, continua: "Le hanno messo un falso dio fra le braccia. Sono i suoi maestri, e non essa, i responsabili del fervore con il quale essa abbraccia un idolo, con il quale essa recita il credo del sangue e della razza".
18,00

Storia svizzera delle migrazioni. Dagli albori ai giorni nostri

Andre Holenstein, Patrick Kury, Kristina Schulz

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Dadò Editore

anno edizione: 2022

pagine: 416

La migrazione è una normalità storica. Già i primi insediamenti sul territorio svizzero alla fine dell'ultima era glaciale emersero grazie ai movimenti migratori. Poi i mercenari confederati della prima Età moderna trasformarono la migrazione in un fenomeno di massa. Da millenni le persone itineranti connettono il paese con il resto del mondo. Il panorama della storia svizzera della migrazione si basa su protagonisti: donne e uomini partiti per cogliere occasioni di lavoro, di commercio o di formazione, per sfuggire all'assenza di prospettive e alle persecuzioni, per iniziare una vita migliore. L'autrice e gli autori illustrano la partenza dei confederati alla ricerca di un lavoro lontano da casa, narrano l'ascesa della Svizzera che alla fine del XIX secolo diventò un importante centro del mercato del lavoro europeo e parlano del trattamento riservato ai rifugiati e ai migranti per motivi di lavoro nel XX e XXI secolo.
26,50

Il sale e la fortuna di Venezia

Jean-Claude Hocquet

Libro: Copertina morbida

editore: Jouvence

anno edizione: 2022

pagine: 624

Legare la storia del sale alle vicende di Venezia non è una pretesa artificiosa che rasenti il paradosso. Nel Medioevo le saline occupavano almeno metà della laguna e procuravano a Venezia sale prezioso da scambiare con prodotti che a essa mancavano: grano, ferro, legno. Alla fine del Medioevo, Venezia sceglie di importare il sale dal Mediterraneo per sovvenire ai suoi traffici, all'armamento navale, al commercio marittimo. La vendita del sale attraverso il monopolio veneziano procura le entrate fiscali che finanziano lo sforzo militare della Repubblica in Italia o contro i Turchi, l'ammortamento del debito pubblico, la politica di risanamento e di difesa della laguna. La storia del sale pone quindi il lettore al centro del potere economico e politico della Serenissima, aiutandolo a cogliere i meccanismi della trasformazione sociale in una storia millenaria.
28,00

La terza guerra mondiale

John Hackett

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2022

pagine: 435

4 agosto 1985, una potente formazione del Patto di Varsavia attacca la Germania federale. Nei mesi precedenti, dopo il tentativo da parte di un gruppo sloveno filosovietico di conquistare il potere in Jugoslavia, Mosca era intervenuta militarmente, provocando lo sbarco americano a Fiume e in Dalmazia. La NATO dunque non viene colta di sorpresa dall'attacco del 4 agosto. L'escalation militare, però, non è destinata a fermarsi: le forze comuniste sganciano un'atomica su Birmingham e l'occidente risponde con la distruzione nucleare di Minsk. Poi il terrore, lo sbandamento delle forze assalitrici e l'avvio della conferenza di pace, a Helsinki. Illustrato da fotografie e cartine, il libro di John Hackett è il più fantastico e verosimile romanzo che sia mai stato scritto. Leggendolo la domanda che non ci si può non porre è: potrebbe mai essere successo, o, meglio, potrebbe mai accadere di nuovo?
26,00

100 contro uno. Storia della guerra russo-finlandese (1939-1941)

Giorgio Bernardini

Libro: Copertina morbida

editore: Res Gestae

anno edizione: 2022

pagine: 248

Combattuta tra il 30 novembre 1939 e il 12 marzo 1940, la guerra russo-finlandese, anche nota come Guerra d'inverno, inizia con l'attacco da parte dell'Unione Sovietica alla Finlandia. Da un lato l'URSS ambisce a conquistare alcuni territori strategici finlandesi, dall'altro la Finlandia non vuole di certo cedere alle richieste sovietiche, non soltanto per motivi patriottici. La guerra terminerà nel 1940 con il trattato di Mosca e la cessione di molti territori all'URSS. Ma, al di là dell'esito del conflitto, si chiede Giorgio Bernardini, come è stato possibile per un "piccolo" popolo, con un rapporto di uomini di 1 a 10 e con un armamento infinitamente inferiore, resistere? Come, addirittura, minacciare Leningrado, bloccare i rifornimenti sovietici ed essere infine quasi decisivo per l'equilibrio delle sorti in Europa? Nonostante la risposta sia complessa, per l'autore è possibile riassumerla in un'unica espressione, cioè nell'ideale che avrebbe insegnato agli stessi aggressori la via per resistere al gigante militare hitleriano due anni dopo: la guerra di popolo.
20,00

La grande guerra. Storia, eventi e protagonisti (1914-1918)

Gianni Palitta

Libro: Copertina rigida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 127

La guerra del 1914-1918 fu il primo conflitto che coinvolse tutti i Paesi d'Europa. In uno scontro tanto violento si misurarono due possenti coalizioni. In termini di costi economici e umani, i quattro anni di combattimenti ebbero sulle potenze belligeranti un effetto distruttivo. Sulle rovine del vecchio ordinamento politico sorsero nuovi stati ed emersero altri motivi di disputa e di antagonismo.
7,90

La seconda guerra mondiale 1939-1945. Storia eventi e protagonisti

Gianni Palitta

Libro: Copertina rigida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 127

È considerato il più grande conflitto armato della storia, costato all'umanità sei anni di sofferenze, distruzioni e massacri. le popolazioni civili si trovarono direttamente coinvolte nel conflitto a causa dell'utilizzo di armi sempre più potenti e distruttive. La distruzione di circa i due terzi degli ebrei d'Europa, venne organizzata e portata a termine dalla Germania nazista.
7,90

Armi segrete di Hitler

Giorgio Bergamino, Gianni Palitta

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 127

Questo libro, prende in analisi le risorse del programma di armamento segreto di Hitler, dai primi missili balistici intercontinentali ai jet e ai carri armati. Un lungo viaggio sull'arsenale segreto nazista che avrebbe potuto sovvertire le sorti del secondo conflitto mondiale.
5,90

L'operazione Barbarossa. Trendy leggo imparo

Libro: Copertina morbida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 127

L'impresa militare che condizionò in modo determinante l'andamento della Seconda guerra mondiale, fu certamente l'Operazione Barbarossa con la quale Hitler decise di invadere l'Unione sovietica, patria del comunismo, il vero nemico dell'ideologia nazional-socialista propugnata dal Führer. Dopo un'esaltante serie di vittorie che portarono le truppe tedesche alle porte di Mosca, partì la controffensiva sovietica che, agevolata dal clima, ricacciò gli invasori determinandone così la definitiva sconfitta.
5,90

Storia del fascismo

Emilio Gentile

Libro: Copertina rigida

editore: Laterza

anno edizione: 2022

pagine: 1376

Nel 1944 un anonimo antifascista pubblicò un opuscolo il cui primo capitolo si intitolava "Il fascismo non è mai esistito". Cinquant'anni dopo un illustre intellettuale antifascista dichiarò: «Il fascismo è eterno». La storia del fascismo è stata spesso raccontata per sostenere o confutare una teoria. Questa "Storia del fascismo" non presuppone né propone una teoria. Racconta i fatti accaduti, come è stato possibile conoscerli attraverso i documenti. Essendo storia e non cronaca, l'autore ha dato risalto a persone, momenti, condizioni, eventi che maggiormente contribuirono a trasformare il minuscolo movimento del 1919 in un regime totalitario nel 1926, con tutto quello che ne è seguito nei successivi diciannove anni. Dall'inizio alla fine, il fascismo ebbe un solo capo, ma questo libro mostra che non fu Mussolini a generare il fascismo, ma fu il fascismo a generare il duce. Nel corso della sua parabola, il fascismo visse varie metamorfosi, ma la "Storia del fascismo" mostra che i suoi caratteri essenziali e indelebili ebbero origine non dal minuscolo fascismo mussoliniano del 1919 ma dal fascismo che nel 1920 iniziò la guerra civile squadrista e la proseguì, diventando un partito di massa, fino alla conquista del potere, per istituzionalizzarla nel regime totalitario e riprenderla nell'ultimo momento dell'agonia. Nel raccontare la storia del fascismo, Emilio Gentile non ha seguito il copione del postero, che sa già come è andata a finire. Il caso, l'imprevisto, la scelta, l'iniziativa, fanno parte di questa nuova "Storia del fascismo", come fecero parte del fascismo durante la sua storia. Che era storia nuova, senza copione, anche per i suoi protagonisti.
38,00

Fascismo. Nascita, formazione, evoluzione e caduta del Partito Nazionale Fascista

Gianluigi Bernati

Libro: Copertina rigida

editore: 2M

anno edizione: 2022

pagine: 127

In questo libro, ripercorriamo la storia dell'Italia fascista, dalla presa del potere di Benito Mussolini, avvenuta il 29 ottobre 1922, sino alla fine del regime fascista, avvenuta formalmente il 25 luglio 1943. Un ventennio del regime in Italia (1925-1945), delimitato da due date significative: il 1925 anno in cui furono dichiarati illegali tutti i partiti con l'esclusione del partito nazionale fascista e il 1945, che segnò la dissoluzione delle Repubblica Sociale Italiana.
7,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.