Il tuo browser non supporta JavaScript!

Scienze della terra

Manuale di geomorfologia applicata

Libro: Copertina morbida

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2015

pagine: 536

Questo manuale è stato preparato per rispondere a un sempre maggior interesse verso le applicazioni della geomorfologia nei problemi del territorio. Esso fornisce via via le basi concettuali, un insieme di percorsi metodologici e una serie di esempi specifici, derivanti da ricerche e lavori originali, per la valutazione e la soluzione delle problematiche territoriali. In particolare vengono investigati sia i vari processi di pericolosità (superficiale, fluviale, costiera, glaciale, sismica, antropica, frane, valanghe ecc.), che i tipi di risorse naturali (materiali lapidei e detritici, geositi ecc.), nei quali è coinvolta la geomorfologia in termini di rischio e d'impatto ambientali. Per questi fenomeni sono prospettati sistemi d'indagine, misure di controllo, interventi di difesa e azioni di mitigazione, avvalendosi anche di tecnologie innovative, quali il remote sensing, il GIS ecc. Peculiare attenzione è rivolta quindi ai temi della pianificazione territoriale, della valutazione d'impatto ambientale e dello sviluppo sostenibile. La materia è trattata in modo sistematico e con un linguaggio scientifico di facile comprensione, pur basato su rigorosi percorsi metodologici. Numerosi schemi, figure e tabelle facilitano l'approccio alla disciplina. Il volume è rivolto sia a studenti universitari, sia a coloro che, per ricerca o lavoro (geologi, ingegneri, naturalisti, geografi, architetti, ecc.), affrontano i problemi dell'analisi, della salvaguardia e della gestione del territorio.
48,00

Cosa si cela sotto i mari italiani. I grandi vulcani sommersi: pericoli e potenzialità

Sabrina Mugnos

Libro

editore: Youcanprint

anno edizione: 2015

pagine: 152

Sotto le accoglienti acque del nostro mar Tirreno, nella cornice di uno dei paesaggi più suggestivi del mondo, si nascondono grandi tumulti geologici, che hanno originato colossali strutture sommerse di cui ci siamo accorti solo in tempi recenti. Il primato di vulcano attivo più grande d'Europa, per esempio, non appartiene all'Etna, bensì al misconosciuto Marsili che se ne sta appollaiato sulle piane abissali del Sud, a poche decine di chilometri dalle coste. La buona notizia è che nessuno di essi è in eruzione. Nondimeno, si stanno accumulando prove a favore di una consistente attività idrotermale, da cui il timore che possa innescare crolli di ampie porzioni degli edifici e, di conseguenza, tsunami. Tale scenario è preoccupante per il nostro piccolo mare, dove le onde raggiungerebbero le coste in brevissimo tempo senza alcun preavviso, poiché non esiste ancora un sistema di preallarme. Nel frattempo, il vorace fabbisogno energetico, unito alla necessità di attingere da fonti pulite, vede questi enormi vulcani come potenziali caldaie da sfruttare. Ma occorre valutare con attenzione il rischio nell'andar a stuzzicare "il can che dorme", seppur con le dovute precauzioni.
17,90

I vulcani, giganti di fuoco

Donatella De Rita

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2015

pagine: 141

Dall'Etna all'hawaiano Kilauea, dal Vesuvio all'islandese Eyjafjallajökull, la storia dei vulcani parla di eventi catastrofici, ma anche di convivenze e sviluppo di grandi civiltà: la loro pericolosità non ha infatti mai impedito all'uomo di tornare a vivere in aree devastate da un'eruzione. Il libro ci fa scoprire e amare i giganti di fuoco spiegandoci come la loro storia sia indissolubilmente legata a quella della vita sulla terra, quale influenza abbiano sul clima globale, come interagiscano con l'ambiente e come possano rappresentare una risorsa.
11,00

Lettura delle carte geologiche

Brian Simpson

Libro: Copertina morbida

editore: Flaccovio Dario

anno edizione: 2015

pagine: 112

12,00

Principi di geologia applicata per ingegneria civile-ambientale e scienze della terra

Laura Scesi, Monica Papini, Paola Gattinoni

Libro

editore: CEA

anno edizione: 2014

pagine: 304

Il testo ha come obiettivo principale quello di introdurre il futuro ingegnere civile e ambientale alla ricostruzione del modello geologico del sottosuolo, presupposto indispensabile e fondamentale per la progettazione di opere ingegneristiche correttamente inserite nell'ambiente. Tale ricostruzione è fondamentale per comprendere i possibili riflessi che queste hanno sull'ambiente e/o come l'ambiente geologico può condizionare le scelte progettuali.
39,80

Geomorfologia culturale

Mario Panizza, Sandra Piacente

Libro: Copertina morbida

editore: Pitagora

anno edizione: 2014

pagine: 358

Con l'introduzione del concetto di Geomorfologia Culturale si è voluto rispondere al sempre maggiore interesse del dibattito scientifico sugli aspetti del territorio che legano il paesaggio naturale al patrimonio culturale. La trattazione prende avvio dai principi e dai metodi di indagine del Paesaggio, snodandosi poi attraverso la sua rappresentazione cartografica. Vengono quindi trattati gli aspetti fondamentali del clima, con riferimento ai paesaggi più recenti. La parte centrale riguarda la Geomorfologia, con particolare attenzione ai rapporti con il Patrimonio culturale. Risalto viene dato alla parte che tratta l'uomo, come agente modellatore ed elemento vulnerabile del paesaggio. Si arriva ai metodi di studio dei Beni culturali, visti soprattutto in rapporto col contesto geomorfologico, in termini di rischio, di risorse e di impatto ambientali. Particolare attenzione è rivolta ai Beni geomorfologici e alle metodologie per la loro individuazione, cartografia e valutazione. Chiude il volume una parte dedicata ai problemi della conoscenza, della formazione, dell'etica ambientale e dello sviluppo sostenibile. Il testo privilegia gli aspetti concettuali e metodologici, evidenziando collegamenti ed interazioni fra i diversi settori disciplinari: le Scienze della Terra, ed in particolare la Geomorfologia, l'Archeologia, la Storia, l'Architettura ecc.; vengono proposte soluzioni in termini applicativi nel settore dei rischi e degli impatti ambientali...
33,00

Geologia delle frane. Riconoscimento, prevenzione, difesa

Valerio Spagna

Libro: Copertina morbida

editore: Flaccovio Dario

anno edizione: 2013

pagine: 200

Il presente volume espone alcuni principi basilari che la geotecnica impiega per conoscere il comportamento del terreno nella previsione dei fenomeni franosi e nella ingegneria delle costruzioni. Tali principi sono il punto di partenza per l'analisi delle forme del rilievo nel controllo della stabilità dei versanti e nella geomorfologia applicata. L'esperienza maturata nel campo della fotointerpretazione della ripresa aerea e spaziale suggerisce l'impiego di una tecnica che è diventata indispensabile, in quanto apre nuovi orizzonti che pongono l'osservatore più vicino alle informazioni e ai segnali che il suolo rivela di fronte a strumenti sempre più sensibili. La raccolta e l'analisi di tutte le informazioni possibili non potranno comunque essere disgiunte dal contatto diretto con il terreno. Questo non solo per non lasciarsi sfuggire i segreti e le evidenze che regolano il processo della dinamica geomorfologica ma per essere in grado, più consapevolmente, di metterli a disposizione delle decisioni - anche e soprattutto etiche - da assumere nella valutazione della idoneità dei terreni e del conseguente uso del territorio per l'urbanistica e le infrastrutture.
38,00

Scienze della terra. Volume 1

Pompeo L. Casati

Libro

editore: CittàStudi

anno edizione: 2012

pagine: 616

53,00

Progettazione geotecnica di un'opera di sostegno rigida

Marco Del Fabbro, Alberto Massarutto, Roberto Meriggi

Libro: Copertina morbida

editore: Pàtron

anno edizione: 2012

pagine: 170

22,00

La geologia dei Colli Euganei

Giamberto Astolfi, Franco Colombara

Libro

editore: Canova

anno edizione: 2010

pagine: 240

21,00
16,00

Dinamica di formazione dei giacimenti di petrolio. Ipotesi glaciale e criteri di localizzazione

Luigi Marino

Libro: Copertina rigida

editore: UNI Service

anno edizione: 2009

pagine: 76

Questo studio, presentato nel 1978 e premiato con la medaglia d'argento all'illustre Salone delle Invenzioni di Bruxelles nel 1986, affronta il quesito sulla dinamica che ha portato alla genesi del petrolio attraverso l'ipotesi glaciale, proponendo anche un metodo per la localizzazione delle aree più promettenti. Un lavoro rivolto a chi vuole approfondire la propria conoscenza su questo affascinante e complesso fenomeno che ha generato ciò che ancora oggi è il principale combustibile su cui si basa l'economia della moderna società industrializzata.
24,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.