Il tuo browser non supporta JavaScript!

Poesia

La voce a te dovuta. Testo spagnolo a fronte

Pedro Salinas

Libro: Copertina morbida

editore: Passigli

anno edizione: 2022

pagine: 272

Quando, nel dicembre del 1933, esce "La voce a te dovuta", Pedro Salinas ha già al suo attivo tre raccolte, che ne hanno fatto uno dei poeti più importanti di Spagna: "Presagi, Sicuro azzardo" e "Favola e segno"; la nuova raccolta inaugura una trilogia amorosa che troverà poi ulteriore sviluppo in "Ragioni d'amore" (1936) e nel postumo "Lungo lamento". Tutte le citate raccolte fanno parte ormai da tempo del nostro catalogo; l'unica mancante della trilogia era proprio "La voz a ti debida", la più celebre, che ora si aggiunge alle altre, e come le altre tradotta e presentata da Valerio Nardoni. Se si considera che la sola edizione italiana integrale de "La voz a ti debida" continuava a essere quella - pur ottima - di Emma Scoles uscita oltre quarant'anni fa, l'importanza di questa nuova traduzione non può sfuggire a nessuno; anche perché una particolare attenzione, come nel caso delle precedenti raccolte, è stata data da Nardoni all'impianto stilistico di un canzoniere che, pur nella varietà dei metri usati, spicca per la sua unità non soltanto tematica. Per anni si è discusso se l'amata protagonista di queste poesie fosse o meno una persona reale, e solo più recentemente se ne è avuta la conferma: quando, cioè, Katherine Whitmore, un'ispanista americana che era stata a Madrid dapprima nel 1932 e poi negli anni 1934-35, ha accettato di rendere pubbliche le lettere d'amore del grande poeta spagnolo. Ma "La voz a ti debida" va ben al di là delle circostanze reali da cui è scaturita, e resta come uno dei vertici assoluti della poesia, non solo d'amore, del Novecento.
16,00

Canti indiani del Nord America

Libro: Copertina morbida

editore: La Vita Felice

anno edizione: 2022

pagine: 184

Canti iniziatici, storie d'amore e di guerra, racconti poetici della fusione completa tra uomo e natura: con questa selezione corale di voci di nativi americani si scava un solco nella sensibilità di un popolo travolto dalle incursioni occidentali, con un patrimonio di tradizioni divorato dalla sterile fame di conquista dell'Uomo Bianco. Nei loro canti ci sono i sogni, il rispetto per la Madre Terra e per la vita, ma non mancano dolore e cupa tristezza per la perdita di ciò che è stato loro sottratto. Uno sguardo non filtrato su una storia spesso dimenticata o alterata dalla visione occidentale, un'eredità lirica e visionaria di rara bellezza attraverso la quale possiamo ascoltare il grido taciuto di chi ha cercato di resistere con tutte le proprie forze alla cancellazione culturale.
13,00

Pensieri sotto le nuvole

Philippe Jaccottet

Libro: Copertina morbida

editore: Marcos y Marcos

anno edizione: 2022

pagine: 268

La poesia di Jaccottet, tra le maggiori della letteratura francese del Novecento, conosce a partire dalla fine degli anni Settanta una nuova stagione, che si coagula alcuni decenni più tardi nell'importante volume Alla luce d'inverno. Si tratta di un libro che segna la scoperta della luce, dopo l'elaborazione di un lutto, una luce più intensa che emana dal cuore stesso delle cose terrene, fragili e precarie, ma per questo di lancinante bellezza. Lungo il cammino irto di antitesi inquietanti, la parola cerca la sua strada come un filo d'acqua stretto dalla roccia, sorretta da una musica a tratti celestiale.
20,00

Apolide

Mary Barbara Tolusso

Libro: Copertina morbida

editore: Mondadori

anno edizione: 2022

pagine: 112

Impervia e coinvolgente, già ben attiva in questi anni sulla scena letteraria con opere di narrativa e poesia, Mary B. Tolusso propone ora con "Apolide", testo organico e compatto seppure internamente articolato, un percorso poetico dove i momenti della quotidianità e della storia si manifestano nel loro incidere e rispecchiarsi nei destini individuali. Il poeta ne registra la presenza con un senso di precarietà, di turbata inappartenenza, di problematica estraneità del soggetto lirico, già in parte svelata dal titolo. Chi prende la parola si esprime nel desiderio o nel timore di «ridursi all'essenziale», alla semplicità elementare dell'esserci; e questo avvertendo, passo dopo passo, la desolante concretezza del corpo, la materialità a volte sinistra delle cose e dell'umana esperienza. Tolusso realizza ogni singola sezione, ogni singolo componimento, arricchendo il percorso di precisi riferimenti culturali, attraverso un'energia espressiva a volte anche utilmente violenta, in una fitta, ispida presenza di dati, di figure e situazioni di animali e umani, in un insieme al tempo stesso trasparente e misterioso. Veglia e sonno, con frequenti presagi di morte, entrano sulla pagina attraverso le modalità di un dire spesso drammatico, tra recitativo e moderato canto, nell'incisività tagliente della pronuncia. Dunque un dire che, nella freddezza (solo apparente) dei toni, riesce ad avvincere, a trasmettere vibrazioni intellettuali ed emozioni cangianti. Impressioni perciò mai univoche, nella lettura della verità «indecente» del vissuto, di una quotidianità continuamente increspata, trasfigurata da una tensione morale che invita a osservare la complessità spesso ingannevole del reale. Efficace è in tutto questo l'identità di uno stile funzionale e libero, capace di alternare la prosa poetica al verso, in un composito ritmo musicale, nell'addensarsi di pensiero e visioni, fra opacità dell'esperienza e veloci impennate definitorie. "Apolide" è un'opera il cui deciso carattere, nella visione delle cose e nella forza della parola poetica, si pone come una rilevante novità nel panorama della poesia d'oggi.
16,00

Il fantasma e altre poesie inedite

Marguerite Burnat-Provins

Libro: Copertina morbida

editore: Via del Vento

anno edizione: 2022

pagine: 52

Cinque racconti inediti in Italia di Marguerite Burnat-Provins, "una creatura straordinaria" per André Gide. Pittrice in bilico tra i furori dell'art brut e le decorazioni dell'Art-Nouveau, fu capace di far convivere, sulla pagina e sulla tela, le proprie allucinazioni con gli incubi di un intero secolo.
4,00

Ante meridiem

Marco Senesi

Libro: Copertina morbida

editore: Transeuropa

anno edizione: 2022

pagine: 54

La poesia di Marco Senesi è fondata sull'uso performativo della lingua, della sintassi, del lessico: "estasi e preghiera" più che "cuore e pancia". Quello che accade in questi versi è inaccettabile: porta il linguaggio all'estremo e fa collassare il mondo che vi accade. Quello che accade nella poesia è intollerabile: c'è più "big bang" nel suo linguaggio che nella «nuda vita». Ogni regola, per geologia lirica, può e deve essere scardinata. L'importante è conoscere il protocollo, per romperlo. E Senesi lo fa.
15,00

Echi di donne

Luisa Coltura

Libro: Copertina morbida

editore: Zephyro Edizioni

anno edizione: 2022

pagine: 64

Questo libro è un piccolo scrigno di 20 biografie poetiche di donne singolari che, seguendo grandi ideali morali, civili, religiosi, scientifici, artistici, hanno maturato una umanità autentica insieme ad una femminilità che le afferma come "esseri pensanti". Mai anonime anche quando sono colte nella loro quotidianità, talvolta eroiche fino al sacrificio di sé, coraggiose e fiere oppure umili e dimesse, incedono libere e senza compromessi, fedeli ai loro valori, verso destini inediti che delineano orizzonti di riferimento per le donne di ogni tempo e luogo. I versi le colgono in gesti, desideri, pensieri autentici, tanto più che la forma del testo è quella del monologo; sono le donne stesse che raccontano la loro vita in prima persona, prendendo spunto dalle loro muse ispiratrici: donne, eccetto Antigone, realmente vissute in epoche e contesti diversi.
10,00

Fiorita di stelle

Paola Mara De Maestri

Libro: Copertina morbida

editore: Aletti

anno edizione: 2022

pagine: 84

«Liricità, realismo e romanticismo contraddistinguono la composizione artistica di Paola Mara De Maestri, che racchiude nei suoi versi messaggi di umanità, amore e fervidi sentimenti e ci trasmette vivide emozioni, approfondite riflessioni e toccanti condivisioni.» Tratto dalla prefazione di Hafez Haidar.
12,00

Gocce d'amore

Ely Rossi

Libro

editore: Youcanprint

anno edizione: 2022

pagine: 92

Gocce d'Amore è un libro di poesie, versi che sorgono dall'abisso più profondo. Un fondale dove il dolore ha scavato, trovando le conchiglie dentro le perle rare, dove solo i pescatori di sogni arrivano a raccogliere. Una volta in superficie la mia anima li scolpisce, dandogli la forma della Venere divina. Scrivo di getto parole che erompono dai sentimenti che pervadono la mia anima, emozioni che bruciano le delusioni. Un fuoco sacro mi trasforma in cenere, ma rinasco grazie alla poesia, piena di amore e passione vissuta senza intensamente, limiti, ne confini. Scritta per chi sogna ancora ad un grande amore, unico ed irripetibile.
10,00

Per eco interposta. Prose e poesie (1974-2021)

Marica Larocchi

Libro: Copertina morbida

editore: Book Editore

anno edizione: 2022

pagine: 248

Un'antologia delle prose e delle poesie pubblicate da Marica Larocchi dal 1974 ad oggi a cura di Antonio Rossi; una preziosa raccolta di una delle protagoniste della cultura e della poesia italiana del secondo Novecento.
20,00

L'inquilino delle parole

René Corona

Libro: Copertina morbida

editore: Book Editore

anno edizione: 2022

pagine: 200

Nella poesia di Corona respirano le sue infinite passioni musicali, le sue ininterrotte letture praticamente di tutto, poeti francesi e italiani, americani, narratori famosi e piú spesso neppure dimenticati perché mai emersi neanche in vita. Un'infinita biblioteca che è parte ineliminabile dell'io poetante, perché fa parte di lui.
20,00

Cercami tra questi versi

Raffaella Mazzotta

Libro: Copertina morbida

editore: LFA Publisher

anno edizione: 2022

pagine: 42

«Questo libro racconta di una rinascita e insegna che è possibile sopravvivere al dolore. È composto da poesie che descrivono una perdita e affrontano anche tematiche riguardanti la salute mentale. "Borderline", ad esempio, fa riferimento a un disturbo di personalità molto comune ai giorni nostri, così come "Avrei voluto incontrarti anni fa" descrive la storia d'amore con una persona che soffre di un disturbo del comportamento alimentare. Non manca all'appello "Sul ciglio del burrone", che tratta il tema dell'autolesionismo. Poi abbiamo la delusione, l'abbandono e la rivelazione di una dipendenza, di cui ho scelto di proposito di non specificarne la natura. Volevo che fosse il lettore a conferire a quanto letto una propria interpretazione. Nella mia opera non ho racchiuso soltanto per me stessa, ma ho spianato agli altri un canale per ritrovarsi tra i miei versi.» (l'autrice)
9,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.