Il tuo browser non supporta JavaScript!

Narrativa

Nel silenzio c'era il vento

Francesco Fadigati

Libro: Copertina morbida

editore: Bolis

anno edizione: 2022

Il chiostro del monastero di Astino è un rifugio per Emanuele, quarantasette anni e l'inferno alle spalle. Un rifugio di ombra, sole e quiete, dove ama passare il tempo a fissare l'intarsio delle pietre millenarie, il campanile incorniciato dai boschi della collina. È la sua muta, disperata preghiera. Un giorno incontra Giulia, che lavora al bookshop del monastero e che di quel luogo conosce tutto. Sarà lei a portarlo dentro una storia che lega l'antico monastero alla figura, grande e terribile, di Bartolomeo Colleoni. Così, attraverso il racconto, si incontrano le aspirazioni del grande condottiero e le ferite dell'uomo comune, i desideri piú sconfinati e le lacrime nascoste. Nel silenzio di Astino le parole di Giulia si intrecciano con il mormorio del vento: un dialogo intenso e misterioso fra passato e presente.
12,00

Ragionevoli dubbi letto da Gianrico Carofiglio. Audiolibro. CD Audio formato MP3

Gianrico Carofiglio

Audio

etichetta: Emons Edizioni

anno edizione: 2022

"Oltre alle regole scritte, quelle del codice e delle sentenze che lo interpretano c'è una serie di regole non scritte. Queste ultime vengono rispettate con molta più attenzione e cautela. E fra queste ce n'è una che più o meno dice: un avvocato non difende un cliente buttando a mare un collega. Non si fa, e basta. Normalmente chi viola queste regole, in un modo o nell'altro, la paga. O perlomeno qualcuno cerca di fargliela pagare". L'avvocato Guido Guerrieri deve correre questo rischio. C'è un uomo in carcere che si dichiara innocente, condannato in primo grado per traffico di droga. Le circostanze sono schiaccianti e lui stesso, in un primo momento, aveva confessato. Ma c'è però la possibilità che sia finito in una trappola orchestrata dall'avvocato di primo grado. Un maledetto imbroglio, dunque, che Guerrieri è restio a caricarsi, e non solo perché tutte le apparenze sono contro. Il detenuto non è una faccia nuova: ai tempi del movimento studentesco lo chiamavano Fabio Raybàn, picchiatore fascista ossessione dell'adolescenza di Guido. C'è anche una situazione personale ambigua che coinvolge l'avvocato: la fine forse di un amore, l'inizio pericolosissimo di un altro, e in ciascuno di questi incroci sembra materializzarsi lui, il detenuto che si proclama disperatamente innocente.
9,90

L'isola di Fimia

Antonino Riccobono

Libro: Copertina morbida

editore: Europa Edizioni

anno edizione: 2022

pagine: 184

Un'opera insolita, nuova, quella in cui ci imbattiamo leggendo L'isola di Fimia. Ci conduce per mano uno scrittore raffinato che ci fa immergere nel mondo straordinario di una piccolissima isola che si staglia misteriosa. E l'autore sfodera con leggerezza le note di una storia personale che diventa Storia di tutti, di un angolo affascinante di una Sicilia ancora una volta metafora di percorsi nascosti nelle pieghe remote di una sicilianità che si fa cifra universale. Narratore è il nonno che racconta al figlio e ai nipoti, che vivono in Germania e sono venuti a trovarlo, storie, leggende e cunti. Ma anche fatti veri. Così il lettore può attingere a vicende, curiosità, particolari nascosti, un almanacco ricco e variegato, una passeggiata deliziosamente infarcita di aneddoti all'interno di una cornice storica, un cammino antropico intriso di folklore con preziosi richiami a fatti ufficiali, testimonianze di vita reale. È la partecipazione sentita di una scrittura che vuole trasmettere un bagaglio di emozioni e consegnare ai posteri un patrimonio di avvenimenti e di vicissitudini per sottrarli all'inesorabile forza edace dell'oblio.
13,90

127 gradini a Parigi

Roberto Candidi

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Efesto

anno edizione: 2022

pagine: 280

"Centoventisette gradini a Parigi "è il racconto della metamorfosi di Bob - che decide di abbandonare il proprio paese per tentare di fare il musicista a Parigi. Si immerge nella città, esplorandola a fondo, guidato dalle pagine dei grandi romanzieri dei "ruggenti anni Venti". Dopo il primo periodo di ambientamento, con un frettoloso viaggio in Brasile Bob assume padronanza della città; trova un lavoro stabile in un ristorante, inizia la frequentazione di alcuni locali notturni, e arrivano le prime esperienze di sesso con le ragazze francesi. Una festa in una grande casa frequentata da molti artisti segna in maniera netta il cambio di vita di Bob a Parigi. In poco tempo la sua vita si riempie di tutto quello che Bob solo pochi anni prima neanche avrebbe immaginato. Inizia un vero e proprio periodo bohémien. Inizia a suonare nei locali di Parigi, con la sua amica e cantante Ljuba: Bob diventa per tutti "il suonatore di blues col cappello". "Se la vita che fai non ti piace, cambiala", è questo motto a rappresentare il fil rouge del racconto. Il libro si conclude con un ennesimo dilemma di fronte a un ennesimo incrocio.
15,00

La Terra Promessa di Clara Farber

Constance Weil Rauch

Libro: Copertina morbida

editore: Calabuig

anno edizione: 2022

pagine: 472

La scrittrice americana Constance Weil Rauch, di padre ebreo tedesco, torna in Italia con "La terra promessa di Clara Farber" (traduzione letterale dell'originale inedito "Clara Farber's Promised Land"), dopo più di quarant'anni dal suo bestseller del 1975, "The Landlady", un romanzo giallo tradotto nel 1976 ("L'inquietante signora del piano di sopra"). "La Terra promessa di Clara Farber" è tutt'altra scrittura: una sorta di memoriale autobiografico narrato con un tocco lieve, accattivante e al contempo profondamente intenso e vitale. È davvero bello leggere un romanzo come questo dove la Shoah è un'eco lontana, presente senza essere invadente perché qui i protagonisti, per loro fortuna, non furono vittime di sterminio. Il romanzo accompagna il lettore in una storia che lo cattura fin dalla prima pagina. Esistono tanti libri sulle difficoltà dell'immigrazione e sul dramma degli ebrei durante il nazismo ma a rendere originale "La Terra Promessa di Clara Farber" è il fatto che il punto di vista dominante sia quello di una bambina ebrea che si trasferisce negli Stati Uniti nel periodo bellico. I suoi drammi personali sono piccoli ma il contesto documenta in modo inedito e toccante una realtà storica spaventosa. Proprio la mescolanza di grande e minuto, di storia e cronaca, di interiorità ed esteriorità crea il fascino del romanzo. Con una testimonianza di Maria Pia Abbracchio e Angelo Reggiani.
29,00

Sotto il segno del Covid. La vita, l'amore, la scuola, la famiglia, l'amicizia al tempo della pandemia

Libro: Copertina morbida

editore: Bertoni

anno edizione: 2022

pagine: 344

Il libro è una raccolta di 101 racconti brevi e brevissimi scritti da ragazzi e ragazze che frequentano le scuole superiori e che hanno risposto al Concorso letterario nazionale per adolescenti bandito dall'Associazione culturale FulgineaMente di Foligno, in provincia di Perugia, "Sotto il segno del Covid: la vita, l'amore, la scuola, la famiglia, l'amicizia al tempo della pandemia". Lo scopo era quello di fornire loro un'occasione per dare loro voce e per raccontare come è cambiata la vita durante la prima fase di questo periodo storico così difficile per tutti. Le parole di questi adolescenti, provenienti da diverse regioni italiane, non solo ci consentono di conoscere le paure, i dubbi e le speranze che hanno provato durante il lockdown, quando hanno dovuto forzatamente abbandonare la scuola e si sono trovati difronte ad uno schermo per frequentare le lezioni a distanza, ma ci restituiscono uno spaccato inedito della nostra società alle prese con la pandemia da Covid 19 che ancora ci attanaglia.
16,00

Tabacco clan

Giuseppe Lupo

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2022

pagine: 224

Il Clan vive in un convitto a Milano. Il Clan studia chimica o giurisprudenza, ingegneria o economia. Il Clan ha una provenienza geografica e sociale varia. Nel Clan sono tutti maschi, come nel Reform Club di Phileas Fogg, solo che per essere ammessi non bisogna avere vestiti particolari, ma saper ridere, anzi, sapersi sfottere. Il Clan non ha un dress code, anche se ascolta canzoni in inglese. Quando questo romanzo comincia, il Clan è invecchiato: non vive più nel pensionato, ma si è sposato e ha avuto figli. Due dei figli del Clan si sono innamorati e stanno per sposarsi in un bel ristorante sul lago. Il Clan, dopo i beati anni del convitto, non si è mai perso. Si sente spesso, va allo stadio, è a conoscenza delle ambasce e delle gioie della vita, non sempre facile: anche se è composto da uomini diversi, si percepisce come un'entità, e come un'entità si muove. Al pranzo di matrimonio dei figli, infatti, il Clan sta da un lato della sala, e le mogli dall'altro. Il Clan ha un linguaggio tutto suo: come i componenti della famiglia Levi in Lessico famigliare, il Clan potrebbe riconoscersi anche al buio grazie alle parole che usa e agli aneddoti della giovinezza. Giuseppe Lupo è il più picaresco degli scrittori italiani, e racconta una giovinezza altrettanto avventurosa, solo che i suoi picari sono studiosi, padri di famiglia (anche quando la famiglia si è rotta), professionisti, e non sono vestiti da picari, anche quando tengono al collo la sciarpa dell'Inter. Tutti hanno un soprannome in questo romanzo, un nome segreto che a pronunciarlo riporta in vita un mondo.
18,00

Il cavaliere oscuro. Batman

Frank Miller, Klaus Janson

Libro: Copertina rigida

editore: PANINI COMICS

anno edizione: 2022

pagine: 512

65,00

Le sante dello scandalo

Erri De Luca

Libro: Copertina morbida

editore: Giuntina

anno edizione: 2022

pagine: 62

Cinque donne stanno nell'elenco maschile delle generazioni tra Abramo e Ieshu/Gesù. Cinque casi unici forzano la legge, confondono gli uomini e impongono eccezioni. Le donne qui fanno saltare il banco, riempite di grazia che in loro diventa forza di combattimento.
8,50

L'unico giorno giusto per arrendersi

Paolo Nespoli

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori

anno edizione: 2022

pagine: 216

La frase "L'unico giorno giusto per arrendersi è l'ultimo", vergata a mano sul frontespizio di un libro, ha cambiato il corso della vita di Manlio Santachiara, il protagonista di questo romanzo, quando era poco più che un ragazzo. Ora, dopo trent'anni, quelle stesse parole hanno il sapore di una promessa da onorare. Manlio Santachiara è un astronauta non più in servizio attivo, di ritorno in Italia dopo molti anni all'estero. Stella è la figlia di una sua vecchia amica, un'adolescente inquieta che ha trovato nel cielo stellato una via di fuga dalla realtà: la sua vita le va stretta, le sembra troppo piccola per contenere tutti i suoi sogni. Finché a poco a poco quei sogni si spengono, sprofondandola nel buio. Forse Manlio, abituato al nero sconfinato dello Spazio, sa come domare quel buio. E così s'impegna, per una settimana, ad aiutare Stella ad affrontare i suoi limiti e aggirare le sue paure, proponendole sfide fisiche e mentali che la costringono a uscire dalla sua bolla e a mettersi in gioco. Ma quando finalmente Stella sembrerà aver ritrovato la sua luce, un crudele scherzo del destino metterà a dura prova lo stesso Manlio. Nella sua lunga carriera di astronauta, Paolo Nespoli ha trascorso quasi un anno nello Spazio, trovandosi a osservare la vita sulla Terra da una prospettiva inedita. Proprio a partire dalla sua storia eccezionale - gli anni di addestramento militare dapprima, seguiti dall'esperienza straordinaria di vita e lavoro con le varie agenzie spaziali mondiali, per finire con la sfida tutta umana di una malattia importante -, Nespoli ci regala un racconto esemplare che parla di sacrifici e di coraggio: 'per aspera ad astra', per arrivare a lambire le stelle bisogna dare tutto e andare avanti, sfidando i propri limiti. "L'unico giorno giusto per arrendersi" è un romanzo che racconta un viaggio intimo e intenso nella mente e nell'anima di un "uomo delle stelle", incoraggiandoci a coltivare i nostri sogni e a non darci mai per vinti. Perché se si punta sempre in alto, le stelle non sono poi così lontane.
19,50

Notturno berlinese. Corto Maltese

Juan Díaz Canales, Rubén Pellejero

Libro: Copertina rigida

editore: Rizzoli Lizard

anno edizione: 2022

pagine: 96

Berlino, 1924. Su un palco disadorno va in scena la farsesca prigionia di Hitler che, condannato a cinque anni di reclusione per il Putsch di Monaco, resterà in carcere solo per qualche mese. A interpretare quello che dieci anni dopo diventerà il Führer è l'attore Adolf Kern e tra i pochi spettatori ci sono due amici: Corto Maltese e lo scrittore Joseph Roth. Le uniche cose che Kern ha in comune con Hitler sono il nome e una certa somiglianza: Kern è comunista, bazzica i cabaret e segue la sua compagna Lise sul set di Bestia Triumphans, un horror espressionista che porterà Adolf, Corto e gli altri a perdersi tra le viuzze praghesi di Malá Strana. In un'Europa prossima all'incubo, l'antieroe creato da Hugo Pratt torna a incrociare i fili del suo destino con vecchi compagni d'avventura come Jeremiah Steiner e Levi Columbia.
20,00

K. I capolavori di Franz Kafka

Franz Kafka

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori

anno edizione: 2022

pagine: 588

Il processo, Il castello, La metamorfosi, Nella colonia penale, La tana. E poi racconti, apologhi, vignette. I labirinti e le vertigini scaturiti dall'immaginazione dello scrittore più misterioso e inquietante del Novecento europeo, illustrati dai magistrali bianchi e neri di Alberto Ponticelli.
28,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.