Musica

Lady Gaga. Applause. Ediz. italiana

Lady Gaga. Applause. Ediz. italiana

Annie Zaleski

Libro: Copertina rigida

editore: Gremese Editore

anno edizione: 2023

pagine: 224

"Lady Gaga: Applause" racconta la storia di un'artista pressoché unica nel panorama internazionale, tanti sono i talenti di cui ha dato prova nel corso della sua carriera. A partire da "The Fame" (2008), suo album di debutto, ha venduto più di 124 milioni di dischi, ottenendo premi e riconoscimenti di ogni tipo. Il suo poliedrico talento musicale si è espresso in generi diversi, dance ed elettropop in testa, ma anche rock, country e addirittura il jazz, con due album cantati insieme al leggendario Tony Bennett (Cheek to Cheek, del 2014, e Love For Sale, del 2021). Ma Gaga è molto più di una versatile musicista. Assistita dalla Haus of Gaga, l'affiatata équipe di creativi che la segue da anni, ha ideato ed esibito decine di outfit geniali e provocatori che ne hanno fatto un'icona di anticonformismo. Scoperto il suo innato potenziale di attrice, cinema e televisione le hanno affidato ruoli da protagonista in serie televisive (American Horror Story, 2015- 2016) e in film di vastissimo richiamo (A Star Is Born, del 2018, e House of Gucci, del 2021). E la sua fiera difesa dei diritti LGBT+ e del valore sociale della gentilezza - attraverso la Born This Way Foundation - spiega ancora meglio le ragioni dell'autentica adorazione di cui gode da parte di milioni di fan in tutto il mondo. Impreziosito da fotografie straordinarie e da approfondimenti su alcuni degli iconici look di "Mother Monster", questo volume ripercorre nel dettaglio una delle più esuberanti e imprevedibili carriere dello showbiz mondiale. Un libro davvero irrinunciabile per qualunque devoto "Little Monster"!
35,00

Faccio Musica. Scritti e pensieri sparsi

Ezio Bosso

Libro: Copertina morbida

editore: Piemme

anno edizione: 2023

pagine: 341

Il 14 maggio del 2020 Ezio Bosso si spegne nella sua casa di Bologna, a soli 48 anni. In vita non aveva mai voluto pubblicare la sua autobiografia. Questa raccolta di testi, per la maggior parte inediti, che ha come modello di riferimento lo "Zibaldone leopardiano", contiene i suoi pensieri più intimi, l'infanzia torinese e il percorso artistico; la dedizione incondizionata alla musica come espressione culturale fra le più alte, ma anche fra le più accessibili e potenzialmente democratiche. E poi gli ultimi tempi difficili della malattia e della pandemia, nelle sue riflessioni «matte e disperatissime». "Faccio Musica" è un testamento di uno dei più importanti artisti di questi ultimi decenni. Prefazione di Quirino Principe.
11,90

Musica. Una storia sovversiva

Ted Gioia

Libro: Copertina morbida

editore: ShaKe

anno edizione: 2023

pagine: 436

Non c'è storia ufficiale della musica che non cancelli regolarmente dalle proprie cronache ogni traccia di outsider e ribelli: i reali protagonisti che danno vita alle rivoluzioni musicali. In questo libro, Ted Gioia fa una straordinaria operazione di rovesciamento intellettuale, rivendicando il peso giocato in ogni importante innovazione musicale da tutti coloro che sono ai margini della società. Qui si racconta così una storia della musica lunga quattromila anni, una vicenda che ha profondi legami con la sessualità, la magia, la trance, lo sciamanesimo, la guarigione, il controllo sociale, i conflitti generazionali, i disordini politici, persino la violenza e l'omicidio. Dai primi strumenti recuperati dai corni degli animali o dall'arco dei cacciatori fino alle neuroscienze, l'autore mette in evidenza aspetti poco noti della storia musicale. Per esempio che, a lungo, le percussioni sono state una prerogativa solo femminile, finché il loro uso in campo militare non divenne prevalente. Ted Gioia ci racconta anche come avveniva la trasmissione dei canti tra gli antichi aedi greci, e quanto i trovatori francesi medievali nella loro ispirazione e nello stile delle loro canzoni siano stati debitori dei girovaghi ispano-arabi. Per non parlare di quanto la storia d'amore celtica di Tristano e Isotta riecheggiasse l'epopea d'amore persiana di Vis e Ramin, e poi Mozart e Beethoven, sempre così consapevolmente sovversivi. E ancora gli schiavi e i loro discendenti che hanno continuamente reinventato la musica, dal ragtime al blues, dal jazz al R&B, e infine al soul e all'hip hop. Musica: una storia sovversiva è una lettura essenziale per chiunque sia interessato alla musica e al suo significato storico e sociale, da Saffo ai Sex Pistols, fino a Spotify.
23,00

Olanda, 1945. Anne Frank e i Neutral Milk Hotel

Massimo Palma

Libro: Copertina morbida

editore: Nottetempo

anno edizione: 2023

pagine: 160

Nel febbraio del 1998 un gruppo della scena indie usa fa uscire il suo secondo disco, "In the Aeroplane over the Sea". È un concept album ispirato dalla lettura del diario di Anne Frank. Genuino, diretto, rumoroso, il disco rivive le vicende della più celebre tra le vittime della Shoah abolendo ogni distanza coi sogni. Spettro, poi bestia, ragazzino a due teste, l'adolescente di Amsterdam naviga tra le ere e i continenti, perpetrando il suo dramma dentro stanze americane. Ne esce una narrazione sconcertante, terribilmente intensa, di una tragedia che si ripete sempre diversa. Questo libro racconta come a fine anni Novanta, nella provincia americana, il fantasma di Anne prese il suono di ogni giorno.
15,00

Italian Bowie. Tutto di David Bowie in Italia e visto dall'Italia

Davide Riccio

Libro: Copertina morbida

editore: Arcana

anno edizione: 2023

pagine: 224

Bowie, l'artista più amato e rispettato del mondo e forse di tutti i tempi, ha amato molto l'Italia, venendovi numerose volte a partire dalla fine degli anni Sessanta. Bowie viaggiò incessantemente e assorbì molto da ogni luogo e da ogni cultura, lasciando tracce di sé al punto che forse si potrebbe scrivere anche di un french Bowie, di uno swiss Bowie, di un german Bowie, di un japanese Bowie, di un indonesian Bowie, di un american Bowie, di un australian Bowie e avanti. Sicuramente ci sono molte nazioni che potrebbero raccontare un proprio David Bowie. Perché Bowie, universalmente amato, è stato un uomo universale. Lo è stato nell'accezione cioè di genio, di polimata, di persona di straordinaria intelligenza che eccelle e primeggia versatile ed esemplare, osando, anticipando, innovando, reinventandosi, spiazzando, senza mai diventare artisticamente datato e scontato, lui stesso Opera d'Arte fino alla fine. E in quanto uomo universale è stato un uomo di qualunque nazione, quantunque italiano forse in maggior misura rispetto ad altre nazioni. Italian Bowie racconta dei viaggi di David Bowie in Italia e di ciò che di italiano a noi finora noto c'è stato nel suo lavoro e nella sua vita, raccogliendo storie e notizie pubblicate nel tempo.
16,50

Cantautori e cantautrici del nuovo millennio. Il dizionario

Michele Neri

Libro: Copertina morbida

editore: Iacobellieditore

anno edizione: 2023

pagine: 536

Un niagara di musica e parole, stili e talenti: questi sono i cantautori e le cantautrici italiani del nuovo millennio, dagli esordienti della fine degli anni 90, oggi riconosciuti maestri come Daniele Silvestri, Carmen Consoli, Niccolò Fabi e Max Gazzè sino agli ultimissimi fenomeni di una nuova generazione ricca, ad esempio, di nuovi linguaggi come quelli di Salmo, Madame, Bresh, Emma Nolde e ThaSupreme. In questo dizionario, unico nel suo genere, cantautori ormai riconosciuti come Federico Sirianni e Flo, Alessio Lega, Pilar e Claudia Crabuzza si alternano ad alcuni artisti meno giovani, ma riconosciuti capiscuola di questa nuova, multiforme scena: Nada, Max Manfredi, Paolo Benvegnù o l'iconoclasta Giorgio Canali. Dischi già classici e oscure autoproduzioni raccontano di una discografia italiana frammentata, messa alla prova dalle difficoltà dei tempi, ma ancora estremamente vitale. Quasi 1800 schede dedicate a cantautori e cantautrici, corredate di discografie complete (circa 8500 dischi censiti).
35,00

Studi verdiani. Volume 30

Libro: Copertina morbida

editore: Ist. Nazionale Studi Verdiani

anno edizione: 2023

pagine: 248

In questo numero: la composizione dell'Aida dalle carte di Sant'Agata e Verdi, Donizetti e il "rigorismo" della "quadratura".
16,00
La memoria cantata. «A survivor from Warsaw» di Arnold Schönberg nell'Europa del dopoguerra

La memoria cantata. «A survivor from Warsaw» di Arnold Schönberg nell'Europa del dopoguerra

Joy H. Calico

Libro: Copertina morbida

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2022

pagine: 544

«A Survivor from Warsaw (1947) di Schönberg sembrava fatto apposta per irritare ogni nervo scoperto dell'Europa del dopoguerra. Un brano dodecafonico in tre lingue sull'Olocausto, scritto per il pubblico americano da un compositore ebreo, la cui opera era stata il primo esempio di musica degenerata. La decisione di inserirlo in programma, eseguirlo, recensirlo è sempre stata frutto di un disegno ben preciso.» Il successo nell'Europa postbellica di questa cantata, capace di essere assieme grido corale dei «salvati», straziante invocazione al Dio di Israele, memoriale in musica della Shoah, è stato tanto immediato e sorprendente quanto controverso. Joy H. Calico in queste pagine cerca di analizzar-lo attraverso sei casi di ricezione emblematici: Germania Ovest, Austria, Norvegia, da una parte; Germania Est, Polonia e Cecoslovacchia, dall'altra. Sei paesi usciti con esiti diversi dalla Seconda guerra mondiale e i cui assetti politici hanno influenzato in vario modo l'accoglienza della trasfigurazione artistica di quel trauma. Sei esperienze differenti attraversate però da temi comuni, che rivelano le tensioni sotterranee al continente: la memoria dell'Olocausto e il senso di colpa; la convivenza di ebrei ed ex nazisti; l'antisemitismo e la presenza di forze occupanti da entrambi i lati della cortina di ferro. L'indagine di Calico è completata in questa edizione da Paolo Dal Molin, che approfondisce la fortuna di Un sopravvissuto di Varsavia nell'Italia degli anni cinquanta e sessanta. Una fortuna che, da un lato, consolidò la reputazione di Schönberg contribuendo a farlo divenire una delle figure più influenti per la nuova generazione di compositori; dall'altro, manifestò le contraddittorietà di un paese in piena ricostruzione, che non aveva ancora elaborato una coscienza collettiva della persecuzione e del genocidio degli ebrei.
38,00
Registrando i Beatles (Here, there, and averywhere)

Registrando i Beatles (Here, there, and averywhere)

Geoff Emerick, Luigi Abramo, Howard Massey

Libro: Copertina morbida

editore: Coniglio Editore

anno edizione: 2022

pagine: 380

Geoff Emerick è stato il fonico dei Beatles per album come Revolver, Abbey Road e Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band, il tecnico di genio che, scelto da George Martin, contribuì in maniera determinante a definire il suono della band. Entrato alla EMI ad appena 15 anni, Emerick registrò i Beatles dal 1965 fino alla disgregazione del gruppo, per continuare poi a collaborare con Paul McCartney e con decine di altri artisti, da Elvis Costello a Art Garfunkel, a Jeff Beck. Questa è la storia della sua vita e, insieme, il racconto, giorno per giorno, di come nacquero le canzoni dei Beatles, fatto da chi fu al contempo testimone e protagonista. Riviviamo così, da un nuovo punto di vista, le invenzioni tecniche dietro la voce di Lennon o la batteria di Ringo Star, ma anche gli slanci e le tensioni che caratterizzarono il secondo periodo della band. Un tassello fondamentale per la conoscenza dei Beatles, un libro imperdibile per chi li ama.
28,00
Lo spleen di Lucio. Guida all'ascolto dei dischi bianchi di Lucio Battisti e Pasquale Panella

Lo spleen di Lucio. Guida all'ascolto dei dischi bianchi di Lucio Battisti e Pasquale Panella

Francesco Patrizi

Libro: Copertina morbida

editore: Arcana

anno edizione: 2022

pagine: 368

Quando uscì Hegel (1994), il quinto e ultimo lavoro della coppia Battisti-Panella, un giornalista chiese un parere ai maggiori esponenti della filosofia italiana e la risposta fu un'unanime stroncatura, non era materia da mescolare con la musica leggera (la filosofia-pop era ancora lontana) e nessuno degnò di un ascolto approfondito il disco, altrimenti almeno uno di questi studiosi avrebbe notato, con la competenza che mancava ai critici musicali (non ce ne vogliano), che non parlava tanto di Hegel, quanto di Hölderlin; per di più, gravava il pregiudizio, duro a morire, che il cantante in questione era più adatto ai falò estivi sulla spiaggia. Era un'etichetta che Battisti si trascinava dietro e che aveva provato a cancellare negli otto anni con Pasquale Panella. I cinque dischi contrassegnati dalla copertina bianca non sono solo album di canzoni, andrebbero visti come i capitoli di una riflessione critica. I testi di Pasquale Panella non sono semplici giochi di parole, ma celano intriganti esperimenti poetici: don giovanni è una riscrittura de I fiori del male di Baudelaire cucita sull'icona di Battisti, l'apparenza è una meditazione fenomenologica sulla scrittura, la sposa occidentale una variazione a tema sulla figura femminile nell'opera di Baudelaire, cosa succederà alla ragazza un raffinato spin off di Ulisse di James Joyce, hegel un pastiche che intreccia Finnegans Wake di Joyce, Iperione di Hölderlin e l'etica di Lévinas... Forse non aveva torto quel giornalista a interpellare più che un critico musicale, un docente di filosofia.
22,00
Rock wc. 200 storie rock per i momenti di relax

Rock wc. 200 storie rock per i momenti di relax

Giovanni Rossi

Libro: Copertina morbida

editore: Tsunami

anno edizione: 2022

pagine: 216

Lasciare da parte telefonini e tablet per riappropriarsi del proprio tempo: ecco cos'è "Rock wc". Non un libro come tanti altri, ma un'opportunità per arricchire la propria cultura musicale con una serie di storie da leggere nella massima libertà, comodamente isolati nella privacy del bagno. Dai Pink Floyd agli AC/DC, dai Beatles ai Nirvana, dai Queen a Bruce Springsteen: duecento storie fulminanti, poco conosciute, che sveleranno al lettore molti segreti della musica...
14,90
Il sogno inglese. I Sex Pistols e il punk-rock

Il sogno inglese. I Sex Pistols e il punk-rock

Jon Savage

Libro: Copertina morbida

editore: ShaKe

anno edizione: 2022

pagine: 704

Basato sulle interviste e i racconti orali di Malcolm McLaren, John Lydon, Paul Cook, Steve Jones, Glen Matlock, Joe Strummer, Siouxsie Sioux, Howard Devoto, Pete Shelley, Sylvain Sylvain, Richard Hell, Capt. Sensible, Adam Ant, Jordan Mooney, Viv Albertine e tanti altri ancora. Questo è il libro definitivo sui Sex Pistols, sull'ascesa della cultura musicale ed estetica alla quale appartenevano, e sul loro tempo: la rovinosa era di Margaret Thatcher. Puntellato di aneddoti, approfondimenti ed interviste esclusive, Savage racconta la storia fulminea del punk, riallacciando i fili culturali a quanto in precedenza era apparso tra le avanguardie artistiche: dal lettrismo al situazionismo, dagli stili degli anni Cinquanta al pop degli anni Sessanta. Il punk fece paura. A tutti. Portare i capelli in un certo modo, indossare il giubbotto di pelle, le t-shirt con le svastiche, i sacchi della spazzatura e gli accessori sado-maso come abiti, erano atti provocatori che comportavano un certo coraggio. La creativa contestazione del Giubileo della regina Elisabetta fu l'onta definitiva contro l'orgoglio nazionalista, un'onta contro "il sogno inglese", da lavare a ogni costo. Per mesi i componenti del gruppo, ma anche tanti punk comuni, furono braccati e aggrediti per strada da ex militari, teddy boys, skinhead e balordi vari. Con il sostegno dei tabloid scandalistici, i punk diventarono la feccia della nazione, il "folk devil", il nemico pubblico. A tale panico sociale i Pistols, guidati dal folle genio di Malcolm McLaren, invece di arretrare, risposero rilanciando la provocazione. Il tutto mentre ponevano le basi per un totale rinnovamento del mercato musicale. E il corto circuito fu totale... La reputazione de Il sogno inglese è cresciuta di continuo dal momento della sua prima pubblicazione. Oggi questo libro è considerato un vero e proprio classico di storia culturale, che trascende la dimensione musicale, per raccontare in modo straordinario un irripetibile periodo. Sono incluse bibliografie e discografie, che rappresentano non solo un vero e proprio libro nel libro, ma una guida di riferimento essenziale per ogni appassionato di musica.
25,00