Il tuo browser non supporta JavaScript!

Musica

Salentu d'amare

Boomdabash

Libro: Copertina morbida

editore: De Agostini

anno edizione: 2021

pagine: 224

Spiagge, vino buono e olio eccezionale, cultura del cibo, ospitalità, famiglia, vita tranquilla e senza stress: se lo domandate ai Boomdabash il Salento è questo, riassunto in poche parole legate tra loro come il reggae con la Giamaica o il cacioricotta sulle orecchiette della domenica. Il cuore di tutto sta giù, nella terra degli ulivi e dei carciofi pugliesi. E poi, certo, nel mare. Salentu: lu sule, lu mare, lu ientu. È un detto popolare che cattura gli elementi di questa terra, in quella che sembra quasi una formula magica. E il Salento è abituato agli incantesimi: dai mitologici morsi della tarantola guariti a suon di pizzica, fino ai sound system che negli anni Novanta cominciarono sorprendentemente a germogliare nel tacco d'Italia, trapiantati a migliaia di chilometri di distanza da un mare diverso ma altrettanto cristallino, quello dei Caraibi. A sperimentarsi in quelle prime yard improvvisate, naturalmente, c'erano anche i Boomdabash, che in questo libro ci svelano tutti i segreti della loro terra. Seguendo le dritte dei salentini doc Blazon, Payà e Biggie Bash, e del salentino d'adozione Ketra, ci lanciamo in un viaggio coast to coast tra Ionio e Adriatico, da Brindisi a Santa Maria di Leuca, attraverso grotte e cale, masserie e pagliare, dancehall e lidi da sogno. Dove la colonna sonora è scelta da chi fa ballare da anni questo angolo di Puglia - e nelle ultime estati ha fatto scatenare l'Italia intera. Ma ascoltiamo anche il racconto della vita e dei suoni che hanno portato quattro amici sul palco di Sanremo passando per una lunga gavetta, senza mai smarrire la strada di casa. Perché è lì che bisogna tornare ogni volta che si può. Di nuovo dove tutto è iniziato, sulla sabbia che vibra di musica e gente che balla. Perché l'estate in Salento sembra prometterci di non finire mai.
17,90

Va', pensiero

Giuseppe Verdi

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2021

pagine: 64

Rappresentato per la prima volta al Teatro alla Scala il 9 marzo 1842, il coro del Nabucco raggiunge subito un successo incredibile, e nel giro di pochi decenni il canto con cui gli ebrei della cattività babilonese piansero la patria «sì bella e perduta» diventa la colonna sonora del Risorgimento italiano. Alberto Mattioli ci guida attraverso le tappe di questo processo di mitizzazione, smentisce numerose leggende ormai radicate nell'immaginario collettivo, ripercorre la storia delle tante reinterpretazioni che si sono susseguite nella cultura cinematografica e politica più recente, e ci restituisce le ragioni che hanno permesso a quelle parole e a quella melodia di uscire dai teatri per farsi emblema identitario e inno alternativo di un comune sentire nazionale, nonché uno dei brani più celebri della nostra tradizione musicale.
4,90

Bathory. La band che cambiò l'heavy metal

Fabio Rossi

Libro: Copertina morbida

editore: Officina di Hank

anno edizione: 2021

pagine: 134

Il caso dei Bathory rappresenta un "unicum" nel mondo dell'heavy metal perché a questa band, o per essere più precisi al suo fondatore e leader Thomas Börje Forsberg, meglio conosciuto come Quorthon, si fanno risalire le origini di due sottogeneri della portata del black e del viking. L'intuizione di intraprendere un percorso innovativo è già di per sé pregevole, ma riuscire nel corso di una carriera a tracciare addirittura due sentieri completamente inesplorati, colloca di diritto la formazione svedese tra le più importanti e seminali dell'intera storia del metal. L'eterna diatriba se siano stati migliori i Bathory del periodo black o quelli dediti al viking non terminerà mai e non avrà né vincitori né vinti.
15,00

Serge Gainsbourg. L'homme à tête de chou

Libro: Copertina morbida

editore: Edizioni Clichy

anno edizione: 2021

pagine: 125

Le immancabili Gitanes, le banconote bruciate, l'oltraggio alla Marsigliese, l'alcool, le notti che non finiscono nemmeno alle prime luci dell'alba, la capacità incontenibile di dire e di fare sempre ciò che non si dovrebbe dire e che non si dovrebbe fare. Serge Gainsbourg è stato un «cattivo maestro», un esempio da non seguire, uno dei più celebri «maudit» della storia della musica e più in generale della cultura francese ed europea. E anche un'icona, insieme alla sua Jane Birkin, della ribellione e dell'essere controcorrente. Ma «l'uomo dalla testa di cavolo» è stato anche e prima di tutto uno dei più grandi geni musicali di tutti i tempi, un artista capace di anticipare con la sua meravigliosa musica e la sua inarrivabile poetica tutto ciò che è venuto dopo di lui e di creare sempre qualcosa di indimenticabile.
7,90

Armonie digitali. Sulle note del vivere digitale

Maria Alario, Rossella Bottaro, Francesca Froio, Gloria Peritore

Libro: Copertina morbida

editore: Lupetti

anno edizione: 2021

Questo libro rappresenta un vero e proprio cammino nel mondo della musica digitale e della sua rapida evoluzione. Scritto a più mani, analizza i diversi punti di vista garantendo il potenziale coinvolgimento anche di coloro che non sono appassionati della tematica. Un totale di cinque capitoli che, partendo da una riflessione su cosa davvero sia cambiato, accompagna il lettore lungo un cammino a lui sempre più familiare, fatto di Social music communication e applicazioni musicali capaci di andare oltre il mero lato ludico, analizzando anche come i social network si legano con il mondo della musica. Si riflette, in questo libro, anche sull'aspetto dell'immagine e della costruzione del sé, approcciandosi a tematiche che fungono da ponte tra la musica e l'esibizionismo musicale. E come in ogni viaggio che si rispetti, tra le righe, si incroceranno i pensieri e le vite di diversi giovani e affermati artisti, testimoni del "saper ascoltare oltre ogni distanza", attraverso le note e le parole, come accaduto durante il lockdown. Un testo che volge il suo sguardo anche al mondo della scuola, attraverso un linguaggio giovanile. Prefazione di Alessandro Cecchi Paone.
22,90

Mahler. Dialoghi tra musica e poesia

Adele Boghetich, Nicola Guerini

Libro: Copertina morbida

editore: Zecchini

anno edizione: 2021

pagine: 204

25,00

Trent'anni di oltre. Oltre per Claudio Baglioni, Oltre per i fan

Libro: Copertina morbida

editore: Santelli

anno edizione: 2021

pagine: 276

Sono passati più di trent'anni dall'uscita di Oltre - Un mondo uomo sotto un cielo mago, concept album che ha segnato non solo la carriera di Claudio Baglioni, consentendogli l'accesso nell'Olimpo della Canzone d'autore, ma anche tutta la storia della canzone italiana. Trent'anni di Oltre è un omaggio a questa monumentale opera, ma anche un regalo che un gruppo di diciannove fan, provenienti da tutta Italia e appartenenti ad ambiti professionali differenti, decidono di fare, a nome di tutti gli altri fan sparsi per la penisola, al proprio beniamino, il cui fandom si conferma essere uno dei più attivi almeno tra i cantautori storici della nostra tradizione. "Oltre per Claudio, Oltre, per i fan": questo disco rappresenta per tutti loro, ancora oggi, un punto di riferimento che ha accompagnato e scandito diversi momenti della loro vita. In fondo, le canzoni, neanche queste, «possono mai cambiar la vita», ma strada facendo possono farci «andare avanti e dire che non è finita»
14,99

Diario musicale

Hildegard De Stefano

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo

anno edizione: 2021

pagine: 144

"La Scuola Civica, qualche anno prima di venire ammessa in Conservatorio. Piccola, ero venuta a prendere mia sorella con nostra madre. Un Maestro era entrato nella stanza e aveva appoggiato con cura sul pianoforte un violino rosso scuro, segnato in più punti. Lui e l'altro insegnante lo guardavano con devozione. Uno strumento francese vecchio più di due secoli. Un oggetto che guardavo con timore, simile a un fossile. I riccioli parevano ora la testa di un serpente, ora una lingua srotolata dalla gola di una creatura mostruosa, i piroli sembravano degli occhi ciechi. Poi il Maestro lo aveva imbracciato e aveva suonato due lunghe note. Il fossile sapeva cantare! Il suono ti apriva qualcosa nel petto, poco sotto il cuore. Mi chiedevo se fosse l'uomo capace di produrre quella meraviglia o il violino. Forse l'arco, che tracciava l'aria con quel gesto? Avrei compreso solo molti anni dopo. Lo strumento contiene il canto, le mani del musicista sanno liberarlo." (Hildegard De Stefano). Una violinista straordinaria, protagonista della serie di successo "La Compagnia del Cigno", si racconta in prima persona, un atto d'amore per la musica e per la sua capacità di cambiarci la vita.
13,00

Beethoven e il suo tempo

Carl Dahlhaus

Libro

editore: EDT

anno edizione: 2021

pagine: 296

Carl Dahlhaus combina magistralmente la lettura e l'interpretazione dei più importanti capolavori di Beethoven con le escursioni nell'estetica musicale dell'Ottocento, il secolo che portò al centro dell'indagine filosofica la riflessione sul bello e sull'arte. L'obiettivo che il grande musicologo si prefigge è la ricostruzione del "pensiero musicale" di Beethoven attraverso l'analisi delle opere e l'osservazione del contesto in cui sono nate, allontanandosi decisamente da quella prevalenza del biografico e dell'aneddotico che caratterizza da sempre gli studi dedicati a questo compositore. Completano il volume una ricca cronologia, che accosta l'opera beethoveniana ai maggiori eventi culturali dell'epoca e una bibliografia ragionata.
16,00

Sostakovi?

Franco Pulcini

Libro: Copertina morbida

editore: EDT

anno edizione: 2021

pagine: 304

Le vicende biografiche e il percorso artistico di Dmitrij Sostakovi? narrati sullo sfondo delle vicende politiche e culturali russe del periodo staliniano e di quello immediatamente successivo alla scomparsa del dittatore. Un libro che corregge molte delle leggende biografiche e delle interpretazioni inesatte introdotte dalle discusse memorie raccolte da Solomon Volkov. Nella seconda parte l'analisi delle opere dà finalmente conto in modo esaustivo di tutta la produzione del compositore sovietico, mentre un'ultima sezione, dedicata ai suoi scritti, porta per la prima volta in edizione italiana i testi che hanno accompagnato - soprattutto nella vita pubblica - la sua attività di articolista. Chiudono il volume il catalogo delle opere e la bibliografia.
16,00

La cura del canto. Dare voce alle proprie emozioni e vivere meglio grazie alla cantoterapia

Claudia Pastorino

Libro: Copertina morbida

editore: GRIBAUDO

anno edizione: 2021

pagine: 320

La cantoterapia è una disciplina riconosciuta da scienza e medicina a livello mondiale, che utilizza ai fini del benessere strumenti di guarigione accessibili a ognuno di noi, vale a dire La respirazione consapevole, l'attività canora, le risonanze, l'effetto vibratorio e la creatività vocale. Questo libro teorico-pratico contiene indicazioni ed esercizi che permettono a chiunque di mettere in pratica questi strumenti, ma è anche un affascinante racconto di come, nei secoli, la cantoterapia sia stata impiegata da uomini e donne di ogni tempo e luogo, spesso inconsapevolmente. Basti pensare alle slave song, ai canti di trincea, a quelli di lavoro o liturgici, veri e propri ausili dello spirito la cui efficacia è oggi confermata dalla medicina e dalle neuroscienze. Un libro pensato per chiunque voglia accrescere il proprio benessere, e insieme un viaggio pensato per scoprire o approfondire le immense, e spesso trascurate, potenzialità della voce e del canto.
16,90

Pinguini tattici nucleari. L'amore e le altre cose inventate dai comunisti

Antonello Lopizzo

Libro: Copertina morbida

editore: ARCANA

anno edizione: 2021

pagine: 256

I Pinguini Tattici Nucleari sono senza dubbio una delle realtà più promettenti della musica italiana. Partiti dalla provincia di Bergamo, hanno conquistato un posto da protagonisti nell'indie nostrano e, dopo la fortunata partecipazione al 70º Festival di Sanremo, anche nella musica pop nazionale. In questo libro scopriamo l'avventura di una band fresca e originale, dal nome stravagante ispirato a una birra artigianale dall'alta gradazione alcolica. Guidato dal frontman Riccardo Zanotti, il gruppo ha fin qui dimostrato con quattro album e mille concerti di saper fare ridere, piangere e riflettere attraverso testi e musiche mai banali. Ascoltando con attenzione quanto si nasconde dietro l'ironia delle loro canzoni, troveremo una visione del mondo matura e complessa, nonostante la giovane età dei musicisti. L'amore, la politica, l'attualità, il mondo della musica, qualunque tematica può trasformarsi in un gioco fatto di intrecci, battute e azzeccate citazioni dal cinema, dalla storia o dalle serie tv. Con il loro cantautorato moderno, i Pinguini rappresentano un esempio perfetto dell'evoluzione degli artisti indipendenti negli anni Duemila, attraverso il passaggio dalla "Gioventù Brucata" a una carriera adulta da vivere "Fuori dall'Hype".
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.