Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Musei e museologia

La Galleria nazionale d'arte antica di Trieste. Dipinti e disegni

La Galleria nazionale d'arte antica di Trieste. Dipinti e disegni

Libro

editore: Silvana

anno edizione: 2001

pagine: 136

30,00

Museums at the ecological turn

Libro

editore: Produzioni Nero

anno edizione: 2024

pagine: 232

18,00

Patrimonio, territorio, design. Progetti per la rete museale della Carnia

Libro: Libro in brossura

editore: Ronzani Editore

anno edizione: 2024

pagine: 174

Il volume presenta le attività di ricerca, didattica e progetto condotte a partire dal 2019 dall'Università Iuav di Venezia e dall'Università degli Studi di Ferrara, realizzate in collaborazione con la Comunità di Montagna della Carnia per la Rete museale della Carnia. Esito di queste attività è la proficua relazione tra università e territorio che, attraverso il design, si rivela fondamentale per la valorizzazione del patrimonio museale locale. Precedono l'esposizione dei progetti alcuni saggi a cura di docenti e ricercatori impegnati in attività di ricerca su exhibit e visual design, storia e critica degli allestimenti e interaction design applicato ai musei.
26,00
Le porte dell'arte. I musei come luoghi della cultura tra educazione basata negli spazi e costruzione della pace-Art doors. Museums as places of culture between place-based education and peace building

Le porte dell'arte. I musei come luoghi della cultura tra educazione basata negli spazi e costruzione della pace-Art doors. Museums as places of culture between place-based education and peace building

Gianmarco Pisa

Libro: Libro in brossura

editore: Ass. Multimage

anno edizione: 2024

pagine: 291

L’educazione basata negli spazi come strumento di elaborazione delle memorie pubbliche e di insospettabili possibilità di partecipazione. Le memorie collettive e i patrimoni culturali come risorse per una più matura consapevolezza sociale. I luoghi della cultura e, in particolare, i musei per la pace come vettori di inclusione e di democrazia, come spazi per la «pace positiva», pace con diritti umani e giustizia sociale.
18,00
Sguardi educativi sul museo contemporaneo

Sguardi educativi sul museo contemporaneo

Marco Peri

Libro: Libro in brossura

editore: StreetLib

anno edizione: 2024

Questo libro è dedicato a tutti coloro che sono impegnati nell'avventura educativa tra musei e persone, che sono chiamati a progettare attività educative, partecipative e trasformative nel museo contemporaneo, ma anche a tutte le persone curiose, interessate a conoscere nuovi approcci per educare con l'arte. L'intenzione è condividere alcune parole importanti per ispirare il loro lavoro, per supportare l'ideazione di nuove strategie e la realizzazione di nuovi progetti. I contenuti affrontati nel testo interessano diversi profili come ricercatori, artisti, museologi, curatori, educatori, comunicatori, manager culturali e tutti i professionisti del settore che hanno un interesse per i temi dell'educazione e della produzione culturale. Il museo è uno spazio ben determinato ma gli spunti e le prospettive di ricerca affrontati nel libro sono validi anche per tutti i paesaggi educativi del Patrimonio culturale e possono estendersi verso la scuola, l'ambiente e la cura delle città. È tempo di re-immaginare l'educazione e disegnare il futuro delle relazioni tra gli spazi culturali e le persone.
14,50
Musei (e) pubblici. Verso una rivoluzione inclusiva dei musei come spazi relazionali

Musei (e) pubblici. Verso una rivoluzione inclusiva dei musei come spazi relazionali

Miriam Mandosi, Silvia Pujia, Rossella Talotta

Libro: Libro in brossura

editore: Magonza

anno edizione: 2024

pagine: 48

«Lungi dall'esaurirsi unicamente nell'abbattimento di barriere fisiche, l'accessibilità museale è un tema complesso e articolato, e negli ultimi tempi molto dibattuto, volto a creare le condizioni ottimali per una fruizione ampliata e per il pieno godimento del patrimonio da parte di un pubblico eterogeneo… per questa seconda edizione sono stati ideati e proposti interventi educativi inclusivi che prevedessero il supporto di un mediatore LIS come strumento per garantire l'accessibilità museale e promuovere l'inclusione delle persone con disabilità uditiva. La Lingua dei Segni è molto più di un semplice mezzo di comunicazione che consente alle persone sorde di accedere all'informazione e ai contenuti comunicati attraverso il canale visivo; è una forma di espressione culturale, sociale e comunitaria che gioca un ruolo cruciale nella partecipazione attiva e inclusiva all'interno della società» (Silvia Pujia).
16,00
La bellezza nei Beni Culturali

La bellezza nei Beni Culturali

Rosario Rigano

Libro: Libro rilegato

editore: Autopubblicato

anno edizione: 2024

pagine: 224

Libro-manuale frutto di un progetto e piano di studi imperniato su preservazione, valorizzazione, promozione, visibilità, fruizione e gestione dei Beni Culturali mobili, artistici, architettonici, naturalistici e paesaggistici. Redatto secondo le indicazioni contenute nel Codice dei Beni Culturali, contiene, nella parte centrale, il piano di studi: arti, culture, talenti, mestieri e professioni dei Beni Culturali al quale è stato concesso Patrocinio da parte dell’Iccrom (Centro Internazionale di Studi per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali, g.c. dal Direttore Generale Dottore Archeologo Webber Ndoro.)
35,00
Musei possibili. Storia, sfide, sperimentazioni

Musei possibili. Storia, sfide, sperimentazioni

Libro: Libro in brossura

editore: Carocci

anno edizione: 2024

pagine: 232

Anche se a molti appaiono ancora come depositi immobili di un passato da ammirare e conservare per le generazioni future, i musei in realtà non sono mai stati entità statiche: la loro storia, infatti, ci racconta di costanti trasformazioni, al punto che risulta difficile dire con esattezza che cos'è un museo oggi. Lo stesso International Council of Museums ha dovuto più volte aggiornarne la definizione, estendendola sino a includere i domini dell'immateriale e dell'intangibile e allargandone i compiti dalla sola conservazione alla comunicazione e addirittura al diletto e al piacere. Fra tante incertezze, emerge con chiarezza che i nuovi, possibili musei devono essere pensati e costruiti per generare condivisione e senso di comunità. Devono produrre nuovi contenuti e l'utilizzo delle più avanzate tecnologie digitali non deve essere considerato una minaccia ma un ausilio per renderli maggiormente inclusivi senza far perdere densità all'esperienza estetica e storica. Il volume raccoglie le riflessioni di curatori, ricercatori, architetti e storici dell'arte che si sono confrontati con l'attualità del museo e con le questioni poste dai visitatori che oggi aspirano al ruolo di attori.
24,00
Museologia

Museologia

Adalgisa Lugli

Libro: Libro in brossura

editore: Jaca Book

anno edizione: 2024

pagine: 112

Occuparsi di museologia oggi significa prendere atto della capillare penetrazione della realtà e dell’immagine del museo nel mondo contemporaneo. Sia che lo si guardi con simpatia, sia che lo si consideri con vago disagio, il museo è molto di più che un luogo dove si conservano opere e oggetti. La prima metà del Novecento lo ha visto ferocemente avversato dalle avanguardie. Nella seconda, un complesso recupero di valori ne ha fatto una delle istituzioni centrali del mondo occidentale. Quanto più le città si assomigliano o sono diventate invivibili per chi le abita e per chi le percorre, tanto più il museo, cioè il passato di un luogo, ha assunto centralità nell’immaginario collettivo. In un mondo che crede di avere visto tutto, è rimasto paradossalmente come uno degli ultimi luoghi nei quali si va alla ricerca della meraviglia o del diverso. Un luogo di curiosità, tuttora, in cui si può trovare qualcosa che non è nel mondo di tutti i giorni.
10,00
La Specola. La singolare storia del Museo, dal divino Marchese all’ultimo uomo che parlava con i cannoni

La Specola. La singolare storia del Museo, dal divino Marchese all’ultimo uomo che parlava con i cannoni

Marco Vannini

Libro: Libro in brossura

editore: Pontecorboli Editore

anno edizione: 2024

pagine: 122

L’Imperial Regio Museo, noto a Firenze col nome di “Museo della Specola”, in virtù del torrino ottagonale che svetta alla sommità dell’edificio, fu l’effetto combinato di un granducato affascinato dalla scienza della seconda metà del ’700 e del desidero illuminista di “portare la scienza al popolo”. Nasce così, per la prima volta, un Museo che cerca di coprire l’intero mondo della scienza, con telescopi straordinari, macchine elettrostatiche, distillatori e termometri moderni, animali impagliati importati da tutto il mondo, modelli in cera di fiori e piante e soprattutto del corpo umano, intero e nelle sue parti. Un Museo che non si limita più ad essere una collezione di stranezze di proprietà del Regnante (il Granduca Pietro Leopoldo II Asburgo-Lorena, nel nostro caso), ma un Museo creato appositamente per istruire il pubblico di qualunque classe sociale. Il Museo della Specola, è stato nel tempo ammirato e visitato da letterati e scienziati di tutto il mondo oltre che il laboratorio e il deposito delle collezioni di alcuni tra i più noti zoologi e botanici italiani.
14,00
Il museo nel mondo contemporaneo. La teoria e la prassi

Il museo nel mondo contemporaneo. La teoria e la prassi

Maria Vittoria Marini Clarelli

Libro: Libro in brossura

editore: Carocci

anno edizione: 2024

pagine: 320

Il ruolo del museo nel mondo contemporaneo è in continua evoluzione e questo volume, in una nuova edizione, ne offre un esame sistematico e aggiornato, alla luce dei mutamenti più recenti e dell'ultima definizione adottata nel 2022 dal Consiglio internazionale dei musei (ICOM). Nell'analizzare il panorama internazionale, il libro considera sia il consolidarsi di tendenze già in atto, come la posizione sempre più centrale del pubblico e il ricorso alle nuove tecnologie in tutte le fasi della gestione museale, sia l'affermarsi nell'ultimo decennio di fenomeni che sembravano marginali, come la prevalenza fra i nuovi musei di quelli privati e la loro concentrazione soprattutto in Asia; il crescente favore dell'opinione pubblica per la restituzione di oggetti contesi da decenni; l'emergere di una linea decoloniale nella narrazione museale; l'applicazione di parametri più rigorosi di ecosostenibilità. Particolare attenzione è dedicata anche ai cambiamenti prodotti in Italia dalla riforma dei musei statali, avviata nel 2014 ma ancora in corso, e dall'istituzione del Sistema museale nazionale (SMN).
29,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.