Interesse locale, storia familiare, ricordi

Via Palmanova e gli antichi borghi di Rottole, Cimiano, Corte Regina e Gobba

Via Palmanova e gli antichi borghi di Rottole, Cimiano, Corte Regina e Gobba

Ferdinando Scala

Libro: Copertina morbida

editore: Graphot

anno edizione: 2022

Via Palmanova è molto più di una strada a scorrimento veloce da e per Milano. E ha una storia ben più lunga di quello che pensiamo: non è stata costruita negli anni '50, semmai è stata raddrizzata e ingrandita, ma esisteva già prima, quando nelle mappe del primo '900 era indicata come una semplice strada di campagna che partiva da piazza Sire Raul e si congiungeva all'antichissima via delle Rottole. Le tracce dei borghi antichi sono ancora lì a raccontarne la storia: Rottole e Corte Regina, Molino Nuovo e Cimiano vecchia, il più antico di tutti, da cui si accedeva all'antico sito del Parco Lambro, con le sue cascine, tra cui la Biblioteca, già villa di campagna del cardinale Federigo Borromeo. L'autore riscostruisce la vita di via Palmanova, la rende un asse virtuale da cui si diramano luoghi importanti per la città: dai borghi agricoli che la circondavano alle chiese e all'Ospedale San Raffaele, dal Parco Lambro al Centro sportivo Frassati, dal Quartiere Rizzoli alle Case Acli.
20,00
La città del leone. Brescia nell'età dei comuni e delle signorie

La città del leone. Brescia nell'età dei comuni e delle signorie

Matteo Ferrari

Libro: Copertina morbida

editore: Skira

anno edizione: 2022

pagine: 296

La storia della città di Brescia tra il XII e il XV secolo. A Brescia, come in altri centri urbani dell'Italia centro-settentrionale, i secoli XII-XV sono un periodo di vivace sperimentazione politica. I governi comunali, prima, e i regimi signorili, poi, contribuiscono a forgiare il volto della città attraverso la committenza di opere destinate soprattutto agli spazi pubblici e spesso cariche di messaggi politici. Comune e signoria partecipano inoltre alla creazione e affermazione di simboli e rituali che esprimono, allora come oggi, l'identità locale quali lo stemma comunale con il leone, che Carducci rese poi famoso associandolo all'eroismo della città martire delle Dieci Giornate (1849), oppure il culto civico di Faustino e Giovita, "nuovi" patroni di Brescia, e quello delle reliquie delle Sante Croci, che ancora oggi scandiscono il calendario delle feste cittadine. Attraverso una variegata selezione di documenti e opere, alcuni inediti, La città del leone propone un viaggio attraverso tre secoli di storia, soffermandosi sui grandi eventi e cantieri che hanno segnato la città, e sui suoi protagonisti, dagli uomini del Comune ai Visconti e al Malatesta. Un'occasione per affrontare lo studio, finalmente in modo organico e approfondito, delle istituzioni civiche bresciane, degli uomini che ne diressero l'azione, delle forme di governo e degli strumenti di comunicazione, ma soprattutto per diffondere i risultati di queste ricerche su questa ricca pagina della storia locale. Pubblicato a corredo dell'esposizione bresciana, il volume prende in esame un arco cronologico compreso tra la seconda metà del XII secolo, epoca nella quale compaiono le prime tracce delle istituzioni civiche comunali, e il 1426, anno della dedizione di Brescia alla Repubblica di Venezia.
32,00
Gorizia

Gorizia

Biagio Marin

Libro: Copertina morbida

editore: LEG Edizioni

anno edizione: 2022

pagine: 160

Quando, nel 1940, Biagio Marin pubblica la prima edizione di questo libro, Gorizia è già una delle città più rappresentative della sua geografia sentimentale. Luogo dell'anima e di rarefatte suggestioni, essa simboleggia anche il momento della sua prima formazione intellettuale e fa bene Elvio Guagnini nell'Introduzione a citare le parole con le quali lo scrittore-poeta dipinge, in una pagina memorabile, l'arrivo in città: "Il fracasso del treno era diventato un pieno d'orchestra, la gioia erompeva dal mio cuore nel ritmo della corsa. Entrai in città a piedi; il vespero, per me, si prolungava benigno. E non vidi brutture e rovine; solo l'altare azzurro dell'altipiano di Ternova, e sopra ad esso, immota, una nube festosa, inzuppata di toni violetti. L'ombra inondava le vie, un velo celeste attenuava la morte, ma io avevo l'anima piena di canto". Con occhio incantato Marin trasfigura liricamente i luoghi del territorio goriziano, gli incontri, le vite di persone umili, le biografie illustri di suoi compagni di studi (primo fra tutti Scipio Slataper) o di amici come Nino Paternolli e soprattutto la Grande Storia che aleggia sempre su Gorizia, segnandone un destino colmo di pathos. In questo modo il poeta gradese cesella un ritratto di Gorizia fatto di cultura, bellezza e, ancora, di Storia, che appare modernissimo e allo stesso tempo, nella prefigurazione di un tempo nel quale i confini cadranno, profetico.
18,00
Il mio albero genealogico

Il mio albero genealogico

AA.VV.

Libro: Copertina rigida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2022

pagine: 96

Un libro da completare per scoprire le radici della famiglia. Qual è la storia della tua famiglia? Chi erano i tuoi antenati e da dove vengono? Con questo libro è facile ricostruire la genealogia di famiglia. Una volta completato, il libro acquisterà un valore inestimabile per le future generazioni e sarà un tesoro ricco di memorie da condividere con figli e nipoti. Perfetto per principianti ed esperti di genealogia, "Il mio albero genealogico" consente di raccogliere in un unico luogo prezioso tutte le informazioni necessarie a ripercorrere il passato della propria dinastia. All'interno tante schede da compilare per completare il proprio albero genealogico: pagine da completare dedicate alle ricerche, schede singole per ogni familiare, pagine dedicate al tuo albero genealogico. Scopri la storia dei tuoi antenati!
5,90
Breve storia di Roma. Tutta la lunga storia dell'Urbe: da piccolo villaggio a Città Eterna

Breve storia di Roma. Tutta la lunga storia dell'Urbe: da piccolo villaggio a Città Eterna

Piero Santonastaso, Alessandra Spinelli

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2022

pagine: 320

Sono numerosi i nomi con cui conosciamo Roma ma il più iconico è Città Eterna. La sua storia è infatti antica e imponente. In circa trenta secoli l'Urbe è stata attraversata da cambiamenti politici, sociali e culturali che hanno lasciato segni e definito la Roma attuale. Accogliendo la non facile sfida di raccontare "in breve" ciò che è "eterno" per antonomasia, queste pagine ripercorrono in maniera puntuale e avvincente l'intero vissuto della città, dalle origini preistoriche alle guerre puniche, dall'incendio di Nerone al dominio dei papi, dai lanzichenecchi al fascismo, fino ad arrivare al giorno d'oggi. In questa sintesi ragionata, il passato e il presente di Roma costituiscono una crasi utile a capire quale potrebbe essere il futuro della città. È un viaggio che passa tra l'evoluzione urbanistica e artistica dell'Urbe, che descrive la sua popolazione e i personaggi più importanti delle varie epoche: un libro indispensabile per assaporare Roma e comprendere le cicatrici che l'hanno resa indimenticabile. Roma. Urbe. Città Eterna. Un avvincente sguardo sulla città che non smette mai di stupire. Tra gli argomenti trattati: Romolo, Remo e le altre leggende Roma e le sue forme di governo: dalla monarchia alla repubblica all'assolutismo imperiale; Lotta di classe nell'antica Roma; Mare nostrum; Saeculum obscurum: Il secolo buio del papato; Lanzichenecchi e altre disgrazie; Roma contemporanea: Cronache del terzo millennio.
14,90
Breve storia di Catania. Dagli insediamenti preistorici fino ai giorni nostri: il racconto di millenni di storia all'ombra dell'Etna

Breve storia di Catania. Dagli insediamenti preistorici fino ai giorni nostri: il racconto di millenni di storia all'ombra dell'Etna

Sebastiano Ambra

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2022

pagine: 224

La storia della città di Catania è legata a doppio filo al mito e alla leggenda. Durante i lunghi secoli di dominazione straniera che ha subito - di volta in volta spagnola, francese, sveva, ostrogota, saracena -, una cosa è rimasta costante nel tempo: il suo attaccamento alle proprie tradizioni, nate e sviluppatesi all'ombra minacciosa, ma familiare, dell'Etna. Sebastiano Ambra delinea in questo libro una cronistoria della città siciliana, dalle origini risalenti a migliaia di anni prima di Cristo ai giorni nostri. Un racconto fatto di invasioni e ribellioni, di religione e folklore, di arte e di cultura. Dalla dominazione romana a quella saracena, dai Vespri siciliani ai Borboni, passando per bizantini e normanni fino ad arrivare alle guerre mondiali e oltre: una storia affascinante e avvincente, da leggere come un romanzo. Un lungo e appassionante racconto tra storia e leggenda. La vita affascinante e irrequieta della città ai piedi del vulcano. Tra gli argomenti trattati: Agata, la Santuzza, Barbari prima, bizantini poi, Eliodoro, mago. Quasi vescovo, Li turchi, I Borboni, la medaglia e "la cannunera", L'altra Milano tra San Berillo e il mare, La primavera catanese.
14,90
La Ferrara mai raccontata. Dagli Estensi a oggi

La Ferrara mai raccontata. Dagli Estensi a oggi

Francesco Scafuri

Libro: Copertina morbida

editore: Faust Edizioni

anno edizione: 2022

pagine: 198

Sangue sulle mura: dal fantasma del duca al delitto del vampiro. Streghe e inquisitori: abiura, tortura, pubblico ludibrio. Morti apparenti: un professore, un artista e una monaca. Ercole I d'Este: tutte le ombre di un sovrano illuminato. L'omicidio di Camilla Veronesi: la Ferrara del Seicento si tinge di 'noir'. Sesso e morte: giallo al bordello. Lo chiamavano Parlaschietto: un pluriomicida a Francolino, Domenico Pelucchi. Marfisa d'Este: le vere vittime della palazzina. Sant'Antonio da Padova: due miracoli ferraresi. Buonmercato: la strana storia di un chierico venerato come santo. L'autore racconta vicende poco note o inedite, realmente accadute e leggendarie, dal Medioevo al Novecento e con richiami all'attualità. Santi e assassini, fantasmi e streghe, passioni fatali, miracoli e prodigi, il "mostro di Ferrara" e altri fatti di sangue: questi sono gli argomenti sviluppati, in tono divulgativo e con uno stile coinvolgente, nei dieci capitoli del volume soprattutto grazie alla ricca bibliografia, ai documenti d'archivio e a un ricco corredo fotografico.
15,90
La nuova castella. Rivista liventina di cultura. Ottobre

La nuova castella. Rivista liventina di cultura. Ottobre

Libro: Copertina morbida

editore: Marcianum Press

anno edizione: 2022

pagine: 144

Si può produrre cultura locale senza produrre "localismo"; è questo il compito che da tempo si è dato la Rivista di cultura liventina "La Nuova Castella". Dopo alcuni anni di attività un po' in secondo piano, "La Nuova Castella" sceglie ora di darsi un nuovo respiro relazionandosi con Marcianum Press - Edizioni Studium, ritenendo che anche i suoi contenuti culturali, collegati ad un territorio tra Veneto e Friuli tra i più dinamici del nostro Paese, possano affermarsi meglio. La pubblicazione è un organismo dell'Associazione dedicata alla grande figura del cardinale Gerolamo Aleandro, che seppe non perdere il sentimento di appartenenza con la natia Motta di Livenza, pur affermandosi come intellettuale rinascimentale presente nel circolo di Erasmo da Rotterdam, Manuzio, Bembo, Raffaello e come esponente di primo piano della Chiesa di Leone X. Il presente numero è monograficamente dedicato a San Nicolò, la cui corretta conoscenza costituisce un modo efficace per discutere di Oriente/Occidente, della dottrina centrale del cristianesimo, del sistema storico dei simboli nel territorio liventino, della civiltà veneziana dall'anno Mille in poi.
18,00
Il Friuli a un bivio. Indagine alla ricerca dell'anima dispersa della piccola patria

Il Friuli a un bivio. Indagine alla ricerca dell'anima dispersa della piccola patria

Enzo Martines

Libro: Copertina morbida

editore: Kappa Vu

anno edizione: 2022

Partire dall'epopea friulana della Ricostruzione, per indagare la nostra capacità di affrontare le sfide dell'attuale periodo storico. Questo il percorso qui proposto. I fattori di crisi del Friuli di oggi sono certificati: spopolamento, invecchiamento, abbandono da parte dei giovani del nostro territorio. A partire dagli anni Novanta si è assistito a un passaggio epocale dal passato ideale - da una storia profonda - a una fase storica che rischia di spazzare via ogni riferimento culturale originale del Friuli. Chi siamo stati e cosa siamo diventati? è la domanda necessaria per comprendere il nostro oggi. L'archetipo friulano indagato e studiato dal giovane Pasolini, fino alle considerazioni illuminanti di don Gilberto Pressacco, come può essere riferimento originale per affrontare il futuro? Come, lingua e cultura di provenienza, possono essere ancora leve utili? Domande aperte che trovano alla fine filoni di risposta, sintesi di un dialogo appassionato con alcune voci autorevoli del Friuli contemporaneo. Un lavoro corale che propone una visione preoccupata, ma capace di proposte.
17,00
Gli antichi popoli della Sardegna. Dalle popolazioni prenuragiche ai temibili guerrieri Shardana: la storia dei primi dominatori dell'isola più misteriosa del Mediterraneo

Gli antichi popoli della Sardegna. Dalle popolazioni prenuragiche ai temibili guerrieri Shardana: la storia dei primi dominatori dell'isola più misteriosa del Mediterraneo

Pierluigi Serra

Libro: Copertina morbida

editore: Newton Compton Editori

anno edizione: 2022

pagine: 288

La Sardegna è senza dubbio l'isola più misteriosa del Mediterraneo. Abitata da tempo immemore, è stata patria di commercianti intraprendenti e di guerrieri formidabili, la cui cultura rimane però ancora avvolta da un fitto alone di incertezza. Esistono numerose testimonianze storiografiche e artistiche che parlano degli antichi abitanti della Sardegna, tra i quali spiccano i temibili Shardana, i guerrieri del mare che impressionarono l'antico Egitto al punto da spingere il faraone Ramsete II a volerli nella sua guardia personale. Ma quali erano i loro costumi? E chi venne prima di loro? Pierluigi Serra ripercorre le tappe della civiltà umana in Sardegna, dalle popolazioni prenuragiche alla colonizzazione romana, tra domus de janas e pozzi sacri, in cerca di quei popoli che la Storia sembra voler nascondere, ma di cui la leggenda ci ha portato il ricordo. Un viaggio appassionante attraverso le epoche, alla ricerca di una civiltà perduta. Tra gli argomenti trattati: Mont'e Prama, il luogo degli eroi; Sardegna ed Egitto: un legame antico; Il mito di Sisara; L'incubazione rituale; Il popolo dei costruttori; Una risata tutta sarda.
14,90
Lo stemma di Brescia. Storia, dubbi ed inesattezze

Lo stemma di Brescia. Storia, dubbi ed inesattezze

Giuseppe Nova, Enrico Stefani

Libro: Copertina morbida

editore: Fondazione Civiltà Bresciana

anno edizione: 2022

pagine: 101

15,00
Storia e storie degli antichi borghi milanesi

Storia e storie degli antichi borghi milanesi

Edo Bricchetti

Libro: Copertina morbida

editore: Meravigli

anno edizione: 2022

pagine: 192

In vista del Centenario Antichi Comuni Milanesi (1923-2023) e del 150° anniversario dell'aggregazione a Milano del Comune dei Corpi Santi (1873), un volume corale: il racconto delle vicende che hanno portato alla "Grande Milano", ripercorrendo la millenaria storia degli Antichi Comuni attorno alla città: Affori; Baggio; Chiaravalle; Crescenzago; Gorla; Greco; Lambrate; Musocco; Niguarda; Precotto; Trenno; Vigentino. Con contributi di: Mario Arosio, Raffaele Bagnoli, Adriano Bernareggi, Cesare Cantù, Maurizio Cucchi, Milo De Angelis, Valentino De Carlo, Giovanna Maria Fagnani, Luigi Barnaba Frigoli, GAAm (Gruppo Archeologico Ambrosiano), Rosalina Galbiati, Vivian Lamarque, Alberto Mauri, Sandro Medei, Ambrogio Melzi, Erminio Metti, Achille Rastelli, signora Rebecca, Emanuele Rodriquez, Maria L. Rumi, Ferdinando Scala, Ambrogio Vigotti. Postfazione di Walter Cherubini, portavoce Consulta Periferie.
19,00