Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Guerra e difesa

L'uomo che fissa le capre

Jon Ronson

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2009

pagine: 266

Un gregge di capre è chiuso in un centro di comando delle forze speciali americane, le truppe le fissano cercando di stordirle con gli occhi. Soldati americani cantano al nemico canzoncine per bambini. Il direttore dei servizi segreti militari statunitensi si lancia contro un muro convinto di poterlo attraversare, e si spacca il naso. Jon Ronson ricostruisce la storia vera delle incredibili attività tuttora praticate dalla Sicurezza Interna americana, svelando gli aspetti più sconcertanti del conflitto made in Usa in un libro tanto esilarante quanto agghiacciante. Dopo la traumatica esperienza in Vietnam, il colonello Jim Channon propose al Pentagono di rivoluzionare l'esercito americano attraverso il suo Manuale del Primo Battaglione Terra: un testo new age che sostituiva i classici strumenti bellici di distruzione e morte con espedienti piú etici. Musiche ambient per placare gli animi del nemico, agnellini per sciogliergli il cuore, schiuma appiccicosa immobilizzante, strumenti divinatori, manipolazione psichica. Gli uomini di Channon erano certi di poter attraversare i muri o di uccidere con la sola forza dello sguardo. E facevano sul serio. Tanto che le loro tecniche sono state impiegate dopo l'11 settembre nella guerra al Terrore. Un reportage documentato e, al tempo stesso, comico sull'esercito e l'intelligence americani.
16,00 15,20

La guerra da 3000 miliardi di dollari

Joseph E. Stiglitz, Linda J. Bilmes

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2009

pagine: 279

L'Iraq ha rappresentato per l'America il conflitto più costoso dopo la fine della Seconda guerra mondiale. Se le stime della vigilia parlavano di circa cinquanta miliardi di dollari, gli Stati Uniti hanno già speso mille miliardi di dollari e altre centinaia di miliardi attendono ancora di essere pagati. Diversamente da quanto accadeva con le guerre del passato, quando le tasse venivano alzate per finanziare l'aumento della spesa pubblica, l'amministrazione Bush ha ridotto le tasse contestualmente alla scelta di andare in guerra. Con il risultato di aumentare esponenzialmente il già enorme debito pubblico degli Stati Uniti. Joseph Stiglitz e Linda Bilmes fanno finalmente luce su tutti i costi occulti della guerra e sulle conseguenze economiche e sociali di una scelta sbagliata. Guardando anche alle prospettive per il futuro, con una nuova amministrazione statunitense che ha già cambiato passo in Iraq e nel mondo.
19,00 18,05

Soldati

Fabio Mini

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2008

pagine: 125

L'apparato di 186.668 soldati delle forze armate italiane non serve più alla difesa della patria. Non c'è un solo soldato a guardare le frontiere e non si sa neppure da chi venga la vera minaccia. Il problema della sicurezza è planetario, per affrontarlo dovremmo integrare le forze almeno in Europa e avere una nostra politica. Lo stesso senso della guerra è cambiato. Si combatte per i cicli produttivi: in tutto il globo e senza fine. Gli eserciti ne escono trasformati. Ai soldati di leva si affiancano i professionisti, ai militari i civili: mercenari o contractors. Un testimone d'eccezione, interno alla macchina militare, ci restituisce il quadro mutato dei nuovi professionisti della sicurezza: che quando cadono commuovono, al più spaventano, quasi sempre appaiono impotenti. Fabio Mini è stato Capo di Stato maggiore del Comando Nato delle forze alleate Sud Europa e al vertice della Kfor in Kosovo.
9,00 8,55

Kai Bandera. Una banda irregolare. Etiopia 1936-1941

Ettore Formento

Libro: Libro in brossura

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2024

pagine: 312

Etiopia 1937: a un anno dalla proclamazione dell’impero gli italiani controllano solo Addis Abeba e pochi centri. Spadroneggiano ribelli e predoni, è tempo di massacri e saccheggi. I soldati «nazionali» partono e il controllo del territorio è affidato a bande di irregolari etiopi, ognuna al comando di un italiano. Ettore Formento ha venticinque anni: un ufficiale ragazzo, solo in un Paese immenso. Gli affidano la «Kai Bandera», cinquecento guerrieri raccolti dietro una semplice insegna: la loro rossa (Kai) bandiera (Bandera). Deve diventare etiope tra etiopi. Agire da eroe è l’unico modo per farsi seguire; ci riuscirà così bene da meritarsi questo complimento: «Tu morto, tutta Bandera morta». Per due anni conduce la banda attraverso altipiani maledetti, fiumi incantati, distese aride e selve oscure: terre di splendide donne e sanguinari combattenti capaci però di pietà cavalleresca; sono drammi e risate, amori e tradimenti. Crolla l’Africa Orientale Italiana e quelli della «Kai Bandera» sono fra gli ultimi a cedere.
18,00

I Tiger delle waffen-SS in azione. Dai diari di guerra dei carristi delle Waffen-SS Ernst Streng e Heinz Trautmann. Russia 1943-Normandia 1944-Germania 1945

Wilhelm Fey

Libro: Libro in brossura

editore: ITALIA Storica Edizioni

anno edizione: 2024

pagine: 302

Queste pagine sono la testimonianza diretta di un giovanissimo equipaggio di un Tiger in tutti i punti più cruciali dei vari teatri di guerra da est a ovest nel 1943-1945, terminante nella zona dei drammatici scontri della disfatta finale intorno a Berlino. Troviamo questi stessi carristi negli attacchi fulminei contro Charkov e Bielgorod nel 1943 e nei combattimenti difensivi tra Kiev e Zhitomir dell'inverno 1943-1944; viviamo con loro l’assalto massiccio delle truppe Alleate sbarcate in Normandia e i contrattacchi dei Panzer e Grenadiere sotto la martellante supremazia numerica, aerea e d’artiglieria nemica; li ritroviamo infine nelle disperate azioni per aprire un varco alla 9ª Armata attraverso le masse dell’Esercito russo tra l'Oder e l'Elba nel 1945.
29,00
Art. 580. Divise dimenticate

Art. 580. Divise dimenticate

Claudio Pirillo

Libro: Libro in brossura

editore: Nuova Prhomos

anno edizione: 2024

pagine: 326

Le Amministrazioni militari o di Polizia si reggono essenzialmente sul principio "dell'ordine militare", che non si discute. Alla luce di quanto accade e descriviamo, è arrivato il momento di rivedere tale principio: l'ordine militare si deve discutere, specie quando promana dall'illogicità e dall'esercizio di un potere maniacale; l'intera organizzazione militare, l'intero sistema deve essere discusso e ridisegnato. La stessa sanità militare (Concetto di salute e organizzazione sanitaria per i militari) deve essere trasferita al Ministero della Salute e i Medici, gli Psicologi per i Militari, devono essere professionisti civili, inseriti nelle ASL-USSL-ASP, o professionisti privati, ancorché esperti del mondo del lavoro militare e della codicistica militare. Solo così i lavoratori militari potranno ottenere un trattamento sanitario oggettivo e neutro, non soggetto ad alcuna gerarchia. Spesso, troppo spesso, i Medici e Psicologi militari svolgono il loro compito da Ufficiali e non da professionisti della salute. La presenza degli Sportelli d'ascolto psicologico nelle Caserme, nelle Questure e nei Commissariati Distrettuali - gestito da professionisti delle ASP o privati convenzionati, dovrebbe essere un fatto normale; come normali dovrebbero essere i controlli medico-psicologici per tutto il personale operante nelle Caserme e nei Commissariati almeno una volta all'anno (periodo da ridursi a sei mesi, per i membri dei reparti ad altissima specializzazione). Innovare il codice di procedura penale, con la previsione di un art. 11-ter recante il divieto alla PG di condurre indagini sui propri membri, cioè la disposizione che a indagare su un reato commesso o subito da un Ufficiale o Agente di PG, sia una forza di polizia terza (con conseguente applicazione, raggiunta la certezza di colpevolezza dell'indagato nelle fasi processuali, delle pene previste dal CP e dal CPMP). Applicazione dell'interdizione dai pubblici Uffici per i Militari che commettano reati per i quali è prevista una pena superiore ai quattro anni. Istituire una Commissione di Valutazione, specifica, per il rischio suicidio (come novella del Dlgs 81/2008) da costituire in ogni Ufficio di Polizia e in ogni Caserma. Irrogazione delle giuste sanzioni, per quei Superiori riconosciuti colpevoli delle violazioni dell'art. 725 del DPR 90/2010, nnr. 2, lett. e-f-g (in particolare); degli artt. 195 e 196 CPMP; degli artt. 572, 594, 595, 323 CP. Sono gli elementi minimi per andare verso un nuovo modello di organizzazione militare; sono gli elementi minimi sui quali costruire la prevenzione del burn out e del suicidio: Porre fine alle prevaricazioni, agli abusi, abbattendo il muro di gomma dei silenzi, delle coperture, delle menzogne di Stato sul suicidio dei lavoratori militari.
30,00
Esercito italiano: motti delle armi, corpi e specialità

Esercito italiano: motti delle armi, corpi e specialità

Andrea Gavagnin

Libro

editore: Youcanprint

anno edizione: 2024

pagine: 116

Un quaderno di determinazione e disciplina. Questa pubblicazione è un tributo a tutti coloro che ogni giorno ci proteggono, un luogo in cui puoi trovare e condividere la forza, il coraggio e la lealtà che ispirano chiunque indossi l'uniforme. Con questo quaderno potrai prendere appunti con al tuo fianco più di 100 motti delle Armi, Corpi e Specialità che attualmente compongono l’Esercito Italiano. Queste parole incanalano l'ardore e la dedizione che caratterizzano il loro personale fornendo un'ispirazione senza pari per coloro che cercano di affrontare sfide, superare ostacoli e raggiungere i propri obiettivi. Utilizza questo quaderno per prendere appunti, scrivere obiettivi o semplicemente per trovare la forza e la disciplina necessarie per affrontare la vita quotidiana con determinazione. Che tu sia un veterano, un appassionato di storia militare o semplicemente in cerca di una fonte di ispirazione unica, questo quaderno è il tuo alleato per mantenere viva la forza nelle tue sfide personali.
12,90
Armi chimiche. Una breve introduzione

Armi chimiche. Una breve introduzione

Matteo Iafrate

Libro: Libro in brossura

editore: Sandit Libri

anno edizione: 2024

pagine: 88

L'intento di "Armi chimiche. Una breve introduzione" è quello di fornire al lettore una visione globale sul tema delle armi chimiche, trattando alcuni degli aggressivi chimici più rappresentativi. Conoscenze di chimica di base aiutano la comprensione del testo.
10,90
Concorso allievi marescialli. Aeronautica militare. Manuale per la preparazione completa a tutte le fasi di selezione

Concorso allievi marescialli. Aeronautica militare. Manuale per la preparazione completa a tutte le fasi di selezione

Libro: Prodotto composito per la vendita al dettaglio

editore: Edises professioni & concorsi

anno edizione: 2024

pagine: 804

Manuale per la preparazione al concorso pubblico per l'ammissione al corso biennale di Allievi Marescialli dell'Aeronautica Militare. Il testo è articolato in parti. Parte I: Diventare Maresciallo dell'Aeronautica Militare. La figura del Maresciallo dell'Aeronautica Militare: ruoli, compiti, prospettive di carriera; come si svolge il concorso. Parte II: La prova scritta logico-culturale. Programma della prova scritta logico-culturale, come previsto dal bando di concorso: Logica deduttiva, Lingua italiana, Lingua inglese, Matematica (aritmetica, algebra e geometria), Cittadinanza e Costituzione, Storia, Geografia. Parte III: Accertamento dell'idoneità psico-fisica. La procedura di accertamento dei requisiti; i test attitudinali, della personalità e il colloquio.
36,00
The gateway program. The secret CIA program about conscience and reality

The gateway program. The secret CIA program about conscience and reality

Libro: Libro in brossura

editore: StreetLib

anno edizione: 2024

12,99
Laboratorio Palestina. Come Israele esporta la tecnologia dell'occupazione in tutto il mondo

Laboratorio Palestina. Come Israele esporta la tecnologia dell'occupazione in tutto il mondo

Antony Loewenstein

Libro: Libro in brossura

editore: Fazi

anno edizione: 2024

pagine: 336

Il complesso militare-industriale di Israele utilizza i Territori Occupati palestinesi come banco di prova per le armi e le tecnologie di sorveglianza che esporta in tutto il mondo. Per oltre cinquant’anni, infatti, l’occupazione illegale della Cisgiordania e della Striscia di Gaza ha fornito allo Stato israeliano un’esperienza formidabile nel controllo di una popolazione “nemica”, i palestinesi. In questo libro il giornalista d’inchiesta Antony Loewenstein indaga per la prima volta questa inquietante realtà, mostrando come la Palestina sia diventata il laboratorio perfetto per l’industria israeliana della difesa e della sorveglianza, e come le tattiche israeliane di occupazione siano sempre più il modello per le nazioni che vogliono colpire le minoranze non gradite. Dalle tecniche di polizia alle munizioni letali, dal software di spionaggio Pegasus ai droni utilizzati dall’Unione Europea per monitorare i migranti nel Mediterraneo, Israele è oggi un leader mondiale nei dispositivi militari e di intelligence che alimentano i conflitti più violenti del pianeta. Nel libro, grazie a documenti inediti, Loewenstein denuncia anche il sostegno israeliano ad alcuni dei regimi più spietati degli ultimi settant’anni, tra cui il Sudafrica dell’apartheid, il Cile di Pinochet, la Romania di Ceaușescu, l’Indonesia di Suharto e il Ruanda prima e durante il genocidio del 1994. Laboratorio Palestina – vincitore del Walkley Book Award per il miglior libro del 2023, il più prestigioso riconoscimento giornalistico in Australia – è una magistrale opera di giornalismo investigativo che fa luce sulle responsabilità di Israele nella violazione dei diritti umani nel mondo. Prefazione di Moni Ovadia.
20,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.