Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Geografia

L'atlante del mondo invisibile. Mappe e grafici per guardare il mondo da una nuova prospettiva

L'atlante del mondo invisibile. Mappe e grafici per guardare il mondo da una nuova prospettiva

James Cheshire, Oliver Uberti

Libro: Libro rilegato

editore: Mondadori

anno edizione: 2023

pagine: 218

La realtà poggia su un mondo invisibile di informazioni, alimentato da quasi tutte le azioni che compiamo: sebbene nascoste, le tracce di questo processo sono ovunque intorno a noi. Trasformando una sconfinata serie di dati in mappe e rappresentazioni visive di grande ricchezza, il geografo James Cheshire e il designer Oliver Uberti esplorano questa dimensione latente della società umana per raccontarci il mondo contemporaneo. Con un approccio gioiosamente curioso, indagano sui livelli di felicità a livello globale, rintracciano i cavi sottomarini e le torri cellulari che ci collegano, riscoprono vecchie rotte e flussi migratori, esaminano le cicatrici nascoste della geopolitica e spiegano come il riscaldamento del pianeta influisca su tutto, dagli uragani allo 'hajj'. Attraverso un succedersi di rivelazioni inattese e immagini raffinate, "L'atlante del mondo invisibile" ci invita a scoprire i segreti del mondo in cui viviamo e che piano piano si svela sotto i nostri occhi.
28,00
La palude

La palude

Annie Proulx

Libro: Libro in brossura

editore: Aboca Edizioni

anno edizione: 2023

pagine: 272

Annie Proulx è nata nel 1935 nel Connecticut in una famiglia di naturalisti dilettanti che nutrivano “un’intima devozione verso i silenziosi boschi coperti di muschio ed erano sempre elettrizzati quando vedevano i falchi selvatici sfrecciare verso nord nella loro migrazione primaverile”. Ancorata a quel tempo infantile, in cui era normale addormentarsi sotto agli alberi guardando la luce del sole filtrare tra le foglie, Proulx ha voluto testimoniare il proprio senso di appartenenza al mondo naturale con uno scritto di straordinaria sintesi scientifica e altissimo valore letterario dedicato allo studio delle zone umide, terreni di fondamentale importanza nella salvaguardia dell’intero ecosistema, capaci di trattenere i gas serra e di rallentare il processo dei cambiamenti climatici. Le paludi, gli acquitrini e quelle speciali zone umide che formano la torba sono indispensabili per la sopravvivenza del pianeta e Proulx documenta il modo in cui gli esseri umani nei secoli hanno interagito con queste terre, denunciando la loro sistematica distruzione. In un viaggio sorprendente attraverso le Hudson Bay Lowlands del Canada, le Paludi del Vasjugan in Russia, le foreste torbiere in Indonesia (che gli industriali disboscano, bruciano e arano per ottenere piantagioni di olio di palma), Proulx evoca un paesaggio che nel tempo è andato progressivamente sgretolandosi – acquitrini dove brulicavano anguille e storioni, castori e lontre, falchi pescatori e gru – condividendo un sentimento di tristezza e la consapevolezza, e il monito insieme, che il destino di queste terre interesserà tutti.
20,00
Geografia, nuove tecnologie e turismo

Geografia, nuove tecnologie e turismo

Monica Morazzoni, Giovanna Giulia Zavettieri

Libro: Libro in brossura

editore: Carocci

anno edizione: 2023

pagine: 244

Come e quanto le tecnologie sono utili alle scienze geografiche? In che modo le nuove tecnologie, tra opportunità e criticità, contribuiscono a sorreggere la cultura e il turismo, adeguando le necessità e le preferenze degli individui alle ricchezze, ma anche alle limitazioni, dei territori? Il volume, inserendosi nell'attuale dibattito riguardante l'impatto delle nuove tecnologie sull'ambito turistico-culturale, risponde a questi interrogativi mettendo in luce come ogni forma di innovazione inneschi meccanismi in grado di produrre reti e nuove pratiche tra spazi fisici e virtuali. In considerazione della complessità del fenomeno, le autrici indagano i processi di costituzione e trasformazione di spazi turistici, turistico-culturali e digitali; e analizzano l'eterogeneità delle tecnologie con uno sguardo attento al loro impatto, alla loro capacità di plasmare le spazialità e di ridefinire pratiche e sistemi socio-territoriali. Le nuove tecnologie si inseriscono in modo pervasivo nei territori del nostro vissuto; spetta a ciascuno di noi capire il senso dell'innovazione tecnologica e gestire l'accelerazione dei tempi e la quantità e la qualità delle informazioni. Geografia, tecnologia e turismo possono integrarsi, ma è necessario acquisire conoscenza e consapevolezza dei percorsi da intraprendere.
27,00
La geografia e l'organizzazione del territorio nell'antropocene

La geografia e l'organizzazione del territorio nell'antropocene

Giuseppe Bettoni

Libro

editore: UTET Università

anno edizione: 2023

pagine: 256

Antropocene, un’era geologica di cui si parla moltissimo. Ci viviamo? Cosa comporta? La Geologia che diventa materia di politica. Mai rappresentanti politici avevano parlato così tanto e tecnicamente di gas, effetto serra e particelle di ogni genere. Il cambiamento climatico è collegato all’Antropocene? Ma soprattutto, cosa hanno a che vedere la Geografia e la Geopolitica con un’era geologica? I tempi più lunghi della storia influenzano oggi i tempi brevissimi di crisi, come l’invasione dell’Ucraina, le tensioni tra Cina e USA intorno a Taiwan, la crisi nell’Africa mediana tra Repubblica Democratica del Congo e Rwanda o, ancora, i colpi di stato in Mali e Burkina Faso (per citarne due). Tuttavia, l’Antropocene ci obbliga a parlare anche di riforme costituzionali: come popolazione, quali diritti abbiamo sull’ambiente? Quali sono le scelte politiche alla luce del concetto di «sostenibilità» come è stato falsamente inteso negli anni ’90? Questo libro trova il filo conduttore che attraversa tutte queste situazioni, dimostrando che tutti gli elementi sono collegati tra loro e che non possiamo pensare di risolverne uno lasciando però del tutto irrisolti gli altri, altrimenti non se ne risolve nessuno e la Terra ce lo ricorda.
19,00
Geografia umana. Un approccio visuale

Geografia umana. Un approccio visuale

Alyson L. Greiner, Giuseppe Dematteis, Carla Lanza

Libro: Libro in brossura

editore: UTET Università

anno edizione: 2023

pagine: 724

Oramai alla sua quarta edizione italiana, questo libro si conferma un testo fondamentale per i corsi di geografia umana. Il suo approccio innovativo e funzionale si distingue per: contenuti che riflettono i più recenti sviluppi del dibattito geografico; descrizione di approcci geografici ed elementi teorici in relazione a esempi concreti; eccellente apparato cartografico; statistiche accurate e aggiornate. Il manuale offre un percorso visivo per introdurre alla ricchezza del discorso geografico, esplorandone i diversi approcci, le prospettive, le tecniche e gli strumenti. Il testo fornisce conoscenze geografiche e analitiche che incoraggiano il pensiero critico, la creatività e la capacità di prendere decisioni, analizzare problemi e valutare soluzioni. Nasce in collaborazione con Fondazione LIA, che si occupa di libri digitali accessibili, e Canalescuola, che lavora sulla didattica per persone con disturbi specifici dell’apprendimento. A corredo del testo, sono presenti accorgimenti che agevolano lo studio: indici testuali, obiettivi di apprendimento, scelte di contrasto colore che aiutano la lettura, inserimenti grafici utili e mappe concettuali online atte ad acquisire i contenuti e a sostenere un metodo di studio. La versione digitale del manuale è accessibile anche per le persone con disabilità visiva e comprende i testi alternativi relativi a tutte le immagini e i grafici presenti nel testo.
45,00
Weltnaturerbe Dolomiten-Dolomiti, patrimonio naturale dell'umanità-World natural heritage Dolomites. Calendario 2024

Weltnaturerbe Dolomiten-Dolomiti, patrimonio naturale dell'umanità-World natural heritage Dolomites. Calendario 2024

Prodotto: Calendario

editore: Athesia

anno edizione: 2023

pagine: 14

Copertina; 12 fogli mensili; foglio riassuntivo; rilegatura a spirale; cellofanatura singola; lunario a 4 lingue.
11,00
Cose spiegate bene. La Terra è rotonda

Cose spiegate bene. La Terra è rotonda

Libro: Libro in brossura

editore: Iperborea

anno edizione: 2023

pagine: 272

"La Terra è rotonda" è il quinto numero di Cose spiegate bene, la rivista di carta del Post realizzata in collaborazione con Iperborea. «La Terra sopravviverà», diciamo spesso nelle preoccupazioni sul riscaldamento globale: sono gli esseri viventi e le loro vite come le conosciamo a essere in pericolo. Ma il rapporto tra noi umani e la Terra che abitiamo cambia continuamente anche in quello che ne conosciamo: nelle nostre scuole si insegna meno geografia, Google Maps ha cambiato il nostro rapporto con lo spazio e i movimenti, la geopolitica è diventata di nuovo un tema di discussione, per tragiche ragioni. Ci sono un sacco di cose da conoscere e capire sul pianeta e su quello che ne abbiamo fatto: importanti, affascinanti, utili, spesso tutte e tre le cose assieme. Cosa sta cambiando nelle rotte navali? Quanto dura una stagione? Come si costruiscono le metropolitane? Dov'è il confine fra Terra e Spazio? Qual è la capitale della Bolivia? Che ore sono, davvero? La geografia è presente nella vita quotidiana di tutti e «saper stare al mondo» significa innanzitutto conoscere gli spazi vicini e distanti e come influiscono sulle nostre vite, da quando ci svegliamo la mattina a quando raggiungiamo un luogo lontano, magari «agli antipodi». Già, e cosa c'è agli antipodi? Con testi di Stefano Boeri, Marta Ciccolari Micaldi, Elena Dell'Agnese, Francesca Mannocchi e della redazione del Post.
19,00
Geografia del turismo urbano

Geografia del turismo urbano

Arturo Di Bella

Libro: Libro in brossura

editore: Laterza

anno edizione: 2022

pagine: 216

Oltre che un fenomeno in costante crescita e in continuo cambiamento, il turismo urbano rappresenta un campo di studi multidisciplinare che negli ultimi tempi è divenuto sempre più globale, variegato e critico. Il libro indaga le traiettorie evolutive, i tratti salienti, le tendenze più recenti e le sfide più pressanti che caratterizzano il turismo delle città su scala globale. Attraverso le lenti interpretative proprie di un approccio critico di political economy, si pone particolare attenzione alle strategie discorsive e di city branding, ai processi di trasformazione dello spazio urbano, alle pratiche sociali e alle relazioni collaborative e conflittuali che accompagnano la messa in scena della città turistica nell’era del capitalismo globale.
20,00
Il grande libro delle Alpi. Tutto sulle montagne più amate in oltre 100 infografiche e illustrazioni

Il grande libro delle Alpi. Tutto sulle montagne più amate in oltre 100 infografiche e illustrazioni

Lana Bragin, Stefan Spiegel

Libro: Libro rilegato

editore: Slow Food

anno edizione: 2022

pagine: 288

uesto libro è per chi sente un tuffo al cuore alla vista di un profilo montuoso all’orizzonte. Per chi frequenta cime e vallate. Per chi si alza alle tre del mattino per vedere l’alba da una vetta, e per chi quella vetta non l’ha mai scalata, ma la ama per la sua bellezza. Le Alpi tra queste pagine sono considerate un tutt’uno: una vasta area che non conosce confini nazionali (sebbene comprenda Francia, Italia, Svizzera, Germania, Austria e Slovenia), che fa da ponte tra identità culturali e offre uno spazio di vita a persone, animali e piante. Attraverso oltre 1000 deliziose cartine, infografiche, illustrazioni, la catena montuosa tra le più note al mondo viene analizzata e raccontata in ogni suo aspetto, esaltandone l’immensa diversità che la popola. Le varie sezioni ci raccontano: la geografia (dalla formazione geologica, alle valli, alle vette, ai ghiacciai); la flora e la fauna (dalla biodiversità ai parchi naturali); il clima e l’ambiente (senza dimenticare i disastri naturali e il cambiamento climatico); l’alpinismo (in chiave storica e moderna) e tutti gli sport alpini; la società e l’economia (le nazioni, le città, agricoltura, trasporti…); l’arte la cultura (dalla gastronomia alle religioni, dalle lingue ai miti e leggende). Un libro da sfogliare, consultare, un modo nuovo per dichiarare il nostro amore per la montagna, un ambiente sempre più fragile, da conoscere, da proteggere e da amare.
35,00
Natura e società. Scritti di geografia sovversiva

Natura e società. Scritti di geografia sovversiva

Elisée Reclus

Libro: Copertina morbida

editore: Elèuthera

anno edizione: 2022

pagine: 352

Se si parla di Reclus, non si può non parlare di «geografia sovversiva», e in almeno due sensi. Infatti, al di là di essere un celeberrimo geografo, è stato anche un notissimo sovversivo, autore di articoli e opuscoli dichiaratamente anarchici. Ma si può parlare di geografia sovversiva reclusiana anche in un altro senso, più «disciplinare». Reclus infatti sovvertì letteralmente la geografia: fu uno dei geografi - probabilmente il più geniale - che portò la disciplina geografica da una concezione prevalentemente fisica e politica a una concezione in cui gli elementi fisici e naturali sono strettamente intrecciati a quelli sociali e antropologici. Vero e proprio «ecologista sociale» ante litteram, Reclus merita di essere ricordato non solo per i suoi colossali contributi scientifici, ma anche per il suo più duraturo retaggio intellettuale, ossia per il contributo da lui dato - con almeno mezzo secolo di anticipo - allo sviluppo di una visione ecologica del mondo e della società.
18,00
Dialoghi intorno alle geografie. Esperienze, linguaggi, narrazioni dal Festival delle Geografie di Levanto 2021

Dialoghi intorno alle geografie. Esperienze, linguaggi, narrazioni dal Festival delle Geografie di Levanto 2021

Libro: Copertina morbida

editore: Pisa University Press

anno edizione: 2022

pagine: 236

Non esiste una sola geografia ma molte. La Geografia è antidoto al provincialismo e indica la prospettiva pedagogica che dalla "piattezza" apparente del circostante educa alla sfericità del globale. I saggi di questo volume testimoniano questa vitalità e come si è espressa al Festival delle Geografie di Levanto del 2021: gli autori coinvolti provengono da settori diversi. La prima sezione è dedicata alla didattica; la seconda mostra come l'escursionismo, il teatro e l'archeologia diventano strumenti che illuminano il territorio; l'ultima parte discute visioni geografiche a più ampio raggio.
25,00
Geografia, modernità e mare. Breve storia di uno spazio globale e delle sue carte

Geografia, modernità e mare. Breve storia di uno spazio globale e delle sue carte

Alessandra Bonazzi

Libro: Libro in brossura

editore: Carocci

anno edizione: 2022

pagine: 152

Il volume offre una breve storia del pensiero geografico moderno raccontata a partire dal mare. Questa storia – punteggiata di portolani, carte geografiche, esploratori, navigatori, imbarcazioni, rotte – comincia e finisce nel Mediterraneo perché, parafrasando Franco Cassano, lì si cela l’inizio della modernità e lì si rispecchia il problema etico e politico del futuro. In mezzo stanno invece le figure e le narrazioni che hanno costruito l’immaginario geografico globale di cui si nutre ancora il nostro presente.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.