Il tuo browser non supporta JavaScript!

Economia e management

Il Public Engagement Universitario. Dimensioni, approcci manageriali e best practices

Libro: Copertina morbida

editore: GIAPPICHELLI

anno edizione: 2021

pagine: 187

Il ruolo delle Università è sempre più proiettato verso la condivisione della conoscenza oltre i confini accademici. Tale processo che vede le Università sempre più coinvolte ha manifestato segnali di forte accelerazione negli ultimi dieci anni grazie alla diffusa esigenza di ampliare il ruolo delle Università. Una Terza Missione universitaria impone infatti alle Università di assumere un ruolo responsabile che va al di là della sua Prima e Seconda Missione, la ricerca e la didattica. Il Public engagement e cioè l'insieme delle attività e dei modi attraverso le quali è possibile permettere la divulgazione scientifica e la condivisione dei benefici delle attività universitarie ad un pubblico non accademico, può essere uno strumento manageriale di grande efficacia soprattutto per le opportunità che la sua applicazione offre. Mentre sul piano internazionale, il Public engagement ha assunto sempre più le dimensioni di un costrutto complesso ma anche un valido strumento per costruire un'università responsabile, in Italia il tema del coinvolgimento universitario sta solo recentemente assumendo connotati sempre più definiti anche se molto ancora si deve fare. Il libro offre una prospettiva manageriale alla gestione del Public Engagement a partire dallo studio delle esperienze delle Università internazionali e italiane che recentemente hanno avviato meccanismi di monitoraggio della Terza Missione. L'indagine parte dall'analisi della comunicazione istituzionale per individuare le best practices grazie alla proposta di un indicatore di Public Engagement. Il libro infine propone un modello concettuale di riferimento che mette insieme stakeholder coinvolti, strategie, approcci e tattiche al fine di dare un indirizzo di natura manageriale a un tema che offre opportunità di crescita e di sviluppo delle relazioni con gli stakeholder del territorio.
21,00

Documanità. Filosofia del mondo nuovo

Maurizio Ferraris

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2021

pagine: 440

Il web è il più grande apparato di registrazione che l'umanità abbia sinora sviluppato, e questo spiega l'importanza dei cambiamenti che ha prodotto. Basti pensare che sebbene più di un essere umano su due non possieda ancora un cellulare, il numero di dispositivi connessi è pari a 23 miliardi: più di tre volte la popolazione mondiale. Questa connessione, ogni giorno, produce un numero di oggetti socialmente rilevanti maggiore di quanto non ne producano tutte le fabbriche del mondo: una mole immane di atti, contatti, transazioni e tracce codificati in 2,5 quintilioni di byte. Il numero di segni disponibile per la manipolazione e la combinazione diviene incommensurabilmente più elevato che in qualunque cultura precedente, e questo cambia tutto. Ecco perché comprendere la vera natura del web è il primo passo verso la comprensione della rivoluzione in corso, che genera un nuovo mondo, un nuovo capitale, una nuova umanità: anzi una documanità. Alla radicale revisione e alla costruzione concettuale dei nostri modi di guardare alla tecnica, all'umanità, al capitale è dedicato il nuovo e definitivo libro di Maurizio Ferraris, uno dei più influenti e originali filosofi contemporanei.
24,00

La ricchezza delle religioni. L'economia della fede e delle chiese

Rachael McCleary, Robert J. Barro

Libro: Copertina morbida

editore: Università Bocconi Editore

anno edizione: 2021

pagine: 244

Le convinzioni religiose sono importanti meccanismi di guida dell'agire umano e, come tali, possono avere un effetto diretto sui comportamenti economici dei fedeli e sulla creazione di ricchezza. Con un approccio laico e scientifico al problema del rapporto tra fede ed economia e con un taglio comprensibile anche ai non specialisti, McCleary e Barro illustrano come nel corso degli ultimi secoli le scelte religiose abbiano condizionato i valori e i comportamenti di milioni di persone - in termini di onestà, parsimonia, etica del lavoro - e influito sulla produzione di ricchezza e sulla diffusione del benessere in molte aree del mondo. Tramite l'analisi della relazione di alcuni dati macroeconomici con altri relativi alla diffusione e alla prassi religiosa, gli autori sottolineano come ben poco potremmo capire delle dinamiche di crescita di vari paesi - siano essi a prevalenza cattolica, protestante, musulmana, induista o multiconfessionale - senza considerare l'influenza esercitata dalla religione. Contrariamente alla convinzione diffusa anche tra molti economisti «ortodossi», gli autori ci dicono che è la religione a influire sul mercato, non solo il contrario. La scienza economica tradizionale finisce così per dover ammettere la presenza dell'irrazionale e dell'imprevedibile tra i fattori in grado di determinare i processi economici.
24,00

Missione economia. Una guida per cambiare il capitalismo

Mariana Mazzucato

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2021

pagine: 240

Vi ricordate cosa accadde il 12 settembre 1962? John F. Kennedy annunciava al mondo che gli Stati Uniti si prefiggevano un obiettivo straordinario: arrivare sulla Luna. La storia ci dice il resto: la missione Apollo 11 venne realizzata e l'allunaggio avvenne sette anni dopo. Per raggiungere questo traguardo fu necessario mettere in campo nuove forme di collaborazione tra il settore pubblico (la Nasa) e quello privato, insieme a investimenti di portata straordinaria. Cosa accadrebbe, si domanda Mariana Mazzucato, se la stessa audacia fosse impiegata per affrontare i più gravi e complessi problemi del nostro tempo, dai cambiamenti climatici alle epidemie, dal digital divide alle disuguaglianze crescenti? Sono problemi enormi, impermeabili a soluzioni semplici, che possiamo risolvere solo affrontandoli in maniera radicalmente nuova. Nel concreto questo significa creare nuove forme di partnership tra pubblico e privato; significa ripensare al modo in cui sono strutturati i bilanci statali per orientarli più esplicitamente al lungo periodo; significa investire coraggiosamente su larga scala e utilizzare l'innovazione, fino a ora impiegata solo per generare profitti privati, a fini sociali. Significa, soprattutto, mobilitare le nostre risorse - materiali, intellettuali, finanziarie - in modo audace, prefiggendoci missioni capaci di ispirare e stimolare l'immaginazione. Siamo riusciti a fare tutto questo per arrivare sulla Luna. Oggi possiamo farlo, di nuovo, per raggiungere un obiettivo ancora più ambizioso: migliorare la vita di tutti.
18,00

Cronache anticapitaliste. Guida alla lotta di classe per il XXI secolo

David Harvey

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2021

pagine: 240

La nostra è un'epoca di crisi economiche, pandemie, lotte di classe e reazioni neofasciste. Al centro di tutto questo c'è il capitalismo, che negli ultimi quindici anni è cambiato. C'è chi pensa che abbia raggiunto il suo momento di apice e di declino. E invece, spiega David Harvey, è in ottima forma, anche se la legittimità del suo progetto politico è stata messa in discussione. Per la prima volta nella storia, la crisi che ha colpito il mondo nel 2008 ha accelerato la disuguaglianza sociale, al punto che la maggioranza delle persone ha cominciato a sentirsi alienata rispetto al sistema economico di cui faceva parte. Per questo, per sopravvivere, il capitalismo neoliberista ha dovuto allearsi con il neofascismo, cavalcando la rinascita di sentimenti nazionalisti e reazionari. Non è così strano, perché la violenza è nel dna del capitale e sa colpire ogni aspetto della nostra vita: il territorio che abitiamo, la nostra percezione del tempo, l'idea che abbiamo della libertà, della giustizia e della famiglia. Oggi il capitalismo è molto lontano dall'essere in difficoltà, ma ha la necessità di stringere pericolose amicizie, ha bisogno di ignorare la catastrofe climatica e di rendere sempre più esile l'architettura dei nostri diritti. In questo libro il grande studioso di Marx racconta la brutalità del nostro sistema economico, ma insieme indica la strada per costruire una società alternativa, anche in tempi così difficili. "La radice vera della libertà individuale e dell'emancipazione," scrive Harvey, "è una situazione in cui tutti i nostri bisogni sono soddisfatti attraverso un'azione collettiva, in modo che ciascuno lavori solo sei ore al giorno e per il resto del tempo possa fare ciò che gli piace. Per imboccare un simile sentiero per l'emancipazione, però, dobbiamo prima emancipare noi stessi e capire che è possibile un nuovo immaginario, accanto a una nuova realtà."
18,00

Centri e periferie. Europa, Italia, Mezzogiorno dal XX al XXI secolo

Gianfranco Viesti

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2021

pagine: 496

Il XXI secolo ha visto il declino dell'Italia e l'approfondirsi delle sue disparità interne. Per comprenderne il perché serve collocare quelle vicende, con un'analisi comparata, nel contesto dei grandi cambiamenti internazionali: l'allargamento a Est dell'Unione Europea, la deindustrializzazione, i nuovi servizi avanzati nelle città, il mutamento demografico, le migrazioni, l'influsso liberista sulle politiche economiche. In tutta Europa, a differenza di quanto avveniva nel Novecento, le disuguaglianze stanno aumentando. Ma le gerarchie territoriali non sono un destino irreversibile, cambiano grazie a intelligenti politiche pubbliche. Non è però ciò che è avvenuto, specie negli anni Dieci, in Italia: le politiche hanno spesso assecondato e non contrastato il declino e l'aumento delle disparità. Un'analisi di ampia prospettiva storica, fondata su dati e casi concreti, indispensabile per chi voglia trarre indicazioni per ripensare un'Italia più competitiva e più inclusiva, specie dopo la grande pandemia.
28,00

Tik Tok marketing

Roberto Grossi

Libro: Copertina morbida

editore: Lupetti

anno edizione: 2021

Cosa hanno in comune Amazon, Fendi, Furla, Vodafone, Barilla, Rai Cinema, Yves Rocher? Sono alcune delle aziende che stanno investendo nella presenza e nella promozione del loro marchio su TikTok. Sono molte le aziende che cominciano infatti a chiedersi se è possibile sfruttare il fenomeno di TikTok e degli short video anche per il proprio business. La risposta è sì, come dimostrano i risultati delle campagne su TikTok di alcuni importanti brand e l'attenzione sempre maggiore da parte dei marketers verso questo canale, che si sta gradualmente guadagnando uno spazio nelle strategie di Social Media Marketing delle aziende. Anche per gli influencer la crescita esponenziale di TikTok ed il suo elevato tasso di engagement rappresenta una concreta opportunità di costruire una carriera attraverso la creazione di contenuti innovativi. Per avere successo su TikTok è però necessario sapere come funziona la piattaforma ed il suo algoritmo, comprenderne le differenze rispetto ad altri social media ed approfondire le particolari dinamiche che regolano le interazioni tra gli utenti. TikTok attrae un profilo demografico molto giovane ed è necessario saper parlare la loro lingua per riuscire a raggiungerli e coinvolgerli tramite gli short video. Questo testo, attraverso la presentazione di analisi di mercato, esempi di utilizzo, informazioni sulla concorrenza, tecniche e strategie di crescita, vuole essere quindi una guida per poter usare efficacemente TikTok nella promozione del proprio business e riuscire ad ottenere velocemente risultati soddisfacenti in un mercato così competitivo. Prefazione di Alessandro Cecchi Paone.
22,90

Art bytes. Creatività e personal branding

Max Morales

Libro: Copertina morbida

editore: Lupetti

anno edizione: 2021

pagine: 230

La tesi fondamentale del volume è che l'utilizzo strategico dei social media e dei mezzi digitali sia imprescindibile per la diffusione e la promozione del prodotto creativo, artistico e culturale. Il testo dimostra che è possibile estendere alcuni metodi e teorie del digital marketing al mercato della creatività e dell'arte e fornisce operativamente un modello e un metodo di progettazione della professionalità per artisti e creativi in genere. Procede quindi con una trattazione pratica della gestione dei principali canali di comunicazione digitale a supporto della strategia. Comprende un ampio spazio dedicato alla parte di monitoraggio dell'attività di comunicazione digitale, per riportare ogni azione agli obiettivi e, in conclusione, unisce i vari contenuti della trattazione fornendo un metodo che potrà costituire un punto di partenza su cui fondare un efficace progetto di personal branding in campo creativo. Un libro pensato per artisti, creativi e neofiti del marketing digitale, che stanno cercando una strada da percorrere per promuovere il loro lavoro e i loro talenti.
22,90

Onlife Fashion. 10 regole per un mondo senza regole

Philip Kotler, Riccardo Pozzoli, Giuseppe Stigliano

Libro

editore: Hoepli

anno edizione: 2021

pagine: 276

Un volume che analizza il mercato della moda, focalizzandosi in particolare sul segmento definito "high-end" (fascia alta), in cui trovano posto brand del calibro di Gucci, Prada, Versace, YSL. In un'epoca contraddistinta da repentini e profondi cambiamenti, anche il mondo della moda ha vissuto importanti trasformazioni. I suoi confini, le sue logiche e i suoi protagonisti sono stati ridefiniti, continuano ad esserlo e lo saranno in futuro. L'obiettivo del libro è fornire a imprenditori, professionisti, operatori del settore, consulenti e studenti un quadro interpretativo per comprenderne lo stato dell'arte e governarne le evoluzioni. Nella prima parte gli autori analizzano le forze che hanno contraddistinto le profonde trasformazioni vissute dall'industria del fashion e che sono state ulteriormente accelerate dalla pandemia in corso. La seconda parte descrive i dieci principi guida su cui costruire o ricostruire i modelli di business delle aziende di moda, mentre nell'ultima parte sono riportate le interviste con gli amministratori delegati delle principali aziende di moda del segmento high-end e con alcuni dei principali attori digitali che hanno rivoluzionato il settore.
19,90

Immagini vs parole. Scrivere e progettare il messaggio pubblicitario

Davide Bertozzi

Libro

editore: Hoepli

anno edizione: 2021

pagine: 176

Una guida, concisa ed efficace, per la costruzione del messaggio pubblicitario; un libro per allenare la creatività e progettare una comunicazione efficace, corretta, precisa. "Immagini vs parole" pone la lente di ingrandimento sulla scrittura pubblicitaria e sul visual design, sulla forma e sul contenuto dei messaggi che usiamo per comunicare, emozionare, vendere. "Immagini vs parole" è una vera palestra di allenamento per copywriter, art director, social media manager e direttori creativi che potranno apprendere come organizzare testi e immagini con gusto e consapevolezza, senza ricorrere a trucchetti o formule magiche, ma applicando metodi empirici sperimentati sul campo in anni di lavoro. In questo percorso dove teoria e tecnica si incontrano in momenti pieni di spunti creativi, non mancano le immagini - più di 50 -, ma d'altronde, in un manuale dal titolo "Immagini vs parole" sarebbe assurdo il contrario!
16,90

Gestire il business fluido. Esperienze di management per prosperare nell'epoca dell'incertezza

Michele Bruno, Pietro Butté, Gabriele Galeani, Vincenzo Natile, Guido Tarizzo

Libro

editore: Hoepli

anno edizione: 2021

pagine: 218

Cinque dei più qualificati esperti italiani di management forniscono risposte puntuali, consapevoli e concrete agli interrogativi su cosa serve alle aziende per crescere davvero nei mercati in cui già operano o per entrare efficacemente in mercati nuovi, su quali siano i fattori che ne frenano lo sviluppo e quali le soluzioni in grado di accelerarlo. Il volume risponde a questi e a molti altri interrogativi, prendendo in esame casi specifici, costruendo modelli di intervento solidi e misurabili e sviluppando nel dettaglio le tematiche oggetto di analisi sotto varie angolazioni. Non si tratta di un manuale tecnico, né della semplice illustrazione di un know how aziendale. È piuttosto un saggio, scritto a più mani, che propone una riflessione costruttiva e in grado di dare una chiave di lettura originale e basata sulle esperienze concrete, anche internazionali degli autori, alla comprensione dei motivi delle difficoltà che molte aziende trovano nel loro percorso, nonché dell'opportunità di trasformare il rischio e le difficoltà in occasioni di crescita e sviluppo accelerato.
24,90

Diseguaglianze di genere nelle economie in via di sviluppo

Bina Agarwal

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 676

Questo volume riunisce, per la prima volta per i lettori italiani, una selezione di scritti di Bina Agarwal che, nell'ambito dell'economia politica dello sviluppo, ricompone innovando i temi dell'agricoltura, i diritti alla proprietà terriera e l'ambiente visti da una prospettiva di genere. Questo suo impegno intellettuale da oltre tre decenni innova anche dal punto di vista del metodo, ricomponendo discipline e metodologie anche per migliorare la comparazione tra vari paesi, così superando i tipici approcci delle analisi economiche e delle ipotesi che hanno caratterizzato le impostazioni da una prospettiva di genere. Gli argomenti sono principalmente relativi all'agricoltura - l'utilizzo dei campi, delle foreste e delle tecnologie - da parte di individui e le loro interazioni con le famiglie, le comunità e le istituzioni statali di appartenenza. I testi inclusi in questo volume, selezionati tra i numerosi lavori accademici, illustrano l'unicità dell'approccio intellettuale della Agarwal e propongono approfondimenti originali su un'ampia gamma di temi teorici ed empirici di attualità e rilevanza nel dibattito contemporaneo.
55,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.