Il tuo browser non supporta JavaScript!

Economia e management

Concorso Regione Emilia Romagna. Profili tecnici. Materie giuridiche comuni

328/RE4

Libro

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2021

pagine: 592

Il manuale è diretto alla preparazione delle prove d'esame, che sono diverse a seconda del profilo per il quale si vuole concorrere. In particolare, i profili ai quali il testo si rivolge sono: 42 Tecnici progettisti in campo ambientale, che dovranno affrontare: una prova preselettiva, con quiz a risposta multipla sulle materie della prova scritta e sulla cultura generale, nonché quesiti relativi alla soluzione di problemi di tipo logico deduttivo-numerico; una prova scritta, che può essere a contenuto teorico, predisposta anche in forma di domande a risposta sintetica aperta, eventualmente combinata con quesiti a risposta chiusa, oppure praticoattitudinale, o, ancora, una combinazione delle due tipologie; una prova orale; 14 Tecnici in campo agro-forestale, per i quali sono previste: una prova preselettiva, con quiz a risposta multipla sulle materie della prova scritta e sulla cultura generale, nonché quesiti relativi alla soluzione di problemi di tipo logico deduttivo-numerico; una prova scritta, che può essere a contenuto teorico, predisposta anche in forma di domande a risposta sintetica aperta, eventualmente combinata con quesiti a risposta chiusa, oppure praticoattitudinale, o, ancora, una combinazione delle due tipologie; una prova orale; 16 Tecnici progettisti in campo ambientale, che dovranno cimentarsi con: una prova scritta, che può essere a contenuto teorico, predisposta anche in forma di domande a risposta sintetica aperta, eventualmente combinata con quesiti a risposta chiusa, oppure praticoattitudinale, o, ancora, una combinazione delle due tipologie; una prova orale; 5 Tecnici in campo agro-forestale, che dovranno sostenere: una prova scritta, che può essere a contenuto teorico, predisposta anche in forma di domande a risposta sintetica aperta, eventualmente combinata con quesiti a risposta chiusa, oppure praticoattitudinale, o, ancora, una combinazione delle due tipologie; una prova orale. Il libro, in particolare, tratta le seguenti materie: Diritto costituzionale; Titolo V della Costituzione: Regioni ed enti locali. Statuto della Regione Emilia Romagna; Diritto amministrativo (procedimento amministrativo, Codice dell'amministrazione digitale, tutela dei dati personali, accesso); Normativa in materia di anticorruzione e trasparenza; Rapporto di lavoro nella P.A. Responsabilità, diritti e doveri dei pubblici dipendenti. Codice di comportamento dei pubblici dipendenti; Sicurezza nei cantieri e nei luoghi di lavoro; Codice di comportamento della Regione Emilia Romagna; Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea; Inglese e Informatica (quiz commentati).
29,00

Criptovalute e dichiarazione dei redditi

Gilberto Chiari, Francesco Paolo Fabbri, Alberto Ferrari, Maurizio Nadalutti

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2021

pagine: 102

Le criptovalute sono sempre più oggetto d'interesse e rappresentano uno di quei casi in cui il diritto rincorre l'evoluzione tecnica. In Italia il fenomeno risulta regolato solo parzialmente dalla disciplina antiriciclaggio, la quale definisce le valute virtuali "la rappresentazione digitale di valore, non emessa né garantita da una banca centrale o da un'autorità pubblica, non necessariamente collegata a una valuta avente corso legale, utilizzata come mezzo di scambio per l'acquisto di beni e servizi o per finalità di investimento e trasferita, archiviata e negoziata elettronicamente". Si tratta di una definizione che, a parere degli autori, coglie nel segno in quanto riconosce la rilevanza delle criptovalute come mezzo di scambio e non di pagamento ed individua la natura, attualmente più rilevante, di strumento di investimento. In questo scenario il testo, dopo un'analisi del fenomeno criptovalute e blockchain e degli altri elementi che intorno a questo gravitano come i token, le Initial Coin Offering (ICO) e la finanza decentralizzata (DEFI), si focalizza sui suoi risvolti applicativi all'interno del mondo tributario. Nel libro si analizzano gli aspetti civilistici e fiscali sia in capo alle società, e quindi l'esposizione in bilancio e la rilevanza ai fini IVA, sia in capo alle persone fisiche dando evidenza del calcolo della plusvalenza e del monitoraggio fiscale. Infine vengono forniti esempi pratici di compilazione dei quadri RT ed RW e la raccolta della normativa di riferimento.
19,00

Capitalismo consapevole. Liberare lo spirito eroico delle imprese

John Mackey, Raj Sisodia

Libro: Copertina morbida

editore: MGMT

anno edizione: 2021

pagine: 412

19,50

Piccolo manuale per influencer

Claudia Di Fabio

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2021

pagine: 284

Da bizzarri soggetti ansiosi di mostrarsi in un tripudio di selfie, gli influencer hanno acquisito una riconoscibilità che si collega con il loro valore e la loro spendibilità sul mercato: si tratta di igers, blogger, youtuber e creator che "vivono" grazie alla propria social influence attraverso la connessione con il proprio pubblico. L'influencer è dunque una figura professionale nuova, con competenze distintive e vere e proprie "regole di ingaggio", sia con i propri fan che con le aziende che intendono usarne la visibilità per promuovere prodotti o servizi. Questo testo traccia un percorso composto da teoria, consigli pratici ed esempi sia italiani che internazionali, individua le linee guida essenziali per comprendere come avvicinarsi al mondo degli influencer e definire un modello da applicare a sé stessi, a un prodotto o a un brand, analizza le opportunità anche professionali che i nuovi media mettono a disposizione.
20,00

La fiscalità del Food and Beverage

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2021

pagine: 514

La proposta di questo libro, e più in generale di questa collana, è esaminare la fiscalità per settori d'impresa. È un po' il contrario di quanto accade nella legislazione dove non solo sono in larga parte trascurate le peculiarità dei singoli settori ma addirittura si fanno coesistere la grande industria, gli intermediari finanziari, le catene di distribuzione e le linee aeree con piccoli artigiani e commercianti al dettaglio. Anche se questa coesistenza è attenuata dalla possibilità di usufruire di "regimi speciali" per la determinazione del reddito delle imprese minori, l'appiattimento di fenomeni diversi all'interno del reddito d'impresa è alla radice di numerosi fraintendimenti e disorientamenti, operativi e concettuali, nella vita quotidiana del diritto tributario. Se nella categoria dell'impresa "fiscale" troviamo di tutto, un libro che voglia contribuire all'arricchimento del dibattito e all'approfondimento non può dunque essere dedicato tout court al reddito d'impresa, ma deve dirigersi a una di quelle fiscalità d'impresa che coesistono nel nostro ordinamento giuridico. D'altro canto sempre più spesso, nella realtà professionale quotidiana, il responsabile fiscale o il consulente di una certa azienda sono maggiormente interessati a conoscere i comportamenti delle aziende operanti nello stesso settore che non le linee interpretative sviluppate con riferimento a macro temi non sempre calzanti con le problematiche di tutti i giorni. Questo testo, e questa collana, propongono allora un nuovo approccio: parlano la lingua delle problematiche quotidiane e si confrontano veramente con l'agenda degli operatori del settore. Si rivolgono a lettori che non cercano semplicemente soluzioni preconfezionate e parafrasi di articoli di legge, bensì spunti da valutare per individuare e sostenere soluzioni equilibrate su temi che, talvolta, non solo non trovano risposte soddisfacenti ma neppure vengono affrontati. Di qui l'idea di ripartire dalla fiscalità d'impresa vista nell'ottica dei singoli settori da cui possono scaturire riflessioni organiche per tutte le imprese di una certa dimensione, facilmente individuabili scorrendo l'indice e l'apparato di postille che accompagnano il testo. Il terzo volume della collana, dedicato al settore del Food and Beverage, mette in evidenza le interrelazioni sempre più accentuate tra le varie fasi della filiera agroalimentare (agricoltura, industria alimentare e grande distribuzione) con una visione allargata e integrata, utile per dare uno sguardo di sistema alla fiscalità del comparto. Contributi di Maria Antonietta Biscozzi; David Ceccarelli; Enrico Ceriana; Cristina Barbara Chiari; Francesco Crovato; Andrea Daglio; Anna Paola Deiana; Francesco Leone; Francesco Licenziato; Valeria Mangano; Cristiano Margheri Anselmo Martellotta; Chiara Giorgia Monga; Matteo Piva; Niccolò Puosi; Federico Susini; Marco Vento; Giuliano Zanchi.
49,00

I rivoluzionari marginalisti. Come gli economisti austriaci vinsero la Battaglia delle idee

Yanek Wasserman

Libro: Copertina morbida

editore: Neri Pozza

anno edizione: 2021

pagine: 338

Nell'epoca fra le due guerre, emerge a Vienna una nuova generazione di economisti che trasforma le teorie marginaliste di Carl Menger, e di altri studiosi della seconda metà dell'Ottocento, in una visione generale della società e dell'agire umano. Marginalisti rivoluzionari, Ludwig von Mises, Joseph Schumpeter, Hans Mayer e poi Friedrich von Hayek, Gottfried Haberler e Oskar Morgenstern propugnano un "neoliberalismo" radicale in aperto conflitto con ogni ipotesi collettivista e socialista. Negli anni Trenta, emigrano in gran numero da un'Europa in balia del fascismo e, a partire da allora, nelle patrie di adozione, diventano rispettati teorici politici ed esperti di politica economica. Dopo la Seconda guerra mondiale alimentano importanti think thank, la rand Corporation, la Mont Pelerin Society, il Gruppo dei Trenta e, negli anni Settanta, capeggiano il contrattacco conservatore all'economia keynesiana, aprendo le porte alla «fede nella globalizzazione, nei liberi mercati, nello Stato di diritto, nell'imprenditorialità e nel neoliberalismo che caratterizza la nostra epoca». Il successo è tale che le idee austriache, di Hayek e di Mises in particolare, raggiungono non soltanto i fautori di un libertarismo estremo, ma anche - ed è uno di quegli eclatanti paradossi che la Storia spesso riserva - i gruppi populisti radicali. Come un piccolo collettivo di studiosi dell'alta borghesia centroeuropea abbia esercitato un potere simbolico simile, vincendo la battaglia delle idee non soltanto per il governo dell'economia, ma della società in generale, è l'argomento di questo libro, che costituisce «la prima storia intellettuale critica della Scuola austriaca dalle origini ai giorni nostri». Una storia che parte dalla Vienna fin-de-siècle, con la sua vivace cultura dei caffè per far emergere il quadro di un collettivo che aveva assunto a regola di vita il motto di Hayek: «Nessuno può essere un grande economista, se è solo un economista».
28,00

Il Mezzogiorno nell'economia italiana. Dall'Unità alle prospettive contemporanee

Nicola Acocella

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2021

pagine: 156

Il libro fa il punto sul problema del Mezzogiorno, indagando l'evoluzione della sua economia e società dal dominio borbonico ai nostri giorni, non soltanto attraverso il consueto indicatore del reddito (e, quindi, della sua crescita relativa nel tempo), ma anche tenendo conto di quelle grandezze che vanno aggiunte al reddito per configurare l'indice di sviluppo umano, ossia la longevità e il grado di alfabetizzazione della popolazione. Il testo considera anche altri aspetti imprescindibili della realtà meridionale, quali la criminalità organizzata e il clientelismo, indicatori o cause dello scarso spirito cooperativo che costituisce una delle remore maggiori al progresso del Sud Italia. L'analisi si rivolge poi ai fattori sottostanti la sua evoluzione ed evidenzia sia alcune politiche inefficaci sia altre che potrebbero concorrere allo sviluppo del Mezzogiorno e, con esso, dell'intero paese.
15,00

La storia non è finita. Dalle origini del capitalismo alle varianti occidentale e orientale

Giorgio Arfaras

Libro: Copertina morbida

editore: GUERINI E ASSOCIATI

anno edizione: 2021

pagine: 160

La Cina ormai «risorta» accetta molti degli insegnamenti occidentali in campo economico, ma rigetta quelli politici. Il Partito è l'Imperatore che controlla tutto. La combinazione del Partito-Imperatore con un'economia di mercato ha un nome: capitalismo politico. Agli inizi degli anni Novanta, sembrava che la Storia stesse per giungere a una conclusione: con la caduta dell'Unione Sovietica veniva a imporsi l'ordine liberale, una combinazione di democrazia parlamentare e di mercati liberi. La grande contrapposizione tra liberalismo occidentale e socialismo orientale veniva meno, e il mondo pareva essere finalmente diventato una realtà globale, sancendo quella che Fukuyama avrebbe poi definito la «fine della storia». Qualche decennio dopo, però, a est si sono affermate le autocrazie e il comunismo veniva rimpiazzato in Cina da un capitalismo «politico», che ha presto generato imitazioni nei Paesi limitrofi. A occidente, invece, il capitalismo interventista del Secondo dopoguerra e la sua forma evoluta, il neoliberismo, si stavano fondendo fino a far fronte comune alla crisi innescata dal Coronavirus. Così, abbiamo oggi due sistemi politici - le democrazie e le autocrazie - e tre sistemi economici - il capitalismo combinato a occidente, quello politico e quello dei «compari» ad oriente e nel resto del mondo. La democrazia è fiorita nel Secondo dopoguerra in un numero sempre maggiore di Paesi. Che cosa accadrebbe, però, se quelli autocratici, già affermati politicamente, continuassero a crescere in campo economico?
18,50

Il mercato non basta. Dieci lezioni per il mondo dopo la pandemia

Fareed Zakaria

Libro: Copertina morbida

editore: FELTRINELLI

anno edizione: 2021

pagine: 304

Il virus, per il momento, ha ridotto drasticamente i nostri orizzonti. Ogni giorno i nostri movimenti sono limitati. Lavoriamo da casa, dobbiamo mantenere la distanza dagli altri, siamo separati da amici e famigliari. Per la prima volta facciamo esperienza della solitudine. È difficile guardare al futuro in un momento nel quale la nostra sicurezza economica, le libertà personali e la nostra salute sono precarie come non lo erano mai state. E c'è un senso crescente di disgregazione globale. Nell'anno in cui la democrazia statunitense è stata in bilico, in tempo reale Zakaria ha costruito una mappa del nostro futuro, perché una cosa è sicura: è già cominciato. Il Covid-19 non ha stravolto il mondo che conosciamo, piuttosto sta accelerando processi che già erano in atto. Le contraddizioni si spalancano, le soluzioni da perseguire diventano più chiare. L'eredità della pandemia sarà dolorosa, turbolenta e tutt'altro che uniforme tra i diversi Paesi. Siamo già entrati in un mondo nuovo, ma è un mondo più difficile da ordinare di quello che conosciamo, soprattutto se vogliamo renderlo più giusto. Abbiamo bisogno di liberarci dei dogmi del neoliberismo sfrenato, che hanno impoverito lo stato sociale e ci hanno fatto trovare impreparati di fronte alla calamità della pandemia. D'altra parte, oggi siamo tutti più connessi. La corsa al 5G, l'economia digitale globale, l'autorità decrescente degli Stati Uniti: queste trasformazioni sono state accelerate dal coronavirus e sono destinate a portare una rivoluzione nella nostra vita in comune e nelle istituzioni, nei nostri valori, nei nostri desideri e nelle nostre priorità personali - probabilmente per sempre. Un'analisi che tiene assieme la politica, l'economia e la tecnologia per costruire una visione di questo futuro, che già oggi è la nostra nuova realtà.
20,00

Il controllo dei conti pubblici. Storia della Ragioneria Generale dello Stato

Rita Perez

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 144

La Ragioneria Generale dello Stato è stata istituita nel 1869 per assicurare la regolarità e l'economicità dei conti pubblici. Nel corso degli anni il suo ruolo si è via via potenziato, soprattutto per effetto delle nuove funzioni attribuite sotto la spinta dell'Unione europea. I controlli svolti, progressivamente più ampi e più incisivi, hanno fatto sì che la Ragioneria Generale dello Stato sia diventata la vera protagonista dell'attività di governo e svolga, oggi, un'azione di guida dell'amministrazione pubblica. Nel volume si traccia la storia di questa evoluzione.
13,00

Economia rock. Il mercato, la crisi, il lavoro e la disuguaglianza sociale spiegati a chi ama la musica

Alan B. Krueger

Libro: Copertina morbida

editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli

anno edizione: 2021

pagine: 420

La musica è un linguaggio potente e universale, capace di attraversare barriere geografiche, politiche e sociali per parlare a ciascuno di noi. Riesce a tenerci compagnia, a regalarci un sorriso o una stretta al cuore, talvolta può persino cambiarci la vita. Ma non è solo questo: è anche un grande mercato, una forza trainante dell'economia e, in fin dei conti, un lavoro per decine di migliaia di persone. Oltretutto, è stato uno dei primi settori a doversi scontrare con le grandi innovazioni tecnologiche degli ultimi anni. Musicisti, cantanti, produttori, manager, tecnici del suono: ciascuno di loro, a tutti i livelli, ha visto cambiare il proprio mestiere con l'arrivo del digitale e dei servizi di streaming, legati a doppio filo alle complesse norme su proprietà intellettuale e royalties. Non a caso, persino per superstar del calibro di Paul McCartney il grosso degli incassi viene ormai dalle performance live anziché dalle vendite discografiche. Unendo prosa immediata, approccio diretto e un'enorme mole di interviste, Alan Krueger riesce a portare il lettore dietro le quinte di questo showbusiness, raccontando il mondo della musica con il piglio dell'appassionato e la competenza dell'economista di primo livello. Come funziona l'industria musicale? Chi guadagna? Quanto? E come? Ma, soprattutto: cosa può insegnarci questo universo sul mondo del lavoro e dell'economia più in generale? Sulla crisi passata e odierna, sulle difficoltà di impiego, sulle disuguaglianze sociali e sul modo per superarle? Per citare Tito Boeri, «Alan Krueger e stato per la nostra generazione un Keynes moderno, l'esempio di come un grande economista possa mettere la propria intelligenza a disposizione di chi deve prendere decisioni che condizionano il benessere di milioni di persone». O, in questo caso, a disposizione di chi vuole capire meglio la musica, e il mondo attraverso di essa.
13,00

Concorso Azienda Zero Regione Veneto. 199 assistenti amministrativi. Manuale per la preparazione

320/RV

Libro

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2021

pagine: 640

Il manuale Concorso 199 Assistenti amministrativi indetto da Azienda Zero Regione Veneto e mirato alla preparazione delle prove d'esame (scritta, pratica e orale) e all'eventuale preselezione. Il testo, in aderenza al bando, e cosi strutturato: Parte I: Diritto amministrativo, con particolare riferimento alla protezione dei dati, obblighi di pubblicità, trasparenza e anticorruzione; Parte II: Diritto e organizzazione sanitaria nazionale e regionale; Parte III: Organizzazione aziendale; Parte IV: Elementi di contabilità economico-patrimoniale; Parte V: Rapporto di lavoro pubblico nel SSN; Parte VI: Tutela della salute nei luoghi di lavoro; Parte VII: Legislazione in materia di appalti di lavori, servizi e forniture nella P.A.; Parte VIII: Competenze per la prova pratica (che comprende problematiche di tipo organizzativo e relazionale e una rassegna di atti e modulistica). Arricchiscono, inoltre, la trattazione le espansioni online di approfondimento. Infine, grazie al software, che contiene centinaia di quiz relativi a tutte le materie d'esame, e possibile esercitarsi nel migliore modo possibile in infinite simulazioni della prova concorsuale.
36,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento