Il tuo browser non supporta JavaScript!

Diritto di specifiche giurisdizioni

Storie di giustizia minorile. Riflessioni e proposte

Luigi Fadiga

Libro

editore: Junior

anno edizione: 2022

pagine: 212

Come eravamo? Ecco la chiave di lettura per questo volume, che raccoglie scritti del ventennio 1993-2013, durante il quale si sono succedute leggi che a volte anticipavano il costume o lo seguivano affannosamente. Di loro e del conseguente impatto si trova eco nelle storie e nelle argomentazioni qui contenute, raggruppate in tre parti. La prima è dedicata all'ordinamento e comprende quei contributi che testimoniano lo sforzo di far emergere i diritti dei minori nel rapporto con la giustizia. La seconda riguarda l'infanzia, fascia d'età dove è più facile all'adulto usare violenza e dove compaiono i nuovi temi della procreazione medicalmente assistita e dell'omogenitorialità. La terza infine tratta dell'adolescenza, età difficile per la ricerca d'autonomia e i conflitti con i genitori, con la società o con la legge penale. Una seconda domanda segue la prima: dove stiamo andando? Qui la risposta è più difficile. Fare dei pronostici in Italia è compito arduo. Siamo a metà di un guado che molti cercavano di evitare. Molte certezze sono state abbandonate, altre se ne vanno cercando o si spera di trovare sull'altra riva. Ma si tratta di scrivere un nuovo patto generazionale in una scala dove manca un gradino, quello che si è ignorato trascurando le riforme proposte negli anni Ottanta. Colmare quella lacuna si è fatto molto più difficile, ma non per questo si deve rinunciare a pensare e proporre.
20,00
42,00
28,00

Compendio di diritto amministrativo. Analisi ragionata degli istituti. Box di approfondimento giurisprudenziale e dottrinale. Domande più ricorrenti in sede d'esame o di concorso

Luigi Delpino, Federico Del Giudice

Libro

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2022

pagine: 512

Il Compendio di Diritto amministrativo 2022 agevola lo studio delle nozioni e dei principi del Diritto amministrativo, offrendone un quadro organico e completo. Il libro, aggiornato alle più recenti normative che orientano l'attività e l'organizzazione dell'apparato pubblico sempre più verso la sburocratizzazione e la semplificazione, accompagna il lettore nello studio delle seguenti tematiche: fonti e organizzazione; lavoro pubblico; attività amministrativa, procedimento e provvedimento; accesso ai documenti, accesso civico e privacy; trasparenza e anticorruzione; Codice dell'amministrazione digitale; contratti pubblici; beni, espropriazione e sistema delle responsabilità; giustizia amministrativa. Il Compendio di diritto amministrativo, arricchito da box di approfondimento, questionari e schemi esplicativi, è particolarmente indicato per affrontare esami universitari e concorsi pubblici, nonché consigliato per l'aggiornamento degli operatori del settore.
27,00

Compendio di diritto del lavoro

Severino Riva

Libro

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2022

pagine: 432

Questo Compendio di Diritto del Lavoro, giunto alla XXVII edizione, costituisce un mix vincente tra sintesi della materia, chiarezza espositiva e completezza della trattazione. In particolare, offre un quadro organico del Diritto del Lavoro aggiornato a tutti i più recenti provvedimenti legislativi, tra cui: il decreto fiscale 2022 (D.L. 146/2021, conv. in L. 215/2021); la legge europea (L. 238/2021); la legge di bilancio 2022 (L. 234/2021). Il testo illustra non solo gli istituti fondamentali del Diritto del lavoro, ma anche le tematiche di maggiore importanza ed attualità riportando, in appositi riquadri, gli approfondimenti dottrinali e giurisprudenziali. Lo studio, inoltre, è facilitato dalla collaudata sistematica espositiva dei manuali Simone che si avvale di differenti corpi di stampa e uso di neretti e di corsivi. In chiusura di ogni capitolo alcune delle domande più ricorrenti in sede d'esame utili per testare la propria preparazione. Per tali caratteristiche, il Compendio soddisfa le esigenze di studio di studenti universitari e partecipanti a pubblici concorsi o a corsi professionali e risulta utilissimo per l'esame di Consulente del lavoro. Per il suo aggiornamento, può essere utilissimo anche per integrare i manuali universitari un po' datati che non tengono conto delle ultime novità normative.
21,00

Costituzione della Repubblica Italiana. Testo integrale aggiornato alla legge costituzionale 11 febbraio 2022, n. 1 che ha introdotto la tutela dell'ambiente in Costituzione. Ediz. minor

Libro

editore: Edizioni Giuridiche Simone

anno edizione: 2022

pagine: 64

Il volume, oltre a presentare il testo della Costituzione italiana attualmente in vigore, riporta anche: gli estremi delle leggi costituzionali che hanno modificato l'articolato originario; gli estremi delle disposizioni legislative che hanno attuato i precetti costituzionali; un indice analitico dettagliato per agevolare la ricerca degli istituti contenuti nella Carta. Dalla premessa: La Costituzione è la legge fondamentale di un Paese, l'atto che ne delinea le caratteristiche essenziali, descrive i valori e i principi che ne sono alla base, ne stabilisce l'organizzazione politica. La Costituzione italiana è stata approvata all'indomani della dolorosa esperienza della Seconda guerra mondiale in cui il nostro Paese era stato trascinato dal regime fascista. Il primo passo del cammino costituzionale è stata l'istituzione, tramite il decreto luogotenenziale del 31 luglio 1945, n. 435, del Ministero per la Costituente che aveva il compito di predisporre tutti gli strumenti per redigere una nuova Costituzione. La risoluzione della «questione istituzionale», cioè la scelta tra monarchia e repubblica come forma di governo dello Stato italiano, non venne affidata all'istituenda Assemblea Costituente, ma direttamente al popolo con la previsione di un referendum istituzionale che si sarebbe tenuto contemporaneamente all'elezione della Costituente, il 2 giugno 1946. La consultazione popolare diede, anche se di misura e accompagnata da numerose polemiche e contestazioni, esito favorevole alla scelta per la Repubblica. Il 22 giugno si tenne la prima seduta dell'Assemblea Costituente, formata da 556 membri. Preso atto che un'Assemblea così numerosa non poteva elaborare un testo costituzionale, si decise, sin dal 15 luglio, di istituire una Commissione ristretta composta da 75 deputati. Tale Commissione si articolò a sua volta in tre sottocommissioni incaricate di redigerne tre diverse parti: diritti e doveri dei cittadini, organizzazione costituzionale dello Stato, diritti e doveri nel campo economico e sociale. Il testo definitivo della Costituzione fu approvato nella seduta del 22 dicembre 1947, con 453 voti favorevoli e 62 contrari. La Costituzione repubblicana, promulgata dal Capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola il 27 dicembre 1947 e pubblicata in Gazzetta Ufficiale 27 dicembre 1947, n. 298, edizione straordinaria, entra in vigore il 1° gennaio 1948. Si compone di 139 articoli, cui si aggiungono 18 disposizioni transitorie e finali: i primi dodici articoli sono dedicati ai Principî fondamentali della Repubblica mentre i successivi articoli sono suddivisi in una Parte Prima dedicata ai Diritti e doveri dei cittadini (artt. 13-54) e in una Parte Seconda relativa all'Ordinamento della Repubblica (artt. 55-139). Nel corso del tempo, il testo della Costituzione è stato modificato quasi sempre con interventi marginali (durata in carica dei membri della Corte costituzionale, semestre bianco, immunità parlamentare, giusto processo, voto degli italiani all'estero etc.). Una riforma sostanziale è stata operata con la L. cost. 18 ottobre 2001, n. 3, che ha ridisegnato il Titolo V, Parte Seconda, sull'assetto di Regioni, Province e Comuni, riforma successivamente attuata con la L. 131/2003. Altra modifica rilevante la si deve alla L. cost. 20 aprile 2012, n. 1 con la quale è stato introdotto, sotto la pressione dell'Unione europea, il principio del pareggio di bilancio nella nostra Carta costituzionale. Un cambiamento epocale si è registrato con la L. cost. 19 ottobre 2020, n. 1, che ha proceduto alla riduzione del numero dei deputati, da 630 a 400 (art. 56), e dei senatori, da 315 a 200 (art. 57). È stato, inoltre, previsto che cinque senatori a vita nominati per alti meriti dal Presidente della Repubblica costituisca il numero massimo al fine di evitare le interpretazioni difformi dell'art. 59 Cost. Le ultime due modifiche sono state attuate dalla L. cost. 18 ottobre 2021...
3,00

L'A-B-C degli Amministratori Comunali

Davide Felice

Libro: Copertina rigida

editore: La Compagnia della Stampa

anno edizione: 2022

pagine: 112

L'A-B-C degli Amministratori Comunali è un piccolo volumetto contenente le nozioni di base utili a chi intende approcciarsi alla "vita politica" del proprio Comune e ambisce a ricoprire la carica di Amministratore Comunale. Troppo spesso, infatti, i Cittadini si candidano alle elezioni amministrative e divengono poi Consiglieri, Assessori o Sindaci senza avere alcuna idea di come funzioni la cosiddetta "Macchina Amministrativa". Ciò è certamente permesso dalla Legge, la quale non prevede alcun requisito "formativo" per potersi candidare, ma ciò non toglie che oggi più che mai sia necessaria una preparazione di base per poter amministrare nel miglior modo possibile il proprio Comune. L'aumentata burocratizzazione, la farraginosità di alcune procedure e la rinnovata esigenza di tutela da parte delle nostre comunità e dei nostri Cittadini chiedono, a gran voce, che gli Amministratori Comunali siano preparati e siano dei Leader in grado di fare e dare il meglio. Nella prima parte di questo volume verrà illustrato, in modo semplice e diretto, la composizione e il funzionamento della macchina amministrativa chiamata "Comune", quali sono i suoi compiti e i suoi organi principali.
17,00

Diritto amministrativo effettivo. Una introduzione

Guido Corso, Maria De Benedetto, Nicoletta Rangone

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 376

Il volume affronta il tema dell'effettività delle regole e delle decisioni amministrative quale elemento fondante dello stato di diritto. Come il contesto pandemico e il PNRR hanno messo in evidenza, decisioni e regole effettive sono essenziali per costruire relazioni di fiducia tra cittadini e istituzioni. Ma per conseguire maggiore effettività occorre oggi un profondo ripensamento dell'organizzazione e dell'attività amministrativa: processi decisionali basati su evidenze empiriche, attenzione agli individui reali (stakeholders e decisori pubblici), verifica dei risultati raggiunti e supporto di cittadini e imprese, uso consapevole delle nuove tecnologie. Attraverso la lente dell'effettività gli autori rileggono cruciali sistemi di regolazione amministrativa quali la fiscalità, l'ordine pubblico e la sanità: una ricognizione preziosa e attuale per gli studenti che a diversi livelli affrontano insegnamenti di diritto amministrativo sostanziale, ma anche per i funzionari pubblici e gli amministratori che si interrogano sullo svolgimento delle loro funzioni.
32,00

Magistratura e politica

Libro: Copertina morbida

editore: Passigli

anno edizione: 2022

pagine: 264

I saggi contenuti nel presente volume si pongono l'obiettivo di mettere a fuoco il rapporto fra la "politica" - espressione di Parlamento, Governo, ma anche della domanda diffusa di giustizia proveniente dalla opinione pubblica - e la "magistratura" - intesa come ordine giudiziario, ma anche come singoli magistrati o le loro rappresentanze associative. In questo quadro, i contributi esaminano tale rapporto sia in un'ottica storica, dal periodo statutario a quello costituente e post-costituzionale, sia in un'ottica di stretta attualità, alla luce delle più recenti proposte di riforma della giustizia. Oggetto di approfondimento è il principio costituzionale della separazione dei poteri, declinato, con riferimento ai singoli magistrati, nel senso della imparzialità e della salvaguardia della loro indipendenza, sia interna, con particolare attenzione alla figura del pubblico ministero, sia esterna, con riguardo alle interferenze provenienti dalla politica e dalla opinione pubblica, nel contesto di una più ampia evoluzione della cultura giuridica, civile e politica dei magistrati. Ma il principio della separazione dei poteri viene approfondito anche nella sua accezione di autonomia ed indipendenza dell'ordine giudiziario, grazie anche al presidio del CSM e delle molteplici funzioni da esso svolte. Specifica attenzione viene prestata ai fenomeni degli incarichi extra-giudiziali dei magistrati e della partecipazione diretta dei magistrati alla politica. Più in generale, i singoli aspetti vengono analizzati anche alla luce del fenomeno del progressivo ritrarsi del legislatore - cioè della politica - dalla regolamentazione e dalla tutela dei nuovi diritti e della conseguente e progressiva espansione di un intervento "para-normativo" da parte della giurisdizione, sia essa nazionale che europea. A conclusione del volume si riportano gli interventi svolti nella tavola rotonda che ha visto partecipare magistrati, politici ed esponenti del CSM, i quali si sono soffermati sullo stretto rapporto che lega i temi sopra elencati e la attualità politica.
28,00

Il paradigma trasparenza. Amministrazioni, informazione, democrazia

Enrico Carloni

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 320

Tradizionalmente legato al segreto come criterio di organizzazione delle amministrazioni, il sistema istituzionale italiano si confronta ormai da oltre un trentennio con il progressivo consolidarsi di un opposto paradigma di trasparenza. Il radicarsi di un nuovo canone non è però scontato né pacifico: quello della trasparenza è un paradigma fragile, più proclamato che non praticato, promosso da una serie successiva di riforme che si confrontano con forti resistenze e con rischi di arretramenti. Pur con questi limiti e fragilità, il cambiamento avvenuto non è da sottovalutare perché porta con sé la ridefinizione del rapporto tra cittadini e amministrazioni e contribuisce a definire la stessa relazione tra individuo e potere in un ordinamento democratico. Il volume analizza la trasparenza come fenomeno e come concetto, i suoi fondamenti profondamente inscritti nel disegno costituzionale, il lungo processo che ha portato alla sua affermazione, i meccanismi che rendono oggi possibile la sua attuazione. Si sofferma inoltre sulle anomalie, sulle sfide con cui si confronta e sulle riforme: quelle annunciate e quelle da fare per consolidare il paradigma trasparenza.
26,00

Il nuovo art. 2086 C.C. e la Business Judgment Rule

Damiano Marinelli, Saverio Sabatini

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2022

pagine: 224

Nel presente contributo si analizza l'impatto della novella sulla diligenza professionale dell'organo gestorio, con particolare riferimento ai limiti di operatività della c.d. Business Judgment Rule, a fronte della radicale ed epocale modifica normativa, che certamente incrementa le responsabilità dell'organo amministrativo e lo espone a (nuovi) rischi di non poco momento. Mediante l'analisi della giurisprudenza in materia, l'opera affronta il tema della diligenza come regola per valutare le scelte organizzative e gestorie dell'imprenditore e di coloro che svolgono ruoli di amministrazione all'interno delle imprese.
24,00

Fideiussioni bancarie nulle dopo le Sezioni Unite n. 41994/2021

Monica Mandico

Libro

editore: Maggioli Editore

anno edizione: 2022

pagine: 146

Aggiornata alla sentenza delle Sezioni Unite n.41994/2021, la seconda edizione del volume si pone quale strumento pratico, articolato in domande e risposte, utile al Professionista per affrontare le questioni relative all'istituto della fideiussione bancaria. In particolare, viene analizzata un'ampia casistica in materia di nullità della fideiussione, ponendo al centro la figura del garante; sono infatti analizzate le diverse modalità di tutela del soggetto "debole", che si trovi a subire l'invalidità dell'atto fideiussorio. La trattazione sostanziale di casi pratici viene completata dall'analisi degli aspetti procedurali.
25,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.