Archeologia

Sardegna nuragica

Giovanni Lilliu

Libro: Copertina morbida

editore: Il Maestrale

anno edizione: 2023

pagine: 144

Con questo breve testo, ricco di illustrazioni, Giovanni Lilliu ripercorre le tappe evolutive fondamentali della civiltà nuragica. Il mondo dei nuraghi - presentato nelle forme di insediamento nel territorio, nei caratteri propri dell'architettura, dell'arte, della religione, dell'economia, del comportamento sociale - si rivela quanto mai ricco, dinamico e articolato nello spazio e nel tempo. Un nitido, vivace affresco dunque, con cui il celebre archeologo rende ancora una volta omaggio al popolo che diede vita «ai grandi monumenti di pietra in un'isola di pietra». Il volume contiene, una guida ai più importanti siti archeologici dell'isola e un piccolo glossario.
15,00

I creatori dell'Egitto eterno. Scribi, artigiani e operai al servizio del faraone

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2023

pagine: 296

Il catalogo, edito in occasione dell'omonima mostra (Vicenza, Basilica Palladiana, 22 dicembre 2022 - 7 maggio 2023), offre un racconto dettagliato della vita del villaggio di Deir el-Medina, fondato intorno al 1500 a.C., e destinato a ospitare operai altamente specializzati che realizzarono le tombe dei faraoni del Nuovo Regno. Il volume si apre con una ricognizione dell'intensa attività di ricerca e delle operazioni di scavo in Egitto e in particolare a Deir-el Medina coordinate da Ernesto Schiaparelli e Bernard Bruyère, tra il 1903 e il 1951. A questa premessa di carattere storico segue uno spaccato sulla vita quotidiana del villaggio e una riflessione sui numerosi papiri conservati al Museo Egizio, che illustrano la qualità e l'alto livello di alfabetizzazione degli abitanti della comunità. Il testo si articola poi in quattro macro-sezioni, che scandiscono anche il percorso espositivo. Deir-el Medina e l'occidente di Tebe comprende alcuni saggi che approfondiscono lo spazio fisico del villaggio, il territorio e la sua organizzazione, i testi e i documenti. La creazione del microcosmo è incentrata sulla costruzione delle tombe, sulle loro funzioni e la loro struttura, anche in relazione a testi cosmogonici. Lo splendore della vita riporta interessanti testimonianze di scribi che hanno lasciato preziosi testi di varia natura, e si sofferma sulla religiosità specifica della comunità. Infine, La vita dopo la morte racconta il complesso rituale volto a garantire la wehem meswt, ovvero la "nuova nascita" nell'aldilà, in particolare con una riflessione sulle zone di sepoltura della XVIII dinastia, una sintesi sulla decorazione delle tombe, un saggio sul sarcofago di Butehamon e la sua installazione multimediale. Ogni sezione è accompagnata da una precisa e puntuale descrizione di tutti i reperti esposti con relative fotografie. Al volume hanno contribuito importanti studiosi ed egittologi internazionali. I testi presenti sono (in ordine alfabetico) di: Guillemette Andreu-Lanoë, Rob Demarée, Andreas Dorn, Enrico Ferraris, Kathrin Gabler, Cédric Gobeil, Christian Greco, Alessandro Mandelli, Paolo Marini, Beppe Moiso, Stéphane Polis, Corinna Rossi, Anne-Claire Salmas, Daniel Soliman, Susanne Töpfer.
40,00
Museo Basilicata: itinerari archeologici per piccoli viaggiatori

Museo Basilicata: itinerari archeologici per piccoli viaggiatori

Rossana Greco, Annarita Sannazzaro

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2022

pagine: 188

Le notevoli emergenze monumentali e museali presenti in Basilicata la rendono un vero e proprio "museo diffuso". Il volume, rivolto principalmente agli allievi della scuola primaria e secondaria di primo grado, ma anche alle famiglie e ai turisti, propone un per- corso museale diacronico tra i comparti territoriali e culturali della Basilicata antica, con l'obiettivo di promuovere la conoscenza del suo patrimonio archeologico e scoprirne, così, la complessità etnica e culturale. I quattro capitoli in cui si articola il testo costituiscono altrettanti "viaggi di conoscenza" nella regione, ognuno con una propria autonomia pedagogico-didattica e una specifica valenza formativa, ma tutti accomunati da una struttura funzionale a guidare i "viaggiatori" alla scoperta del passato e che prevede, in sequenza, la presentazione di materiale didattico, schede informative, schede operative e laboratori. La metodologia della didattica laboratoriale, insita in questi ultimi, rende il lettore protagonista assoluto. Il libro è inoltre arricchito da rielaborazioni grafiche personalizzabili, da un glossario della terminologia archeologica impiegata e da un'appendice online in cui consultare contenuti metodologici, fotografie e video delle attività dell'associazione Archeoworking.
24,00
Tesori egizi. Dalle piramidi a Cleopatra

Tesori egizi. Dalle piramidi a Cleopatra

Ann R. Williams

Libro: Copertina rigida

editore: White Star

anno edizione: 2022

pagine: 400

A cento anni dalla scoperta della tomba di Tutankhamon, questo libro celebra la vibrante bellezza e l'inestimabile patrimonio culturale dell'antico Egitto, ripercorrendone la storia dai primissimi faraoni fino alla conquista romana. Intraprendendo questo viaggio attraverso i millenni, il volume delinea anche lo stretto legame che, fin dalla sua fondazione, National Geographic ha avuto con l'Egitto e la ricerca archeologica in questo straordinario Paese. Attraverso le fotografie di National Geographic, da quelle in bianco e nero scattate per documentare le campagne di scavo di inizio Novecento, alle più recenti che illustrano i progressi della ricerca nel campo dell'Egittologia, questo libro descrive maestose architetture, grandi statue e magnifici manufatti d'oro, e ripercorre le imprese degli archeologi che hanno riportato alla luce preziose testimonianze di una delle più antiche civiltà del mondo. Esploreremo le Piramidi, ci immergeremo nella società e nel modo di vivere di oltre 5000 anni fa e rimarremo stupiti constatando la strabiliante abilità ingegneristica di quel tempo.
40,00
Il segno immortale. La splendida storia dei geroglifici. Decifrare la scrittura per capire la civiltà

Il segno immortale. La splendida storia dei geroglifici. Decifrare la scrittura per capire la civiltà

Barbara Faenza

Libro: Copertina morbida

editore: Ponte alle Grazie

anno edizione: 2022

pagine: 208

L'antico Egitto è forse, tra le antiche civiltà, quella che più ha affascinato il resto del mondo, da Erodoto in poi. Merito delle tracce che ha lasciato, impressionanti nella loro scala monumentale, e dei tanti misteri che la circondano. E merito anche della scrittura geroglifica, protagonista anch'essa di una storia affascinante, rimasta per secoli muta custode dei segreti di un popolo e dei suoi cinquemila anni di storia. In questo libro, scritto con la passione contagiosa di un'innamorata e un raro talento di divulgatrice, Barbara Faenza ci guida alla scoperta di questi segni immortali, espressione di una visione del mondo, della vita e della morte: e lo fa attraverso i geroglifici stessi, facendoli parlare e, perché no, insegnandoci a decifrarne qualcuno. Verremo così a sapere di dei e faraoni, di mummie e animali sacri, ma anche di un fiume nero e del suo deserto, di paura, amore, ordine e caos, in un viaggio alla scoperta della civiltà egizia, guidato dalla sua scrittura magica.
13,00
Il mondo di Tutankhamon. L'antico Egitto in 100 oggetti

Il mondo di Tutankhamon. L'antico Egitto in 100 oggetti

Toby Wilkinson

Libro: Copertina rigida

editore: Rizzoli

anno edizione: 2022

pagine: 432

Nel novembre del 1922, dopo lunghi anni di ricerche, alcuni operai egiziani guidati dall'archeologo inglese Howard Carter fecero una scoperta entusiasmante nella Valle dei Re: una rampa di scale che conduceva a un muro di macerie. Era l'ingresso alla tanto ricercata tomba di Tutankhamon, ancora intatta. All'interno, sepolti accanto alla mummia del faraone, furono rinvenuti oltre cinquemila oggetti, in quello che può a ben diritto essere considerato il ritrovamento archeologico più famoso della storia. A cento anni di distanza la spettacolare maschera funeraria del faraone è ormai diventata un'immagine iconica, che tutti hanno visto, ma cosa sappiamo del resto di quell'imponente e preziosissimo corredo funerario, che riuniva gioielli ed elementi rituali o simbolici con oggetti di uso comune, tutti destinati ad accompagnare il defunto nella sua nuova esistenza ultraterrena? In quest'opera - corredata da un ricco apparato di illustrazioni - l'egittologo e saggista Toby Wilkinson ci guida alla scoperta di cento manufatti contenuti nella tomba. Un carro con decorazioni in oro rivela l'impressionante abilità tecnologica raggiunta dalla civiltà egiziana. Bevande e alimenti mostrano nel concreto quanto fosse fertile la valle del Nilo. Ebano e avorio della Nubia e un gioiello in vetro proveniente dal deserto libico indicano la portata delle connessioni commerciali e diplomatiche del regno. Gli strumenti per la rasatura e i giochi da tavola ci aprono una finestra sulla vita quotidiana di persone vissute oltre tremila anni fa. E poi c'è l'oggetto forse più toccante, che evoca un mondo ormai irrecuperabile: la tromba d'argento di Tutankhamon, che conserviamo come inestimabile manufatto ma la cui musica è ormai perduta per sempre. Il saggio di Wilkinson non si limita dunque a descrivere il tesoro di Tutankhamon attraverso vividi dettagli e intuizioni sorprendenti: è il ritratto di un'intera civiltà, della sua storia e della sua intramontabile eredità
25,00
Tell al-Mashhad. Lo scavo

Tell al-Mashhad. Lo scavo

Francesco M. Benedettucci

Libro: Copertina morbida

editore: Espera

anno edizione: 2022

Tell al-Mashhad si trova in Giordania, al di sopra di una valle, il wadi 'Ayun Musa, nei pressi dell'omonima sorgente perenne, una delle più importanti della regione, in un'area ricchissima di testimonianze archeologiche e di memorie bibliche. A poche centinaia di metri, infatti, sulla cima di Siyagha, si staglia il santuario bizantino sorto sul punto ove Mosè sarebbe morto contemplando la Terra Promessa; la stessa multipla sorgente, inoltre, viene identificata, nella tradizione locale, proprio con quella fatta sgorgare dal profeta durante le peregrinazioni dell'Esodo. Il villaggio che sorse nei suoi pressi ebbe il suo apice nella fase finale dell'epoca del Ferro (tra l'VIII e l'inizio del VI secolo a.C.), costruito sul pendio della montagna in posizione dominante sulla fonte. Esso probabilmente prese il posto di un insediamento, sorto già in epoca neolitica, che si trovava proprio ai piedi del villaggio, testimonianza della ricchezza archeologica di questo territorio a nord-est del Mar Morto che fu per decenni conteso tra i regni di Ammon e Moab, ma che era stata a lungo anche sottoposta al dominio del regno israelita di Samaria.
38,00
Gerarchie sociali nella Sicilia greca. Le case di Camarina

Gerarchie sociali nella Sicilia greca. Le case di Camarina

Giovanni Di Stefano

Libro: Copertina morbida

editore: Sicilia Punto L

anno edizione: 2022

pagine: 56

La ricostruzione delle gerarchie sociali nel mondo classico attraverso l'analisi dei resti materiali delle unità abitative è un approccio metodologico dell'archeologia marxista-strutturalista. Il campione sottoposto ad analisi è quello relativo alla colonia greca di Camarina, in Sicilia, nell'ambito del quale sono state esaminate abitazioni urbane e fattorie agricole nel territorio, risalenti al IV secolo a.C.
5,00
Archeologia del Neolitico. L'Italia tra il VI e il IV millennio a. C

Archeologia del Neolitico. L'Italia tra il VI e il IV millennio a. C

Andrea Pessina, Vincenzo Tinè

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2022

pagine: 420

Il processo di diffusione del Neolitico nel Mediterraneo e nell'Europa occidentale ha visto l'Italia nel ruolo di protagonista, vera e propria cerniera tra Nord e Sud, Est e Ovest. Scavi estensivi e analisi multidisciplinari nelle diverse aree della penisola, delle isole e dell'ambito padano-alpino hanno notevolmente incrementato rispetto a pochi decenni fa il livello di conoscenza di quest'epoca cruciale della preistoria italiana. Il volume, in una nuova edizione sistematicamente aggiornata, ricostruisce i progressi - a tratti inaspettati - compiuti dalla ricerca negli ultimi anni.
38,00
Tutankhamon oltre la maledizione. La scoperta che ha cambiato la storia

Tutankhamon oltre la maledizione. La scoperta che ha cambiato la storia

Joyce Tyldesley

Libro: Copertina morbida

editore: Giunti Editore

anno edizione: 2022

pagine: 320

Cento anni fa, un team di archeologi nella Valle dei Re fece una scoperta straordinaria: una sepoltura reale quasi completa, un'antica mummia e ricchezze d'oro oltre ogni immaginazione. La tomba perduta di Tutankhamon accese una frenesia mediatica, spinta all'eccesso dalle voci di una secolare maledizione mortale. Ma in mezzo all'isteria, molte storie, inclusa quella dello stesso Tutankhamon, vennero distorte o dimenticate. "Tutankhamon oltre la maledizione" parte da quella scoperta per risalire alla storia del faraone. L'egittologa Joyce Tyldesley ricostruisce per la prima volta dieci prospettive uniche, tra cui quella del faraone adolescente e della sua famiglia, degli antichi imbalsamatori e dei ladri di tombe, dei famosi esploratori occidentali e dei dimenticati personaggi locali. È un viaggio che va dall'antica Tebe nel 1336 a.C. - quando un giovane re in missione per "restaurare" la sua terra incontrò una fine inaspettata e violenta - alla moderna Luxor del 1922 d.C. - quando la scoperta della tomba innescò una lotta per la proprietà che continua fino ai giorni nostri. Soprattutto, questa è la storia di Tutankhamon come lui stesso avrebbe voluto venisse raccontata. Mettendo insieme tremila anni di prove e smascherando incomprensioni e mistificazioni in circolazione sul conto del re più famoso d'Egitto, Joyce Tyldesley offre una ricostruzione nuova della sua vita, della sua morte e della sua eredità eterna.
14,90
La Via Quinctia e la rete stradale del Medio Valdarno dall'Antichità al Medioevo
24,00
I segreti di Tutankhamon. Storia di un faraone tra mito e realtà

I segreti di Tutankhamon. Storia di un faraone tra mito e realtà

Valentina Santini

Libro: Copertina rigida

editore: Longanesi

anno edizione: 2022

pagine: 304

Da 3.300 anni i suoi occhi scrutano l'infinito e da cento osservano serafici anche noi, parlandoci di un passato che non esiste più, di un'epoca in cui il confine tra vita e morte, tra umano e divino era più sottile che mai. Il 4 novembre 1922, il piccone di un operaio colpì il primo gradino di una scala davanti alla tomba già nota di Ramses VI. L'egittologo inglese Howard Carter, ormai sfinito e prossimo a interrompere gli scavi, seguì quegli scalini uno dopo l'altro con il cuore che gli martellava nel petto finché non si trovò di fronte all'accesso di una porta murata. Quello che scoprì entrando da quel passaggio avrebbe cambiato le sorti dell'archeologia: la prima tomba di un faraone praticamente intatta. La casa che avrebbe dovuto ospitare il corpo di Tutankhamon per l'eternità era stipata di migliaia di oggetti preziosi, statue divine e umane, letti, un trono, armi e gioielli e di alcuni dei reperti più incredibili, famosi e misteriosi di tutta la Storia, come i feti mummificati delle figlie del faraone, la maschera in oro e lapislazzuli che copriva il suo volto e il pugnale forgiato con ferro e nichel di origine meteoritica: tutti gli ingredienti del mito e della Tut-mania che a partire dagli anni Venti si sarebbero diffusi in tutto il mondo. A distanza di cent'anni, il fascino che Tutankhamon esercita su di noi e sulla cultura pop è ancora enorme e Valentina Santini racconta in questo libro quello che è stato scoperto su di lui e i tanti aneddoti su uno dei ritrovamenti archeologici più sensazionali di sempre. Chi era Howard Carter? Quali sono state le motivazioni storiche che hanno portato alla nascita della «maledizione del faraone»? Tutankhamon era davvero il suo nome? Un viaggio avvincente attraverso il passato e le sabbie della Valle dei Re per conoscere da vicino i segreti del faraone bambino.
20,00