Il tuo browser non supporta JavaScript!

Antichità e collezioni

Sulle vie del collezionismo. Saggi per la storia della critica d'arte

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2022

pagine: 192

Il volume esamina, attraverso i contributi di sette studiosi, come le ricerche sul collezionismo d'arte abbiano assunto una sempre maggior rilevanza nel corso degli ultimi decenni: per comprendere l'operato di un artista non si può infatti prescindere dal peso di committenti e collezionisti, nonché dal commercio e dalla circolazione delle sue opere. Come anche il progresso del mercato antiquario è stato spesso all'origine dei grandi musei nazionali europei. I diversi saggi prendono in considerazione oggetti artistici e cronologie eterogenee, e muovono dall'importanza attribuita alle fonti documentarie fondamentali per l'identificazione delle opere così come per i loro luoghi di conservazione. Arricchire la storia del collezionismo, con ampi riferimenti agli spazi nei quali dipinti e sculture furono conservati, è utile a infondere quel soffio di vita propria agli oggetti d'arte che serve a farli rivivere nel presente.
20,00

Il patrimonio culturale della Biblioteca Universitaria di Bologna e della città allo specchio dei viaggiatori europei. Esplorazioni tra la prima modernità e l'età contemporanea

Libro

anno edizione: 2022

pagine: 304

Il volume qui presentato contiene gli atti della scuola estiva "Bologna come luogo del patrimonio culturale europeo. Università, biblioteca e musei in cammino verso la modernità" (Bologna, 30 agosto - 3 settembre 2021) e il catalogo della mostra "Il patrimonio culturale di Bologna allo specchio dei viaggiatori europei. Esplorazioni tra la prima modernità e l'era contemporanea" (Biblioteca Universitaria di Bologna, 22 gennaio - 18 marzo 2022). Sia per la forma che per i contenuti il volume si presenta come il risultato della feconda sinergia di un gruppo fortemente interdisciplinare di studiose e studiosi dediti allo studio del patrimonio culturale bolognese in diverse prospettive e direzioni condotto in particolare attraverso il patrimonio della Biblioteca Universitaria di Bologna.
35,00

Incunaboli a Cagliari

Libro: Copertina morbida

editore: Viella

anno edizione: 2022

pagine: 492

Questo volume contiene la descrizione di 214 incunaboli conservati a Cagliari nella Biblioteca Universitaria e nelle biblioteche dei Cappuccini di Sardegna, del Seminario Arcivescovile e della Pontificia Facoltà Teologica. Come già negli altri volumi di questa collana, la descrizione degli esemplari viene proposta in una veste arricchita dal metodo convenzionalmente utilizzato per la descrizione dei manoscritti, che prevede l'esame dell'incunabolo in quanto oggetto degno di studio di per sé, non soltanto come testimone di un'edizione. Nelle collezioni cagliaritane rivestono particolare importanza gli esemplari, tutti molto rari, stampati nelle officine tipografiche iberiche, da mettere in relazione con il legame politico-istituzionale della Sardegna con la corona catalano-aragonese, poi di Spagna, durato oltre quattro secoli.
50,00

I corali miniati di San Giovanni Evangelista in Parma

Giuseppa Z. Zanichelli

Libro: Copertina morbida

editore: Monte Università Parma

anno edizione: 2022

pagine: 192

Un ruolo particolarmente importante ricoprono, all'interno della folta schiera dei libri liturgici, i grandi corali in uso durante l'officiatura quotidiana del coro. Così come reliquie del passato sono giunti fino a noi gli undici corali quattrocenteschi e i cinque più recenti del monastero di San Giovanni Evangelista di Parma, certo in numero ridotto rispetto alla doppia serie, di circa trenta manoscritti, che doveva esistere all'inizio del Cinquecento, quando inizia la grande impresa di ricostruzione prima della chiesa abbaziale e poi del monastero, impresa che impegnerà i maggiori artisti del tempo; pur così ridimensionata, la serie resta una testimonianza che costituisce una tessera insostituibile per ricostruire non solo la storia religiosa e spirituale della comunità, ma anche le sue nobili tradizioni musicali. Tra le mura dell'augusto monastero hanno condotto infatti i loro studi e composto le loro opere illustri musicologi e musicisti. L'intento di questo studio è quello di comprendere la cultura di questi affascinanti manoscritti, ricostruendo le fasi della loro produzione e trasformazione; anche se il campo specifico dell'indagine concerne il loro apparato illustrativo, che è uno degli aspetti del codice, si è dato conto di altre problematiche, che emergono insistentemente dalle loro scelte testuali e iconografiche, ma anche dalla accurata selezione degli artefici e dal dibattito che attorno a loro si è sviluppato nel tempo. Arricchisce il volume un corposo apparato fotografico.
24,00

I manoscritti datati della Biblioteca dell'Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana di Roma

Libro: Copertina morbida

editore: Sismel

anno edizione: 2022

pagine: 233

98,00

L'autoblindo Lancia 1Z. E le altre italiane del 1912-1945 (FIAT Arsenale, Isotta Fraschini, Bianchi e FIAT Terni)

Antonio Tallillo, Andrea Tallillo

Libro: Copertina morbida

editore: Gruppo Modellistico Trentino

anno edizione: 2021

pagine: 104

In dodici capitoli sono presentate le prime e meno riuscite autoblindo, per poi passare alla Lancia con una approfondita descrizione tecnica e, a seguire, quella del suo lungo impiego dal 1915 al 1945. Il tutto in 104 pagine, con otto schede tecniche, una decina di disegni tecnici in bianco e nero e 110 foto, tra le quali sei dedicate all'unica Lancia conservata ancora in discreto stato di conservazione in Italia. Al mondo modellistico sono riservati un capitolo sulle colorazioni e sui contrassegni e un'ampia disamina dei modelli in scala 1/35 usciti anche di recente sul mercato, tra i quali di particolare spicco l'unico in plastica della Lancia 1ZM. Una quindicina di profili a colori di Ruggero Calò restituiscono una vivida impressione dei mezzi di quella categoria ed epoca.
25,00

Gli introvabili. Alla ricerca di libri perduti

Gizzi Giorgio

Libro: Copertina morbida

editore: Manni

anno edizione: 2021

pagine: 208

Giorgio Gizzi ci porta con sé alla ricerca di alcuni libri che non si trovano più, dei luoghi di cui raccontano e dei viaggi fatti per scovarli. Una caccia ai titoli che non sono i soliti noti, tra piccole e grandi case editrici, vicende di diritti persi e miopie editoriali. Le note perdute di Monsieur Chouchani, maestro rabbinico di cui è incerta perfino l'esistenza; il sogno americano in Montana agli inizi del Novecento raccontato in Bad Land di Jonathan Raban; i viaggi di Alberto Moravia e Richard Storry; l'antesignana delle biografie delle città Salonicco, città di fantasmi di Mark Mazower; l'art brut di Nannetti e Wölfli; l'unico romanzo di Chris Fuhrman Vite pericolose di bravi ragazzi, considerato un nuovo Il giovane Holden; l'arte di lasciarsi di Carla Lonzi e Pietro Consagra; il manifesto del pacifismo scritto da Aldo Capitini; Il profilo delle nuvole di Luigi Ghirri e Gianni Celati, cantori della pianura; le poesie di E.E. Cummings tradotte da Quasimodo e i cinema di Londra; l'antologia dedicata alla nebbia curata da Umberto Eco e Remo Ceserani; la Roma degli artisti e dei librai di Paola Pitagora; l'eleganza e l'estro di Franco Maria Ricci; la Lucania di Carlo Levi; il viaggio nell'arte di Giorgio Soavi; l'Afghanistan di Arrigo Boetti e della moglie Annemarie Sauzeau; la storia della boxe raccontata dal filosofo Philonenko; la Fargo di Steinbeck. Gli introvabili è un testo appassionante per gli amanti dei libri e dei viaggi; perché si viaggia attraverso le pagine dei buoni libri anche cercandoli, nei posti in cui sono ambientati e in cui sono nati e poi scomparsi. E perché i buoni libri ti spingono altrove. Introduzione Alberto Rollo.
16,00

Orologi russi da collezione. Approfondimenti storici e tecnici. Ediz. italiana e inglese

Lorenzo Fe, Andrea Manini, Karl Samsa, Vanni Stefanini

Libro: Copertina morbida

editore: Reverdito

anno edizione: 2021

pagine: 192

L'orologeria sovietica, poco approfondita nell'editoria di settore, rappresenta un'enorme realtà a livello globale. Nata nel 1930, in soli 30 anni è arrivata ad essere la seconda al mondo per numero di orologi prodotti. In questo libro vengono trattati ben 11 marchi, che coprono un lasso di tempo che va dai primi anni '30 fino agli anni '90. Oltre 300 fotografie in alta qualità di orologi russi e sovietici, alcuni dei quali molto rari, provenienti dalle collezioni personali dei quattro Autori. I dettagli dei quadranti rievocano i successi sovietici nella corsa allo spazio, le imprese militari, le esplorazioni polari, la disgregazione dell'URSS e le storie legate ad alcuni personaggi chiave della Storia del secolo scorso. Non mancano inoltre approfondimenti sulle innovazioni tecnologiche introdotte dalle fabbriche di stato e gli orologi militari assegnati ai più alti gradi dell'esercito sovietico. Data la popolarità raggiunta negli anni '80 in Europa e soprattutto in Italia, sono presenti anche modelli e corredi di vendita realizzati espressamente per il mercato italiano.
35,00

Dante e la Divina Commedia in Emilia Romagna. Testimonianze dantesche negli archivi e nelle biblioteche

Libro: Copertina morbida

editore: Silvana

anno edizione: 2021

pagine: 416

Il catalogo della mostra "Dante e la Divina Commedia in Emilia-Romagna" si configura come il tributo più importante a Dante Alighieri per il settimo centenario della sua morte (1321-2021) nella terra «tra 'l Po e 'l monte e la marina e 'l Reno» che fu per il poeta una seconda patria e l'ultimo rifugio del suo sofferto esilio. Curato da studiosi specialisti di Dante, i filologi Gabriella Albanese e Paolo Pontari e il paleografo Sandro Bertelli, il catalogo censisce, indaga e valorizza il patrimonio librario e documentario antico dantesco di ben quattordici biblioteche e archivi che hanno ospitato un evento espositivo diffuso di straordinaria ampiezza, realizzato grazie al partenariato tra la Società Dantesca Italiana e l'Istituto per i Beni Culturali, ora Servizio Patrimonio culturale, della Regione Emilia-Romagna. I saggi introduttivi, a firma di autorevoli studiosi del mondo accademico e di responsabili degli Istituti librari della Regione, offrono bilanci e novità sul ruolo determinante che il territorio lungo l'antico asse della Via Emilia ebbe nella vita e negli scritti del poeta e nella diffusione e ricezione della Commedia e delle altre opere dantesche. Oltre duecento schede dettagliate di importanti e splendidi manoscritti, di documenti per lo più inediti e di antichi e rari stampati illustrano il patrimonio dantesco delle quattordici sedi espositive. In chiusura, oltre agli Indici e alla Bibliografia, è offerto un Censimento completo del patrimonio librario antico dantesco in Emilia-Romagna, allargato ai testimoni conservati anche in tutte le altre Istituzioni della Regione.
37,00

Dante e la Liguria. Manoscritti e immagini del Medioevo

Libro: Copertina morbida

editore: SAGEP

anno edizione: 2021

pagine: 192

Il volume espone per la prima volta tutti i manoscritti e i frammenti di codici danteschi conservati in Liguria, o realizzati per committenti liguri, o giunti in seguito, per le mille vie del collezionismo e del mercato librario. Essi testimoniano che nel Trecento e nel Quattrocento l'opera dell'Alighieri ebbe, in Liguria, una fortuna notevole: a Genova fu infatti realizzato, nel 1336, il codice ritenuto il più antico tra quelli datati del Poema (il ms. 190 della Biblioteca Comunale Passerini-Landi di Piacenza); mentre intorno al 1340 fu miniato da Francesco Traini lo splendido manoscritto con le Expositiones all'Inferno di Guido da Pisa, oggi al Musée Condé di Chantilly. Opere così precoci, e di qualità così alta, da essere giustamente considerate fondamentali per la tradizione testuale e illustrativa della Commedia. Insieme a queste, manoscritti adorni di miniature o di eleganti iniziali "filigranate", mai esposti prima, fanno scoprire la storia della diffusione delle opere di Dante in Liguria, dagli anni seguenti la sua morte - di cui ricorre il settimo centenario - fino al Quattrocento, grazie al collezionismo di dogi, colti umanisti e splendidi mecenati...
30,00

Spade giapponesi. Arte e segreti di un grande maestro

Yoshindo Yoshiara

Libro: Copertina rigida

editore: Nuinui

anno edizione: 2021

pagine: 256

La spada giapponese, abbagliante opera d'arte, può essere ammirata in molteplici modi: è un'arma frutto di una metallurgia sofisticata che riflette anche un approccio scientifico da parte del suo creatore. Questo libro di grande formato meravigliosamente illustrato, che ha l'ambizione di offrire al lettore le basi per scoprire i segreti delle spade giapponesi, ne tratta in dettaglio il complesso processo di creazione - forgiatura, tempra, lucidatura... - gettando le basi per una comprensione più profonda e completa di quest'arte raffinata. Autore del volume è il grande maestro giapponese Yoshindo Yoshihara, uno dei più importanti spadai viventi, che per le sue straordinarie competenze si è visto riconoscere il titolo di mukansa ("forgiatore di spade d'eccezione") ed è stato elevato al rango di "Importante Tesoro Culturale Vivente della Città e della Prefettura di Tokyo". È stato inoltre scelto per la scena del film Kill Bill 2 che mostra il procedimento tradizionale di fabbricazione della spada giapponese.
38,00

La Milano di Napoleone. Un laboratorio di idee rivoluzionarie 1796-1821

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2021

pagine: 232

Il libro accompagna la mostra presso la Biblioteca Nazionale Braidense che celebra i 200 anni dalla morte di Napoleone Bonaparte attraverso l'esposizione dell'autografo del "Cinque maggio" di Alessandro Manzoni. Questo e altri documenti rarissimi quali alcuni autografi di Pietro Verri, la prima edizione delle "Ultime Lettere di Japoco Ortis" e quella dei "Sepolcri", nonché la traduzione del "Cinque maggio" di Goethe arricchiscono le pagine del volume in cui emerge chiaramente come nella Milano illuminista si intreccino la storia dell'Italia e quella dell'Europa.
25,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.