Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Libri di Vittoria Crespi Morbio

Dorazio alla Scala

Dorazio alla Scala

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2022

pagine: 186

18,00
Perilli alla Scala

Perilli alla Scala

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2022

pagine: 206

18,00
Soffici alla Scala

Soffici alla Scala

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2022

pagine: 166

18,00
Veronesi alla Scala

Veronesi alla Scala

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2022

pagine: 220

18,00
Vellani Marchi alla Scala

Vellani Marchi alla Scala

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2022

pagine: 300

18,00
Prampolini alla Scala

Prampolini alla Scala

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2022

pagine: 280

18,00
Pizzi alla Scala

Pizzi alla Scala

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2022

pagine: 308

18,00
Maccari alla Scala

Maccari alla Scala

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2022

pagine: 246

18,00
Visconti. Cinema theatre opera

Visconti. Cinema theatre opera

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2020

pagine: 352

45,00
Strehler e i suoi scenografi. Ediz. italiana e inglese

Strehler e i suoi scenografi. Ediz. italiana e inglese

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2019

pagine: 230

Il Teatro di Giorgio Strehler ha interrogato la cultura moderna dal dopoguerra a oggi. Gli sono stati dedicati innumerevoli studi, analisi e riflessioni, ma non lo si è mai indagato sistematicamente in un aspetto fondamentale: il rapporto tra il regista e i suoi scenografi. Eppure è questo un nodo critico decisivo, ripercorrerlo attraverso la carriera di Strehler porta a scoprire cose nuove e a sfatare pregiudizi. È un percorso non sempre lineare, nel quale entrano grandi nomi della pittura del Novecento, da Guttuso a Clerici, da Savinio a Casorati e Leonor Fini, fino a quando si raddensa intorno a tre personalità: Gianni Ratto, all'epoca del debutto del Piccolo Teatro, e poi Luciano Damiani ed Ezio Frigerio, scenografi dei più memorabili spettacoli strehleriani.
35,00
De Chirico alla Scala. Ediz. italiana e inglese

De Chirico alla Scala. Ediz. italiana e inglese

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2019

pagine: 220

Il giovane Giorgio de Chirico (1888-1978) debutta nel mondo del teatro lavorando per i Ballets Suédois e i Ballets Russes, negli anni Venti. A quell’epoca considera il melodramma un genere in declino. Eppure al teatro musicale dedicherà una parte considerevole della propria carriera artistica, firmando decine di spettacoli per le principali istituzioni italiane. Dagli echi della pittura metafisica a un’idea di “Grand Théâtre” neoclassico e neobarocco, la sua opera di scenografo e figurinista è una sfida in continuo divenire, talvolta vinta, talvolta persa, ma è soprattutto l’autoritratto segreto e problematico di un protagonista dell’arte del Novecento.
18,00
Kokkos alla Scala. Ediz. italiana e inglese

Kokkos alla Scala. Ediz. italiana e inglese

Vittoria Crespi Morbio

Libro: Libro rilegato

editore: Grafiche Step

anno edizione: 2019

pagine: 188

Scenografo, costumista e regista, Yannis Kokkos è uno dei grandi protagonisti del teatro contemporaneo. Greco di nascita e parigino d’adozione, ha sviluppato un’idea drammaturgica di grande originalità partendo dal disegno, matrice del pensiero creativo: il disegno attraverso il quale l’azione teatrale si sviluppa, nelle sue prospettive, come un flusso continuo. Essenziale e non decorativo, il palcoscenico secondo Kokkos ha incantato gli spettatori della Scala in uno storico Pelléas et Mélisande di Debussy (1986), ultima produzione di Claudio Abbado per il teatro milanese, e nei capolavori di Wagner, Gluck e Pizzetti. Eleganza e semplicità vi si caricano di un’intensità simbolica quale memoria del teatro greco antico.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.