Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Libri di Valentina Demelas

VegAgenda 2020. Il libro-agenda dei lettori green

VegAgenda 2020. Il libro-agenda dei lettori green

Silvia Goggi, Stefania Sergi, Valentina Demelas, Bruno Bozzetto

Libro: Libro in brossura

editore: Sonda

anno edizione: 2019

pagine: 448

Torna come ogni anno la VegAgenda 2020 dove troverete: le principali ricorrenze del mondo veg e ambientalista e le fasi lunari; l’inserto ampliato e aggiornato con i migliori B&B, agriturismi, fast food, food truck, ristoranti, home restaurant, bar gelaterie, birrerie, bistrot, gastonomie veg e vegetariani; ogni settimana gli haiku di Valentina Demelas regalano un'emozione, un pensiero, uno stimolo su uno stile di vita positivo, ecologico ed etico; mese per mese, un servizio fotografico di Stefania Sergi, per un look veg e green di tanti consigli pratici per scegliere i capi di abbigliamento ecosostenibile; i consigli pratici per ridurre la propria impronta ecologica: meno rifiuti, meno plastica e maggiore biodiversità; le ricette sane e nutrienti della dottoressa Silvia Goggi, da gustare in famiglia, con i consigli nutrizionali; le vignette più graffianti di Bruno Bozzetto nel nostro rapporto con gli animali e la natura.
12,90
Quello che non ha giudizio

Quello che non ha giudizio

Valentina Demelas

Libro: Copertina morbida

editore: I Libri di Emil

anno edizione: 2010

pagine: 126

"Quello che non ha giudizio" è un romanzo d'amore. Non un romanzo rosa per sole donne. È una storia delicata, non urlata. All'apparenza semplice, lineare, tuttavia indaga nel profondo l'animo umano. Attraverso la vicenda normale di Elga, e il suo flusso di coscienza, il lettore segue il "curriculum sentimentale" della protagonista, dall'infanzia all'età adulta. Elga è una donna serena, fortunata, dalla vita piena di soddisfazioni, che cela nel cuore un segreto. Quello che non ha giudizio. Ciò che non può essere giudicato, ciò che non ha senno. "Non avevo scampo. Decisi che l'unica cosa da fare fosse lasciarmi mordere, mangiare, deglutire e poi sputare dallo sciame di facce glabre, avide e leggere che affollavano lo spazio intorno a noi. Permisi alla corrente di travolgermi, di trasportarmi. Per dimenticare. Per non pensare. Per scappare lontano, facendo tutto ciò che con Emilio non avevo mai fatto."
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.