Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Libri di Roberto Mancini

Il senso nella vita. Ragioni e prospettive per una conversione di civiltà

Roberto Mancini

Libro: Libro in brossura

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2024

pagine: 276

Tra il potere e la vita l'uomo occidentale ha scelto il potere, provocando esiti distruttivi quali l'iniquità strutturale, la devastazione della natura, la geopolitica costruita come sistema di guerra. La vita fa scandalo perché causa sofferenza, ci porta alla morte e sembra caotica. Vige il pregiudizio per cui solo la ragione le darebbe un senso di cui è priva. Ma non si può continuare a vivere contromano rispetto alla vita stessa: per la salvezza dell'umanità e del pianeta serve una conversione di civiltà che rifiuti la logica di potere e segua un'etica biofila. Senza pretendere di definire la vita, questo libro la ascolta e ne rispecchia le dinamiche essenziali. Nelle grandi idee scartate dalla tradizione occidentale, qui riprese e discusse, è custodita la traccia per scoprire la sintonia profonda con il futuro che ci invita a una trasformazione risanatrice. Si scoprono così l'importanza del legame tra sogno ed esistenza, il valore delle relazioni, lo spirito del dono, la dignità della fragilità, la presenza delle forze di guarigione del mondo, l'energia della fiducia trasformativa. Dopo aver ripreso le voci che propiziano questa svolta - da Nietzsche a Bergson, da Gandhi a Panikkar - il libro delinea i principi generativi per una civiltà biofila. Il grande gelo che stringe il cuore nella rassegnazione è il primo ostacolo per la liberazione, che invece inizia risvegliando la capacità di abitare il mondo, il desiderio di futuro e la passione per il bene comune. Sono le forze interiori per la transizione epocale che ci attende. Si può uscire dall'adattamento a una società soffocante per scegliere di vivere davvero. La conversione di civiltà non è un vago progetto, è già iniziata grazie alle persone che sono in viaggio verso un'esistenza diversa e hanno il futuro negli occhi.
34,00
La terra che verrà. Percorsi di trasformazione etica dell’economia

La terra che verrà. Percorsi di trasformazione etica dell’economia

Roberto Mancini

Libro

editore: Ecra

anno edizione: 2023

pagine: 56

Per dare un futuro al nostro Pianeta è oramai necessario avviare un percorso di conversione, attraverso un nuovo modello economico, ma anche attraverso un nuovo modello relazionale, con l’obiettivo di raggiungere “un’armonia tra natura e persone”.Per Roberto Mancini, che si rivolge in particolare alle nuove generazioni, bisogna essere “curiosi e anticonformisti”, osservare il mondo con il desiderio di conoscere ciò che ci circonda così da comprendere che esiste una visione “alternativa” dell’economia, una visione etica a cui guardare e ispirarsi e che può salvare il nostro Pianeta.
6,00
Il lavoro siamo noi. Verso una conversione di civiltà

Il lavoro siamo noi. Verso una conversione di civiltà

Roberto Mancini

Libro

editore: Centro Formazione e Lavoro A. Grandi

anno edizione: 2022

pagine: 109

Per Roberto Mancini: il lavoro siamo noi. La nostra pienezza umana include il tempo dedicato al lavoro e il significato che sappiamo dare ad entrambi, tempo e lavoro. Significare è un'operazione specifica, è interrogarsi sulle parole, sulla loro origine, vuol dire spogliarle di tutte le mistificazioni che ne hanno alterato la forma. Le pagine di questo libro insistono su un'ecologia delle parole, nella necessità di non abboccare lasciandoci trascinare dalle parole-esca. Le promettenti etichette di "crescita", "sviluppo sostenibile", "resilienza", solo per citarne alcune, spesso vengono piegate ad una retorica pericolosa, espressione di una civiltà capitalista dominata dalla forma-potere, che mortifica in primis proprio la dimensione lavorativa. Mancini ci accompagna nella definizione di una conversione di civiltà, o forse, riprendendo su quanto scritto anche nella nostra Costituzione, di una riconversione. La riflessione del filosofo propone un programma di trasformazione dell'attuale insostenibile mercato del lavoro: il cambio di paradigma personale trova forza nella condivisione e costruzione di un'etica comune, costituzionalmente fondata e democraticamente popolare.
10,00
Lavoriamo siamo nel mondo. Vi racconto una cooperativa sociale in quattro progetti

Lavoriamo siamo nel mondo. Vi racconto una cooperativa sociale in quattro progetti

Roberto Mancini

Libro: Copertina morbida

editore: C&P Adver Effigi

anno edizione: 2022

pagine: 176

Risuona nelle pagine il battito del Novecento. La cooperativa sociale di cui si narra nasce infatti nel 1974. Le radici etiche e le teorie filosofiche e politiche che hanno ispirato i progetti ed i viaggi che sono stati realizzati erano già perfettamente elaborate e definite nella seconda metà del secolo scorso. Al pieno Novecento appartengono poi le vite degli uomini che hanno tracciato, con le parole e con i fatti, gli itinerari percorsi dai "ragazzi della cooperativa": Don Milani e Don Ciotti, Falcone e Borsellino, Gandhi e Mandela, Luther King e Brecht in ordine sparso. Perfino le parole di Gesù di Nazareth hanno trovato nel Novecento una declinazione nuova nella dottrina sociale della Chiesa uscita dal Concilio Vaticano II negli anni '60. Eppure i progetti educativi di cui si racconta, che si trasformano in viaggi esplorativi veri e propri attraverso l'Italia e l'Europa, potevano appartenere nel Novecento solo alla categoria della "Utopia". E ancora oggi nell'Utopia sembrano confinati, se non fosse che questo libro ce ne parla come fatti storici già trascorsi, a metà tra il "diario di viaggio" e le "memorie di un presidente", ma ben lontani dalla retorica della grande impresa.
14,00
Non sono bello ma placco. Mezzo secolo di rugby valdostano 1971-2021
35,00
Gandhi. Al di là del principio di potere

Gandhi. Al di là del principio di potere

Roberto Mancini

Libro: Copertina morbida

editore: Feltrinelli

anno edizione: 2021

pagine: 176

Il 30 gennaio 1948 Gandhi fu assassinato. Un collaboratore di Lord Mountbatten, ultimo viceré britannico in India, racconta di aver avuto questa percezione assistendo alla veglia funebre per il Mahatma: "Mentre mi trovavo lì avevo paura per il futuro, ero sgomento, eppure provavo anche un senso di vittoria anziché di sconfitta, perché la forza delle idee e degli ideali di questo piccolo uomo e la forza della devozione che egli stava suscitando si sarebbero dimostrati più forti delle pallottole dell'assassino". Gandhi ha sperimentato il senso profondo delle cose come un incontro e attraverso una serie di esperienze che hanno comportato successi e sconfitte. Roberto Mancini ci guida nella scoperta del pensiero e dell'eredità di un uomo che, nato nell'età vittoriana, ha aperto una via personale e collettiva capace di indicare ancora oggi un modo più umano di abitare il mondo. Chi cercherà in lui un modello resterà deluso, perché Gandhi offre semplicemente esempi. Lungo questo cammino incontriamo una critica della concezione della politica propria della modernità, nella quale l'autonomia del potere finisce per schiacciare la cittadinanza democratica. "Chiunque sia interessato alla ricerca di una vita sensata," scrive Mancini, "vi troverà ispirazione e concretezza. Ispirazione, per il riconoscimento di uno spirito di verità e di giustizia senza il quale non si può vivere umanamente."
14,00
Il viaggio come ritorno. Riflessioni sul senso del pellegrinaggio cristiano

Il viaggio come ritorno. Riflessioni sul senso del pellegrinaggio cristiano

Roberto Mancini

Libro: Libro in brossura

editore: TS - Terra Santa

anno edizione: 2021

pagine: 64

Siamo un'umanità che per un verso è in trappola e per l'altro in fuga. Un'umanità che, nella condizione più agiata, conosce al massimo il turismo, ma che ha perso la cognizione del viaggio e certamente, almeno in larga parte, anche la percezione del valore del pellegrinaggio, della ricerca, dell'incontro, dell'attesa di una svolta. Un pellegrinaggio non è un viaggio qualsiasi, non è esperienza di pura conoscenza di luoghi particolarmente importanti per la loro storia religiosa o il loro valore artistico. Esso ha, paradossalmente, le caratteristiche che lo inseriscono nella prospettiva di un'esperienza di ritorno. Non si tratta di un ritorno al passato. Non bisogna pensare a una dinamica regressiva di rifiuto della vita e della storia. “Tornare” non significa “tornare indietro”, bensì risalire all'essenziale, a ciò che ci riguarda profondamente e ci invita a una condizione più vera.
10,00
Storia del fascismo. Volume Vol. 3

Storia del fascismo. Volume Vol. 3

Roberto Mancini

Libro: Libro in brossura

editore: Pagine

anno edizione: 2021

pagine: 359

In questo suo terzo e conclusivo volume relativo alla Storia del Fascismo, Roberto Mancini continua a portare avanti la sua tematica principale, quella cioè di un Fascismo rivoluzionario nelle sue diverse fasi. Il regime mussoliniano, anche nel corso del secondo conflitto mondiale si è dimostrato costante nel portare avanti la sua battaglia contro tutti i suoi nemici esterni ed interni e ha sempre evidenziato il suo spirito antiborghese e anticapitalista. L’opera, si snoda dall’immediata vigilia del conflitto mondiale fino al tragico epilogo di Piazzale Loreto e alla “macelleria messicana”, avvenuta con la compiacenza degli alleati. Durante le ultime fasi della Rsi viene messa in evidenza, inoltre, la lotta contro qualsiasi forma di normalizzazione, per esaltare al contrario quello spirito irriverente e battagliero sempre presente anche quando tutto sembrava irrimediabilmente perduto. Di quella lotta disperata resta sicuramente il tentativo di voler instaurare un socialismo non utopico, ma perfettamente calzante per la realtà europea, teso – come diceva Solaro – ad “accorciare le distanze”.
19,00
Critica e libertà. Guida alla «Critica della ragion pura» di Immanuel Kant

Critica e libertà. Guida alla «Critica della ragion pura» di Immanuel Kant

Roberto Mancini

Libro: Libro in brossura

editore: eum

anno edizione: 2021

pagine: 290

La "Critica della ragion pura" è un viaggio della ragione nella ragione. L'esito ha consentito a Kant di offrire una spiegazione delle origini, dell'efficacia e dei limiti della nostra capacità di conoscere. Viene così ridefinito il rapporto tra metafisica, scienza, morale e fede. E viene alla luce il legame tra la critica, intesa come esercizio della ragione nel confronto pubblico, e la libertà, che vive nell'unione di autonomia e responsabilità. Egli mostra il valore del pensiero critico per orientare l'esistenza umana e coltivare una speranza attendibile nel futuro. A noi che siamo alle prese con pretese irrazionali e fondamentalismi, Kant ricorda che la libertà della ragione è una condizione indispensabile per la convivenza civile. Questo libro ripercorre l'opera kantiana pagina per pagina chiarendone le fonti, il progetto, la trama argomentativa e il senso complessivo. È una guida che aiuta chi legge la "Critica della ragion pura" a non smarrirsi, scoprendo che, se la ragione non è in sé la cosa più importante della vita, nulla di essenziale e di giusto può darsi per noi senza o contro di essa.
13,00
La scelta politica

La scelta politica

Roberto Mancini

Libro: Copertina morbida

editore: Qiqajon

anno edizione: 2020

pagine: 111

Nel bene comune è sempre compreso anche il nostro bene personale. Visto che la vita è una relazione universale, non è possibile alcuna scissione tra le due cose. La scelta politica è la maturazione di un modo di sentire, di pensare, di agire e di comunicare adatto a coltivare una socialità solidale, giusta, liberatrice.
10,00
Storia del fascismo. Volume Vol. 2

Storia del fascismo. Volume Vol. 2

Roberto Mancini

Libro: Libro in brossura

editore: Pagine

anno edizione: 2020

pagine: 280

Anche questo secondo libro, che compone la trilogia della Storia del fascismo di Roberto Mancini, ci consegna nuova linfa sulle origini del fascismo, che trovano radice nella figura del giovane Benito Mussolini socialista e in un contesto italiano pronto a riceverne il messaggio rivoluzionario. Il fascismo di Mussolini, infatti, viene dal basso, è accanto al popolo, nelle strade: questa vicinanza è reale, non solo teorizzata o costruita a tavolino come slogan. Ogni singola pagina dell'opera, basata su inoppugnabile documentazione storica, frutto di lunghe ricerche d'archivio, mira dunque a conferire un posto reale e oggettivo del fascismo e della sua evoluzione all'interno della storia patria, sottraendolo ad ogni spe-culazione ideologica di vulgata, col nobile fine della conoscenza e della costruzione di un pensiero libe-ro.
19,00
Storia del fascismo. Volume Vol. 1

Storia del fascismo. Volume Vol. 1

Roberto Mancini

Libro: Libro in brossura

editore: Pagine

anno edizione: 2020

pagine: 270

«Dalla fine della seconda guerra mondiale, gli studi storici sul fascismo, sono stati monopolizzati da un pregiudizio ideologico di stampo marxista che ne ha negato con ostinazione la valenza rivoluzionaria e anticapitalistica. Questa nuova opera dedicata alla storia del movimento mussoliniano, trova la sua peculiarità e ragion d'essere proprio nel voler, al contrario, rivendicare la componente rivoluzionaria, anticapitalistica e "socialista" del fascismo. Tesi di ispirazione defeliciana che Roberto Mancini, con rigore scientifico, ma con la chiarezza linguistica atta a raggiungere un pubblico non solo di nicchia, ha già delineato e approfondito nelle sue opere precedenti.»
19,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.