Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Giovanni Ziccardi

Diritti digitali. Informatica giuridica per le nuove professioni

Giovanni Ziccardi

Libro: Copertina morbida

editore: Cortina Raffaello

anno edizione: 2022

pagine: 384

In questo manuale si affrontano numerosi argomenti di confine, per disegnare il percorso formativo del professionista del futuro. Dalla società della sorveglianza ai crimini informatici, dalla computer ethics all'intelligenza artificiale, dall'hacking sino ai big data, si esaminano con un approccio rigoroso ma chiaro, e con numerosi riferimenti alla quotidianità, i temi più importanti di questo nuovo panorama. La grande onda del digitale ha travolto la società e le professioni tradizionali, tra cui quelle legate al diritto. Il quadro di crisi attuale ci porta a ripensare il nostro modo di lavorare nel nuovo mercato digitale, acquisendo competenze lontane dai domini di conoscenza tradizionali. Temi quali l'intelligenza artificiale, il coding, il legal tech, la cybersecurity, la profilazione, il family tech e l'Internet delle cose devono oggi far parte delle conoscenze di un giurista, a suo agio nel mondo tecnologico e non soltanto in quello del diritto.
28,00

Aggiustare il mondo. La vita, il processo e l'eredità dell'hacker Aaron Swartz

Giovanni Ziccardi

Libro

editore: Milano University Press

anno edizione: 2022

La vita troppo breve dell'hacker Aaron Swartz - morto suicida l'11 gennaio del 2013 - ha tantissimi aspetti incredibili. Piccolo genio dell'informatica cresciuto in un sobborgo di Chicago, incontra, da adolescente, studiosi del calibro di Tim Berners-Lee e Lawrence Lessig e lavora con loro per costruire le architetture informatiche, e le licenze d'uso, del futuro. Con un cambio di vita radicale, deciderà poi di dedicarsi all'attivismo politico e tecnologico proprio mentre i suoi coetanei più talentuosi sfruttano l'onda della Silicon Valley per arricchirsi. Lui dedicherà, invece, le sue energie e il suo talento a combattere per l'open access, per la sicurezza delle comunicazioni, per l'anonimato e per "liberare" contenuti e cultura dai confini, e pedaggi, delle grandi banche dati. A un certo punto, però, il governo degli Stati Uniti d'America lo prenderà di mira e, lentamente, la potente macchina giudiziaria americana lo stritolerà. Il suo insegnamento, le sue teorie, la sua passione sono ancora oggi, a distanza di dieci anni dalla sua morte, esempio per tantissimi utenti, hacker e cittadini della società dell'informazione.
24,00
83,13

CYBER LAW IN ITALY

GIOVANNI, ZICCARDI

Libro

editore: KLUWER LAW INTERNATIONAL

anno edizione: 2020

116,90

Tecnologie per il potere. Come usare i social network in politica

Giovanni Ziccardi

Libro: Copertina morbida

editore: Cortina Raffaello

anno edizione: 2019

pagine: 254

Le nuove tecnologie hanno rivoluzionato, è noto, il modo di far politica, disegnando un quadro sicuramente innovativo e, per molti versi, allarmante. Tra falsi profili, propaganda selvaggia, disinformazione e problemi di sicurezza, la nuova politica digitale riveste oggi un ruolo centrale in ogni Stato. In questo libro sono affrontati i temi dell'uso spregiudicato dei big data, del "governo tramite gli algoritmi", della politica smart attraverso l'utilizzo di app e di grandi piattaforme consultive, della profilazione politica di tutti i cittadini (mostrata al mondo dal clamoroso caso di Cambridge Analytica), del "giocare sporco" online (diffondendo fake news e attacchi gratuiti agli avversari) e della sicurezza informatica dei dati e delle attività dei politici.
16,00

La rete ombra

Giovanni Ziccardi

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2018

pagine: 424

In un'aula del Tribunale di Milano, Alessandro Correnti è pronto per discutere il processo più importante della sua carriera. Ha abbandonato i panni di Deus, uno degli hacker più famosi al mondo, e ha indossato di nuovo la toga per difendere la sua cliente Lara da un'incredibile accusa di omicidio. Al momento della sentenza, però, irrompe in aula Nemesys, il più noto e inafferrabile ladro d'identità cinese, che gli consegna una busta e uno strano rotore e poi scompare di nuovo nel nulla. Mentre Deus e il suo nuovo collaboratore, Massimo Foresta, cercano di comprendere un enigma che li porterà nella parte più buia e pericolosa della rete, uno stalker vendicativo e di grande esperienza li prende di mira. Fra droni che volano sui tetti di Milano e hacker cinesi in fuga, spie straniere e criminali senza scrupoli, poliziotti dal cuore buono e ricercatori di virus informatici, ex agenti del Mossad, visionarie studiose di diritto internazionale e affascinanti criminologhe, Correnti deve sfuggire a minacce mortali e proteggere a ogni costo informazioni che potrebbero cambiare il destino del mondo. Innescherà una guerra elettronica che colpirà senza pietà tutta la città e le sue infrastrutture critiche: la metropoli diventerà ben presto terreno di caccia per i più spietati hacker del pianeta. Questa volta Deus avrà bisogno di tutta la sua abilità di hacker per sopravvivere. Soprattutto, dovrà chiedere aiuto a personaggi che riteneva sepolti per sempre nel suo oscuro passato.
18,00

Il libro digitale dei morti. Memoria, lutto, eternità e oblio nell'era dei social network

Giovanni Ziccardi

Libro

editore: UTET

anno edizione: 2017

pagine: 259

Il primo libro al mondo che ci racconta le conseguenze future della nostra vita digitale. Se Internet, Facebook, Twitter, WhatsApp e i social network hanno completamente trasformato la vita, il modo di comunicare, le relazioni e gli affetti delle persone, perché non dovrebbero fare lo stesso con l'idea di morte, di immortalità, di lutto e di ricordo? Lo hanno già fatto, in realtà, come dimostrano la nostra quotidianità digitale e le ultime notizie tecnologiche: i profili commemorativi si alternano nelle nostre home ai profili attivi, mentre ci rifiutiamo di cancellare i contatti di persone care, e li custodiamo nelle rubriche dei telefoni; intanto, le manifestazioni di lutto collettivo virtuale diventano di celebrità in celebrità sempre più partecipate, spuntano i primi funerali trasmessi in streaming e si testano le prime chat che permettono di dialogare in tempo reale con amici morti. Superando la più sfrenata fantasia romanzesca, la tecnologia si è ormai spinta fino a quelle zone tradizionalmente considerate le più private e intime dell'esistenza umana, le più lontane dal caos e dall'informalità del web, dal chiasso dei social network. Cosa resterà, allora, della nostra vita online? Che fine faranno tutti i nostri dati - e-mail, tweet, status, fotografie e video - dopo la nostra morte? Rimarranno in cloud per sempre, intatti ed eterei, o si potrà ancora aspirare a un oblio delle informazioni? Che forme prenderà, in definitiva, la nostra eredità digitale? Da sempre attento agli aspetti più controversi della società dell'informazione, esperto di criminalità informatica e investigazioni digitali, Giovanni Ziccardi si inoltra senza timori nell'intricato rapporto tra morte e vita nel ciberspazio, tra diritto all'oblio e minacce (o desideri) d'immortalità tecnologica.
15,00

L'odio online. Violenza verbale e ossessioni in rete

Giovanni Ziccardi

Libro: Copertina morbida

editore: Cortina Raffaello

anno edizione: 2016

pagine: 256

La diffusione di Internet ha reso possibile un dialogo ininterrotto, che si alimenta sui blog, sui forum, nelle chat, sui display degli smartphone. All'interno di questo dialogo globale, sono approdate le espressioni di odio razziale e politico, le offese, i comportamenti ossessivi nei confronti di altre persone, le molestie, il bullismo e altre forme di violenza che sollevano la curiosità del giurista. Come è nato il concetto di hate speech? Anche odiare è un diritto e quali sono i limiti che pongono gli ordinamenti giuridici? È mutato il livello di tolleranza e sono cambiati irreversibilmente i toni della discussione? A queste domande risponde l'autore, affrontando da un punto di vista giuridico, filosofico e politico il tema della violenza verbale e della sua diffusione nell'era tecnologica.
21,00

Il computer e il giurista

Giovanni Ziccardi

Libro

editore: Giuffrè

anno edizione: 2015

pagine: 196

Il volume affronta cinque temi fondamentali dell'informatica giuridica e del rapporto tra il giurista moderno e le nuove tecnologie: le banche dati e il loro utilizzo, il funzionamento di base del processo civile telematico e della posta elettronica, la sicurezza dei dati trattati dal professionista, la presenza dell'avvocato sul web e sui social network, compresi i profili deontologici, e la redazione di documenti giuridici con strumenti automatizzati. Ciascun argomento viene illustrato, in maniera semplice, sia dal punto di vista tecnico sia riportando normativa e giurisprudenza di riferimento, al fine di fornire un quadro completo anche al giurista meno esperto di tecnologie. La comprensione del funzionamento delle banche di dati e delle migliori modalità di ricerca consentirà di reperire più rapidamente, e con maggior precisione, i documenti d'interesse per l'attività quotidiana. L'illustrazione del funzionamento tecnico del sistema del processo civile telematico e della posta elettronica certificata permetterà di comprendere i cambiamenti epocali occorsi negli ultimi mesi nel sistema italiano. Le basi di sicurezza e privacy, soprattutto con riferimento ai dati trattati a fini professionali, permetteranno di aumentare la percezione dell'importanza della sicurezza dei dati e della protezione delle informazioni altrui. Sarà disegnato il quadro degli strumenti utili sui social network o sul web per permettere la presenza del professionista e la diffusione d'informazioni.
20,00

La ricerca automatizzata dell'informazione giuridica

Giovanni Ziccardi

Libro

editore: Giuffrè

anno edizione: 2015

pagine: 126

È oggi fondamentale, per il giurista al passo coi tempi, conoscere nel dettaglio il funzionamento delle banche di dati giuridiche che utilizza quotidianamente, sia con riferimento ai contenuti sia, soprattutto, con riferimento alle modalità di ricerca dell'informazione e alla soddisfazione dei risultati ottenuti. Lo studio si propone di ripercorrere la storia delle banche di dati giuridiche in Italia e l'analisi delle modalità migliori di ricerca, compresi gli errori più comuni di solito commessi, sino a prospettare nuove forme di suggerimenti, e di azioni predittive, che consentano il più possibile di avvicinarsi alla reale volontà del soggetto che sta interrogando la banca dati e che sta cercando documenti ben specifici. Accanto alla spiegazione delle ricerche testuali semplici e dell'uso degli operatori logici, molto efficaci per ridurre il "rumore" nei risultati ottenuti, si presenterà anche un'ipotesi teorica di personalizzazione del motore di ricerca al fine di aumentare l'efficacia del procedimento di ricerca grazie all'utilizzo di sinonimi, percorsi logici, gradazione dell'importanza dei documenti e suggerimenti.
15,00

Internet, controllo e libertà. Trasparenza, sorveglianza e segreto nell'era tecnologica

Giovanni Ziccardi

Libro: Copertina morbida

editore: Cortina Raffaello

anno edizione: 2015

pagine: 252

I temi della trasparenza radicale delle informazioni, della sorveglianza globale con mezzi elettronici e dell'uso della tecnologia come strumento efficace per controllare la vita quotidiana del cittadino sono diventati argomenti focali nel dibattito in corso tra mondo del diritto, della politica e della tecnologia, nonché spunti di ricerca di peculiare interesse per gli studiosi di informatica giuridica, di filosofia e sociologia del diritto, di teoria politica e di diritto costituzionale. Autorevoli accademici, tra cui i due costituzionalisti Cass R. Sunstein e Lawrence Lessig, e un informatico-giuridico, Yochai Benkler, si sono occupati, negli ultimi anni, di tali temi, e hanno fornito lucide basi per delineare il quadro esistente e per prevedere le evoluzioni future, tracciando, in un certo senso, la strada da seguire. Muovendo da un'analisi dei loro scritti e del loro pensiero, unitamente a una valutazione dei fatti politici e giudiziari più recenti, l'autore delinea un quadro critico del delicato equilibrio tra la tecnologia come strumento di controllo e di sorveglianza e i diritti fondamentali dell'individuo, tra libertà di manifestazione del pensiero ed esigenze di sicurezza nazionale.
24,00

Entro 48 ore. Un'esperienza di downshifting tecnologico

Giovanni Ziccardi

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2014

pagine: 176

Che cosa ci sta togliendo il digitale? Quali valori importanti della nostra vita: l'amicizia, l'attenzione, la memoria, l'ansia, le relazioni interpersonali, sono condizionati dall'abuso del telefonino, dello smartphone, dei tablet e dei social network? L'autore, esperto di hacking e di tecnologie e soprattuto vero appassionato di tutto ciò che è informatico, ha deciso di fermarsi a riflettere in luoghi e tranquilli lontani da Milano, tra la sua emilia, Matera e la foresta Nera, e di rallentare la sua presenza digitale per sei mesi, al fine di cercare di capire se possa esistere un modo sano di far convivere la società dell'informazione con aspetti della nostra vita che stiamo trascurando. Il rimettere le tecnologie al loro posto, senza criticarle né demonizzarle, gli ha consentito di riscoprire tante cose che pian piano, senza accorgercene, abbiamo dimenticato.
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.