Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Gianfranco Viesti

Centri e periferie. Europa, Italia, Mezzogiorno dal XX al XXI secolo

Gianfranco Viesti

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2021

pagine: 496

Il XXI secolo ha visto il declino dell'Italia e l'approfondirsi delle sue disparità interne. Per comprenderne il perché serve collocare quelle vicende, con un'analisi comparata, nel contesto dei grandi cambiamenti internazionali: l'allargamento a Est dell'Unione Europea, la deindustrializzazione, i nuovi servizi avanzati nelle città, il mutamento demografico, le migrazioni, l'influsso liberista sulle politiche economiche. In tutta Europa, a differenza di quanto avveniva nel Novecento, le disuguaglianze stanno aumentando. Ma le gerarchie territoriali non sono un destino irreversibile, cambiano grazie a intelligenti politiche pubbliche. Non è però ciò che è avvenuto, specie negli anni Dieci, in Italia: le politiche hanno spesso assecondato e non contrastato il declino e l'aumento delle disparità. Un'analisi di ampia prospettiva storica, fondata su dati e casi concreti, indispensabile per chi voglia trarre indicazioni per ripensare un'Italia più competitiva e più inclusiva, specie dopo la grande pandemia.
28,00

La laurea negata. Le politiche contro l'istruzione universitaria

Gianfranco Viesti

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2018

pagine: 149

In un mondo in cui i livelli di istruzione superiore sono decisivi per il progresso economico e l'inclusione sociale, l'Italia sta operando da dieci anni un forte disinvestimento sull'università. Per la prima volta dall'Unità si sono ridotti gli immatricolati. È cresciuto il costo degli studi. L'università italiana è diventata ancora più povera nel confronto europeo. Un'intera generazione di studiosi è stata costretta alla precarietà o alla fuga. Inoltre, processi di valutazione estremamente discutibili stanno riconfigurando il sistema, principalmente a danno degli atenei del Centro-Sud. Tutto questo ha gravi conseguenze per i giovani italiani di oggi e di domani. Una vicenda che deve interessare tutti i cittadini, non solo gli esperti.
12,00

«Il Sud vive sulle spalle dell'Italia che produce». Falso!

Gianfranco Viesti

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2013

pagine: 95

Senza il Sud, l'Italia sarebbe più ricca, e crescerebbe di più. Le regioni del Sud inghiottono senza frutto un fiume di risorse pubbliche. Sono soldi sprecati, sottratti all'Italia che produce ed è costretta a mantenere i meridionali. Sono soldi che finiscono nelle mani di politici corrotti e organizzazioni criminali. D'altronde i meridionali sono diversi dagli altri italiani: non hanno senso civico, sono familisti, hanno storia e cultura a sé. Questi sono gli argomenti del teorema meridionale. Che ha una sua logica. Ma è falso. Questo libro dimostra perché.
9,00

Cacciavite, robot e tablet. Come far ripartire le imprese

Gianfranco Viesti, Dario Di Vico

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2014

pagine: 139

La grande recessione e il salto tecnologico in questi anni sono andati di pari passo. Per necessità e poi per virtù le imprese hanno affrontato ristrutturazioni in cui si trovano a convivere cacciavite, robot e tablet. Ma quali sono le politiche e gli strumenti che i governi e il sistema delle imprese devono adottare per rilanciare la manifattura? Un economista e un giornalista si confrontano con questa domanda e arrivano a conclusioni assai diverse. Gianfranco Viesti sostiene il rilancio di un'azione pubblica all'altezza delle sfide della globalizzazione, in grado di accrescere la dimensione delle imprese e di favorirne internazionalizzazione e innovazione. Dario Di Vico è per una politica industriale plurale in cui lo Stato diminuisca le tasse e passi l'iniziativa a banche, fondi di investimento e multinazionali.
12,00

Senza cassa. Le politiche di sviluppo del Mezzogiorno dopo l'intervento straordinario

Gianfranco Viesti, Francesco Prota

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2013

pagine: 198

Fra i mutamenti più rilevanti nell'economia e nella politica economica italiana degli anni Novanta c'è certamente la fine dell'intervento straordinario nel Mezzogiorno e, successivamente, l'avvio della stagione della cosiddetta "Nuova Programmazione". Gli autori individuano le novità più significative rispetto alla lunghissima esperienza precedente, per arrivare ad analizzare in dettaglio il quadro teorico di riferimento, i principi e gli obiettivi del nuovo modello, nonché la sua traduzione in interventi concreti a partire dal ciclo di programmazione delle politiche di coesione nel periodo 2000-2006. È questo il quadro dal quale gli autori muovono per cercare di fornire una valutazione dell'impatto delle politiche regionali attuate in Italia negli ultimi venti anni: la loro convinzione è che si tratti di una strategia che non troverà, sostanzialmente, mai attuazione concreta nonostante sia stata formalmente condivisa dai governi che si sono succeduti.
19,00

Più lavoro, più talenti. Giovani, donne, Sud. Le risposte alla crisi

Gianfranco Viesti

Libro: Copertina morbida

editore: DONZELLI

anno edizione: 2010

pagine: 136

Negli ultimi anni si è affermato con forza il "teorema sul Mezzogiorno": tante risorse, tutte sprecate; classi dirigenti inadeguate; carenza di "capitale sociale". Da qui, una convinzione: meno risorse arrivano al Mezzogiorno, meglio è. E da questa convinzione trac origine un'azione del governo Berlusconi che, per la prima volta nella storia repubblicana, ha operato un colossale taglio dei trasferimenti al Sud, eliminando qualsiasi politica di sviluppo. Ma la cancellazione della questione meridionale è la cartina di tornasole dell'incapacità della politica italiana di pensare al futuro dell'intero paese, di valorizzare il lavoro e i talenti di tanti giovani e di tante donne che sono fuori dal mercato del lavoro. Sull'altro fronte, il centrosinistra non sembra avere una strategia alternativa. Eppure, proprio a partire dalle aree del paese più in difficoltà, la sinistra potrebbe provare a ripensare se stessa e a darsi obiettivi ben più ambiziosi.
16,00

Mezzogiorno a tradimento. Il Nord, il Sud e la politica che non c'è

Gianfranco Viesti

Libro: Copertina morbida

editore: Laterza

anno edizione: 2009

pagine: 205

Siamo il grande malato d'Europa, con tutti i sintomi di un malessere grave: impoverimento, incertezza del futuro, precarietà lavorativa, percezione di insicurezza sociale, smarrimento identitario. Mentre la politica sembra aver perso la capacità di indicare una direzione, l'icona-simbolo del Mezzogiorno è divenuta la 'monnezza' campana, monumento allo spreco di colossali risorse pubbliche, all'incapacità (o alla vera e propria corruzione) delle classi dirigenti meridionali, all'attitudine a una protesta ottusa. Sempre più il Sud è percepito da molti come altro da sé, e discorsi che un tempo venivano sussurrati nei bar della provincia trevigiana oggi trovano spazio sulla prima pagina del "Corriere della Sera". Ma quanto è reale e documentata l'immagine che si propone dell'economia e della società meridionale? Quanto è vera l'opinione secondo la quale le politiche di sviluppo che si sono portate e si portano avanti al Sud sono tutte, inevitabilmente, un disastro? La verità è un'altra: spesso in Italia chiamiamo "Mezzogiorno" quello che non ci piace o non vogliamo vedere del nostro paese e le difficoltà che non riusciamo a superare. Immaginiamo che sia altro dal resto delle regioni settentrionali. Non è cosi. Risolvere i problemi del Mezzogiorno e risolvere i problemi dell'Italia richiede la stessa strategia di fondo.
12,00

Patti territoriali. Lezioni per lo sviluppo

Gianfranco Viesti, Francesco Ramella, Piera Magnatti, Carlo Triglia

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2005

pagine: 149

Nell'ultimo decennio si sono affermate nuove politiche per lo sviluppo locale, che prevedono un maggior protagonismo dei soggetti locali e forme di cooperazione tra attori pubblici e privati. In questo contesto si inserisce la corposa esperienza dei patti territoriali: arrivati a un totale di 220 nel 2003, nel Mezzogiorno essi hanno interessato circa l'80% della popolazione e della superficie, nel Centro-Nord il 27% della popolazione e il 34% della superficie. L'esperienza non è stata univoca: alle difficoltà di realizzazione hanno fatto riscontro anche successi, come testimonia questo volume, basato su una ricerca condotta su 19 casi di studio, promossa dal Ministero dell'Economia e delle finanze.
15,00
15,00
18,08
21,00

Abolire il Mezzogiorno

Gianfranco Viesti

Libro

editore: Laterza

anno edizione: 2003

pagine: 166

Per alcuni il Mezzogiorno è una palla al piede. Per altri è un alibi. Per altri è un alibi. Per alcuni è un noioso rituale da inserire in agenda. per altri è la scorciatoia per arricchirsi illecitamente. Per tutti è una buona scusa per non affrontare realmente i problemi italiani.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento