Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Giancarlo Paba

Corpi urbani. Differenze, interazioni, politiche

Giancarlo Paba

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2010

pagine: 144

Il libro affronta due campi di ricerca distinti, anche se internamente collegati. I primi due capitoli esplorano le relazioni tra corpi, case e spazio pubblico: le strategie di sorveglianza e controllo da una parte, dall'altra parte le tattiche di resistenza e le pratiche di auto-valorizzazione. L'obiettivo è costruire un modello di pianificazione 'sensibile alle differenze', modulata sui bisogni e sui desideri dei corpi plurali che abitano le città, nella loro ricchezza di genere, età, stili di vita e di consumo, disposizioni sessuali, religioni e spiritualità, provenienza geografica e culturale, condizioni di salute fisica e mentale, livelli di reddito e collocazione sociale (e dei corpi altri dall'uomo: animali, piante, sistemi naturali e 'altri terrestri'). Nei successivi tre capitoli vengono discussi i limiti e le possibilità della pianificazione interattiva (dalla governance alla progettazione partecipata, dalla democrazia deliberativa alle 'politiche pubbliche dal basso') intesa come pratiche di negoziazione delle relazioni tra abitanti e luoghi. La tesi è che solo i modelli di pianificazione basati sull'interazione spinta, la conversazione sociale e il sostegno alle esperienze di auto-organizzazione collettiva siano oggi in grado di interpretare l'intreccio di traiettorie e aspirazioni della moltitudine di corpi urbani (umani e non umani) che abitano le città contemporanee.
20,00

Luoghi comuni. La città come laboratorio di progetti collettivi

Giancarlo Paba

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2006

pagine: 128

In questo volume il territorio viene inteso in tutta la sua ruvidità, tormentata assurdità, capacità di assorbimento degli avvenimenti naturali e umani. Le partizioni e le tracce degli insediamenti, i perimetri mentali delle appartenenze e delle identità, le rughe delle percorrenze e degli usi, sono considerati come occasione di trasformazione positiva del modo collettivo di abitare i luoghi. Ugualmente ruvida e turbolenta è la crosta sociale del territorio: il mosaico di abitanti, popolazioni, comunità. Il metodo paziente della costruzione sociale della città viene indicato come l'unico strumento che possa dimostrarsi capace di creare nuove cittadinanze e nuove società.
16,00

Movimenti urbani. Pratiche di costruzione sociale della città

Giancarlo Paba

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2003

pagine: 128

A partire da una rinnovata lettura di alcuni scritti di Mumford, due aspetti sono messi al centro di questo volume: la fiducia nel "margine di energia" e nel carattere insurgent delle persone e delle comunità come strumenti di edificazione della "città buona", e la tendenza al "riassorbimento del governo da parte dei cittadini", come rafforzamento del ruolo degli abitanti nella trasformazione del territorio. In particolare viene sottolineato il nuovo protagonismo delle cittadinanze diminuite e difettive (migranti, bambini, popolazioni marginali ed escluse), per le quali la vita stessa è ancora un progetto e la città un orizzonte di felicità e di urbanità che è necessario ogni volta riconquistare o ricostruire.
19,50

Partecipazione in Toscana. Interpretazioni e racconti

Camilla Perrone, Giancarlo Paba, A. Lisa Pecoriello

Libro

editore: FIRENZE UNIVERSITY PRESS

anno edizione: 2009

Le interpretazioni e i racconti della partecipazione che costituiscono questo volume sono il risultato di una ricerca condotta durante la redazione della nuova legge sulla partecipazione poi approvata dalla Regione Toscana (L.R. 69/07). Due saggi introduttivi ne presentato il contesto e discutono alcuni dei dilemmi più rilevanti della partecipazione. Alcune delle esperienze partecipative toscane sono poi presentate criticamente in trentotto schede, riunite in cinque "scatole" interpretative: governance, democrazia deliberativa, progettazione partecipata, auto-organizzazione sociale e conflitto. Dai casi analizzati emerge un paesaggio articolato e plurale di esperienze di progettazione interattiva, con luci ed ombre, risultati significativi e difficoltà, soprattutto relative alla fase di realizzazione dei progetti. Gli autori cercano di raccontare e valorizzare alcune esperienze di frontiera, più originali e innovative, e di offrire materiale di riflessione per una ulteriore diffusione e per una maggiore efficacia delle pratiche di partecipazione, di progettazione interattiva e di auto-organizzazione sociale.
24,90
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.