Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Franco Loi

L'angel

Franco Loi

Libro: Copertina morbida

editore: Mondadori

anno edizione: 2022

pagine: 416

Romanzo in versi, "L'angel" (1994), e al tempo stesso poema che, partendo dalla viva esperienza dell'autore, ci porta nei rivoli della storia attraverso un fitto succedersi di vicende. Come scrisse Cesare Segre nel risvolto della prima edizione, «Loi ci dà una specie di autobiografia trasformata in visione», dove il mito dell'angelo caduto, nella sua nostalgia di Paradiso, spazia in una realtà mista di amore e dolore, di follia e di passione, anche politica, riportandoci a contatto con eventi che hanno segnato e ferito il cammino del nostro paese, a partire dagli anni Trenta. Realistico e fantastico insieme, Franco Loi giunge alla poesia utilizzando i più vari elementi dell'esperienza e realizzando un organismo testuale coeso e al contempo di grande varietà interna, muovendo la sua estrosa vitalità nel racconto condotto in lingue diverse, a seconda delle circostanze e dell'ambientazione. E dunque nel milanese, sempre centrale nella sua opera, ma Loi trova modo di articolare il suo procedere anche in italiano, e poi nel genovese, nel colornese, nel romanesco, in un aperto gioco di felici contaminazioni sorretto da un'energia espressiva e da una carica progettuale interna di insolita forza e capace di coinvolgere il lettore a ogni passaggio. Loi accompagna il poema con una serie di note e capitoli di autocommento che danno ulteriore risalto di idee al quadro complessivo de "L'angel" e che, con il passare dei decenni, ne accrescono il valore e l'imprescindibile sostanza culturale, e la sempre più evidente e inconfondibile identità di classico della nostra letteratura del Novecento.
20,00

La torre

Franco Loi

Libro: Copertina rigida

editore: San Marco dei Giustiniani

anno edizione: 2020

pagine: 112

Una favola inventata da Franco Loi con tutte le caratteristiche delle fiabe antiche.
70,00

Vòltess

Franco Loi

Libro

editore: Donzelli

anno edizione: 2021

pagine: 80

Poesie musicate da Tommaso Leddi, per la voce di Umberto Fiori. Vòltess («Vòltati», in milanese) costituisce un incontro unico tra poesia e musica, lontano tanto dagli ammiccamenti letterari della canzone d'autore quanto dal cerebralismo di certe operazioni colte. Vestendo di suoni i versi di Franco Loi (1930-2021), dando voce al loro dialetto stralunato e commosso, Tommaso Leddi e Umberto Fiori (Stormy Six) hanno cercato la massima fedeltà allo spirito di questa poesia, riconosciuta tra le più rilevanti del Novecento. Il risultato sono dodici canzoni per chitarra e voce, raffinate e «popolari», antiche e modernissime, intense e struggenti, che ci fanno ascoltare il milanese come non lo avevamo mai sentito. Vòltess ha circolato esclusivamente in forma di concerto a partire dal 1998 (a volte con letture dal vivo di Franco Loi) da Milano a Roma, da Palermo a New York. Qui viene pubblicato per la prima volta, con i testi originali, le traduzioni in italiano e due interventi di Fiori e Leddi.
19,00

Nell'ombra parole

Franco Loi

Libro: Copertina morbida

editore: ETS

anno edizione: 2020

pagine: 64

«Di te solo l'effige ormai e l'eco dei tuoi piccoli passi dentro il gran cerchio d'ombra della memoria a sera. Malinconiche nebbie i miei ricordi ai lividi crepuscoli d'ogn'alba, quando l'acqua rinnovo al votivo tuo fiore. Senza preghiera o madre il mio saluto ma tenero il rimpianto che in repressi singulti m'accompagna.»
8,00

Da bambino il cielo

Franco Loi

Libro: Copertina morbida

editore: Garzanti

anno edizione: 2020

pagine: 379

"Da bambino il cielo" è il romanzo di una vita: perché la biografia di Franco Loi è un racconto che scorre come un fiume, dagli anni Trenta a oggi, passando per il fascismo, la guerra e la liberazione, le profonde trasformazioni sociali e tecniche, il passaggio dall'industria meccanica alla tecnologia, il Sessantotto e la nascita del terrorismo. La memoria s'intreccia con la storia e illumina il presente, i destini individuali - a cominciare da quello del narratore-protagonista-si riverberano in un percorso collettivo, nelle speranze e nelle delusioni di una famiglia, di una città, di un popolo. Nelle parole del poeta milanese, i ricordi diventano la chiave per capire il mondo. Spesso si condensano in immagini esemplari, a volte tragiche a volte buffe, ma sempre vere: la madre sdraiata sul tavolo da cucina con le ventose sulla schiena, oppure i giocatori del Genoa che corrono sull'erba, là sotto, lontani. O, ancora, il pugile che trova un libro di Nietzsche su una bancarella, lo compra e abbandona la boxe per diventare poeta...
18,00

Amur del temp

Franco Loi

Libro: Copertina morbida

editore: Crocetti

anno edizione: 2018

pagine: 160

"I Loi di 'Amur del temp' (dapprima edito nel 1999) si interroga sull'amore, che non è un sentimento esclusivo, ma una sorta di movimento delle cose, di tensione unitari di tutto l'essere. Loi lettore di Dante ha tante volte citato il celebre passo di Purgatorio ZZIV in cui il poeta-personaggio descrive la nuova poesia «E io a lui: 'I' mi son un che, quando/ Amor mi spira, noto, e a quel modo( ch'e' ditta dentro vo significando». Destoricizzando l'affermazione dantesca (riferita alla vicenda dello Stilnovo), Loi la trasforma in una sorta di viatico verso un'esperienza conoscitiva ispirata all'amore («Inscì, nel vurèss ben, forsi, el cunuss», «Così, nel volersi bene, forse, il conoscere» si dice in un testo di 'Bach', 1986), appunto considerato come un lievitare interiore e un mettersi in ascolto, seguendo il dettato dell'ispirazione." (dall'introduzione di Daniele Piccini)
13,00

Voci d'un vecchio cantare

Franco Loi

Libro: Copertina morbida

editore: Il Ponte del Sale

anno edizione: 2017

Una delle voci più limpide e autorevoli della poesia contemporanea, erede di Porta e Tessa, cantore di Milano e del suo dialetto.
14,00

Diario Minimo dei giorni

Franco Loi

Libro

editore: Hacca

anno edizione: 2015

pagine: 240

15,00

L'azzurro dell'infanzia. Intervista e videoritratto

Franco Loi

Libro

editore: Edizioni Archivio Dedalus

anno edizione: 2015

pagine: 119

Franco Loi è uno dei più noti poeti dialettali viventi; egli ha scritto e pubblicato numerose raccolte, a partire dal 1973. Nel corso della sua vita, inoltre, si è occupato di poesia e di saggistica. L'intervista-videoritratto ci porta a conoscere profondamente la sua figura, il suo pensiero e il suo sentire. Emerge il legame, molto forte, tra la sua produzione letteraria e gli eventi che hanno segnato la sua vita. Nel libro è trascritta integralmente l'intervista, oltre ad alcune poesie. Queste ultime sono riportate nell'originale versione dialettale e sono corredate dalla traduzione e da alcune illustrazioni di Vincenzo Pezzella, che è anche l'autore dell'opera video.
20,00

Lader de Diu (Quando Dio canta)

Franco Loi

Libro: Copertina morbida

editore: Giuliano Ladolfi Editore

anno edizione: 2013

pagine: 82

"Come abbiamo bisogno di Dio! come siamo lontani!": questo il tormento dell'uomo e del poeta, questa è la meta della sua "quete", questa è l'angoscia di una vita e di una condizione. I versi di Franco Loi sono religiosi nel senso più profondo del concetto: Dio si trova insito nel suo intero essere, nel suo pensare, nel suo agire, nel suo amare; per lui è l'Alfa e l'Omega, è la gioia e il tormento, è presenza e assenza, è voce ed è silenzio, è realtà e sogno, è verità e assurdità; Egli è vivo e operante nel rapporto con il mondo.
10,00

Il silenzio

Franco Loi

Libro: Copertina morbida

editore: Mimesis

anno edizione: 2012

pagine: 58

"Sono queste le tracce sul tema del "Silenzio" che il poeta Franco Loi lascia nel suo incamminarsi verso questo luogo della decantazione dei suoni dove lo stupore, la sorpresa e l'incanto della parola prendono forma e ritmo. Un saggio, dei racconti e delle poesie che sanno come diventare all'unisono un coro di grazia e di luce."
4,90

I niül

Franco Loi

Libro: Copertina morbida

editore: Interlinea

anno edizione: 2012

pagine: 62

Franco Loi, superato il traguardo degli ottant'anni, rivive il profondo legame con la sua città, Milano, e con un'Italia in crisi, con la consapevolezza del disagio dell'uomo contemporaneo ma anche con una indistruttibile speranza nel futuro: "Ah Italia scunda, che nissün pò véd, / Italia che laura e se despera, / Italia sensa gloria e sensa mèd, / tèra d'un diu scundü sensa paura, / mi te cunussi e cerchi el giüss del créd / che tègn insèma i gent denter la scura. (Ah Italia nascosta, che nessuno può vedere, / Italia che lavora e si dispera, / Italia senza gloria e senza possedimenti, / terra d'un dio nascosto senza paura, / io ti conosco e cerco il succo del credere / che tiene insieme le genti dentro l'oscurità)".
12,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.