Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Francesco Giubilei

Strapaese. L'Italia dei paesi e delle chiese di campagna. Da Maccari a Longanesi, da Papini a Soffici

Francesco Giubilei

Libro: Copertina morbida

editore: Odoya

anno edizione: 2021

pagine: 301

Il Novecento, da un punto di vista culturale, è stato uno dei secoli più vivaci della storia dell'umanità: movimenti letterari, avanguardie, scuole filosofiche, artisti, scrittori, pittori, filosofi, intellettuali, editori, collezionisti d'arte... Trait d'union di queste esperienze è stato il ruolo delle riviste, luoghi di elaborazione di idee e dibattiti, palestre per futuri talenti e vetrine per voci già affermate. Tra queste realtà, un ruolo di primo piano spetta a Strapaese, movimento culturale che omaggia la tradizione italiana e auspica un ritorno alla vita paesana e alla riscoperta delle tradizioni popolari, contro la deriva metropolitana e modernista di Stracittà. I tre principali animatori dell'esperienza strapaesana sono Mino Maccari, Leo Longanesi e Curzio Malaparte con le riviste Il Selvaggio e L'Italiano, ma attorno a Strapaese si raccolgono alcune delle più importanti voci del primo Novecento italiano, sia da un punto di vista letterario che artistico. Da Morandi a Guttuso, da Flaiano a Ungaretti, da Ottone Rosai a Romano Bilenchi... Se è possibile riscontrare la genesi di Strapaese a inizio Novecento con l'attività di Giovanni Papini, Giuseppe Prezzolini e Ardengo Soffici, lo spirito strapaesano vive ancora oggi nell'Italia dei paesi, delle botteghe, delle trattorie e delle chiese di campagna.
20,00

Conservare la natura. Perché l'ambiente è un tema caro alla destra e ai conservatori

Francesco Giubilei

Libro: Copertina morbida

editore: Giubilei Regnani

anno edizione: 2020

La tutela dell'ambiente è un tema che appartiene a tutti i cittadini a prescindere dal loro credo politico e diventerà sempre più importante nei prossimi anni. Oggi l'accresciuta sensibilità ambientale ha portato alla diffusione di manifestazioni come i Fridays for future e al successo planetario di Greta Thunberg che è diventata l'icona dell'ambientalismo. Secondo l'autore, dietro battaglie giuste come la salvaguardia dell'ambiente e il contrasto all'inquinamento, si nasconde però il tentativo di diffondere un'ideologia globalista e contraria all'identità. È necessario perciò proporre una visione alternativa a questo ambientalismo che ha le proprie radici nel '68 e si fonda su una visione anti-imprese, anti-crescita e non tiene conto delle esigenze sociali delle persone. Inoltre, la conservazione della natura è un tema da sempre caro al pensiero conservatore e alla destra e i partiti sovranisti, conservatori e liberali hanno il compito di non regalarlo alla sinistra così come accaduto con la cultura nel dopoguerra e l'applicazione del concetto di egemonia culturale.
22,00

Giorgia Meloni. La rivoluzione dei conservatori

Francesco Giubilei

Libro: Copertina morbida

editore: Giubilei Regnani

anno edizione: 2020

La crescita del consenso di Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia negli ultimi anni si accompagna a un posizionamento del partito che, mantenendo salde le proprie radici di destra, ha abbracciato il mondo conservatore. L'ingresso nel gruppo europeo dell'ECR e la successiva elezione della Meloni a presidente dei conservatori europei, hanno sancito l'inizio di una nuova stagione politica per la costruzione di una grande destra conservatrice italiana ed europea. Come si è arrivati a questo passaggio? Quali sono i riferimenti culturali che hanno influenzato Giorgia Meloni? Che cosa significa oggi essere conservatori? E infine perché il conservatorismo rappresenta la strada da seguire per la destra del futuro? Sono alcune delle domande a cui si cerca di dare una risposta in "Giorgia Meloni. La destra dei conservatori" ripercorrendo il suo percorso politico, dagli anni della militanza al ruolo di Ministro per la Gioventù a soli 31 anni, fino a diventare uno dei leader politici più amati dagli italiani.
13,00

Europa sovranista. Da Salvini alla Meloni, da Orbán alla Le Pen

Francesco Giubilei

Libro: Copertina morbida

editore: Giubilei Regnani

anno edizione: 2019

Negli ultimi anni in Europa è avvenuta una crescita esponenziale del consenso dei partiti e movimenti sovranisti. Il termine sovranismo è stato utilizzato sempre più di frequente nel dibattito pubblico, a volte con cognizione di causa ma spesso erroneamente come sinonimo di populismo o per screditare i leader e le forze che appartengono a quest'area politico-culturale. L'Italia, con il governo Lega-M5S, rappresenta un laboratorio politico grazie all'alleanza tra un partito sovranista e un movimento populista, ma a livello europeo sta nascendo un'internazionale sovranista che raccoglie le principali forze anti-establishment del continente. L'autore analizza la linea politica e l'ideologia dei partiti sovranisti europei sottolineando i punti in comune ma anche i particolarismi e le differenze che caratterizzano una galassia in forte espansione.
17,00

I riferimenti culturali della Lega di Salvini

Francesco Giubilei

Libro: Copertina morbida

editore: Historica Edizioni

anno edizione: 2018

Quali sono gli autori e i libri su cui si è formato Matteo Salvini? Quali i pensatori che hanno influenzato il suo pensiero e la linea politica della nuova Lega? E ancora: quali le posizioni del partito in ambito culturale? Esiste un pantheon culturale leghista? Sono alcune delle domande a cui si è cercato di rispondere nelle pagine di questo pamphlet dove è stata stilata anche una biblioteca minima del sovranista italiano.
12,00

Storia del pensiero conservatore. Dalla Rivoluzione francese ai giorni nostri

Francesco Giubilei

Libro: Copertina morbida

editore: Giubilei Regnani

anno edizione: 2016

Il pensiero conservatore nasce alla fine del XVIII secolo in risposta alla rivoluzione francese e all'ideologia illuminista per contrastare la deriva progressista della società europea. Questo libro traccia la storia culturale del conservatorismo dalle origini ai giorni nostri soffermandosi sull'Europa centro-occidentale e sull'Italia: perché nel nostro paese non esiste un partito conservatore? Quali sono le cause e le motivazioni storico, politico, culturali? Analizzando le opere e i profili biografici di decine di pensatori conservatori, emerge un quadro organico del conservatorismo europeo. Essere conservatori non significa restaurare il passato in modo aprioristico o rigettare in toto le innovazioni, bensì riconoscere l'esistenza di valori indiscutibili su cui si sono basate per secoli le civiltà europee. Nel mondo contemporaneo dominato dal materialismo e dall'individualismo, dove i valori spirituali e il concetto di comunità sono ormai al crepuscolo, questo libro si propone come uno strumento per approfondire il pensiero non conforme da cui partire per rifondare l'Europa.
22,00

Leo Longanesi. Il borghese conservatore

Francesco Giubilei

Libro: Copertina morbida

editore: Odoya

anno edizione: 2015

pagine: 197

Scrittore, editore, illustratore, grafico... Sintetizzare la figura di Leo Longanesi in un'unica definizione risulta impossibile. Sicuramente fu una delle più geniali e irriverenti figure del panorama culturale italiano del Novecento, un intellettuale difficilmente incasellabile in una categoria precisa. Pungente umorista, coniò frasi e aforismi destinati a rimanere nell'immaginario collettivo. Inventore del rotocalco, scopritore di alcuni dei più importanti narratori italiani (tra cui Buzzati e Flaiano), pubblicò per la prima volta in Italia autori stranieri alla stregua di Hemingway e nel dopoguerra riuscì a coniugare il principio di editoria di progetto con le richieste del mercato. Negli ultimi anni sembra essere calata sulla sua figura una coltre di silenzio, ad eccezione di sporadiche iniziative: tipico destino riservato ai personaggi scomodi. Perché Longanesi fu severo fustigatore dei vizi italiani e per tutta la vita non scese a compromessi rifiutando la via più semplice. Fu frondista durante il fascismo assumendo posizioni di critica - tanto che la sua rivista Omnibus fu chiusa - e alla caduta del regime, quando sarebbe stato più comodo rinnegare il proprio passato come fecero tanti intellettuali, assunse posizioni nostalgiche. In realtà la sua era una nostalgia più per la giovinezza passata che per il regime, ma nel suo sentire fascismo e gioventù coincidevano come un periodo felice, ricco di avventure.
18,00

I giovani e la letteratura

Francesco Giubilei

Libro

editore: Historica Edizioni

anno edizione: 2012

Leggere un libro è un momento per ritrovare se stessi, per immergersi in un mondo sconosciuto, per visitare luoghi lontani, conoscere persone che mai potremmo incontrare, assaporare cibi esotici, atmosfere cupe, profumi intensi, vivere sensazioni mai provate. Leggere un libro è un modo per lasciare correre l'immaginazione, per accrescere il sapere, affinare la propria erudizione. Leggere un libro aiuta a migliorarsi come persone, prima che come cittadini. La lettura è cool, rock, giovane e i giovani vanno aiutati ad amarla. In questo breve opuscolo Francesco Giubilei affronta il travagliato rapporto tra i giovani e la letteratura soffermandosi sulle cause che hanno determinato l'allontanamento delle nuove generazioni dal mondo del libro e proponendo le sue soluzioni per invertire questa disarmante tendenza.
2,00

Chi è Charlie?

Francesco Giubilei

Libro

editore: Historica Edizioni

anno edizione: 2011

pagine: 90

Marc Gravel, giovane medico canadese, è riuscito ad affermarsi in una professione appagante, a conquistarsi una vita agiata e ad acquistarsi una bellissima casa; a coronamento di ciò il matrimonio con Annie, una ambiziosa arredatrice di Toronto. Il tutto senza smarrire i tratti peculiari del suo carattere: semplicità, modestia, affabilità. Le sue giornate trascorrono nella più invidiabile piacevolezza. A fare da sfondo naturale alla costante serenità d'animo del protagonista troviamo il paesaggio incantevole del Quebec, ritratto nei suoi mille colori e dominato dalla presenza rassicurante del fiume San Lorenzo e la signorile campagna dell'Isola d'Orleans, località in cui i due risiedono. Una presenza sgradevole si affaccia però all'improvviso nella vita di Marc: si tratta di Charlie, nome in cui il protagonista si imbatte sempre più frequentemente nel corso della storia e al quale non sa dare all'inizio né un volto né un'identità. Marc è deciso ad andare in fondo all'enigma: saprà, questa volta, il placido corso del San Lorenzo risolvere lo smarrimento provocato da una così inaspettata scoperta?
10,00

Giovinezza

Francesco Giubilei

Libro

editore: Il Ponte Vecchio

anno edizione: 2006

pagine: 48

Il ventennio fascista visto con gli occhi di un ragazzo di 13 anni che raccoglie i ricordi del suo vecchio nonno. Una narrazione semplice e curiosa per comprendere particolari di un periodo della storia italiana non ancora completamente rivelato.
6,00

Storia della cultura di destra. Dal dopoguerra al governo giallo-verde

Francesco Giubilei

Libro: Copertina morbida

editore: Giubilei Regnani

anno edizione: 2018

pagine: 30

Esiste una cultura di destra? Quali sono i suoi riferimenti? Ha ancora senso in un'epoca post ideologica come quella attuale parlare di una categoria come la destra seppur in ambito culturale? Sono alcune delle domande a cui Francesco Giubilei risponde in questo saggio che colma una lacuna editoriale: ad oggi non esiste uno studio divulgativo che organicizzi pensatori, scrittori, giornalisti, editori, intellettuali italiani dal dopoguerra ai nostri giorni ascrivibili a quest'area di pensiero pur con le rispettive di differenze. Una mancanza dovuta al tentativo di imporre un'egemonia culturale da parte del mondo progressista a discapito del pensiero conservatore, tradizionalista, cattolico, più in generale non conforme, poiché, data l'eterogeneità che caratterizza la destra italiana, sarebbe più corretto parlare di "cultura delle destre". Un'opera che si sofferma anche sulle critiche, i tentativi di boicottaggio e addirittura di negazione di un'area di pensiero che raccoglie alcune delle voci più autorevoli della cultura italiana: da Leo Longanesi a Giuseppe Prezzolini, da Indro Montanelli a Giovanni Volpe.
22,00

Bastola. La signora del fuoco

Francesco Giubilei

Libro

editore: ARPANet

anno edizione: 2008

pagine: 80

Nel 1237 un terribile incendio rase al suolo Gualdum (oggi Gualdo Tadino), privando tutti gli abitanti di una dimora e costringendoli a fuggire. La leggenda vuole che ad appiccare il fuoco sia stata una donna misteriosa: la Bastola, che si vendicò in questo modo dei torti subiti. Ma chi era la Bastola? Francesco Giubilei, giovanissimo scrittore dalla lontane origini gualdesi, racconta la leggenda in un breve romanzo in cui viene ritratta prima di tutto come donna, amante e madre; e solo successivamente come furia vendicatrice, capace solo di distruggere chi l'ha privata di una felicità desiderata, avuta ed invidiata. Una narrazione vivida, coinvolgente, animata dalla passione per la storia, a rendere omaggio all'umanità di un personaggio leggendario, forse realmente esistito.
3,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento