Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Fabrizio Conca

Atene e Bisanzio

Fabrizio Conca

Libro: Copertina morbida

editore: LEDIZIONI

anno edizione: 2019

pagine: 680

Il volume raccoglie la massima parte degli articoli pubblicati da Fabrizio Conca: sessantatre contributi che spaziano dal teatro classico alla prosa narrativa tardoantica, alla cultura bizantina, alla quale lo studioso ha dedicato particolare attenzione attraverso saggi sulla prosa narrativa, sulla storiografia e la cronachistica, sulla poesia sacra e profana, sulla fortuna di Bisanzio nel mondo moderno e contemporaneo. Provvisto di indici dei nomi e dei passi degli autori antichi e bizantini, questo volume intende consentire agli studiosi del mondo greco e bizantino la possibilità di apprezzare nel suo insieme la folta produzione di Fabrizio Conca, anche attraverso la ristampa di contributi altrimenti ormai non facilmente reperibili.
38,00

La mia Signora. Storia di un amore Bianconero

Fabrizio Conca

Libro: Copertina morbida

editore: SCHENA EDITORE

anno edizione: 2015

pagine: 184

"La mia Signora" è la storia di un tifoso juventino che rivive trent'anni d'imprese calcistiche (1966- 1986) in parallelo con la propria vita, dalle medie alla cattedra universitaria, richiamando alla memoria le domeniche allo stadio o in casa, incollato alla radio. Gli eventi agonistici scandiscono la sua formazione, segnando un percorso in cui sport e vita s'intrecciano con appassionate suggestioni, in un processo di maturazione anche dell'uomo. Al centro, alcuni protagonisti indimenticabili della leggenda bianconera: Charles, Sivori, Heriberto Herrera, Trapattoni, ma soprattutto Giampiero Boniperti, capitano e Presidente, snodo della storia juventina e modello esemplare non solo calcistico. I momenti della cronaca sono filtrati attraverso episodi di vita quotidiana e rappresentano un patrimonio affettivo irrinunciabile, che conferisce passione alla storia, rendendola tuttora viva e aperta, con "un epilogo... che non c'è".
15,00
42,00
25,82

Alla fonte delle muse. Introduzione alla civiltà greca

Aglae M. Pizzone, Andrea Capra, Giuseppe Lozza, Giuseppe Zanetto, Fabrizio Conca

Libro: Copertina morbida

editore: BOLLATI BORINGHIERI

anno edizione: 2007

pagine: 396

Qual era il volto che i Greci davano alle Muse? Che cosa si intendeva per ispirazione poetica? Perché la religione greca non aveva testi sacri? Che cos'era la libertà per la democrazia antica? E soprattutto che senso ha, oggi, parlare ancora della civiltà greca? Nella maggior parte degli atenei italiani l'insegnamento di civiltà greca affianca ormai la cattedra di Letteratura greca, con l'intento di rendere più accessibile un settore del sapere la cui conoscenza, almeno nelle sue linee portanti, è ritenuta imprescindibile nella formazione di un operatore culturale. Lo scopo di questo studio è quello di fornire elementi di conoscenza del mondo greco anche a chi è completamente digiuno di studi classici. Al lettore viene fornita una chiave di lettura per capire le ideologie, le trasformazioni culturali, le manifestazioni letterarie, politiche e religiose della grecità classica, partendo dallo sguardo che i Greci avevano su sé stessi. I testi antichi vengono percorsi in modo trasversale, con un'esposizione priva di tecnicismi, la cui "facilità", frutto di un'attenta selezione delle fonti, si rivolge a qualsiasi lettore, non necessariamente studente, interessato alla cultura greca.
25,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento