Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Libri di Deborah Gambetta

Il silenzio che viene alla fine

Deborah Gambetta

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2005

pagine: 221

In una torrida estate, una ragazza di venticinque anni che abita in una casa di campagna, isolata, registra in una specie di diario tutto quello che vede e fa. Ha lunghe cicatrici sui polsi e segni di bruciatura di sigaretta sul corpo. Questo "diario" è anche una lettera a un uomo, al quale cerca di raccontare la propria storia. In frammenti più o meno estesi ricostruisce il rapporto col patrigno, amato e odiato, e con la sua morte, di cui lei è responsabile. Deborah Gambetta, nata a Torino nel 1970, costruisce un romanzo scabro e luminoso che va dritto al cuore della disperazione e dell'amore, una storia sul silenzio, sull'incapacità di dire, sulla mancanza e sull'amore che costringe a uccidere.
13,80 13,11
Incompletezza. Una storia di Kurt Gödel

Incompletezza. Una storia di Kurt Gödel

Deborah Gambetta

Libro: Libro in brossura

editore: Ponte alle Grazie

anno edizione: 2024

pagine: 624

Come distaccarsi da un amore malato, afflitto da litigi perpetui, manipolazioni, fughe e ritorni? Trovando un'altra ossessione, come se ci si innalzasse su un ramo più alto dello stesso albero: questo racconta Deborah Gambetta nello stupefacente romanzo che avete in mano, in cui l'incontro con la vita e il pensiero di Kurt Gödel – uno dei maggiori matematici della Storia, autore di teoremi fondamentali per l'intero edificio della scienza e della tecnica – rappresenta l'innesco di una vita nuova, l'iniziazione a un universo misterioso e fantastico. Con la dedizione assoluta di chi deve salvarsi la vita, l'autrice/narratrice si rifugia nella matematica e al contempo nella conoscenza personale, quasi viva, dell'uomo Gödel: solo così troverà la chiave per fare i conti con l'assenza di senso, l'incaponirsi del destino, la casualità delle vicende umane. "Incompletezza" è un romanzo unico nella sua riuscita fusione di due grandi temi apparentemente opposti: da un lato la ricerca di una passione materiale definitiva, che ci spossessi per sempre di noi, dall'altro l'ambizione a una conoscenza pura e astratta, che contempli soltanto sé stessa. Il genio sovrannaturale e umanissimo di Kurt Gödel può trasformarsi allora, per chi narra e per chi legge, in un nuovo Virgilio, in una guida verso un senso possibile, verso un ordine fragile ma autentico della vita e del mondo.
20,00
L'argine

L'argine

Deborah Gambetta

Libro: Copertina morbida

editore: Melville Edizioni

anno edizione: 2016

pagine: 285

"Che Sandro sia l'assassino di suo figlio, della sua ex moglie e dei suoi genitori lo sappiamo fin da subito, leggendo la prima pagina del libro. Ma se si trattasse di questo, resteremmo nel puro fatto di cronaca, lo strillo da prima pagina di un qualsiasi quotidiano. Deborah Gambetta racconta invece il cono d'ombra dentro cui un uomo è precipitato, l'imbuto del tempo che lo risucchia e deglutisce. Sandro è sì l'uomo che impugna un fucile da caccia e con freddezza uccide. Ma si ha la percezione che abbia fatto esplodere fuori ciò che gli era già imploso dentro. Dopo più di un decennio passato a lavorare da muratore nell'azienda del suocero, persa la fiducia della moglie e la stima del figlio, Sandro finisce a lavorare di notte in fabbrica, con i ritmi scanditi dall'azione delle macchine. Quell'inflessibile clessidra gli entra dentro, e scava in Sandro un ordine fisiologico. Ma è un ordine che la mente, prima ancora del corpo, non può trattenere a lungo. Sandro si interroga, anche se le sue domande non hanno un oggetto preciso di indagine né un interlocutore che le possa accogliere, e a ogni domanda si approssima sempre di più a quel punto in cui il tempo mostra una crepa, una falla, l'abisso in cui forse è già caduto. Non basterà l'incontro con un vecchio e il suo cane, che ogni sera Sandro vede passare quando si affaccia alla finestra, mentre col fucile punta le case di fronte, gli oggetti, le persone, come cercando quel bersaglio che è pure la radice della propria ferita..." (Andrea Caterini)
16,50
È tutto a posto

È tutto a posto

Deborah Gambetta

Libro: Libro in brossura

editore: Edizioni Ambiente

anno edizione: 2010

pagine: 218

Quanto siamo disposti a combattere per le cose in cui crediamo? Si può morire per la causa animalista? E cosa significa, davvero, "amare gli animali"? Stefano Marri è un uomo ordinario. Ha una moglie, un figlio e una barca, la sua è un'esistenza tranquilla e borghese. È un veterinario ed è in galera per aver ucciso un uomo. Perché? Cos'è accaduto di così radicale nella sua vita da fargli commettere un omicidio? Una sera Stefano riceve una telefonata dalla madre di un suo vecchio compagno di università di cui da vent'anni ha perso le tracce. Vittorio è deceduto sei mesi prima e ha lasciato una lettera per lui: il racconto di una storia straziante, di un uomo che ha scelto un mondo alieno, quello di chi davvero combatte per i diritti degli animali. Questa rivelazione costringerà Stefano a una discesa negli inferi e a fare i conti con se stesso. Tra veterinari corrotti prestati al traffico di cuccioli, l'orrore della vivisezione e attivisti dell'Animai Liberation Front, un romanzo di un amore estremo, quello nei confronti degli animali. Postfazione di Gianluca Felicetti, presidente LAV.
14,00
Viaggio di maturità

Viaggio di maturità

Deborah Gambetta

Libro: Copertina morbida

editore: EL

anno edizione: 2009

pagine: 150

C'è Ale, che è stato lasciato dalla ragazza poco prima dell'esame di maturità e adesso lei è in Puglia, in vacanza. C'è Lele, ricco e viziato figlio di papà, e c'è Becco, l'intellettuale aspirante scrittore. C'è un viaggio in auto attraverso l'Italia che li porterà a Gallipoli dalla ragazza di Ale. Ci sono le storie personali dei tre - l'amore di Becco per la letteratura, il divorzio dei genitori di Lele e il complesso rapporto di Ale con la madre. C'è quel senso di inadeguatezza nei confronti della realtà, le delusioni, le inquietudini, e quel silenzio profondo dentro che si chiama solitudine. Ma questi sentimenti che li accomunano, Ale, Lele e Becco li scopriranno solo durante il viaggio. Perché in realtà, loro tre, anche se sono stati compagni di classe, non lo sanno proprio perché sono amici. O forse, prima di questo viaggio, amici non lo erano affatto. Un'avventura on the road piena di imprevisti e interruzioni, con un finale inevitabile. L'unico possibile.
10,50
La colpa

La colpa

Deborah Gambetta

Libro

editore: Rizzoli

anno edizione: 2003

pagine: 186

Lei e Andrea sono cresciuti insieme, gli stessi amici, gli stessi giochi, gli stessi desideri. Lei lo guarda crescere mentre una passione bambina presto si trasforma in ossessione. La loro casa è una fortezza controllata da guardie, che li proteggono e li sorvegliano. Una vita consumata in segreto, in attesa di un'oscurità che permetta di seguire pulsioni indicibili. L'infanzia funge da incubatoio e l'adolescenza si trasforma in camera di detonazione, finché negli anni dell'Università si apre una porta verso la vita in comune. Finalmente soli non devono più nascondersi, possono scoprirsi fino in fondo, ma la follia li circonda come un lago nero e salato, li insegue, ne riduce i movimenti, ne costringe gli animi.
13,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.