Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Libri di Carlo Fontana

Il Tempio Vaticano 1694

Il Tempio Vaticano 1694

Carlo Fontana

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2003

pagine: 321

"Il Tempio Vaticano e sua origine. Con gli edifici più cospicui antichi e moderni fatti dentro, e fuori di esso" è stato pubblicato in Roma nel 1694 dallo stampatore Giovanni Francesco Buagni. Il testo ripercorre la storia progettuale della basilica vaticana dalle origini, quando venne eretta per voler dell'imperatore Costantino presso la tomba dell'apostolo Pietro, fino alla fine del XVII secolo. Il suo autore fu Carlo Fontana (1638-1714), erede della tradizione degli architetti ticinesi. "Il Tempio Vaticano" è stato concepito sin dall'inizio per la più ampia diffusione: al testo in italiano, redatto da Fontana, è affiancata, infatti, la traduzione in latino (omessa nella presente edizione), la lingua comune dell'Europa del tempo.
99,00
Sarà l'avventura. Una vita per il teatro

Sarà l'avventura. Una vita per il teatro

Carlo Fontana

Libro: Libro in brossura

editore: Il Saggiatore

anno edizione: 2023

pagine: 320

Si spengono le luci e si apre il sipario. Si va in scena: maschere, costumi, scenografie, attori, vite riempiono il palcoscenico. Dietro all'esibizione c’è la mano dell’artista, che come un demiurgo plasma e caratterizza i personaggi che abitano il palco e li guida verso la loro massima espressione. Studiare e incasellare il complesso mosaico della rappresentazione teatrale è invece compito dell’operatore culturale, che crea le condizioni affinché il talento possa esprimersi al meglio. Carlo Fontana ha dedicato la sua vita al teatro. Sin da giovanissimo si è infatti occupato di critica teatrale per poi osservare da vicino, affiancandoli, il mestiere dei più grandi professionisti – da Antonio Ghiringhelli a Paolo Grassi, da Giorgio Strehler a Carlo Maria Badini – che hanno reso contemporaneo il teatro di prosa e il teatro lirico italiano. Dopo aver diretto la storica casa discografica Fonit Cetra, è diventato sovrintendente del Teatro Comunale di Bologna e del Teatro alla Scala di Milano, dove ha impostato la politica del «doppio binario», recuperando da un lato il dialogo con il pubblico borghese più dinamico e rendendo dall’altro l’opera accessibile al pubblico di massa. Ha infine affrontato l’enorme sfida del suo rinnovamento – delle mura, dei meccanismi di scena, del finanziamento. «Condurre il teatro come una famiglia» è stato il fil rouge della sua carriera e gli ha permesso di mantenere il giusto equilibrio tra loggionisti e nuovi adepti per un teatro moderno, efficiente, per tutti. Sarà l’avventura è il racconto di questa lunga storia di amore e passione. Di una esistenza spesa al servizio dell'arte concepita come impresa corale e del teatro come fatto sociale: linguaggio ed espressione di un’identità umana che ogni volta in scena riscopre se stessa.
27,00
La mia Biennale. Cronaca della rassegna musicale veneziana 1983-1986

La mia Biennale. Cronaca della rassegna musicale veneziana 1983-1986

Carlo Fontana

Libro: Copertina morbida

editore: La nave di Teseo

anno edizione: 2020

pagine: 208

Anni vitali e propositivi che trovano nelle fotografie di Lorenzo Capellini ampia e puntuale documentazione.
25,00
A teatro negli anni Settanta. Scritti per l'«Avanti!» (1969-1976)

A teatro negli anni Settanta. Scritti per l'«Avanti!» (1969-1976)

Carlo Fontana

Libro

editore: Mimesis

anno edizione: 2013

pagine: 192

Nel 1968 Ugo Intini, allora caporedattore dell'edizione milanese dell'"Avanti!", è alla ricerca di un critico teatrale per il giornale. Si rivolge per un consiglio a Paolo Grassi, il teatrante più autorevole, che suggerisce un nome: Carlo Fontana. Nella Milano degli anni Settanta, palcoscenico di una stagione teatrale assolutamente irripetibile, il poco più che ventenne Fontana diviene così titolare della rubrica di critica teatrale dello storico quotidiano socialista e, nonostante gli studi universitari e la collaborazione con il Piccolo Teatro, trova tempo e energie per esercitare con grande serietà la professione di critico. Non limitandosi mai alla "cronaca" degli spettacoli ai quali ha assistito, Fontana, da buon operatore culturale, fa di ogni sua pagina l'occasione per discutere di cultura, società e politica, affermandosi come uno fra i talenti critici più lucidi e originali nel panorama del giornalismo teatrale nazionale.
16,00
A scena aperta. Scala e teatri tra riforme e conservazione

A scena aperta. Scala e teatri tra riforme e conservazione

Carlo Fontana

Libro: Copertina rigida

editore: Mondadori Electa

anno edizione: 2007

pagine: 139

In un'intervista a Paola Merli, l'ex soprintendente Carlo Fontana propone un'analisi del "sistema" Scala: dagli anni della Soprintendenza alla trasformazione in Fondazione, per offrire un quadro del mondo dell'opera in un momento di grandi cambiamenti. La ristrutturazione della Scala e la costruzione degli Arcimboldi, il successivo necessario ritorno nella storica sede e la riconquista del rapporto con la città: sono questi alcuni dei temi che il volume tratta, per un'analisi del teatro d'opera e delle politiche culturali in Italia.
19,00
L'anfiteatro Flavio

L'anfiteatro Flavio

Carlo Fontana

Libro: Libro in brossura

editore: Gangemi Editore

anno edizione: 2003

pagine: 199

60,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.