Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Bruno Osimo

Distorsione cognitiva, distorsione traduttiva e distorsione poetica come cambiamenti semiotici

Bruno Osimo, Sofia Adelaide Osimo

Libro: Copertina morbida

editore: Osimo Bruno

anno edizione: 2021

Sia i cambiamenti traduttivi interlinguistici che la produzione poetica possono essere visti in una prospettiva semiotica in termini di filtraggio mentale. Il terreno comune dei tre processi - cognizione, traduzione, versificazione - va trovato in una prospettiva semiotica: i segni (prototesto, realtà, percezione) vengono interpretati ed elaborati (mente, interpretanti, cognizione) e danno come output un oggetto (metatesto, poesia, visione del mondo). Cercando di classificare i cambiamenti risultanti da tali processi - distorsioni - con una griglia di categorie semioticamente condivisa, l'ipotesi è che le categorie stesse - già esistenti all'interno dei singoli campi - possano essere reciprocamente messe a punto. Il concetto stesso di «spostamento» - derivato dalla critica della traduzione, e in particolare dal raffronto prototesto-metatesto - diventa in questa ipotesi una connessione che trasforma i cambiamenti possibili negli altri campi citati in punti di riferimento reciproci.
13,99

On psychological aspects of translation

Bruno Osimo

Libro: Copertina rigida

editore: Osimo Bruno

anno edizione: 2022

pagine: 88

13,99

Primo Levi miti d'oggi

Bruno Osimo

Libro: Copertina morbida

editore: Brioschi

anno edizione: 2021

pagine: 196

Rileggere Primo Levi oggi. E rileggerlo alla luce del linguaggio ricco di anglismi e americanismi da cui siamo attorniati. È questa l'insolita scommessa del libro di Bruno Osimo, una raccolta di un centinaio di capitoli ispirati all'incontro, o meglio scontro, di questo linguaggio, superficiale e volgare, con quel mondo, la disumana realtà di Auschwitz. Da influencer a storytelling, da brand a mindfulness, ogni capitolo è uno schiaffo alla vuota retorica che spesso risuona nella Giornata della Memoria. E un'ammonizione provocatoria alla nostra apatia, da cui ogni pagina ci vuole svegliare ripercorrendo il sentimento di totale adesione alla vita di Primo Levi anche durante la prigionia. Rileggere lui per leggere noi stessi e trovare, in fondo alle banalità del nostro quotidiano, ancora un senso che "ci liberi dal Lager" in cui, consapevoli o no, ci siamo rinchiusi. Prefazione di Bruno Segre.
18,00

Traduzione come metafora, traduttore come antropologo. La semiotica ci fa capire

Bruno Osimo

Libro: Copertina rigida

editore: Osimo Bruno

anno edizione: 2021

«Lo spesso citato articolo del 1959 «Sugli aspetti linguistici della traduzione» di Jakobson avrebbe potuto essere una rivoluzione negli studi sulla traduzione - come venivano chiamati all'epoca, teoria della traduzione - avrebbe potuto causare un'esplosione nel senso lotmaniano (1992) del termine, spingendo i ricercatori verso un «approccio semiotico alla traduzione», per citare il famoso articolo di Lûdskanov del 1975. Non è successo nulla di simile. L'articolo di Jakobson era implicitamente basato sulla nozione di "linguaggio interno" di Vygotskij, e quando affermava che esistono traduzioni interlinguistiche, intralinguistiche e intersemiotiche, dava per scontato che tutte e tre avvenissero nel processo di traduzione "semplice", come input/output tra il linguaggio continuo della mente e il linguaggio discreto della parola. In Occidente, invece, si è pensato che si riferisse ai film tratti da romanzi, alle immagini da poesie e così via, e la teoria della traduzione rimase legata a nozioni come l'equivalenza e così via. Inizierò analizzando le principali metafore della traduzione, poiché le metafore sono l'inconscio collettivo di qualsiasi cultura (Lakoff).»
10,00

Traduzione e nuove tecnologie. Informatica e internet per traduttori

Bruno Osimo

Libro: Copertina morbida

editore: Osimo Bruno

anno edizione: 2021

Dopo l'esaurimento della prima tiratura, vent'anni dopo, pubblico in proprio questa seconda edizione aggiornata. L'aggiornamento, in questo campo, vent'anni dopo è proprio necessario. Resta immutato lo spirito divulgativo e il rivolgersi a non specialisti. Abbiamo una grande quantità di tecnici: quella che ci manca è, semmai, un'altrettanta abbondanza di "traduttori culturali", ossia di persone a conoscenza di qualcosa di tecnico e in grado di spiegarlo a chi queste cose non conosce, nel linguaggio di chi non conosce, e non in quello tecnico. Sembra banale, ma invece si riscontra più spesso un fenomeno ben diverso: chi sa, si pasce del proprio sapere ostentando tecnicismi a volte anche fuori luogo, magari solo per averli orecchiati distrattamente. Questo modo di porsi non aiuta il diffondersi della conoscenza, ma dell'ignoranza mascherata da sapienza, che è un po' il male dei nostri giorni. Mi auguro che questa seconda edizione possa soddisfare i nuovi bisogni tecnologici dei traduttori, e sia d'aiuto agli studenti di traduzione che muovono i primi passi in questo campo, pur da nativi digitali.
9,99

Translation studies. Contributions from Eastern Europe

Bruno Osimo

Libro: Copertina morbida

editore: Osimo Bruno

anno edizione: 2021

4,99

Cantico dei cantici. Versione filologica del libro della Bibbia

Bruno Osimo

Libro: Copertina morbida

editore: Osimo Bruno

anno edizione: 2020

"I libri che compongono la Bibbia hanno subìto l'amaro destino di una coperta che ognuno tira dalla propria parte per dimostrare questa o quella tesi. Non c'è come essere decretato «sacro» perché un testo abbia un destino traduttivo segnato, segnato da scelte traduttive improntate a una tesi ideologica extratestuale.Tutti i traduttori, volenti o nolenti, coscienti o inconsapevoli, hanno una tesi ideologica dimostranda nel proprio lavoro. Ma si spera che in generale sia una tesi intratestuale, ossia radicata nella loro interpretazione del testo, e non extratestuale, ossia radicata altrove, nella necessità di fare una crociata di cui il metatesto diviene pretesto. Anch'io, confesso, ho una tesi: quella di mostrare la possibilità di una traduzione curiosa delle circostanze che hanno determinato l'esistenza di questo testo. Circostanze fattuali, quindi non ideologiche. Curiosità descrittiva. Per questo le numerose ambiguità sono state risolte a vantaggio della plausibilità non ideologica ma descrittiva, fabulistica." (l'autore)
6,73

La lingua non salvata. Case study di strategia traduttiva

Bruno Osimo

Libro: Copertina morbida

editore: Osimo Bruno

anno edizione: 2020

pagine: 99

Quando leggiamo un libro tradotto, spesso ci viene spontaneo dare un giudizio sulla traduzione, bella, brutta, scorrevole, difficile... ma nella maggior parte dei casi il nostro giudizio si basa sulla sola lettura in italiano, senza prendere in considerazione cosa c'era scritto nell'originale e come. Questo può essere trascurabile per una letteratura d'intrattenimento, ma quando si tratta di giganti della letteratura siamo molto più interessati a leggere un testo che assomigli il più possibile all'originale. Questa analisi si basa su «La lingua salvata» di Elias Canetti. Due tesi della Civica «Altiero Spinelli» di traduzione si sono cimentate nell'analisi comparativa tedesco-italiano delle prime pagine del testo. E il curatore cerca di trarne alcune conclusioni generali.
4,99
17,73

Traduzione letteraria e precisione terminologica. Con esempi dai racconti di Antón Pàvlovi? C?echov

Bruno Osimo

Libro: Copertina morbida

editore: Osimo Bruno

anno edizione: 2019

pagine: 33

I particolari anche anatomici, biologici, botanici, spesso vengono trascurati o malinterpretati da critici e traduttori, e, di conseguenza, dai lettori. Perché il lettore possa fruire dell'opera d'arte in modo ottimale, è essenziale che traduca in immagini i realia che incontra. «Studiando il famoso racconto di Kafka [La metamorfosi], i miei studenti dovevano sapere esattamente in che tipo di insetto si era trasformato Gregor (era uno scarabeo a cupola, non lo scarafaggio da appartamento dei traduttori sciatti)»4. Il dato biologico nell'opera narrativa non è mero sfondo, ma ha un preciso valore strutturale.
6,93
9,21

Poesie dall'ospedale psichiatrico

Bruno Osimo

Libro: Copertina morbida

editore: Osimo Bruno

anno edizione: 2019

pagine: 100

L'autore è ricoverato in ospedale psichiatrico in un non meglio precisato paese baltico da diversi anni. Dai versi trapelano sia le terapie a cui è sottoposto (compreso uso di alcol non consentito dalle autorità sanitarie), sia le relazioni col personale, infermiere e infermieri, il rapporto con gli animali domestici (è una comunità controllata, con sperimentazione di pet therapy). I versi, sull'onda tra delirio e poesia, tra realtà e immaginazione, tra prescrizione e trasgressione, sono suggestivi dell'atmosfera unica che si respira all'interno dell'istituzione manicomiale o postmanicomiale.
3,99

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.