Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Bianca Stancanelli

La pacchia. Vita di Soumaila Sacko, nato in Mali, ucciso in Italia

Bianca Stancanelli

Libro: Copertina morbida

editore: ZOLFO

anno edizione: 2019

pagine: 170

Il 2 giugno 2018, festa della Repubblica, in una fornace abbandonata nelle campagne calabresi, un giovane africano viene ucciso con una fucilata alla testa. Si chiamava Soumaila Sacko, aveva 29 anni, veniva dal Mali. Con due amici stava raccogliendo lamiere per tirar su una baracca nel ghetto dei braccianti neri della piana di Gioia Tauro. Proprio quel giorno, mentre il giovane viene colpito a morte, Matteo Salvini, appena nominato ministro dell'Interno, scandisce in un comizio a Vicenza il suo slogan contro gli immigrati: «La pacchia è finita». Rimbalzando nell'estremo Sud, quella frase diventa il sigillo tragico e beffardo sulla morte di un uomo che, come migliaia di altri africani, lavorava per una paga da fame in un'Italia dove molte sono le pacchie, e nessuna ha per protagonisti i migranti.
16,00

A testa alta. Don Giuseppe Puglisi: storia di un eroe solitario

Bianca Stancanelli

Libro

editore: Einaudi

anno edizione: 2015

Tre anni prima di essere ucciso padre Pino Puglisi, che a volte si firmava 3P come un personaggio dei fumetti, accettò l'incarico di parroco nel quartiere Brancaccio di Palermo. Quella scelta gli costò la vita per mano della mafia. Una giornalista di "Panorama" studia l'omicidio (i responsabili hanno confessato), ma soprattutto la situazione tragica del quartiere, l'impegno del prete con i bambini e il suo tentativo di ottenere per Brancaccio almeno le infrastrutture fondamentali del vivere civile.
11,00

A testa alta. Don Giuseppe Puglisi: storia di un eroe solitario

Bianca Stancanelli

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2012

pagine: 159

"Questa è la storia di Giuseppe Puglisi, prete-coraggio in terra di Sicilia. Fu eliminato nel 1993 perché, sottraendo i bambini alla strada, li sottraeva al reclutamento della mafia che nel rione Brancaccio, alle porte di Palermo, ha da tempo immemorabile creato un vivaio di manovalanza criminale. Un caso di inquietante solitudine. La solitudine dell'uomo di fede, impavido fino al sacrificio di sé. Una solitudine che Bianca Stancanelli racconta con appassionata meticolosità e rara efficacia letteraria nella convinzione - vedi la citazione di Borges in apertura di libro - che talvolta, a illuminare il buio della nostra generale codardia, basta l'esempio di un solo hombre valiente. È un modo per avvertire il lettore che quella che si accinge a leggere è la biografia di un piccolo prete dal grande cuore, un eroe vero tra tanti eroi di cartapesta, deciso a dare un'anima a un quartiere che un'anima non l'ha mai avuta, un quartiere abbandonato dallo Stato e posseduto dal diavolo, dove è già un atto di sfida camminare a testa alta". (Ermanno Rea)
11,00

A testa alta. Don Giuseppe Puglisi: storia di un eroe solitario

Bianca Stancanelli

Libro

editore: Einaudi

anno edizione: 2003

pagine: 157

Tre anni prima di essere ucciso padre Pino Puglisi, che a volte si firmava 3P come un personaggio dei fumetti, accettò l'incarico di parroco nel quartiere Brancaccio di Palermo. Quella scelta gli costò la vita per mano della mafia. Una giornalista di «Panorama» studia l'omicidio (i responsabili hanno confessato), ma soprattutto la situazione tragica del quartiere, l'impegno del prete con i bambini e il suo tentativo di ottenere per Brancaccio almeno le infrastrutture fondamentali del vivere civile.
15,00

La città marcia

Bianca Stancanelli

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2016

pagine: 271

La Palermo degli anni Ottanta, in una Sicilia trasformata nella sede della più grande base di missili nucleari della Nato in Europa, era un crocevia di affari e intrighi tra politici, imprenditori, burocrati e mafiosi. Mai come in quella stagione Cosa Nostra ha fatto politica, impugnando le armi per soffocare nel sangue e nel terrore ogni volontà di cambiamento. Sotto i suoi colpi, il 12 gennaio 1988, cadde Giuseppe Insalaco, un democristiano che aveva bruciato le tappe di una fortunata carriera nel partito di Salvo Lima e Vito Ciancimino, fino a diventare sindaco. Nei suoi 101 giorni alla guida del Municipio si era ribellato ai suoi padrini, sfidando a sorpresa i padroni degli appalti. Disarcionato da un'inchiesta giudiziaria, espulso dalla politica, aveva cominciato a raccontare i segreti dei rapporti tra mafia e potere. Fu fermato con quattro colpi di pistola. Ricostruire la sua storia, fin qui offuscata da una potente 'damnatio memoriae', è tanto più necessario nel momento in cui al Quirinale siede un siciliano come Sergio Mattarella che dalla ferocia di quegli anni è stato colpito in prima persona, con l'assassinio del fratello Piersanti, il presidente della Regione che sognava una Sicilia "con le carte in regola".
16,00

La vergogna e la fortuna. Storie di rom

Bianca Stancanelli

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2011

pagine: 349

Ladri, mendicanti, imbroglioni, bugiardi: degli zingari il catalogo è questo. Questo libro racconta un'altra storia. Anzi, molte altre storie. Ci sono le ladre rinchiuse nel carcere romano di Rebibbia e le bambine mandate a mendicare, ma anche la giovane regista di Torino superpremiata per il film in cui racconta la storia della sua famiglia e la sua passione per Woody Allen, l'artista che ha scolpito il monumento in onore del Porrajmos, l'Olocausto rom, l'ex maestro che rifiutò di insegnare nelle classi speciali per i rom e che, alla guida di un'associazione, si batte per tirar fuori la sua gente dal degrado dei campi nomadi, il ragazzino di origine slava che a scuola è tra i primi della classe e da grande vuole fare il soldato, i rumeni sgomberati dalle baraccopoli abusive di Milano che oggi vivono in dignitosi appartamenti. È un caleidoscopio di storie che riunisce italiani, slavi, rumeni nel ritratto sorprendente di un popolo apparso in Italia nel 1422, ma ancora oggi considerato sempre e solo straniero. Rimprovera all'autrice la fragile Ermina: "Ci giudicate senza averci conosciuto". Il viaggio che questo libro propone è un viaggio di conoscenza, un utile antidoto contro l'assedio dei luoghi comuni, a cominciare dal primo, il più diffuso, che gli zingari siano nomadi.
19,00

Quindici innocenti terroristi. Come è finita la prima grande inchiesta dell'estremismo islamico

Bianca Stancanelli

Libro: Copertina morbida

editore: Marsilio

anno edizione: 2006

pagine: 205

Nel febbraio 2002 polizia e carabinieri arrestano a Roma quindici immigrati musulmani. Si tratta soprattutto di marocchini, ma ci sono anche curdi, un pakistano, un algerino, un tunisino. Alcuni vivono da clandestini nella periferia romana, altri frequentano una moschea nel cuore della capitale. Tutti, secondo le tesi dell'accusa, fanno parte di una cellula terroristica che stava preparando un attentato contro l'ambasciata americana. Cinque mesi dopo l'attacco di Al Qaeda agli USA, l'inchiesta romana solleva clamore. I presunti terroristi possedevano mappe dell'ambasciata, un pacchetto contenente della polvere che si scoprirà essere ferricianuro di potassio, moduli falsi per permessi di soggiorno. Nei colloqui intercettati in moschea, i carabinieri sentono parlare di armi e di veleno. A Washington il dipartimento di stato segue con ansia l'indagine. Ma tra il 2004 e il 2005, nei processi in primo grado e in appello, tutti gli imputati vengono assolti; mesi di indagini e migliaia di intercettazioni finiscono nel nulla. Attraverso una rigorosa controinchiesta, questo libro vuole scavare negli atti giudiziari scoprendo le carte dell'accusa, ricostruendo le testimonianze, segnalando le zone d'ombra sfuggite alle investigazioni.
12,00

Morte di un servo

Bianca Stancanelli

Libro

editore: Marsilio

anno edizione: 2000

pagine: 120

Spaventati dal deficit pubblico, dieci pensionati chiedono di dare la vita per far risparmiare allo Stato la spesa del loro vitalizio: cercano il martirio, troveranno il successo, ma lo pagheranno a caro prezzo. Un capomafia diviene il beniamino del pubblico per la raffinatezza delle sevizie che infligge alle sue vittime. La ricca vedova di un notaio alleva e coccola nidiate di gatti randagi finché non si rende conto della loro pericolosa somiglianza con i vagabondi. Un ragazzo si trasforma in serial killer per amore di coerenza.
10,33

Cruderie

Bianca Stancanelli

Libro

editore: Marsilio

anno edizione: 1996

pagine: 176

Ecco un manifesto del "cattivismo". Humour e perfidia per rappresentare, in 44 racconti comici, ma non tanto, uno spaccato di un'umanità solo apparentemente surreale. Storie brevi, brevissime, che enunciano un campionario di sventure: suicidi, assassinii, incidenti di ogni genere. Ritratti disegnati con rapidi tratti di affettuosa perfidia, in un mondo a rovescio, con una morale a rovescio, dove è Abele ad ammazzare Caino.
10,33

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.