Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Angelo Ara

Trieste. Un'identità di frontiera

Claudio Magris, Angelo Ara

Libro

editore: Einaudi

anno edizione: 2015

pagine: 220

Angelo Ara e Claudio Magris si sono proposti di indagare proprio la peculiarità del "caso Trieste", studiandolo nella sua storia e nelle testimonianze letterarie. Ecco dunque l'unicità, a sua volta spesso mitizzata, di un crocevia che rispecchia le tensioni europee, che fonde - spesso drammaticamente - culture ed etnie diverse, e in cui possono convivere l'irredentismo e il culto di Francesco Giuseppe, il cosmopolitismo e la chiusura municipale. Profondamente triestine, e insieme internazionali, di una modernità che oggi possiamo intendere meglio, sono le figure che campeggiano in queste pagine: Svevo, Saba, Slataper, e poi i fratelli Stuparich, Michelstaedter e tanti altri ancora, al tempo stesso mediatori di esperienze diverse e inventori originali in proprio.
12,00

Fra nazione e impero. Trieste, gli Asburgo, la mitteleuropa

Angelo Ara

Libro: Copertina rigida

editore: Garzanti

anno edizione: 2009

pagine: 792

Un libro che, affrontando rigorosamente problemi concreti della storia dell'Austria e della Mitteleuropa, offre, grazie anche alla classicità dello stile, un contributo essenziale alla comprensione di un aspetto centrale della contemporaneità: quel problema dell'identità individuale e collettiva che riemerge oggi con drammatica urgenza, in un mondo lacerato dall'impatto della globalizzazione, da tensioni nazionalistiche e da pulsioni localistiche. Angelo Ara ha spesso analizzato questi temi: non in riflessioni astratte, ma intrecciandoli indissolubilmente con quelli della sua ricerca. Nella Mitteleuropa asburgica e postasburgica, tema centrale di "Fra nazione e impero", erano infatti fondamentali le mescolanze e i conflitti di nazionalità, la problematica delle minoranze (a cominciare da quella ebraica), i rapporti tra stato nazionale e stato plurinazionale. Soprattutto, partendo dalla trasformazione dell'identità austriaca dall'impero alla repubblica e dalle vicissitudini di Trieste, Angelo Ara mette a fuoco in maniera mirabile il tema dell'identità, "vista non come un compatto e immutabile monolito, ma come una realtà plurale", come scrive Claudio Magris nella sua prefazione: infatti "ogni identità, nella sua rappresentazione, si rivela formata da numerose identità, a loro volta mutevoli nel tempo, come è mutevole il loro amalgama, il loro armonioso mescolarsi o il loro tragico lacerarsi".
35,00

Trieste. Un'identità di frontiera

Claudio Magris, Angelo Ara

Libro: Copertina morbida

editore: Einaudi

anno edizione: 2007

pagine: 216

Angelo Ara e Claudio Magris si sono proposti di indagare proprio la peculiarità del "caso Trieste", studiandolo nella sua storia e nelle testimonianze letterarie. Ecco dunque l'unicità, a sua volta spesso mitizzata, di un crocevia che rispecchia le tensioni europee, che fonde - spesso drammaticamente - culture ed etnie diverse, e in cui possono convivere l'irredentismo e il culto di Francesco Giuseppe, il cosmopolitismo e la chiusura municipale. Profondamente triestine, e insieme internazionali, di una modernità che oggi possiamo intendere meglio, sono le figure che campeggiano in queste pagine: Svevo, Saba, Slataper, e poi i fratelli Stuparich, Michelstaedter e tanti altri ancora, al tempo stesso mediatori di esperienze diverse e inventori originali in proprio.
11,50

Trieste. Un'identità di frontiera

Claudio Magris, Angelo Ara

Libro

editore: Einaudi

anno edizione: 1997

pagine: 216

16,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento