Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Libri di Andrea Spreafico

Tracce di sé e pratiche sociali. Un campo d'applicazione per una sociologia situata e visuale delle interazioni incarnate

Tracce di sé e pratiche sociali. Un campo d'applicazione per una sociologia situata e visuale delle interazioni incarnate

Andrea Spreafico

Libro

editore: Armando Editore

anno edizione: 2016

pagine: 208

Il volume fornisce gli strumenti e una prospettiva teorica critica per affrontare lo studio dell'emergere dei "sé" nel corso delle interazioni sociali della vita quotidiana. Seguendo un approccio etnometodologico che prevede la videoregistrazione delle interazioni incarnate, vengono offerte al lettore le chiavi per la comprensione sia delle modalità di manifestazione e costruzione di quella che tradizionalmente viene considerata come un'identità individuale, sia per la riflessione inerente il cosa effettivamente essa sia, cioè in cosa consista il "sé" di cui si sta parlando.
18,00
Difficoltà della sociologia emancipatoria

Difficoltà della sociologia emancipatoria

Enrico Caniglia, Andrea Spreafico

Libro: Libro in brossura

editore: Altravista

anno edizione: 2019

pagine: 88

Di fronte a quello che ciclicamente concepisce come un ridursi della sua utilità per il progresso sociale, la sociologia ritiene spesso di individuare nuove modalità di ricerca ed analisi con cui poi si illude di dare maggiore fondamento e spessore al suo ruolo critico ed emancipatorio e così infine di uscire dalla crisi in cui ha creduto di trovarsi. Questo breve libro si propone di mostrare la presenza di una confusione di fondo tra l'attività dello scienziato sociale e l'attività politica, che merita di essere affrontata prima di continuare a spingere la sociologia nell'ambito delle discussioni sui problemi critico-emancipativi come "soluzione" alla sua supposta "crisi disciplinare". Si vedrà allora che il ricercatore engagé non inventa problemi pretestuosi o falsi, ma agisce da claim-maker, il quale - indifferente alla riflessione epistemologica - con la sua stessa attività diventa parte dei fenomeni sociali che studia e li politicizza attribuendo loro al contempo una dimensione morale, in cui subito viene stabilita dove sia la giusta direzione emancipativa e dove il bene e il giusto.
13,00
La ricerca del sé nella teoria sociale

La ricerca del sé nella teoria sociale

Andrea Spreafico

Libro: Copertina morbida

editore: Armando Editore

anno edizione: 2011

pagine: 176

Il libro affronta il tema dell'identità individuale. Termini come "sé" o "identità" risultano oggi spesso impiegati come se il loro significato fosse evidente, scontato e oggettivo. Siamo portati a pensare che il sé sia qualcosa che si trova dentro di noi e che guidi costantemente il nostro agire. Tuttavia, esso non costituisce in alcun modo la natura dell'individuo, ma è solo un'etichetta semplificatrice assegnata nell'illusione che esista qualcosa di più che una semplice parola. Il libro offre una ricostruzione valutativa della letteratura sociologica, e di discipline affini, sull'argomento.
16,00
L'onestà dei forti. La potenza nella filosofia di Nietzsche

L'onestà dei forti. La potenza nella filosofia di Nietzsche

Andrea Spreafico

Libro: Copertina morbida

editore: Il Nuovo Melangolo

anno edizione: 2008

pagine: 197

Queste pagine trattano della potenza nell'opera di Friedrich Nietzsche, intendendola come tema analizzato all'interno del pensiero del filosofo e come energia che si sprigiona dalle pagine dei suoi libri. Lo sviluppo dell'analisi della potenza coincide, in un percorso che va da "Aurora" a "Genealogia della morale", con il progressivo aumento della potenza stilistica della prosa di Nietzsche, o perlomeno - se non si vuoi condividere quello che è un evidente giudizio di merito estetico - all'analisi della potenza si accompagna una continua sperimentazione espressiva dei risultati dell'analisi stessa. Il tema della potenza, nei testi che Nietzsche ha pubblicato, viene sempre affrontato in ambito morale. Nel pensiero di Nietzsche l'ambito morale, oltre che il regno del bene e del male intesi come categorie errate, è il regno dell'onestà e all'insegna dell'onestà il filosofo sviluppa tutta la sua critica della cultura occidentale, anche qui come per la potenza, considerando l'onestà come oggetto e come modo del sapere.
20,00
Politiche d'inserimento degli immigrati e crisi delle banlieues. Una prospettiva comparata

Politiche d'inserimento degli immigrati e crisi delle banlieues. Una prospettiva comparata

Andrea Spreafico

Libro: Libro in brossura

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2006

pagine: 224

L'Italia sta affrontando una fase storica di particolare interesse per le prospettive della pacifica coesione della sua società. Il passato e l'attuale flusso di immigrazione stanno ponendo sempre più all'ordine del giorno la questione delle politiche per l'integrazione. Ciò che accade oggi è avvenuto in precedenza nei paesi europei di più antica immigrazione; si tratta di un momento cruciale, perché le istituzioni italiane possono ora approfittare delle altrui esperienze per progettare politiche di inserimento più equilibrate. Attraverso una ricognizione dei problemi legati alla presenza di individui portatori di bisogni sociali ed economici, oltre che di tradizioni culturali, differenti, all'interno delle cornici socio-istituzionali italiana, europea e nordamericana, il libro prova a mostrare indirettamente quali elementi possano essere presi in considerazione per portare avanti un processo di integrazione consapevole e non prevaricatore. L'inserimento di generazioni successive di immigrati nelle società occidentali ha allo stesso tempo un'importante dimensione urbana legata alle specifiche esperienze degli abitanti di quartieri in cui si assiste a fenomeni di sovrapposizione delle difficoltà.
30,50
Categorie, significati e contesti. Una questione rilevante per gli studi sull'uomo

Categorie, significati e contesti. Una questione rilevante per gli studi sull'uomo

Andrea Spreafico, Tommaso Visone

Libro: Libro in brossura

editore: Mimesis

anno edizione: 2014

pagine: 104

Il libro presenta un percorso critico all'interno del dibattito sulla relazione tra categorie, significati e contesti in alcune scienze dell'uomo. Il filo conduttore usato dagli autori è stato quello di provare a mostrare i problemi e i paradossi in cui ci si imbatte quando si voglia stabilire tanto il significato delle categorie impiegate da chiunque abbia effettuato una descrizione di qualcosa, quanto quale sia l'azione compiuta grazie all'impiego di tali categorie; ciò che, in entrambi i casi, coinvolge il ruolo del contesto del suddetto impiego. Le categorie utilizzate dagli studiosi e dai profani, cioè dai membri di una società, contengono una quantità notevole di premesse di fondo normalmente date per scontate, che sono come impastate nel linguaggio, ma che contemporaneamente influenzano fortemente i risultati di ciò che si fa mentre le si usa, per questo è bene che una sociologia e una storia riflessive assumano sempre maggiore consapevolezza di tali premesse e influenza, ricordando non solo che le parole sono potenzialmente prive di significato al di fuori del loro contesto applicativo, ma che spesso neanche la considerazione di un contesto pertinente può risolvere le ambiguità prodotte dal loro uso.
12,00
Le vie della comunità. Legami sociali e differenze culturali

Le vie della comunità. Legami sociali e differenze culturali

Andrea Spreafico

Libro

editore: Franco Angeli

anno edizione: 2004

pagine: 272

Lo scopo di questo libro è duplice. Da un lato si è inteso percorrere un viaggio sociologico nel concetto di comunità, attraverso cui impadronirsi delle differenti modalità ed accezioni con cui gli studiosi classici e contemporanei si sono avvalsi di esso per descrivere la realtà sociale che li ha circondati. Ciò al fine di osservare le trasformazioni di tale realtà e come la categoria della comunità ne abbia colto importanti aspetti. Dall'altro lato si è tentato di orientare in maniera selettiva il primo percorso, indirizzandolo verso il confronto con alcune problematiche cruciali per le società globali contemporanee: individualismo, egoismo, permanenza del legame sociale, solidarietà e, soprattutto, convivenza con la differenza culturale.
34,50
Canone Deleuze. La storia della filosofia come divenire del pensiero
18,00
La rappresentanza dei musulmani in Italia

La rappresentanza dei musulmani in Italia

Andrea Spreafico, Andrea Coppi

Libro

editore: XL EDIZIONI

anno edizione: 2013

pagine: 208

Oggi i musulmani residenti in Italia sono più di un milione. Qual è la loro composizione socio-economica e culturale? Quali forme organizzative si sono dati? Chi rappresenta i molti che non frequentano il mondo delle moschee e dell'associazionismo e non si sentono da esso rappresentati? Quali sono gli interlocutori con cui lo Stato dovrebbe collaborare per facilitare la pacifica integrazione di questo mondo estremamente variegato e plurale? Questi ed altri sono i quesiti che gli autori affrontano attraverso una descrizione dei modelli di integrazione dei musulmani in Europa occidentale e di quello che oggi viene chiamato "Islam d'Italia".
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.