Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Adriana Destro

Il racconto e la scrittura. Introduzione alla lettura dei Vangeli

Mauro Pesce, Adriana Destro

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2021

pagine: 176

Qual è l'attendibilità storica dei vangeli? Come si sono formati e su quali informazioni si basavano? Come si è arrivati ai diversi racconti orali e scritti della straordinaria vicenda di Gesù? Per rispondere a queste domande, nella prima parte del libro gli autori propongono una teoria critica della memoria e della tradizione; nella seconda, invece, suggeriscono una lettura antropologica dei testi, alla quale si accompagna un esame storico. L'intento è riscoprire le tracce degli eventi, incorporate ma spesso nascoste nelle testimonianze dei vangeli. Sulla figura di Gesù, subito dopo la sua morte, vi fu una molteplicità di informazioni trasmesse da gruppi che avevano conoscenze parziali ed erano dislocati in zone diverse della Terra di Israele. A partire da questo dato, gli autori ricostruiscono la mappa dei luoghi da cui provengono le fonti su cui si basa ciascun vangelo.
13,00

Il Battista e Gesù. Due movimenti giudaici nel tempo della crisi

Mauro Pesce, Adriana Destro

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2021

pagine: 268

Quale fu il rapporto di Gesù con il Battista? Il movimento di Gesù era una filiazione di quello di Giovanni o un'iniziativa autonoma? Gesù fu semplicemente un discepolo del Battista oppure seppe interpretare richieste ed esigenze che andavano oltre la rinascita dall'acqua del Giordano? Nel libro si sostiene che i due leader siano tra quegli innovatori che compaiono in brevi periodi creativi di accelerazione storica. Essi rispondevano alla crisi endemica dovuta all'occupazione romana che da circa ottant'anni aveva privato gli ebrei di un proprio regno. Letti in prospettiva antropologica e sociale, i vangeli ci restituiscono la visione che il Battista e Gesù avevano della crisi della società del tempo, segnata da fragilità, bisogni insoddisfatti, ingiustizia, indebitamento cronico. Inoltre, pur influenzato dal Battista, Gesù aveva prospettive differenti. Strinse rapporti con gli strati poveri dei villaggi. Sognava un futuro libero da malattia e indigenza. Ricorrendo ai grandi miti del giudizio universale e del regno di Dio, il Battista e Gesù entusiasmarono le folle, provocarono la reazione del potere politico che li mise a morte. Continuarono però a incidere in modo innovativo sulla vita reale della gente di allora e delle epoche successive.
23,00

Il potere delle cose ordinarie. Sguardi antropologici

Adriana Destro

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2019

pagine: 235

Che cosa significa osservare gli eventi minimi, le cose apparentemente di poco conto? Ogni giorno sentiamo l'esigenza di chiarire e di dare nuovo significato agli eventi ordinari che in qualche modo ci coinvolgono. Il libro penetra nei livelli elementari che costituiscono le certezze dell'esistenza. Rappresenta gli scenari che strutturano il quotidiano: le parole e i silenzi, la natura che ci interroga, le nascite e le credenze, la passione del bello, il sedurre e l'essere sedotti. Benché talora contraddittorio, il nostro mestiere di umani è di metterci miracolosamente in gioco per gestire vittorie, sconfitte e sogni paradisiaci, a partire da insostituibili "cose da nulla». Su questo piano, anche una vittoria parziale o stentata può essere un passo felice verso il futuro.
24,00

La lavanda dei piedi. Significati eversivi di un gesto

Mauro Pesce, Adriana Destro

Libro: Copertina morbida

editore: EDB

anno edizione: 2017

pagine: 112

Le calzature, le strade e la consuetudine di mangiare sdraiati e in più persone sullo stesso letto rendono consueto nel mondo antico il gesto di lavare i piedi all'ospite di riguardo o al padrone di casa. Documentato, per esempio, nel Convivio di Platone, nel Satyricon di Petronio, in Plutarco, nel Vangelo di Luca e nel libro della Genesi, quel gesto diventa centrale nel capitolo 13 del Vangelo di Giovanni, dove Gesù lava i piedi ai suoi discepoli nel contesto della cena. Destro e Pesce lo interpretano come un «rito di inversione di status», nel senso che in qualsiasi cultura un inferiore può assumere il ruolo di un superiore entro una precisa condizione rituale finalizzata a delineare con maggiore coscienza gli obblighi di ciascuno. Nel caso della lavanda dei piedi il rituale di inversione è finalizzato a rilanciare un progetto di utopia all'interno della comunità che Gesù spera i suoi discepoli foreranno dopo la sua morte, imitando la sua scelta servile. Solo il rito, infatti è in grado di palesare il modello proposto dal Vangelo - la subordinazione reciproca e l'amicizia - di renderlo comprensibile e di indicarlo come base normativa del gruppo.
10,00

La morte di Gesù. Indagine su un mistero

Adriana Destro, Mauro Pesce

Libro: Copertina rigida

editore: RIZZOLI

anno edizione: 2014

pagine: 356

Gesù fu catturato nel cuore della notte, ed esalò l'ultimo respiro il pomeriggio seguente. La sua fine fu rapida e passò inosservata ai più. Gran parte dei suoi uomini si era infatti dileguata al primo segno di pericolo: la crocifissione segnava la fine del loro sogno di rovesciare il sistema esistente, di ricostruire le dodici tribù di Israele e di regnare su di esse in nome di Dio. In poche ore il loro mondo era stato stravolto. Avrebbero potuto abbandonare la causa, rinunciare e tornare alla vita normale dei villaggi. Perché non lo fecero? A chi rimase fu chiaro da subito quanto fossero essenziali questi ultimi giorni per la comunità nascente, e il resoconto della morte venne rielaborato, ampliato e rimesso a fuoco. Fiorirono racconti e testimonianze, ma a tutto ciò che disse o fece Gesù fin dall'inizio venne attribuito un nuovo significato: la sua morte da sconfitta fu trasformata in vittoria e i seguaci corressero tutto ciò che per loro non era comprensibile o accettabile. Il risultato è che le nuove interpretazioni andarono poco alla volta a coprire e trasformare quello che era accaduto. I Vangeli e gli altri testi del primo cristianesimo, che gli autori rileggono in questo saggio attraverso le lenti dell'esegesi e dell'antropologia, conservano però delle tracce nascoste che ci consentono di ricostruire in modo attendibile la vicenda di Gesù. È solo grazie alla ricerca, infatti, che possiamo evitare di cadere nella trappola della fiducia incondizionata...
18,00

Dentro e fuori le case. Il ruolo delle donne da Gesù alle prime Chiese

Mauro Pesce, Adriana Destro

Libro: Copertina morbida

editore: EDB

anno edizione: 2016

pagine: 80

Nel passaggio dal movimento di Gesù alla Chiesa, il ruolo attivo delle donne negli spazi pubblici lentamente arretra. Esse tendono ad assumere nelle case una funzione subordinata e non vengono più considerate discepole itineranti, come nei racconti evangelici, ma aiutanti-inservienti del gruppo. Questi processi sono determinati dal fatto che le norme del vivere quotidiano su cui si reggono sia la casa sia l?assemblea pubblica vengono ad avere un peso determinante. Si consolida così una forma sociale prima inesistente, l?ekklêsia, che non può non assumere alcuni comportamenti «istituzionali» della cultura del tempo: riunioni formalizzate, tempi stabiliti, compiti e riti, direttive ed apparati cultuali, gerarchie sociali, onore pubblico maschile. La casa, non essendo più esposta agli effetti sconvolgenti di una leadership, ripristina le eterne logiche della domesticità che ribadiscono la differenza gerarchica tra uomini e donne.
7,90

I volti della Turchia. Come cambia un paese antico

Adriana Destro

Libro: Copertina morbida

editore: Carocci

anno edizione: 2012

pagine: 295

Come viene percepito il fermento sociale della Turchia di oggi? La società turca ha una forza espansiva enorme e un grande desiderio di futuro. La sua trasformazione è stata radicale. In meno di un secolo, è sorta una nuova coscienza nei cittadini e si sono sperimentate inedite relazioni con il mondo. Il volume si basa su una lunga osservazione di luoghi, genti e situazioni storiche che sono determinanti per garantire a questo grande paese un ruolo da protagonista. È nato dall'intento di guardare da vicino - attraverso incontri personali - la vicenda turca a partire dal livello minimo e quotidiano nelle città e nei villaggi fino ad arrivare a quello generale della politica e del ruolo pubblico dell'Islam. Per certi versi, il libro mette in discussione il consueto sguardo occidentale, e può valere come strumento per rimisurare la stessa Europa, le sue traiettorie, i suoi legami materiali e culturali con le regioni euro-asiatiche.
24,00

I cristiani e le scritture di Israele

Elena Lea Bartolini De Angeli, Mauro Pesce, Erio Castellucci, Adriana Destro

Libro: Copertina morbida

editore: EDB

anno edizione: 2018

pagine: 128

Riflettere sulle Scritture ebraiche è importante, anche nella prospettiva del dialogo, per più di un motivo. La nascente comunità cristiana, sin dai suoi inizi, decise di farle proprie, adottando a criterio interpretativo fondamentale la messianicità di Gesù. Inoltre il Primo Testamento è per il cristiano una testimonianza del Dio che si rivela, esattamente come il Nuovo Testamento: per la sua fede, i due Testamenti costituiscono un'unità che si completa a vicenda.
11,00

Antropologia e religioni. Sistemi e strategie

Adriana Destro

Libro: Copertina morbida

editore: MORCELLIANA

anno edizione: 2005

pagine: 240

I sistemi religiosi giocano un ruolo peculiare nel mondo dei rapporti umani e sociali. In quanto arte umana, la religione appare come attività singolare e impegnativa che alimenta visioni capaci di appassionare e di coinvolgere. Per loro stessa natura, i sistemi religiosi hanno dato spazio alla creatività dell'individuo, hanno impegnato molte delle sue energie. Lo hanno portato a confronti, spesso problematici e culturalmente densi, con altri individui o gruppi. Di qui l'importanza, oggi, dell'analisi antropologica, considerata sempre più uno strumento indispensabile per appropriarsi del significato sociale e culturale dei fenomeni religiosi. Il libro mostra - in modo sistematico e comparativo, attraverso la storia e gli ultimi indirizzi della disciplina e alla luce delle categorie di rito, sacrificio, scrittura, corpo, identità e conflitti - come l'antropologia abbia aperto fronti di indagine e inaugurato approcci specifici per comprendere l'emergere di diversi tipi di religiosità, sovente misteriosa e inquietante, e per individuare e capire in tempi e luoghi differenti le circostanze e la portata di tali emergenze.
21,00
19,00

Antropologia dei sistemi religiosi

Adriana Destro

Libro

editore: Pàtron

anno edizione: 2002

pagine: 176

12,00

Le vie dell'antropologia

Adriana Destro

Libro

editore: Pàtron

anno edizione: 1996

pagine: 220

14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.