Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di A. Infranca

Apocalisse. L'inizio e la fine della modernità

Antonino Infranca

Libro: Copertina morbida

editore: Asterios

anno edizione: 2021

pagine: 64

L'Apocalisse è un testo fondamentale della civiltà occidentale. Apocalisse è un termine del linguaggio comune che indica una catastrofe sia storica che naturale. La Modernità è nata da un'apocalisse: la Conquista dell'America, cioè dall'Olocausto di decine di milioni di esseri umani compiuto in nome del Dio dell'Apocalisse. Da quella apocalisse iniziale si è sviluppata una forma di civilizzazione che ha forgiato l'economia, la società, la natura dell'intero pianeta. È nata anche una forma di dominio sugli esseri umani e sulla natura che sta portando l'intero pianeta alla sua distruzione, a una nuova apocalisse. Gli intellettuali eurocentrici hanno avuto scarsa coscienza di quell'apocalisse iniziale e non sanno come affrontare l'apocalisse prossima ventura.
5,90

Tecnecrate. Dialogo

Antonino Infranca

Libro: Copertina morbida

editore: Castelvecchi

anno edizione: 2019

pagine: 144

In una piazza di Siracusa, all'inizio del IV secolo a.C., due personaggi dialogano: Tecnecrate (in greco "potere dell'arte"), vecchio cieco mendicante, e Theoutimene (in greco "ciò che rimane di Dio"), nipote del tiranno Dionigi. Nel dialogo è narrata la vita di Tecnecrate che, da fenicio di Mozia, cambia la sua matrice etnica diventando greco. La vita di Tecnecrate è particolarmente tragica perché si ribella, prima, alla tradizione etnica fenicia, comunicando ai greci il segreto della fusione dell'acciaio, poi alla tradizione etnica greca, scolpendo la statua dell'Efebo di Mozia per i fenici. Gli dei fenici, prima, e gli dei greci, poi, si vendicheranno di lui, fino a costringerlo ad auto-accecarsi e a vivere da mendicante a Siracusa. La sua storia, però, serve a Theoutimene per conoscere l'orrore e accompagnare la liberazione dell'essere umano dalle tradizioni che lo costringono.
16,50
24,00

L'altro occidente. Sette saggi sulla filosofia della liberazione

Antonino Infranca

Libro: Copertina morbida

editore: Aracne

anno edizione: 2010

pagine: 308

Il libro è dedicato alla "filosofia della liberazione", e in particolare a Enrique Dussel, uno dei maggiori filosofi viventi. La filosofia della liberazione è una corrente filosofica che proviene dalla "periferia" del mondo, dagli esclusi e dai poveri e mette in discussione la globalizzazione oggi dominante e le forme ideologiche che la sostengono. Il volume è una presa di posizione critica e, allo stesso, una rilettura della tradizione filosofica dell'Occidente a partire da una filosofia dell'altro Occidente. Il confronto con l'altra cultura occidentale supera l'egemonia occidentale e spinge verso una nuova concezione filosofica universale.
19,00

Astrazioni della mente

Francesco Infranca

Libro

editore: Kimerik

anno edizione: 2010

pagine: 52

La poesia di Francesco Infranca si divide tra i più alti valori umani, i colori e le voci magiche e suggestive della natura e degli elementi che caratterizzano l'ascolto interiore profondo e le introspezioni profondamente sentite di fronte a temi eterni molto importanti: la morte (struggente appare la nostalgia dei genitori), la solitudine e il destino, che fanno dei suoi versi quella sonorità istintiva, nitida e straordinariamente efficace.
10,00

I filosofi e le donne

Antonino Infranca

Libro: Copertina morbida

editore: Manifestolibri

anno edizione: 2010

pagine: 143

Questo libro non intende analizzare il problema teoretico dell'amore, piuttosto raccontare significativi rapporti d'amore tra alcuni filosofi e le donne con cui sono stati in relazione. Soltanto narrando storie si può rivelare la verità, come se si trattasse di miti. Il racconto si fonda sulle parole d'amore che le varie coppie si sono realmente scambiate. L'autore sceglie quattro storie, diversissime tra loro e omogenee al tempo stesso: quella archetipica di Abelardo ed Eloisa, la relazione tra Lukàcs e Irma Seidler, e quelle tra Hannah Arendt e Martin Heidegger, tra Jean Paul Sartre e Simone De Beauvoir. Nel rileggere queste quattro vicende possiamo forse trarne in forma inconsueta qualche elemento per giudicare il valore dei sistemi teoretici che questi pensatori hanno prodotto. Perché la filosofia non è un mero strumento di pensiero ma è anche un sistema di dominio e di potere. E nel rapporto con le donne questa sua natura si manifesta spesso nella forma più evidente.
18,00

L'architettura della piramide di Khufu (Cheope)

Giuseppe Claudio Infranca

Libro: Copertina rigida

editore: LIBRISAD

anno edizione: 2010

Il libro su "L'Architettura della Piramide di Khufu (Cheope)" riesce a svelare i segreti della Grande Piramide quale fu: la tecnica costruttiva, come venne realizzato il cantiere, come furono trasportati i colossali blocchi e come fu ideata la complessa architettura. Nel libro di Infranca, finalmente, si sfatano tutte le false teorie sugli extra terrestri e tutte le idiozie, che sono state dette sulle Piramidi egizie, per farle ritornare nel novero dei manufatti realizzati dall'Uomo. L'autore, con dovizia di particolari, analizza lo sviluppo dell'architettura megalitica, che è il modello architettonico, su cui gli antichi Egizi si sono basati per costruire i loro monumenti funebri. Smentendo, così, la teoria che le Piramidi egizie furono costruite in maniera autonoma, e confermando la lunga e lenta evoluzione architettonica, che ha fatto diventare queste opere straordinarie, le uniche che continuano a sfidare l'eternità.
25,00

L'arca dell'alleanza. Il tabernacolo di Dio. Diario di una scoperta

Giuseppe Claudio Infranca

Libro: Copertina morbida

editore: Gangemi

anno edizione: 2008

pagine: 224

28,00
12,39
14,46

Manuale di restauro archeologico

Giuseppe Claudio Infranca

Libro

editore: CISU

anno edizione: 1999

pagine: 368

30,50

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.