Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il Mulino: Fuori collana

Un innovatore nell'ingegneria dei trasporti del XIX secolo. Luigi Negrelli

Andrea Leonardi

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 400

«Immagini il mio stupore! La direzione della Kaiser Ferdinands Nordbahn mi invita, su richiesta dell'Alto Consigliere Francesconi, a recarmi senza indugio a Vienna, e mi offre ora la posizione di Ispettore Generale della K.F.N. e di tutte le sue dipendenze, con uno stipendio di 3.000 fiorini, 1.200 fiorini di spese di viaggio all'anno, alloggio gratuito, servizio, spese di viaggio e di trasloco, una pensione a vita per me, per mia moglie, insomma, non riesco quasi a trattenere il fiato per la sorpresa, la gioia e la felicità!» Luigi Negrelli (1799-1858) è ricordato soprattutto per avere contribuito in modo decisivo al progetto del taglio dell'istmo di Suez, una delle realizzazioni di maggior rilievo dell'ingegneria civile dell'Ottocento. Tuttavia la sua opera di ingegnere si è estesa a una vasta rete di infrastrutture di comunicazione in tutta l'area mitteleuropea e nel Settentrione italiano, con effetti sicuramente meno eclatanti, ma capaci di far cogliere la versatilità progettuale e l'elevato profilo umano di Negrelli. Basato su un'ampia documentazione di prima mano, il libro di Andrea Leonardi getta luce sulla figura di questo ingegnere pienamente integrato nella plurietnica società asburgica del XIX secolo e sulla sua opera innovativa in molti ambiti del settore trasportistico. Nell'ideare e realizzare strade, ponti, ferrovie e canali, Negrelli fu sempre attento ai reali bisogni del territorio, all'armonia con la natura e alle risorse economiche a disposizione. In epoca di contrapposti nazionalismi, lavorò per favorire, in un clima collaborativo, le relazioni tra realtà e nazioni diverse.
32,00

Beni ecclesiastici di interesse culturale. Ordinamento, conservazione, valorizzazione

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2022

pagine: 200

Per qualità e quantità, i beni ecclesiastici rappresentano la componente più significativa del patrimonio culturale italiano. Tuttavia già da alcuni decenni questo immenso capitale religioso e artistico deve fare i conti con la sfida della secolarizzazione e con la complessità istituzionale e organizzativa degli enti ecclesiastici. In mancanza di interventi efficaci, i suoi tesori rischiano soluzioni improprie o, peggio ancora, di cadere in rovina. Se CEI e diocesi stanno reagendo con appositi uffici e azioni di sistema (come il censimento dei beni ecclesiastici, accessibile nel portale BeWEB), per gli ordini religiosi la situazione è più problematica. Eppure la posta in gioco è altissima: in che modo la società civile, il volontariato e gli enti pubblici possono concorrere a proteggere e valorizzare questo patrimonio immenso? Cosa si può fare per evitarne la dispersione e avviare invece una gestione corretta e sostenibile? Dopo una attenta e completa ricostruzione del quadro istituzionale e giuridico, il volume muove dalla rassegna delle esperienze maturate da alcune fondazioni per individuare gli ambiti più rilevanti o più critici degli interventi posti in essere e stabilire un insieme di buone prassi.
20,00

Andreotti. Una biografia politica. Dall'associazionismo cattolico al potere democristiano (1919-1969)

Tommaso Baris

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 352

Costituente, deputato, ministro, sette volte presidente del Consiglio, senatore a vita, Giulio Andreotti (1919-2013) ha attraversato tutta la storia dell'Italia repubblicana, nonostante accuse, scandali, processi. La sua straordinaria longevità politica ne ha fatto il simbolo non solo della Democrazia cristiana ma della stessa «Repubblica dei partiti» che ha retto per un cinquantennio il nostro Paese. Questo volume, partendo dalle carte del suo archivio personale, prova a storicizzarne la figura, ricostruendone la formazione nella Fuci con le iniziali simpatie «radicali», il rapporto con Alcide De Gasperi dalla Resistenza alla presidenza del Consiglio, l'adesione alla Dc e la lotta tra le sue correnti, l'azione da ministro (alle Finanze, alla Difesa, all'Industria), le relazioni con il Vaticano e le amministrazioni americane, sino alla contestazione del '68. Sostenitore di una Dc unita e perno del sistema politico, garante della collocazione occidentale ed europeista dell'Italia, Andreotti ha saputo ancorare l'opinione pubblica moderata al suo partito, sancendo, anche durante la «strategia della tensione», la sua imprescindibilità come rappresentante di una parte importante del Paese.
28,00

Il segreto della politica. Saggio aneddotico

Luigi Mariucci

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 112

"Ne «Il segreto della politica» non ci sono pronostici o visioni consolatorie. L'efficacia è nell'esempio di una vita in cui le delusioni e le sconfitte, le dure repliche della storia di cui parlava Bobbio, non sono scuse per lasciarsi andare, come hanno fatto tanti, al cinismo, ma occasioni per mettersi nuovamente alla prova. Per mostrare a sé stessi e agli altri che non dobbiamo mai rinunciare a guardar lontano, verso il futuro, come hanno fatto i nostri progenitori che per la prima volta hanno sperimentato la posizione eretta. Se c'è un segreto della politica è proprio in questo spingere la vita oltre la vita stessa." (dall'Introduzione di Mario Ricciardi)
10,00

Nature in città. Biodiversità e progetto di paesaggio in Italia

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 168

Negli anni recenti il progetto di architettura del paesaggio ha rivolto un'attenzione crescente ai temi della conservazione della biodiversità, esplorando le possibilità per una sua migliore integrazione nelle città. Mentre in contesti internazionali questo paradigma sembra ormai sedimentato, in Italia la salvaguardia della biodiversità urbana è diventata solo da qualche tempo strumento propulsore per il disegno di spazi aperti urbani e periurbani. Il libro dà conto della progressiva apertura del progetto di paesaggio ai temi della conservazione e dell'incremento della biodiversità urbana nel contesto italiano, evidenziandone modalità, strumenti e approcci prevalenti. Attraverso alcuni saggi di inquadramento, volti ad analizzare i caratteri e le condizioni - fisiche, normative, politiche, culturali - che influenzano le strategie progettuali, e attraverso la disamina di diversi casi studio, il volume discute le prospettive che si aprono oggi per il progetto di paesaggi urbani biodiversi in Italia.
16,00

Nord-Est 1919-1922 fra guerra, rivoluzione e reazione

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 416

Il Nord-Est dell'Italia è un laboratorio particolarmente interessante per l'analisi degli sconvolgimenti che hanno segnato il primo dopoguerra nel nostro Paese. Teatro di operazioni belliche di grandi dimensioni, ne subì profondi danni. Alla fine della Grande Guerra, le regioni che avevano fatto parte dell'Impero asburgico furono scosse dai problemi dell'inserimento nel nuovo tessuto istituzionale, politico ed economico del regno. Mentre le vecchie classi dirigenti furono investite dalle richieste di ricostruzione e giustizia sociale delle masse popolari e dei loro nuovi rappresentanti sindacali e politici. Il volume prende in esame le complesse vicende sociali, economiche e politiche che hanno contrassegnato questa parte del Paese, tratteggiando per la prima volta in modo unitario e completo il passaggio dalla guerra al dopoguerra, dalle inedite dinamiche di riscatto sociale, che assunsero anche tratti rivoluzionari, fino all'avvento al potere del fascismo.
32,00

China and the world. The long march towards a comunity of Shared Future for Mankind

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 224

The first volume of "China and the Worldµ, published in 2020, examined the global impact of the Chinese renaissance from the perspective of international relations. This volume explores the role of business in the relationship between China and the world. A polyphonic collection has the advantage of highlighting nuances that a monologic grand discourse would tend to erase. It is obvious that the dominant Chinese, European or American narratives are not always identical. However, as in contrapuntal music, different melodies and rhythms can unfold in harmony. It is our conviction that progress in the 21st century will be largely determined by the nature of the relationship between China and the world. Entrepreneurs, be it economic, social, or even intellectual ones, are accelerators of such a global progress.
22,00

Driverless cars. Intelligenza artificiale e futuro della mobilità

Guido Calabresi, Enrico Al Mureden

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 200

A oltre un secolo di distanza dall'introduzione dell'automobile, l'incedere delle tecnologie fondate sull'intelligenza artificiale dischiude la prospettiva imminente di un nuovo paradigma di mobilità capace di coniugare - grazie alle auto driverless e connesse - efficienza, sicurezza e sostenibilità ambientale. Il volume, con metodo interdisciplinare, delinea i temi emergenti nel sistema statunitense e in quello dell'Unione europea nell'ottica di un complessivo ripensamento delle regole che governano la circolazione stradale. L'allocazione del «costo degli incidenti» e l'assunzione di «scelte tragiche» che il legislatore sarà chiamato a compiere nel prossimo futuro vengono osservate alla luce del pensiero sviluppato da Guido Calabresi - fondatore dell'approccio Law and Economics - e nella prospettiva di un dialogo tra diritto e tecnica condotto da Enrico Al Mureden - docente di Diritto civile e di Product Safety, Product Liability and Automotive - attraverso una lettura sistematica delle categorie tradizionali del diritto civile e della normazione tecnica armonizzata che domina il settore automotive a livello globale.
18,00

Né crociata né gihad. Quando papi e sultani avevano lo stesso linguaggio di guerra

Giulio Cipollone

Libro: Copertina rigida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 632

Tutte le confessioni religiose implicano un dentro e fuori culturale che non di rado diventa «o dentro o fuori». La pubblicazione delle lettere emanate dalle cancellerie di sultani e di papi del tempo di crociate e ?ih?d, mostra ampiamente e in modo «scandaloso» che i capi religiosi promuovono e incitano alla guerra con le stesse parole. Nel mentre del furore bellico, «eretici» e obiettori di coscienza, come peacemakers, si distanziano dalle politiche guerriere dei capi religiosi e prendono la strada dell'inclusione e del servizio umanitario, in palese alternativa all'inestinguibile pratica dell'inimicizia e della guerra. A Roma ancora oggi è visibile un mosaico (ca. 1210), opera unica in tutta la storia dell'arte, che mostra Cristo pantocratore che libera prigionieri cristiani e musulmani vittime di «guerre sante». Nel 2021, mentre ancora in modo blasfemo pretesti religiosi cercano appigli per alimentare esclusione e razzismo, Papa Francesco insieme al Grande Imam sunnita di al-Azhar, Ahmad al-Tayyib e al Grande Ayatollah sciita Sayyid 'Al? al-Husayn? al-S?st?n?, offrono motivi di speranza impegnandosi «On Human fraternity for world peace and living together». Il volume offre spazi per una riflessione odierna, collocandosi con una propria originalità nel campo del dialogo della vita: collaborazione e gesti concreti di tolleranza, giustizia e pace.
48,00

Italia 2021. Idee, visioni, incontri per ridisegnare il futuro

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 280

Nella primavera 2020 ci siamo dovuti arrendere al Covid. Abbiamo affrontato il lockdown, la didattica a distanza e il telelavoro, la sospensione delle attività ricreative e delle abitudini quotidiane. E abbiamo visto in faccia il rischio di una nuova, pesante crisi economica. In questo contesto destabilizzante politici, imprenditori, accademici hanno formulato teorie e prospettato scenari per uscire dalla catastrofe. PwC Italia ha deciso di farli dialogare, per favorire sinergie utili a sviluppare idee forti, innovative e vincenti per fare ripartire il Paese. Da maggio a dicembre 2020 il talk show Italia 2021 ha invitato oltre 80 ospiti tra cui ministri, parlamentari ed europarlamentari, giornalisti, amministratori delegati, manager, presidenti di associazioni, sindacati, ad affrontare temi rilevanti per la ripartenza post pandemia. Il volume raccoglie questo importante contributo raccontando gli incontri e contestualizzando la situazione che l'Italia stava attraversando. Nel frattempo è trascorso un anno e abbiamo capito che uscire dalla pandemia non sarà facile come riaccendere la luce. Bisognerà mettere in campo le menti migliori e le migliori energie per cogliere tutte le opportunità di rilancio che si presenteranno. E servirà una visione forte, innovativa e condivisa.
22,00

L'anno mancante. Arsenio Frugoni nel 1944-45

Gianni Sofri

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 144

Nella biografia di Arsenio Frugoni (1914-1970), grande storico del Medioevo, c'è un anno apparentemente vuoto. Dieci mesi o poco più, tra il 1944 e il 1945: come una parentesi nella sua vita, di cui lui stesso si rifiutò sempre di parlare. Ma raccogliendo i ricordi di chi gli era accanto allora, si scopre che nella primavera del '44 Frugoni cominciò a recarsi regolarmente a Gargnano, nel cuore della Repubblica Sociale Italiana. La cosa non può non stupire, perché Frugoni era sicuramente estraneo al fascismo e alla sua cultura. Cercando documenti e interpellando potenziali testimoni, Gianni Sofri, che fu suo allievo ed è amico di sua figlia Chiara, ha seguito a lungo le tracce di Frugoni in quel periodo. Ha ricostruito il contesto storico dell'«anno mancante», i rapporti di Frugoni con importanti ufficiali tedeschi e quelli con esponenti di un gruppo influente di cattolici bresciani antifascisti. Ne è uscito il ritratto di un uomo di grande coraggio e coerenza.
12,00

Tutela assicurativa del patrimonio culturale

Libro: Copertina morbida

editore: Il Mulino

anno edizione: 2021

pagine: 320

Il volume raccoglie contributi intorno al tema delle coperture assicurative rispetto a rischi inerenti al patrimonio culturale. L'art. 1 del Codice dei beni culturali stabilisce che «in attuazione dell'articolo 9 della Costituzione, la Repubblica tutela e valorizza il patrimonio culturale». A sua volta l'art. 3 dello stesso Codice stabilisce che la tutela è volta a garantire la protezione e la conservazione del patrimonio culturale per fini di pubblica fruizione. Tutela che si invera in misure dirette a evitare pregiudizi, ma anche in misure di precauzione, tra le quali non possono non essere ricomprese le cautele assicurative che devono coprire il patrimonio culturale, in quanto soggetto a danneggiamenti dolosi o colposi, a eventi catastrofali, atti terroristici e vandalici, nonché a rischi da trasporto, da esposizione, da furti e dispersioni. L'assicurazione deve tutelare anche dalle responsabilità che possono discendere dalla fruizione del patrimonio culturale: stanti la vetustà degli immobili, l'assenza degli standard attuali di sicurezza, le carenze di controlli e manutenzione, l'eccesso di fruizione, sono tutt'altro che rari episodi di infortuni, talvolta gravissimi. Alla tutela del patrimonio culturale si deve così aggiungere la tutela dal patrimonio culturale, il che è in linea con gli obiettivi della valorizzazione, volta ad assicurare le migliori condizioni di utilizzazione e fruizione.
25,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.