Il tuo browser non supporta JavaScript!

FRANCO ANGELI: Strumenti urbanistici

Dentro l'urbanistica. Ricerca e progetto, tecniche e storia

Bertrando Bonfantini

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2017

pagine: 240

Il libro propone di tornare a una dimensione sostantiva del piano urbanistico, ridando centralità al suo progetto - che è progetto di assetto e progetto di regole - e alle forme tecniche per praticarlo, anziché alla codificazione di procedure. Un progetto per territori urbani di tipo nuovo, in cui l'operazione compositiva assume un ruolo essenziale, reclamando un'attenzione esplicita per i dispostivi utili a coltivarne l'istanza. Il controllo del senso del progetto e delle sue forme richiede di traguardare la contemporaneità nel tempo lungo, confrontandosi con la storia interna dell'urbanistica, nella cumulatività imperfetta di questo sapere pratico in continuo mutamento. Venti capitoli articolano una riflessione "dentro l'urbanistica" scandita in sei passaggi: Oltre la riforma del piano; Per un progetto di territorio; Composizione per nuove urbanità; In assenza di figure progettuali; Rileggere i piani; Riconsiderare i lasciti.
29,50

Città territorio urbanistica tra crisi e contrazione. Muovere da quel che c'è, ipotizzando radicali modificazioni

Arturo Lanzani

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2016

pagine: 208

L'urbanistica non potrà essere più quella di un tempo. L'esperienza della crescita ininterrotta dell'urbanizzato su cui questo sapere si è costruito, almeno in Europa va arrestandosi e si moltiplicano nel nostro continente le situazioni di contrazione, di dismissione e abbandono, seppur in forme e con intensità diverse in relazione alla concomitante crisi economica. Nello stesso tempo è sempre più evidente la gravità delle condizioni ambientali del nostro pianeta e la centralità che la questione ecologica dovrebbe assumere nelle scelte di governo del territorio, così come i limiti della regolazione neoliberale che ha fortemente condizionato nell'ultimo trentennio le principali scelte urbanistiche. Questo libro propone degli spunti per perseguire una strada differente: avanza una differente agenda per la politica nazionale della città e del territorio, segnala qualche prima questione che emerge nel fare urbanistica a scala locale dopo l'esperienza della crescita, evidenzia l'inadeguatezza di alcuni quadri legislativi recentemente proposti. Nel ricercare nuove strade segnala tuttavia anche le radici profonde di una disciplina, il valore di alcune sue esperienze, di alcuni suoi fondamentali dispositivi che pur entro un nuovo quadro possono e debbono essere richiamati per pensare un differente futuro o perlomeno per criticare un presente insoddisfacente.
28,50
18,00

L'Italia al futuro. Città e paesaggi, economie e società

Arturo Lanzani, Gabriele Pasqui

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2015

pagine: 216

Un'Italia piattaforma produttiva, con un'economia che cresce quantitativamente ma sempre più ai margini delle dinamiche europee, continuando a perseguire un modello di sviluppo dissipativo che consuma suolo e lascia degradare ambienti e paesaggi. Un'Italia in declino, nella quale stagnazione economica, sregolazione e vecchie e nuove forme di disuguaglianza sociale si accompagnano all'abbandono dei territori, a un'inedita geografia della dismissione e all'emergere di nuovi ruderi. Un'Italia delle qualità, in rottura con il recente passato, che può presentarsi secondo le possibili declinazioni della cura dei paesaggi e dell'economia della cultura e del tempo libero, delle economie agro-industriali ben radicate nel territorio, oppure del consolidarsi di un sistema di medie imprese innovative e internazionalizzate e di un ambiente urbano riqualificato. Infine, un'Italia scomposta, nella quale molti sud e molti nord convivono con crescente difficoltà, tra consolidamento delle specializzazioni e dei divari territoriali e conflitto tra regioni e modelli di sviluppo. A 150 anni dall'Unità d'Italia gli autori propongono questi quattro scenari come esiti possibili della crisi economica, sociale, ambientale e anche politica e istituzionale del nostro Paese, che viene assunta come un possibile punto di svolta nelle relazioni di lungo periodo tra processi economici e dinamiche territoriali e paesistiche.
29,50

Modelli e regole spaziali. Liber amicorum per Luigi Mazza

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2013

pagine: 96

Originato dall'intenzione di attraversare e utilizzare liberamente la ricca elaborazione di Luigi Mazza per un ripensamento della teoria e delle pratiche di pianificazione spaziale, il libro è anche un omaggio alla conclusione di una lunga e fruttuosa carriera accademica. Gli autori sono stati allievi e collaboratori di Luigi Mazza nella didattica, nella ricerca e nell'attività professionale a partire dai primi anni '90. Amici più e prima che collaboratori, come ricorda la scelta del sottotitolo. L'indagine del nesso tra tecnica e politica, cioè tra spazio e potere, attraversa in vario modo i saggi qui raccolti che, in parte, approfondiscono le riflessioni di Luigi Mazza, in parte prospettano strade autonome di ricerca. Un secondo tema trasversale è la messa a punto del lessico appropriato per un sapere disordinato e multiforme, colpito dal discredito che affligge la cultura della pianificazione. Non meno importante, infine, è la riflessione comparativa sui modelli di regolazione del suolo sotto forma sia di sistemi giuridici di norme, sia di schemi spaziali. La postfazione di Luigi Mazza invita a dibattere in modo aperto su proposte di ricostruzione del sapere disciplinare formato da modelli e regole di ordinamento spaziale.
15,00

Il fuoco nel cuore e il diavolo in corpo. La partecipazione come attivazione sociale

Giovanni Laino

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2012

pagine: 240

La crisi delle democrazie è uno dei teatri della mutazione. La democrazia associativa con pratiche sociali che implicano direttamente le persone è una delle strade promettenti per attraversare la crisi. È necessario superare ogni approccio dottrinario, lavorare con cura e abitare le ambiguità. Ripensando al contributo offerto da alcuni testimoni italiani degli anni Cinquanta e riflettendo su molti anni di esperienze fatte a Napoli, con questo libro rivolto a coloro che si occupano di democrazia, politiche urbane e partecipazione, l'autore sostiene che è necessaria una riconsiderazione profonda di alcune categorie di fondo, facendo tesoro delle elaborazioni di altri contesti ma trovando anche una via originale. Si tratta di ripensare l'universalismo, superare le visioni unitariste, la contrapposizione fra efficacia della democrazia e ruolo delle élite o quella fra iniziative dal basso e aperture dei processi da parte dei responsabili del governo, praticando una convivenza con le differenze che vada oltre la tolleranza. Rispetto ai necessari interventi di coesione sociale nei quartieri in gravi difficoltà, il libro propone un modello di intervento - la missione locale con cui associare empowerment e protagonismo delle persone, assumendo alcuni principi progettuali innovativi entro un approccio pragmatico e contingente.
31,00

Divercity. Conoscenza, pianificazione città delle differenze

Camilla Perrone

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2010

pagine: 168

Il campo della pianificazione è disseminato di problemi che richiedono una riflessione profonda e la messa in discussione dei modi consueti di pensare e di agire. Il libro esamina alcuni di questi problemi, cercando una strada, una via d'uscita, per affrontare le difficoltà che affliggono le nostre città: la moltiplicazione delle nuove cittadinanze, il complicato mosaico delle differenze, la diffusione delle comunità volontarie, le richieste di riconoscimento in una società socio-diversa e molteplice.
21,00

Corpi urbani. Differenze, interazioni, politiche

Giancarlo Paba

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2010

pagine: 144

Il libro affronta due campi di ricerca distinti, anche se internamente collegati. I primi due capitoli esplorano le relazioni tra corpi, case e spazio pubblico: le strategie di sorveglianza e controllo da una parte, dall'altra parte le tattiche di resistenza e le pratiche di auto-valorizzazione. L'obiettivo è costruire un modello di pianificazione 'sensibile alle differenze', modulata sui bisogni e sui desideri dei corpi plurali che abitano le città, nella loro ricchezza di genere, età, stili di vita e di consumo, disposizioni sessuali, religioni e spiritualità, provenienza geografica e culturale, condizioni di salute fisica e mentale, livelli di reddito e collocazione sociale (e dei corpi altri dall'uomo: animali, piante, sistemi naturali e 'altri terrestri'). Nei successivi tre capitoli vengono discussi i limiti e le possibilità della pianificazione interattiva (dalla governance alla progettazione partecipata, dalla democrazia deliberativa alle 'politiche pubbliche dal basso') intesa come pratiche di negoziazione delle relazioni tra abitanti e luoghi. La tesi è che solo i modelli di pianificazione basati sull'interazione spinta, la conversazione sociale e il sostegno alle esperienze di auto-organizzazione collettiva siano oggi in grado di interpretare l'intreccio di traiettorie e aspirazioni della moltitudine di corpi urbani (umani e non umani) che abitano le città contemporanee.
20,00

Luoghi magnetici. Spazi pubblici nella città moderna e contemporanea

Marco Torres

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2008

pagine: 152

Il libro si occupa di alcuni spazi di largo consumo, luoghi magnetici che quasi irresistibilmente attraggono molti di noi. Il loro ruolo è importante perché essi hanno storicamente costituito i luoghi della socialità e dei processi di costruzione delle identità collettive. Oggi, nelle metropoli contemporanee, quali forme di socialità hanno luogo nelle piazze dei centri storici affollate dai turisti e nei centri commerciali extraurbani? Quale genere di identità collettiva si viene qui costituendo? Questi sono alcuni degli interrogativi che il volume affronta, collocando le questioni sollevate nel contesto più ampio delle trasformazioni architettoniche, urbanistiche, economiche e culturali degli spazi pubblici dalla metà del XIX secolo a oggi.
19,00

Capitali del nord-ovest. La politica economica delle città italiane

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2007

pagine: 168

A partire dalle tre capitali del Nord-Ovest italiano - Milano, Genova e Torino - questa raccolta sviluppa alcune riflessioni generali sui tratti distintivi delle politiche economiche intraprese dalle città italiane negli ultimi venticinque anni. Senza la pretesa di generalizzare i risultati, i saggi si interrogano sulla natura dei processi e delle trasformazioni sociali e spaziali che, in modi tra loro diversi, hanno caratterizzato le tre città. Il quadro che emerge restituisce delle realtà che, sebbene molto diverse tra loro, sono accomunate da una recente tensione verso consistenti processi di rinnovamento urbano. Da capitali variamente specializzate nella produzione industriale, Milano, Genova e Torino hanno attivato importanti politiche strategiche e progetti urbani, spesso ricorrendo all'effetto trainante dei 'grandi eventi', rafforzando in questo modo sia la propria immagine internazionale, sia il ruolo di centri specializzati per il consumo, l'innovazione produttiva e culturale nel (ex) triangolo industriale. I percorsi delle tre capitali del Nord-Ovest disegnano uno sfondo interpretativo differenziato e articolato, sufficiente a sollecitare la nostra necessità di aggiornare i tradizionali fondamenti disciplinari, a favore di una teoria generale della politica urbana che ci permetta di comprendere e collegare i processi sociali che si palesano nelle città, insieme alle configurazioni spaziali che queste assumono.
21,50

Sul filo della frontiera. Politiche urbane in un quartiere multietnico di Londra

Paola Briata

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2006

pagine: 144

Il rapporto tra le politiche urbane e l'immigrazione è un tema per molti versi ancora inesplorato nel nostro paese. Il volume analizza i programmi di rigenerazione urbana che hanno interessato nell'ultimo decennio il quartiere londinese di Spitalfields e offre numerosi spunti di riflessione che possono inserirsi in questo dibattito più generale. La letteratura sociologica e antropologica ha ormai esplicitato quanto quella degli immigrati sia una vita ibrida, giocata sul filo di frontiere identitarie, reali e immaginate, che risultano permeabili soprattutto laddove le disparità economiche e sociali sono meno rilevanti. Assumendo questa prospettiva, il testo si propone di esplorare e problematizzare alcuni temi ricorrenti nelle politiche per la città in contesti multietnici: gli aspetti contraddittori degli interventi etnicamente connotati, la necessità di rivedere le più diffuse categorie di strutturazione e trattamento del problema, gli intrecci tra la dimensione etnica e quella del welfare. Si delinea un orizzonte di ricerca ancora aperto, che però conferma, anche nel campo delle politiche urbane, la necessità di non separare la riflessione sulle società multietniche dal dibattito più ampio sui temi dell'esclusione sociale.
19,50

Luoghi comuni. La città come laboratorio di progetti collettivi

Giancarlo Paba

Libro

editore: FRANCO ANGELI

anno edizione: 2006

pagine: 128

In questo volume il territorio viene inteso in tutta la sua ruvidità, tormentata assurdità, capacità di assorbimento degli avvenimenti naturali e umani. Le partizioni e le tracce degli insediamenti, i perimetri mentali delle appartenenze e delle identità, le rughe delle percorrenze e degli usi, sono considerati come occasione di trasformazione positiva del modo collettivo di abitare i luoghi. Ugualmente ruvida e turbolenta è la crosta sociale del territorio: il mosaico di abitanti, popolazioni, comunità. Il metodo paziente della costruzione sociale della città viene indicato come l'unico strumento che possa dimostrarsi capace di creare nuove cittadinanze e nuove società.
16,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento