Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

EGEA: Business e oltre

Il giusto errore. La scienza del fallire bene

Amy Edmondson

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2024

pagine: 336

Dalla ricerca pionieristica sulla sicurezza psicologica della pluripremiata docente della Harvard Business School Amy Edmondson, una guida rivoluzionaria che trasformerà il vostro rapporto con il fallimento. Un tempo pensavamo al fallimento come all’opposto del successo. Oggi siamo divisi tra due «culture del fallimento»: una ci dice di evitarlo a tutti i costi, l’altra di fallire velocemente e spesso. Il problema è che in entrambi gli approcci mancano le distinzioni cruciali che ci aiutano a separare il fallimento buono da quello cattivo. Il risultato? Perdiamo l’opportunità di fallire bene. Dopo decenni di ricerche, Amy Edmondson può permettersi di stravolgere la nostra concezione di fallimento e renderla utile per la nostra vita. Ci fornisce il quadro di riferimento per pensare, discutere e praticare il fallimento con saggezza. Delineando i tre archetipi di fallimento – elementare, complesso e intelligente – ci mostra come ridurre al minimo gli inciampi improduttivi e massimizzare i vantaggi che possiamo trarre da ogni tipo di errore. Illustra come noi e le nostre organizzazioni possiamo abbracciare la fallibilità umana, imparare esattamente quando il fallimento è nostro amico e prevenire la maggior parte dei casi in cui non lo è. Questa è la chiave per perseguire rischi intelligenti e prevenire danni evitabili. Attraverso storie vivide e casi reali, provenienti dal mondo degli affari, dalla cultura pop, dalla storia e non solo, il libro condivide tecniche, abilità e mentalità per aiutarci a sostituire la vergogna e il senso di colpa con la passione per la curiosità, la vulnerabilità e la crescita personale. Non guarderete più al fallimento nello stesso modo. Prefazione di Tiziano Capelli e Marina Capizzi.
34,90

Il potenziale nascosto. Sbloccare le nostre risorse più preziose per raggiungere grandi traguardi

Adam Grant

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2024

pagine: 312

Adam Grant ci rivela come possiamo aiutare noi stessi e gli altri a raggiungere vette inaspettate. Viviamo in un mondo ossessionato dal talento. A scuola celebriamo gli studenti dotati, nello sport gli atleti nati e nella musica i bambini prodigio. Ma l’ammirazione per chi parte con vantaggi innati ci induce a trascurare le distanze che noi stessi possiamo percorrere. Sottovalutiamo le infinite abilità che possiamo acquisire, così come i livelli di bravura che possiamo raggiungere. Tutti possiamo diventare più bravi a migliorare. E quando l’opportunità non viene a bussarci, possiamo sempre costruire noi una porta. Il potenziale nascosto ci offre un nuovo percorso per innalzare le nostre aspirazioni e andare oltre le aspettative. Adam Grant intreccia evidenze scientifiche rivoluzionarie, intuizioni sorprendenti e un’avvincente narrazione che ci conduce dalle aule scolastiche alle sale riunioni, dal parco giochi alle Olimpiadi e dal sottosuolo al cosmo. Dimostra che il progresso non dipende tanto dall’impegno che profondiamo quanto dalla capacità che abbiamo di apprendere. La crescita non riguarda il genio con cui nasciamo ma il carattere che sviluppiamo. Grant ci spiega come costruire le capacità caratteriali e le strutture motivazionali con cui possiamo realizzare appieno il nostro potenziale e come progettare sistemi in grado di creare opportunità per tutti coloro che finora sono stati sottovalutati e trascurati. Molti autori hanno descritto nel dettaglio le abitudini delle grandi star che raggiungono traguardi strabilianti. Questo libro ci fa capire che chiunque può aspirare a più alti propositi e riuscire. La vera misura del nostro potenziale non è l’altezza della vetta che abbiamo raggiunto, ma la distanza che abbiamo percorso per arrivarci.
29,50
Il valore non ha età. Persone e organizzazioni oltre il divario generazionale

Il valore non ha età. Persone e organizzazioni oltre il divario generazionale

Ilaria Marchioni, Gaia Moretti, Giulia Tossici

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2024

pagine: 224

Ognuno di noi, almeno una volta nella vita, ha fatto esperienza dei pregiudizi legati all’età e si è dovuto confrontare con gli stereotipi che accompagnano il fatto di essere percepiti dagli altri come «troppo giovani» o «troppo vecchi». Il tema delle generazioni, dei bias e degli stereotipi legati all’ageismo è particolarmente vivo nell’ambito della formazione e della consulenza organizzativa, tanto che si parla ormai di vero e proprio age management. L’obiettivo è sempre lo stesso, che lo si persegua in un’aula di formazione o nelle relazioni interpersonali: favorire la crescita, la consapevolezza e la comprensione reciproca fra persone che hanno età diverse, con ripercussioni importanti sulla motivazione, la creatività, la voglia di collaborare e, di conseguenza, anche la loro produttività quando lavorano insieme. L’ingresso via via più massiccio dei giovanissimi della Gen Z, con tutto il portato di innovazione, diversità e richiesta di cambiamento che questo pone alle organizzazioni, è un’occasione da non mancare per integrare i vecchi e i nuovi paradigmi di lavoro. Le aziende che sapranno farlo più e meglio delle altre svilupperanno un vantaggio competitivo notevole. La chiave per traguardare tutto questo è l’integrazione e la messa insieme delle diversità in ambienti di lavoro sempre più inclusivi. La posta in gioco non è mai stata così alta. La buona notizia è che anche gli strumenti e le leve attivabili per allenare le persone a mettere in campo la versione migliore di sé non sono mai stati così affinati e potenti. Prefazione di Linda Serra.
28,00
Augmented signature experience. Umanità, dati e tecnologie per ingaggiare il cliente

Augmented signature experience. Umanità, dati e tecnologie per ingaggiare il cliente

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2024

pagine: 192

La «signature experience», che è l’approccio unico che ogni azienda dovrebbe avere rispetto al tema dell’esperienza del cliente, diventa augmented. Le transizioni demografiche, sociali, professionali, tecnologiche e normative in atto definiscono uno scenario economico e competitivo aumentato, cioè sempre più ibrido e accelerato, come risultato di forze contrastanti per muoversi tra le quali, oggi ancora più di ieri, va trovata la propria «signature», ovvero la sintesi strategica personalizzata di ogni azienda. In questo libro, il terzo della serie signature experience, gli autori, accademici e professionisti, mettono a fattor comune competenze ed esperienze per offrire al lettore non solo un punto di vista sull’evoluzione del contesto in cui si muove il cliente, ma anche per raccontare il «dietro le quinte», cioè i diversi fattori interni da orchestrare per arrivare a una augmented signature experience: contenuti e creatività, dati e insight, tecnologie, organizzazione e purpose. Ogni fattore è analizzato con il supporto di casi e interviste al top management di imprese operanti in molteplici settori. La customer experience non è solo un tema di marketing e di «ultimo miglio», ma un processo strategico che coinvolge tutti gli attori aziendali, a partire dalla costruzione di quella people experience interna che rappresenta il prerequisito per disegnare una customer experience autentica, rilevante e memorabile.
32,00
Successi a Nord-Est. Le eccellenze imprenditoriali di un territorio: il Friuli Venezia Giulia

Successi a Nord-Est. Le eccellenze imprenditoriali di un territorio: il Friuli Venezia Giulia

Marzia Tomasin

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2024

pagine: 224

La conoscenza e la valorizzazione del 'genius loci', inteso come carattere e personalità di un luogo, possono essere non solo fonte di vantaggi competitivi ma anche di una visione sostenibile per il futuro di un intero territorio. Le caratteristiche di una regione quale il Friuli Venezia Giulia, importante crocevia di idee, culture e religioni, si prestano particolarmente all’analisi di questa relazione tra azienda e territorio, tra attori sociali e risorse strategiche locali: come ha contribuito Trieste alla nascita di un’azienda di fama mondiale come illycaffè? Qual è stato l’influsso dell’identità culturale friulana sull’impulso creativo di Moroso, leader internazionale nel campo del design? E che ruolo ha avuto l’umile realtà della Friuli contadina nell’arte distillatoria della famiglia Nonino? A queste e molte altre domande il libro proverà a rispondere raccontando le storie di 13 aziende, di come siano state plasmate da una terra che è assieme ingresso e frontiera, e di come, a loro volta, abbiano contribuito a svilupparla.
24,90
L'emozione del suono. Persone, servizio e innovazione: il percorso di crescita sostenibile di un leader globale

L'emozione del suono. Persone, servizio e innovazione: il percorso di crescita sostenibile di un leader globale

Valentina Fornari

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2023

pagine: 160

Con una popolazione che invecchia ma soprattutto con una società che diventa sempre più rumorosa, l’ipoacusia è un problema destinato ad aumentare e a interessare fasce anagrafiche sempre più giovani. Eppure se ne parla ancora troppo poco: anzi, rispetto ad essa vige uno stigma sociale difficile da vincere. Obiettivo del libro è prima di tutto sensibilizzare sulle conseguenze che l’inquinamento acustico può produrre su ciascuno di noi, illustrando al contempo le soluzioni che la tecnologia mette oggi a disposizione. Ma anche in questo campo la tecnologia da sola non sarebbe sufficiente se non fosse accompagnata da un servizio di cura altamente personalizzato. Ed è proprio sulle competenze (e la sensibilità) delle persone formate e operanti al suo interno che un’azienda familiare italiana è arrivata a imporsi tra i leader mondiali nella distribuzione di apparecchi acustici e nei servizi di cura alla persona. Era il 1950 quando Algernon Charles Holland, per aiutare le persone che avevano avuto problemi uditivi a seguito della seconda guerra mondiale, fondò a Milano Amplifon. Oggi il Gruppo, quotato in Borsa, è presente in cinque continenti. Il libro ne racconta la storia e le strategie, ma soprattutto i valori che lo hanno portato ai vertici del settore.
22,00
L'amministratore saggio. Pensare il condominio con schemi nuovi

L'amministratore saggio. Pensare il condominio con schemi nuovi

Luigi Rinzivillo

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2023

pagine: 176

Ci sono momenti storici in cui, come diceva Gramsci, «il vecchio tende a morire mentre il nuovo stenta a nascere». In ambito condominiale siamo sicuramente in questa fase di dissolvenza del vecchio modello, senza che si sia ancora delineato il nuovo. L’autore, amministratore di condominio, è consapevole che l’unica strada per uscire da questa fase transitoria è delineare i contorni del nuovo modello di amministratore. In questo libro, applicando al condominio strategie aziendali ma senza perdere di vista le inevitabili differenze, vengono forniti strumenti per poter pensare il condominio con schemi nuovi. Punto di partenza è proprio la figura dell’amministratore «saggio» ovvero colui che sa pensare bene e agire abilmente per il bene comune all’interno di un sistema complesso come il condominio.
24,00
Innovationship. L'innovazione guidata dal capitale relazionale

Innovationship. L'innovazione guidata dal capitale relazionale

Benedetto Buono, Federico Frattini

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2023

pagine: 192

Siamo abituati a credere che gli ingredienti fondamentali per fare innovazione con successo siano due: il capitale finanziario e quello tecnologico. In realtà oggi queste risorse sono ampiamente disponibili e accessibili. Ma per avere successo l’ingrediente fondamentale – ed è qui la novità di rilievo introdotta dal libro – è rappresentato dal capitale relazionale di chi guida e governa i processi di innovazione. Tutte le fasi tipiche dell’innovazione – dalla generazione del concept al suo sviluppo e trasformazione in nuovi prodotti e servizi – possono essere accelerate, rese più efficaci ed efficienti sfruttando la capacità di gestire e valorizzare al meglio il patrimonio relazionale di cui imprenditori, founder e manager dispongono. Il testo contiene un’approfondita analisi di ciò che la ricerca nel campo del management ha rivelato sulle interconnessioni tra capitale relazionale e processi di innovazione. Prendendo spunto dai concetti chiave, dalle tassonomie e dai modelli esistenti, approfondisce l’analisi di un ampio numero di casi – esperienze e punti di vista di noti protagonisti di processi di innovazione di successo, italiani e internazionali - in cui il capitale relazionale ha giocato un ruolo chiave nel successo dell’innovazione. Il testo, impostato in maniera narrativa, è corredato di indicazioni, tools e modelli da utilizzare nella pratica, con l’intento di lasciare al lettore una serie di metodologie e di riferimenti sintetici e grafici attraverso cui attivare e valorizzare il circolo virtuoso esistente tra innovazione e capitale relazionale. Perché l’innovazione di successo sarà sempre più quella guidata e alimentata da un corretto utilizzo delle relazioni.
25,50
Imprenditori e M&A. Strategie, interlocutori e strumenti per valorizzare le quote azionarie

Imprenditori e M&A. Strategie, interlocutori e strumenti per valorizzare le quote azionarie

Eugenio Morpurgo

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2023

pagine: 200

Negli ultimi anni la gamma di strumenti finanziari utilizzati nelle operazioni straordinarie si è fatta più ricca e articolata. Fusioni e acquisizioni si sono moltiplicate, la provenienza geografica degli investitori differenziata e la loro platea ampliata e segmentata, con dotazioni crescenti e focus variegati quanto a dimensione dell’investimento, modalità di intervento, vocazione territoriale e settoriale. Gli imprenditori si trovano così a compiere scelte complesse, scoprendosi spesso impreparati quando si tratta di affrontare il tema della valorizzazione del loro patrimonio aziendale in uno dei momenti più importanti della vita dell’impresa, quello della sua cessione. Il libro interpreta dunque il punto di vista dell’imprenditore nelle operazioni di finanza straordinaria, con un focus sulla realtà italiana e sulle aziende di medie dimensioni non quotate, affrontando nel dettaglio i seguenti aspetti: la scelta della finestra temporale più idonea a valorizzare l’azienda; la decisione se cedere una quota totalitaria, di maggioranza o di minoranza, attuare operazioni più sofisticate quali fusioni e joint venture o, ancora, accedere alla quotazione (tramite IPO o tramite SPAC); l’identificazione della categoria più adatta di potenziali acquirenti (fondi di private equity, holding di investimento locali o internazionali, fondi sovrani, fondi pensione, fondi infrastrutturali, family offices, club di investitori) a seconda della struttura di operazione che si intende adottare, dell’orizzonte temporale e delle attese sul contributo strategico e gestionale del partner e sulla governance (con particolare attenzione alle clausole di exit); i fattori che portano alla determinazione del prezzo; la decisione sulla strategia di vendita; la scelta dei metodi di pagamento.
25,00
Spirito d'impresa. Innescare e sostenere un fiorente dinamismo

Spirito d'impresa. Innescare e sostenere un fiorente dinamismo

Vittorio Coda

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2023

pagine: 160

Lo spirito con cui si fanno le cose è ciò che fa la differenza, nella vita delle persone così come in quella delle imprese. Ma lo spirito dipende da una scelta fondamentale: lo scopo per cui si vive e si agisce. Nel caso delle imprese, uno scopo coinvolgente e sfidante, tale da dare senso all’agire di tutti e da costituire l’intento strategico di lungo termine, è essenziale perché essa possa essere animata da uno spirito lungimirante e pervasivo, atto a guidarla passo dopo passo lungo il cammino che porta a una robusta crescita redditizia e a un forte consenso sociale. Il filo conduttore che lega le tante storie d’impresa con cui Coda illustra questa sua tesi è la parola “continuità”. In tutti i casi citati ciò che più sta a cuore al vertice aziendale è dare continuità di vita duratura e feconda all’impresa. La continuità è il fondamentale valore guida, sempre in azione, che induce a imparare senza sosta e a interrogarsi di continuo su che fare affinché tutto quello che è stato costruito non vada perduto e possa costituire la base di partenza per raccogliere e vincere le sfide poste dal mutare del contesto ambientale. La continuità è la chiave di lettura di tutti i comportamenti dell’impresa e si realizza grazie alle innovazioni che si producono in ogni ambito, generando armonia fra l’impresa e il mondo circostante e, al proprio interno, fra capitale e lavoro, ovvero fra le persone che a vario titolo e con diverso grado di responsabilità sono coinvolte nel buon funzionamento dell’impresa.
20,00
Platform thinking. Il nuovo mindset per fare innovazione in azienda

Platform thinking. Il nuovo mindset per fare innovazione in azienda

Daniel Trabucchi, Tommaso Buganza

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2023

pagine: 208

«Platform Thinking» è la capacità di mettere i meccanismi basati sulle piattaforme al centro delle trasformazioni digitali delle imprese. Piattaforme digitali come Uber, Spotify, Airbnb, Booking.com e molte altre hanno completamente ridisegnato la vita quotidiana di milioni di utenti. Tuttavia, molti dei manager deputati a guidare i processi di innovazione all’interno delle aziende faticano a concepire l’importanza del loro impatto in organizzazioni di ogni tipo e dimensione, convinti che i modelli di business basati sulle piattaforme siano il regno esclusivo delle startup ipertecnologiche, dei servizi digitali e degli unicorni. Gli autori dimostrano, al contrario, che il potenziale di creazione di valore insito nelle piattaforme è più alto di quanto si sospetti e guidano passo passo i lettori nella complessità di questi ecosistemi, introducendoli in un vero e proprio nuovo modo di pensare. I loro occhi saranno allenati a guardare oltre ciò che è visibile, scorgendo le traiettorie percorse dall’innovazione: in questo modo inizieranno a leggere il mondo delle piattaforme in un processo di apprendimento che insegnerà loro a disegnare da zero nuovi modelli imprenditoriali e di crescita. Risultato di un decennio di ricerche e di esperienze a fianco delle imprese, il libro offre un solido quadro di riferimento e strumenti pratici per promuovere la trasformazione digitale in qualsiasi organizzazione, rivolgendosi in particolare a coloro che sono interessati allo scintillante mondo delle piattaforme e stanno ancora cercando di capirlo.
25,90
Lascia perdere. L'importanza di capire quando è meglio abbandonare le proprie posizioni

Lascia perdere. L'importanza di capire quando è meglio abbandonare le proprie posizioni

Annie Duke

Libro: Libro in brossura

editore: EGEA

anno edizione: 2023

pagine: 288

Manager d’azienda, con milioni di investimenti in fumo, lottano per abbandonare una nuova applicazione o un nuovo prodotto che non funziona. Governi impantanati in un conflitto senza speranza credono che la prossima tattica sarà finalmente quella che permetterà di vincere la guerra. E poi noi, che nella nostra vita persistiamo in relazioni o carriere che non ci servono più. Perché? Secondo Annie Duke, di fronte a decisioni difficili siamo dei terribili rinunciatari. Lascia perdere ci insegna come diventare bravi a mollare il colpo. Prendendo spunto dalle storie di atleti eccezionali come gli scalatori dell’Everest, di fondatori di imprese leader come Stewart Butterfield, il CEO di Slack, e di grandi personaggi dello spettacolo come Dave Chappelle, ci spiega perché desistere è parte integrante del successo, nonché le strategie per determinare quando perseverare e quando rinunciare, facendoci risparmiare tempo, energia e denaro. Leggendolo imparerete: - come il paradosso della rinuncia influenza il processo decisionale: se si smette in tempo, si ha la sensazione di aver smesso troppo presto; - quali sono le forze che ci impediscono di lasciar perdere, come l’intensificazione dell’impegno, il desiderio di certezze e il pregiudizio dello status quo; - come ragionare in termini di valore atteso per prendere decisioni migliori e altre best practice, quali aumentare la flessibilità nella definizione degli obiettivi, stabilire contratti di pre-impegno, fissare in anticipo dei criteri di abbandono, immaginare la possibilità di un fallimento, condurre valutazioni retrospettive. Che siate di fronte a una decisione di lavoro o a una scelta personale che potrebbe cambiare la vostra vita, padroneggiare l’abilità di lasciar perdere vi aiuterà a decidere al meglio la prossima mossa.
29,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.