Il tuo browser non supporta JavaScript!

Ugo Mursia Editore

Invito all'ascolto di Prokofiev

Vincenzo Buttino

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2021

pagine: 244

L'arte di Serghej Serghejevic Prokofiev (1891-1953) irruppe come un fulmine a ciel sereno nel panorama musicale russo del primo Novecento. L'esito fu piuttosto sconvolgente, in quanto la cultura coeva nazionale esaltava i contenuti stilistici del romanticismo italiano o mitteleuropeo. Prokofiev, invece, plasmò le arditezze misticheggianti di Skrjabin realizzando un linguaggio sonoro innovativo, ricco di frenesia ritmica, di plasticità, di toni grotteschi, che tuttavia in molti casi propone momenti di intenso lirismo. Cercò per tutta la vita di infondere nuova vitalità alla musica e difficilmente si lasciò condizionare dai dettami o dalle minacce del regime capital statale sovietico. Osannato e disprezzato, l'artista morì a causa di una massiccia emorragia cerebrale all'età di 62 anni, lo stesso giorno della dipartita di Stalin. Il presente volume comprende particolari autobiografici riguardanti gli anni di formazione al Conservatorio di San Pietroburgo, tratti dai diari che Prokofiev scrisse fra il 1907 e il 1914.
17,00

Tra paura e superstizione. Inchieste, processi e roghi nell'Italia del Rinascimento

Fabio Pilade Paolo Milani

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2021

pagine: 196

Il fenomeno della caccia alle streghe, compreso tra l'inizio del XV e la metà del XVII secolo, è da sempre circondato da un alone di mito e di leggenda, assumendo connotazioni che rendono difficile la ricostruzione dei fatti storici, tipici di un tempo attraversato dalla grande paura del diavolo, con tutti i risvolti sociologici e culturali del singolo caso. Undici processi per stregoneria, da quello di Matteuccia Francisci di Todi a quello delle donne di Nogaredo, vengono ricostruiti dall'Autore attraverso documenti e verbali che cercano di fare luce su casi controversi e incredibili, dall'esito il più delle volte tragico. Un quadro insolito e drammatico del Rinascimento, un periodo storico splendido per il fiorire della cultura e delle arti, ma sordido per l'imperversare di assurde paure e di una perniciosa superstizione. Prefazione di Massimo Centini.
17,00

Le gocce sul vetro

Wainer Preda

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2021

pagine: 336

Bergamo, primavera 2019. Mentre l'Atalanta scala le classifiche, la città è sconvolta da una serie di delitti indecifrabili. Walter Torriani, giornalista d'antan, indaga sulle morti, legate a prima vista ad ambienti speleologici. La principale sospettata è una bella docente universitaria con cui, in passato, ha vissuto una tormentata storia d'amore. In un crescendo di colpi di scena, Torriani scopre un misterioso intrigo che da Bergamo porta fino a Praga. E un segreto, che dalla Seconda guerra mondiale è celato sotto le montagne bergamasche. Un segreto per cui si può uccidere.
17,00

Dopo l'Occidente. Lettera al realismo terminale

Guido Oldani

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2021

pagine: 48

L'Occidente, 'flatus vocis', è un nome cui non corrisponde più una oggettiva civiltà. Si è cancellato da solo, come una lavagna, finché una manciata di figuri si è infilato il fiato di tutti nelle proprie saccocce. Il Realismo Terminale, che aveva previsto la pandemia (!), festeggia i propri dieci anni di vita, debordando in vari paesi del mondo con il suo paradosso secondo cui la natura è sempre più simile agli oggetti, prodotti o artefatti, eccetera: "la natura è il catalogo di un centro commerciale". In queste paginette, Guido Oldani, fondatore del Realismo Terminale, traccia un bilancio sintetico del decennio di attività, lasciando intravedere, nell'anno di Dante, il profilo del futuro: ciò, manifestamente, nella lettera al Realismo Terminale in corso.
6,00

Domenikon 1943. Quando ad ammazzare sono gli italiani

Vincenzo Sinapi

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2021

pagine: 250

Il 16 febbraio 1943 tutti gli «uomini validi» di Domenikon, piccolo villaggio della Tessaglia, in Grecia, furono uccisi come (illegittima) reazione a un'imboscata partigiana in cui morirono nove camicie nere. Fu una delle peggiori stragi compiute dai militari italiani nei Balcani. Per i morti di Domenikon nessuno ha mai pagato. È un caso di giustizia negata che, come spiega Vincenzo Sinapi anche attraverso documenti inediti, è legato a quello dell'impunità assicurata ai criminali di guerra nazisti responsabili delle stragi commesse in Italia... Una storia che aiuta ad aprire gli occhi su una pagina buia, e ancora poco esplorata, della storia del nostro Paese. Prefazione di Filippo Focardi e Lutz Klinkhammer.
18,00

La letteratura italiana del primo Novecento

Renato Barilli

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2020

pagine: 268

In anni recenti l'autore ha pubblicato presso questo editore una serie di saggi dedicati a grandi narratori internazionali e nostrani tra fine Ottocento e primi del Novecento. Nel presente lavoro egli concentra l'attenzione sulla nostra narrativa, passata in rassegna lungo la prima metà del Novecento. Nella sua intensa attività di critico letterario l'autore ha già avuto modo di occuparsi di un notevole numero di nostri narratori importanti di quell'epoca, quali Svevo, Pirandello, Moravia e altri ancora, ma intervenendo su di loro come "a macchia di leopardo", lasciando sulla strada dei vuoti. Ora ha pensato di doverli colmare, e dunque di occuparsi anche di figure che aveva tralasciato in precedenza, a torto o a ragione, forse cedendo a pregiudizi. E dunque vengono sottoposti a esame i da lui trascurati Moretti, Bacchelli, Morante, su su fino all'aprirsi della questione del neorealismo, con protagonisti del calibro di Vittorini e Pavese, che pure costituiscono quasi un lascito con cui la prima metà del secolo si prepara ad affrontare la seconda metà, recependo e scavalcando i disastri della guerra mondiale.
18,00

Pedali nella leggenda. Le rivalità che hanno scritto la favolosa storia del ciclismo

Mauro Parrini

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2020

pagine: 272

Dagli inizi del Novecento agli albori del nuovo millennio un secolo di storia del ciclismo viene ripercorso attraverso il susseguirsi delle grandi rivalità che, come stelle luminose, hanno tracciato il cammino glorioso del più epico tra tutti gli sport. Dalle mitiche gesta del Diavolo Rosso Gerbi al profilo tragico del Pirata Pantani, rivivono i volti e le imprese dei giganti del ciclismo eroico come Faber e Lapize, Pélissier e Girardengo, Binda e Guerra, fino ai grandi e indimenticabili protagonisti dell'«epoca classica», quali Coppi e Bartali, Koblet e Ku?bler, Bobet e Robic, e poi Gaul e Bahamontes, Anquetil e Poulidor, per giungere all'era Merckx e ai suoi duelli con Gimondi e Ocan?a, fino all'epoca più recente di Moser e Saronni, di Bugno e Indurain, di Pantani e Armstrong. Una storia che non esita a proporsi come un bilancio, forse definitivo, di questo meraviglioso sport, giacché la bella favola del ciclismo e della sua epopea, screditata da vicende drammatiche che l'hanno squassata nel profondo, potrebbe essersi perduta una volta per sempre.
15,00

La sponda violata. Stupri di guerra nei territori invasi 1917-1918

Sergio Dini, Roberto Piccione

Libro: Copertina morbida

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2020

pagine: 346

Dall'età classica alla recente guerra in Afghanistan, il corpo della donna è sempre stato oggetto di contesa, ma anche campo di battaglia e non è mai stato risparmiato dalla crudeltà degli eventi. Anche nella Grande Guerra, che pure segue la Belle Époque, il corpo della donna è oggetto di violenze e sopraffazioni: questo lavoro ripercorre i mesi successivi a Caporetto nei territori invasi e le conseguenze, anche giudiziarie, nelle vite delle donne vittime di stupri e dei loro figli, spesso soppressi nell'immediato o abbandonati al loro destino. Le minime - e al contempo immense - esperienze personali si intrecciano con la grande Storia e ammoniscono il lettore sulle sciagure che sempre la guerra porta con sé.
18,00

I gesti di Eros

Libro

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2020

pagine: 208

I gesti dell'amore, e le sue parole, possono promuovere l'arte dell'incontro, insegnandoci a tessere relazioni intense e generative. Quando i corpi e i legami sono minacciati - dall'incuria dei sistemi di potere, da fenomeni epocali come la pandemia del virus Covid-19, dalla superficialità di un immaginario collettivo centrato sui consumi e la dismisura - entrare nei territori dell'erotismo con spirito filosofico significa interrogare il fondo della nostra natura umana in cerca di un senso profondo dello stare al mondo. Il volume (che riunisce filosofi, psicoanalisti, pedagogisti e analisti biografici a orientamento filosofico) esplora le espressioni molteplici del Desiderio amoroso: Carezza, Bacio, Abbraccio, Compenetrazione, Voce, Sguardo. Emerge da questo lavoro appassionato la sensazione che tenerezza, ardore e riflessione possano convivere e dare forma a un discorso sulla sessualità libero da semplificazioni. Eros coinvolge la nostra umanità nella sua interezza e ci ricorda che l'unico pensiero fecondo è quello che non separa corpo e anima, singolo e collettività.
17,00

Nella bellezza

Beatrice Balsamo

Libro

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2020

pagine: 154

Quando vengono meno le parole o quando della parola se ne fa un uso sciatto e inconsapevole o se ne manipolano i significati, l'effetto è il logoramento del cum-cives e la perdita di senso. Ma un margine per invertire la rotta può ancora esserci. Per farlo occorre rafforzare i principi che permettono il procedere della ragione, la Bellezza condivisa, contro l'esasperato individualismo, integrando sentimento e pensiero. La Bellezza, con la sua forza unificante, è pensiero trasformativo verso una ricomposizione di-versi dell'esperienza. È rinascita, ma pure giustizia. È funzione vitale, risveglia e approfondisce il senso della vastità e della pienezza che ci riguardano, è giudizio e critica, è capacità di scelta. Infatti, parlare e scegliere sono azioni, nella loro intima essenza, simili. È slancio, modo di operare, in qualche modo «opera d'arte» sulla materia vivente, è gesto di vita luminoso. Il linguaggio della Bellezza è il linguaggio dell'ascolto integrante, il linguaggio che originariamente è gesto di me attraverso e attraversante l'Altro, atto di continua reinvenzione del mondo e di costruzione dell'umanità.
16,00

Mi chiamo Happy

Maria Angela Gelati

Libro

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2020

pagine: 101

Gli animali da compagnia fanno parte delle nostre famiglie, e con loro e grazie a loro riusciamo a creare legami di affetto e di tenerezza. Fedeli, amorevoli e confidenti, ci ameranno per tutta la vita, donandoci senza condizioni e limiti tutto l'amore e la riconoscenza solo per il fatto di essere accanto a noi. Grazie a loro, anche noi, insieme ai nostri figli, veniamo formati alla vita, un'educazione al vivere che implica però fare anche i conti con la morte, come spesso accade di fronte alla perdita dell'animale domestico, che di solito il bambino sperimenta come prima esperienza di lutto. La storia di Happy ha l'obiettivo di coinvolgere emotivamente e stemperare i sentimenti fino a trasformarli in un album di ricordi e di affetto. Il racconto narra la vita e il legame instaurato dal Bull Terrier con la famiglia di accoglienza, sino all'ultimo saluto quando, di fronte al passaggio sul Ponte dell'Arcobaleno, l'affetto che Happy prova per Mia e Tobia diviene tangibile, superando e annullando tutto ciò che la morte ha portato via.
12,00

La notte del diavolo. La nuova indagine milanese del commissario Ardigò

Fabrizio Carcano

Libro

editore: Ugo Mursia Editore

anno edizione: 2020

pagine: 268

Milano, giugno 2020. La metropoli, che lentamente sta tornando alla sua normalità dopo i duri mesi del lockdown, viene sconvolta da un omicidio inquietante nei giorni successivi al solstizio d'estate: un uomo rinvenuto soffocato dentro un sacco dei rifiuti, sul fondo del Tempio della Notte, un tempio ipogeo nel parco di una villa storica cittadina. La vittima è nuda, ricoperta di tatuaggi demoniaci, tra cui il Sigillo di Lucifero, un segno distintivo di un maestro, di un elevato. In una Milano boccheggiante per l'afa il vicequestore Bruno Ardigò, guidato dai sogni confusi di un ermafrodito che con le tenebre vede i cadaveri nei suoi incubi, dovrà gettarsi in un'oscura inchiesta metropolitana, risalendo da una catena di efferati delitti legati agli adoratori del Maligno, scendendo fino alle viscere della città, sulle tracce di antichi ossari e cimiteri seicenteschi sprofondati sotto le strade cittadine, per arrivare fino al bandolo del male. Una nuova indagine da brivido per il Cacciatore di caini.
17,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.