Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Tracce

L'ultima volta

L'ultima volta

Salvatore Maiorana

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2013

pagine: 200

18,00
Il gigante che dorme

Il gigante che dorme

Emidio D'Angelo

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2012

pagine: 320

16,00
Gorgheggi d'amore

Gorgheggi d'amore

G. Manlio Gianturco

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2012

pagine: 80

11,00
Figures in the carpet. Studi di letteratura e scultura vittoriana. Ediz. italiana e inglese

Figures in the carpet. Studi di letteratura e scultura vittoriana. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2012

pagine: 480

22,00
Sentimenti

Sentimenti

Mary D'Angelo

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2010

pagine: 136

11,00
Schegge di pensieri

Schegge di pensieri

Floriano Cilli

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2010

pagine: 120

11,00
Emozionando

Emozionando

Valeria Coletti

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2010

pagine: 88

10,00
Vivi per me

Vivi per me

Emma Martinangeli

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2010

pagine: 112

10,00
Aristodemo. Commentario

Aristodemo. Commentario

Agapito Bucci

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2010

pagine: 96

10,00
Saper amare

Saper amare

Tullio Perilli

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2010

pagine: 152

12,00
Semmai la luna

Semmai la luna

Leo Fedeli

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2010

pagine: 128

10,00
Uno squarcio di sogno

Uno squarcio di sogno

Daniela Quieti

Libro: Copertina morbida

editore: Tracce

anno edizione: 2009

pagine: 120

«C'è, nella tessitura poetica di Daniela Quieti, una morbidezza orchestrale che si coniuga con la chiarità espressiva, ove il dialogo ideale con l'attore comprimario della narrazione si fa concretezza di espressione, evitando i concettismi tanto cari ai nostri giorni in cui la mancanza di ispirazione nutre la ragioneria della parola. Per Daniela Quieti il discorso cambia, perché la poetessa ha saputo trovare la sua cifra espressiva aderente, per cui nulla appare forzato. Amore è la parola-chiave. Ma l'originalità di questa silloge, tra l'altro, sta nel non definire l'amore, bensì nel darne il senso contraddittorio, liberatorio, di sogno e di "disillusa speranza". Ma con grande forza vitale, senza perdere un battito semantico.» Dalla Prefazione di Aldo Onorati.
11,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.