Il tuo browser non supporta JavaScript!

Scalpendi

Il giovane Paris/il giovane Longhi. La pala Manfron dell'Accademia Tadini tra storia, critica, restauro

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2022

pagine: 264

Il quinto numero dei "Quaderni dell'Accademia Tadini" è dedicato alla pala d'altare di Paris Bordon (1500-1571) nota come pala Manfron. L'opera, raffigurante la Madonna con il Bambino, san Giorgio e san Cristoforo, e proveniente dalla chiesa di Sant'Agostino a Crema, venne dipinta da Bordon probabilmente nel biennio 1525-1527. Stimata nel corso del Cinquecento, fu registrata nella Notizia d'opere di disegno di Marcantonio Michiel. La pala Manfron non solo è uno dei gioielli della collezione Tadini ma anche una delle opere più importanti conservate a Crema. Il volume, curato da Barbara Maria Savy e Marco Albertario, nasce dalla collaborazione tra la Fondazione Tadini, l'Università degli Studi di Padova e la Fondazione Roberto Longhi di Firenze, con l'obiettivo di valorizzare e divulgare i risultati delle ricerche condotte da validi studiosi nonché dei restauri compiuti sulla pala. Questi ultimi hanno messo in evidenza la qualità cromatica tutta veneziana del dipinto. Nel libro troviamo inoltre indagato il contributo di Gustavo Frizzoni, conoscitore e scrittore d'arte, nonché figura di spicco nella cultura del collezionismo, e trascritti per la prima volta gli appunti di un Roberto Longhi ancor giovane, ma che già aveva aderito con geniale acutezza all'estetica di Croce e alle concezioni critiche di Bernard Berenson. Frizzoni venne chiamato nel 1901 a riallestire alcune sale dell'Accademia, e nel 1903 dette alle stampe quella che fu la prima guida moderna della raccolta: con quella guida, il 27 agosto 1913 Longhi percorse le sale del Tadini, appuntando le sue note e le sue osservazioni con il riferimento di numerazione alla catalogazione Frizzoni. Fu in quell'occasione che vergò sul suo taccuino: «Bordone. Il più bello che esista. Vero Giorgionismo».
25,00

Archivio storico lombardo. Giornale della Società storica lombarda. Volume 26

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2022

pagine: 416

Giornale della Società Storica Lombarda, anno CXLVII, 2021. Le sezioni di questo numero sono: Cultura e istituzioni culturali a Milano negli anni Venti; Per il bicentenario napoleonico (e portiano); Saggi; Note e documenti; Rerum scriptores; Recensioni; Notiziario della Svizzera italiana; Atti e attività della Società Storica Lombarda.
25,00

E se fosse...

Camilla Anselmi

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2022

pagine: 40

Un volume illustrato che insegna a conoscere e rispettare la natura che ci circonda, attraverso le avventure di tanti esseri favolosi come il pesciolino peloso, l'insetto mirtillo, il bruco muffoso... La natura ha infatti i suoi custodi fantastici, segreti, colorati, silenziosi e mimetici. E se quel luccichio nel bosco fosse... Età di lettura: da 4 anni.
15,00

Sulle vie del collezionismo. Saggi per la storia della critica d'arte

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2022

pagine: 192

Il volume esamina, attraverso i contributi di sette studiosi, come le ricerche sul collezionismo d'arte abbiano assunto una sempre maggior rilevanza nel corso degli ultimi decenni: per comprendere l'operato di un artista non si può infatti prescindere dal peso di committenti e collezionisti, nonché dal commercio e dalla circolazione delle sue opere. Come anche il progresso del mercato antiquario è stato spesso all'origine dei grandi musei nazionali europei. I diversi saggi prendono in considerazione oggetti artistici e cronologie eterogenee, e muovono dall'importanza attribuita alle fonti documentarie fondamentali per l'identificazione delle opere così come per i loro luoghi di conservazione. Arricchire la storia del collezionismo, con ampi riferimenti agli spazi nei quali dipinti e sculture furono conservati, è utile a infondere quel soffio di vita propria agli oggetti d'arte che serve a farli rivivere nel presente.
20,00

La raccolta di Pica

Camilla Anselmi, Giulia Benati

Libro: Copertina rigida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2021

pagine: 56

La gazza Pica è molto curiosa e non c'è viaggio che intraprende senza riportare al nido un oggetto che ha attirato la sua attenzione. Un giorno però si accorge che il suo nido è troppo pieno e rischia di crollare: quale soluzione può adottare? Grazie ai consigli dell'amica Cincia, e all'aiuto degli amici del bosco Pica dà vita a un'originale collezione museale! Età di lettura: da 7 anni.
18,00

Dai Gettoni al Menabò. Lettere 1956-1965

Elio Vittorini

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2021

pagine: 720

Non si può dire che l'epistolario di uno scrittore sia - generalmente - un'opera composta per il pubblico, ma nel caso di Elio Vittorini, uno degli intellettuali che più hanno lasciato il segno nella cultura del Novecento, leggere le sue lettere - per la gran parte ancora inedite - significa entrare nel vivo di un'epoca, nelle discussioni della letteratura e della politica, nei rapporti personali e nelle scelte editoriali di un uomo e di tutto un periodo - qui, quello dell'ultimo suo decennio di vita - assistendo a una vera e propria narrazione che ricostruisce passioni, scontri, progetti e tutta una storia che è stata quella dell'Italia della ricostruzione e del boom economico e che ci ha dato, con «il menabò», l'ultima delle grandi riviste di dibattito letterario.
30,00

Bernardo Zenale. Il san Giovanni ritrovato

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2021

pagine: 80

Il bellissimo San Giovanni Battista di Bernardo Zenale, passato in asta a Londra nella primavera del 2020, è al centro di questo volume. Tale imponente ancona lignea risulta essere un nuovo e importante tassello nell'attività cinquecentesca del maestro di Treviglio, uno dei maggiori rappresentanti del Rinascimento in Lombardia, e gli studi di Stefania Buganza in catalogo analizzano approfonditamente il dipinto, la sua probabile provenienza e la sua storia collezionistica. Il San Giovanni dialoga inoltre in mostra (Milano, Galleria Robilant+Voena, 24 novembre 2021-28 gennaio 2022) con i tondi con l'Annunciazione e il Padre eterno già Finarte e la Circoncisione della PKB Privatbank, tutte opere realizzate da Zenale in un lasso temporale piuttosto ristretto, tra la fine del primo e quella del secondo decennio del XVI secolo.
25,00

La Chiesa lombarda. Ricerche sulla storia ecclesiastica dell'Italia padana (secoli XIV-XV)

Giorgio Chittolini

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2021

pagine: 320

Dodici saggi di Giorgio Chittolini sono raccolti per la prima volta in questo volume dopo essere apparsi in diverse sedi tra il 1973 e il 2017. Sono raccordati da un'unica tematica: la messa a fuoco dei punti di incontro e scontro fra le istituzioni ecclesiastiche, la società civile e quella politica in area padana sullo scorcio del tardo Medioevo e nella prima Età moderna. Questi contributi rappresentano per la storiografia italiana un modo atipico, e per questo estremamente attuale, di fare storia ecclesiastica. Funge da "fil rouge" in tutto il volume la riflessione dell'autore, secondo il quale è pressoché impossibile immaginare una storia dei ceti dominanti della società italiana che non mostri agganci stretti con le estese proprietà della Chiesa, con le cancellerie e i tribunali dei vescovi, con le aule della curia romana. L'autore si sofferma ampiamente su contesti e situazioni eterogenee mettendo in luce il largo ricorso che gli uomini che vivono nel mondo fanno delle risorse ecclesiastiche e, in particolare, della ricchezza della Chiesa e dell'influenza delle sue istituzioni.
45,00

Competizione e condivisione. La lingua araba e l'editoria come luogo di incontro dal XVI al XVIII secolo

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2021

pagine: 176

Il volume accompagna la mostra che documenta i secolari rapporti culturali tra vicino Oriente e Europa a partire dal recupero della tradizione filosofica e scientifica greca attraverso le fonti arabe, la pubblicazione delle imponenti Bibbie poliglotte che affiancavano al testo greco e latino quello più antico, ebraico e arabo, e le traduzioni del Corano. In quest'ultimo caso, la traduzione italiana del 1547, l'"Alcorano di Macometto", che riprende quella latina risalente al XII sec. commissionata da Pietro il Venerabile, verrà posta accanto alla prima vera edizione critica occidentale pubblicata a Padova da Ludovico Marracci nel 1698. Se una sezione sarà dedicata alle edizioni in arabo della Stamperia medicea che, dalla fine del Cinquecento, alternò alla stampa di libri liturgici quella di dizionari e grammatiche arabe, un secondo approfondimento sarà agli oltre venti codici arabi donati alla Braidense, intorno al 1826, dall'esploratore e archeologo Giuseppe Acerbi.
25,00

Cristina Trivulzio di Belgiojoso. Storiografia e politica nel Risorgimento

Karoline Rörig

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2021

pagine: 432

Cristina Trivulzio di Belgiojoso (Milano 1808 - Milano 1871) è tra le personalità più singolari, ambigue e isolate del Risorgimento italiano. Figura di spicco ma anche assai controversa del movimento di liberazione nazionale del XIX secolo, ha influenzato l'epoca e gli eventi che conducono all'unità d'Italia come nessun'altra donna italiana del tempo. Di casa sia in Italia che in Francia, supera confini nazionali e limiti culturali così come i ruoli codificati e le barriere ideologiche. In tutta la sua esistenza Cristina Trivulzio di Belgiojoso intraprende e svolge le più diverse iniziative per la libertà e l'unità dell'Italia, in particolare nel settore della pubblicistica. Benché «scriva la storia» e appartenga all'alta nobiltà, si trova come donna a dover lottare contro innumerevoli pregiudizi, resistenze e ostilità. Se in vita fu celebre ben oltre i confini italiani, dopo la morte verrà dimenticata per lungo tempo. In questa biografia, Karoline Rörig illustra la carriera multiforme e il carattere poliedrico di una donna eccezionale sotto ogni aspetto, di una protagonista dell'unificazione italiana che finora ha goduto di una limitata fortuna critica nel panorama della ricerca internazionale. L'autrice ne mette in luce l'opera e l'eredità storica, concentrando l'attenzione sul suo ruolo di intellettuale, pubblicista e donna politicamente attiva nel corso di un'esistenza e un'epoca segnate da drammi e fratture. Passo dopo passo, Karoline Rörig ripercorre la crescita e l'evoluzione di una storica e di una politica determinata a seguire le proprie convinzioni, in mezzo agli eventi e alle vicissitudini del movimento unitario italiano. Particolare attenzione è riservata alle intense relazioni franco-italiane durante il Risorgimento, delle quali Cristina Trivulzio di Belgiojoso e la sua attività rivestono una testimonianza unica, vivida ed entusiasmante.
55,00

La fabbrica dei preti

Giuliana Musso

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2021

pagine: 64

I seminari degli anni '50 e '60 hanno formato una generazione di preti che sono stati ordinati negli anni in cui si chiudeva il Concilio Vaticano II e si apriva l'era delle speranze post-conciliari. Usciti dal seminario in pieno '68, già instabili sulla soglia tra due epoche, hanno dovuto scoprire da soli che l'obbedienza senza libertà non rende omaggio a nessuno e che, proprio loro, istruiti a una vita di solitudine, avrebbero dovuto diventare i "passeur", gli accompagnatori esperti, delle esistenze degli altri. I personaggi de "La fabbrica dei preti" fanno il bilancio di una vita e raccontano, ricordano, confessano, mettono in un nuovo ordine emozioni e corpo, celibato e donne, fede e politica, sacro e umano. Fanno i conti con un'educazione al sacrificio e alla disciplina, paradigma della nostra stessa educazione cattolica, che creava sensi di colpa più grandi della colpa stessa, e li fanno anche per noi.
10,00

Mio eroe

Giuliana Musso

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2021

pagine: 56

"Mio eroe" è un monumento di lacrime, ricordi e pensieri innalzato da tre donne alla memoria dei propri figli, giovani militari italiani uccisi durante la missione ISAF in Afghanistan (2003-2014). Storie ispirate a fatti realmente accaduti, a testimonianze dirette raccolte dall'autrice. Attraverso la cronaca degli eventi che hanno portato alla tragica morte dei loro figli, il pensiero delle madri affonda con la forza dei sentimenti in una più autentica ricerca di verità intorno al tema della guerra. La voce della mater dolorosa, da sempre relegata nello spazio degli affetti e del lamento, si apre un varco, esce dagli stereotipi e diventa discorso etico, filosofico, politico. In queste donne, la parola si libera dalla retorica militarista dell'eroe e pone interrogativi sulla sacralità della vita di tutti i figli.
10,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.