Il tuo browser non supporta JavaScript!

Scalpendi

La lupa blu

Luisa Bagnoli

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2020

pagine: 96

"La lupa blu" è la storia dei tre tessitori di talenti (Clarix, Thomas e Annette), della loro capacità di riconoscere il proprio potere per affrontare la grande battaglia contro il servo dell'oscurità Iago, e infine la vittoria per riportare Stella alla sua originaria luminosità nel cielo. Questo romanzo per bambini dai 9 ai 12 anni mette in luce la capacità di riconoscere il proprio talento, già presente fin da piccoli, ma oscurato dal conformismo familiare. Non basta però riconoscere il talento in noi, bisogna poi coltivarlo, giocare con lui, per poterlo esprimere al massimo della sua potenza. Questo libro è un insegnamento all'accettazione della diversità altrui considerandola una ricchezza infinita con cui connettersi per poter, insieme, migliorare il mondo in cui viviamo. Età di lettura: da 9 anni.
12,00

Be water. Iconografia di una protesta

Nicola Longobardi

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2020

pagine: 112

«"Be Water" è una celebre frase usata da Bruce Lee per spiegare la base della sua tecnica marziale. "Be Water" oggi è il nome della tattica usata dai manifestanti di Hong Kong quando scendono in strada per protestare. Dal 9 giugno 2019 milioni di persone hanno occupato le strade dell'ex colonia britannica per chiedere il ritiro di una legge di estradizione che avrebbe messo in pericolo l'autonomia della città. Fin dall'inizio la propaganda aveva etichettato i manifestanti come un gruppo di studenti universitari viziati che parlano inglese. Come era possibile che le vie della città fossero riempite solo da studenti? Quello era ciò che volevo raccontare. La diversità. Ho iniziato, nell'agosto 2019, a ritrarre i manifestanti durante le proteste in strada isolandoli, mettendoli davanti a uno sfondo bianco. In questo modo ho pensato di poter evidenziare meglio le diversità all'interno di questo movimento senza leader».
12,00

La valle dell'Eden. Semestrale di cinema e audiovisivi. Volume 35

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2020

pagine: 136

Questo numero monografico intende tracciare un primo bilancio sulle forme e sui modi assunti dal fenomeno di esternalizzazione del Sé nelle tecnologie mediali contemporanee. Alle forme di autoconfigurazione delle prime stagioni del social networking e delle molteplici forme di self narratives, s'impongono ora pratiche di automisurabilità, che precipitano la dimensione "auto", cioè relativa all'implicito autoriale della ritrattistica, a un radicale e sostanziale automatismo della tracciabilità delle nostre esperienze. Segni cifrati lasciati dai nostri gesti si accumulano nell'ordine degli Zettabyte, per poi ritornare indietro, tornare a noi grazie all'incessante operosità di algoritmi capaci di trattare molte variabili in poco tempo. Ora il Sé si misura, si traduce in numero, e in quanto numero concorre a implementare questo incessante lavorìo computazionale. La prospettiva di questo dossier monografico, in un certo senso, riflette sulle forme e sugli aspetti di questa nuova permeabilità del Sé, che smette di esternalizzarsi e si lascia invadere da proposte di autoconfigurazione che un poco gli assomigliano, ma non del tutto.
15,00

Messina2

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2020

pagine: 64

Catalogo della mostra (Milano, Studio Museo Francesco Messina, 5 novembre-8 dicembre 2019). Lo Studio Museo Francesco Messina si offre alla città quale spazio di relazione tra il patrimonio artistico cittadino e le opere dei giovani emergenti. Con questa mostra "Messina2" [Messina al quadrato] viene presentata la ricerca fotografica condotta dal venticinquenne Alberto Messina attorno alle sculture di Francesco Messina (semplicemente omonimi, non parenti). Ne esce un rapporto fresco, familiare e al contempo critico, come deve essere ogni scambio tra nuove e vecchie generazioni. Il giovane Messina ha guardato alle opere del vecchio Messina, alle donne, ai cardinali, ai busti, a Salvatore Quasimodo, da un punto di vista particolare, il suo, di giovane fotografo.
15,00

Fantastic utopias. Catalogo della mostra (Angera, 18 maggio-27 settembre 2020). Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2020

pagine: 88

Per il terzo anno la Rocca di Angera sulle sponde del lago Maggiore apre all'arte contemporanea, ospitando nell'Ala Scaligera la mostra "Fantastic Utopias", in collaborazione con Galleria Continua. Questo nuovo progetto artistico segna il proseguimento di un percorso iniziato nel 2018 con la prima apertura al pubblico della sezione più antica del castello, restaurata per creare un luogo di ispirazione e di incontro tra arte del passato e del futuro. Le opere di quindici artisti contemporanei italiani e internazionali ci conducono oggi attraverso un percorso fantastico e ci inducono a una riflessione sulla capacità poetica dell'arte di rappresentare la realtà e sulla relazione dell'artista con il mondo. In questo anno particolare, funestato da un'epidemia terribile e imprevedibile nelle sue conseguenze, le utopie fantastiche raffigurate nelle opere degli artisti in mostra assumono un significato quasi taumaturgico, aiutandoci a immaginare mondi diversi e aprendo le nostre menti a un futuro di speranza. Artisti: Jonathas De Andrade, Berlinde De Bruyckere, Carlos Garaicoa, Antony Gormley, Shilpa Gupta, Ilya & Emilia Kabakov, Zhanna Kadyrova, Sabrina Mezzaqui, Michelangelo Pistoletto, Ornaghi & Prestinari, Kiki Smith, Hiroshi Sugimoto, Pascale Marthine Tayou, Ai Weiwei, Chen Zhen.
10,00

Double trouble in exhibiting the contemporary: art fairs and shows

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2020

pagine: 192

Quella tra fiere e biennali d'arte è una fratellanza complicata, che continua a suscitare grandi critiche ma ben poca attenzione da parte degli studi accademici, nonostante siano proprio questi due formati espositivi a determinare la fortuna delle opere, degli artisti e di chiunque entri nel mondo dell'arte. Attraverso i contributi di studiosi e professionisti internazionali, questo volume riconsidera il rapporto tra fiere e biennali da diverse prospettive, cercando di gettare luce su una situazione di grande complessità, dove la produzione, circolazione e ricezione delle opere fanno parte di un meccanismo osmotico che consente la permeabilità tra ciò di cui è fatta una mostra e ciò che viene messo sul mercato: "entre chien et loup".
20,00

Mogano ebano oro! Interni d'arte a Genova nell'Ottocento da Peters al Liberty

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2020

pagine: 336

Negli spazi del Teatro del Falcone, da sabato 29 febbraio a domenica 5 luglio 2020, Palazzo Reale presenta una grande mostra dedicata alla produzione di mobili a Genova nell'Ottocento e, insieme, alle arti applicate, al gusto per l'arredo di interni e - più in generale - alla società del periodo. L'Ottocento in Liguria è ancora oggi un campo di ricerca che, rispetto ad altri, riserva nuove scoperte e, di conseguenza, continue gratificazioni, pur restando sicuramente meno rappresentato nelle maggiori esposizioni d'arte che la città ha voluto dedicare alle tappe salienti del suo passato. Interesse e qualità attestati proprio da questa mostra che, per la prima volta, riunisce la produzione della migliore ebanisteria a Genova e sul territorio ligure dall'inizio del dominio sabaudo al primo Novecento. Una mostra non convenzionale, dunque, che peraltro sfiora appena, attraverso il cospicuo lavoro di ricerca che la precede, la punta di un iceberg. La mole di materiali e di documentazione emersa è infatti tanto vasta da far intendere si tratti solo di un avvio che, c'è da auspicare, indurrà a riconsiderare temi e questioni ribaltando la prospettiva dalla quale si sono finora osservati.
30,00

Oltre lo sguardo. Antonello da Messina a Pavia. Volti e ritratti nella pittura italiana tra Quattro e Cinquecento. Catalogo della mostra (Pavia, 6 dicembre 2019-29 marzo 2020)

Libro

editore: Scalpendi

anno edizione: 2020

pagine: 64

Dopo un anno, il !Ritratto d'uomo Malaspina" di Antonello da Messina torna a Pavia, al Castello Visconteo. L'opera-icona dei Musei Civici pavesi rientra accompagnata da un altro grande capolavoro del Maestro messinese: "Il Ritratto d'uomo" - che Vincenzo Consolo trasformò, in chiave letteraria, nell'Ignoto Marinaio - del Museo della Fondazione Mandralisca di Cefalù. Il fuoco rappresentato dai due ritratti di Antonello si inserisce in un percorso che comprende una selezione importante di opere della pittura in Lombardia e nelle Fiandre, appartenenti alla Pinacoteca dei Musei Civici di Pavia, collocando la figura del Messinese in un preciso quadro di riferimento storico veneto fiammingo che attesta per l'appunto l'evoluzione del genere del ritratto compiuta per sua mano e giunta fino ai pittori del Rinascimento lombardo e oltre.
20,00

Quando il lusso diviene colore: i marmi delle Terme Erculee di Milano

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2020

pagine: 96

La collana che ha inizio con il presente volume nasce con l'intento di affrontare le numerose tematiche relative al complesso panorama archeologico della Lombardia in età romana e tardo antica. Questo si è oggi accresciuto considerevolmente grazie alle numerose scoperte a seguito di interventi edilizi nei centri storici e soprattutto in rapporto alla realizzazione delle grandi opere pubbliche (autostrada Brescia-Bergamo-Milano; linea ferroviaria alta velocità/alta capacità, ecc.) che hanno riguardato ampie porzioni di un territorio ormai sempre più antropizzato. Oggetto di interesse non sono solo alcuni particolari contesti archeologici, ma anche nuclei di reperti conservati presso i musei lombardi, i depositi delle Soprintendenze, le collezioni private e tutto quanto possa concorrere a restituire un quadro storico il più affidabile possibile per ciò che concerne i limiti cronologici sopra indicati.
10,00

Rossella Rapetti. Colore. Catalogo della mostra (Segrate, 5 dicembre 2019-9 gennaio 2020)

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2020

pagine: 96

Pubblicato in occasione della personale tenutasi a Segrate tra dicembre 2019 e gennaio 2020, il libro offre uno sguardo nel lavoro di Rossella Rapetti degli ultimi vent'anni, con una particolare attenzione agli acquerelli, nei quali forse meglio si manifesta l'intima esperienza del colore che è cifra primaria dell'artista. In dialogo con questi stanno i recentissimi gessetti su carta, in cui si esplora la qualità e fluidità delle velature secondo modalità infrequenti. Quindi i feltri, originale espressione scultorea nel piccolo formato, dove il colore emerge nella sua potenziale tridimensionalità in forme organiche, con estroflessioni e inglobamenti, e si svelano le inedite capacità di compenetrazione permesse dalle fibre della lana. Un colore intenso, quello di Rossella Rapetti, che esiste in natura ma che nel suo operare assume una potenza talvolta deflagrante, un'apertura che nella sua aniconicità e nella sua libertà abilmente controllata desta in chi osserva un senso primo di stupore, quindi di mistero, richiamando un mondo di forme che trascende ciascuno di noi, eppure è ciascuno di noi.
15,00

Time is not counted from Daylight but from Midnight. Note sui recenti lavori di Marco del Prà-Anmerkungen zu den Ju?ngsten Werken von Marco del Prà

Libro: Copertina rigida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2019

pagine: 96

Il lavoro di Marco del Prà è di matrice espressionista, non parte da un progetto iniziale definito, ma piuttosto cresce su se stesso, durante le varie fasi di lavoro. È una ricerca di matrice processuale, di grande forza espressiva in cui non ha senso cercare di leggere, di interpretare quanto ci troviamo di fronte. Dalla matrice indicale, propria della fotografia, del Prà giunge a un lavoro iconico, che potrebbe rimandare a certa action painting, alle opere in bianco e nero di Emilio Vedova, pittore amato, dalla cui forte gestualità Marco è affascinato sin da ragazzo. Titolo del lavoro e quindi del volume è "Time is not Counted from Daylight but from Midnight", il tempo non viene calcolato dalla luce del giorno, ma da mezzanotte. Sono parole di una canzone del cantautore americano reggae Vaughn Benjamin, parole ascoltate ossessivamente per centinaia di volte, giorno dopo giorno, che sono entrate a fare parte della sua ricerca poetica. Si parla di luce e di tempo, concetti alla base della fotografia.
30,00

Filippo Armellin, Mattia Bosco. In origine. Ediz. italiana e inglese

Libro: Copertina morbida

editore: Scalpendi

anno edizione: 2019

pagine: 80

Il volume documenta la doppia mostra personale di Filippo Armellin e Mattia Bosco, per la prima volta invitati a confrontarsi con gli spazi espositivi della Galleria Fumagalli e a porre in dialogo i propri lavori, fotografici e scultorei. L'esposizione intitolata "In origine" si è tenuta dal 16 aprile al 20 luglio 2019 negli spazi di via Bonaventura Cavalieri 6 a Milano e ha offerto un'esperienza visiva sul tema del principio, sia come formazione e sedimentazione della materia naturale sia come archetipo o forma del pensiero e dell'immaginario umano. Le immagini della mostra sono accompagnate da un testo di Angela Madesani, storica dell'arte e curatrice.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.