Il tuo browser non supporta JavaScript!

Quasar

Relitti e commercio romano nel Mediterraneo occidentale in epoca romana. Ediz. multilingue

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2022

pagine: 136

Atti della sessione RAC (Roman Archaeology Conference) 12, 2016.
25,00

Relitti dall'Italia tirrenica nel Mediterraneo occidentale (Fine IV secolo a.C.- I d.C.). Archeologia e archeometria delle anfore

Gloria Olcese

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2022

pagine: 264

"Il volume costituisce l'ampliamento della relazione dal titolo "Relitti e carichi di ceramiche dall'Italia tirennica (fine IV - I secolo a.C.) nel Mediterraneo occidentale: nuovi dati dalla ricerca archeologica e archeometrica". Tale contributo è stato presentato durante la sessione del convegno RAC "Relitti e commercio romano nel Mediterraneo occidentale in epoca romana" (Sapienza - Università di Roma, 17 marzo 2016), i cui atti sono oggetto della pubblicazione del volume Per incerta maris 1. Il presente lavoro comprende i datti archeologici e mineralogici relativi alle anfore dei carichi di 32 relitti di provenienza italica/tirennica di epoca romana; si ricollega ai precedenti libri editi nella collana Immensa Aequora, che avevano come scopo quello di approfondire la conoscenza di aspetti produttivi ed economici di alcune zone di primo piano nell'archeologia della nostra Penisola, Ischia e il Golfo di Napoli in primis, ma anche di altre aree come ad esempio il territorio di Ostia Antica, partendo dalla cultura materiale." (dalla Premessa)
35,00

Atlante degli stampi su sigillata africana. Tipologia, produzione, circolazione.

Viviana Cardarelli

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2022

pagine: 584

«Il lavoro si focalizza sulla sigillata africana decorata a stampo prodotta in Zeugitana e Bizacena (odierne Tunisia e Algeria orientale) tra il IV e il VI secolo. La base documentaria è tratta da un lato dalla revisione critica, con ricerca della documentazione originaria, dei tipi già isolati da Hayes (1972, 1980) e dai redattori dell'Atlante; dall'altro dall'esame dei materiali provenienti dai centri di fabbricazione, dai centri di consumo ubicati nella Diocesi italiciana e dai reperti oggetto di analisi archeometriche. Sono stati anche inclusi alcuni manufatti della collezione Wilhelm, poiché il loro studio rappresenta la sintesi più esaustiva finora edita sugli stampi del principale centro della Bizacena: Sidi Marzouk Tounsi5. Infine, vista la necessità di affinare alcune cronologie, si è deciso di rivolgere l'attenzione anche al carico dei relitti. Pur essendo numerosi i ritrovamenti di sigillata decorata a stampo avvenuti in prossimità dei resti di imbarcazioni, per molti se ne esclude la pertinenza al carico, per altri, viste le condizioni dei giacimenti, si rimane nel campo dell'incertezza. Costituiscono due eccezioni, in tal senso, i relitti del Dramont E (a Saint Raphaël) e di Port Miou (presso Cassis), che trasportavano carichi di sigillata riconducibili alle facies morfologico-decorative di Nabeul e della zona settentrionale del Golfo di Hammamet, e che pertanto sono stati considerati nel lavoro. Nel repertorio sono inseriti anche i giacimenti sottomarini che rientrano nei confini della Diocesi italiciana o che sono già stati trattati da Hayes e sull'Atlante9 pur non essendo, probabilmente, riferibili alla merce trasportata» (Tratto dalla introduzione).
60,00
35,00

I pantomimi nelle città dell'Italia romana

Silvia Evangelisti

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2022

pagine: 208

Cap. 1. Il pantomimo a. Origine del nome e della specializzazione b. Le prosopografie dei pantomimi Cap. 2. Il pantomimo nella società romana di età imperiale a. Status giuridico e onomastica b. Infamia e aspetti giuridici legati all'esercizio della professione c. Formazione d. Onori, riconoscimenti e patrimonio e. Esibirsi in Italia f. Cala il sipario: dopo il ritiro dalle scene g. Legami familiari h. Personale subalterno Cap. 3. Prosopografia dei pantomimi attivi in Italia (Catalogo).
15,00

Atti del 27º Colloquio dell'Associazione italiana per lo studio e la conservazione del mosaico

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2022

pagine: 603

L'Associazione Italiana per lo Studio e la Conservazione del Mosaico (AISCOM) si è costituita a Roma l'11 ottobre 1990 allo scopo di sostenere in Italia i fini istituzionali del corrispondente organismo internazionale (AIEMA), collocandosi accanto ad altre analoghe associazioni nazionali già costituite in Francia, Inghilterra, Spagna, Tunisia, Nord America. La divulgazione dei fini istituzionali e lo sviluppo stesso dell'AISCOM si basano sull'apertura dell'Associazione al pubblico degli studiosi e di tutti coloro che, in modo diverso, svolgono attività di ricerca e conservazione nel settore del mosaico e dei pavimenti antichi, soprattutto in ambito nazionale.
100,00

The Basilica in Roman Palestine

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2022

pagine: 315

45,00

L'Histoire Phénicienne de Philon de Byblos au prisme du multiculturalisme

Marc Delalonde

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2022

pagine: 280

25,00

Romanitas. L'antichità romana e il fascismo tra Italia e Albania

Luigi Maria Caliò

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2021

pagine: 300

Questo volume si pone l'obiettivo di rileggere lo studio dell'antichistica durante il fascismo cercando di metterne in evidenza il carattere totalizzante che interessa non solo l'Accademia ma anche le scelte sociali più capillari, la scuola, le immagini sui quaderni e sui sussidiari, le scelte grafiche e le grandi mostre che coinvolgevano emotivamente un gran numero di cittadini, la giustificazione dell'impero e in particolare la presenza italiana in Albania, regno autonomo, ma sotto la tutela del Re d'Italia
24,00

Carta archeologica del territorio delle Aci. Analisi diacronica dei paesaggi tra l'Etna e il Mar Ionio

Rodolfo Brancato, Edoardo Tortorici

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2021

pagine: 435

Se da un lato è effettivamente innegabile la notevole ricchezza del patrimonio archeologico diffuso nel territorio, terreste e subacqueo occorre osservare che ai numerosi affreschi di storia antiquaria prodotti dalla schiera di studiosi locali almeno dal XVI secolo, non è corrisposta ancora alcuna sintesi storica che tenesse conto delle suddette tracce archeologiche secondo un rigoroso approccio topografico. Il lavoro che si presenta intende colmare questo vuoto, attraverso l'integrazione sistematica del complesso dei dati da precedenti ricerche disponibili per l'area acese e dei risultati delle ricognizioni archeologiche condotte, a partire dal 1990, nel territorio.
36,00

Carteggio di guerra (1914-1919). Corrado Ricci e la protezione del patrimonio artistico durante la Grande Guerra

Eleonora Maria Stella

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2021

pagine: 221

Il Carteggio di Guerra è una fonte documentale preziosa per ricostruire un tassello importante dell'azione di tutela svolta dalla Direzione generale per le antichità e belle arti in anni cruciali della sua storia. La sua impostazione e il suo assetto organizzativo tra il 1906 e il 1909 erano stati oggetto di una riforma radicale con il fondamentale contributo di Ricci. Questo sistema aggiornato venne messo duramente alla prova dall'esperienza sconvolgente del conflitto, ricevendo un primo importante riiscontro sul suo funzionamento.
20,00

Studi sul Settecento romano. Ediz. italiana e inglese. Volume 37

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2021

pagine: 402

Il libro che qui presentiamo è rigorosamente diviso in cinque parti che riflettono sia vari aspetti della personalità del Cardinale, sia la Villa nel suo insieme, con suggestive e nuove ipotesi interpretative.
60,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.