Il tuo browser non supporta JavaScript!

Quasar

Il Mediterraneo Occidentale dalla fase fenicia all'egemonia cartaginese. Dinamiche insediative, forme rituali e cultura materiale nel V secolo a. C. Ediz. italiana, spagnola e inglese

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2021

pagine: 427

Prendendo spunto da una presunta crisi che nel V secolo a.C. interessa Cartagine e i suoi domini, gli autori del presente volume indagano un momento di trasformazioni e profondi cambiamenti all'interno del mondo fenicio e punico di Occidente. I trentuno contributi raccolti - che spaziano dalla Sicilia al Nord Africa, dalla Sardegna all'Andalusia Occidentale - tracciano con efficacia un quadro analitico di una fase nella quale Cartagine non solo presenta poche evidenze di crisi, ma al contrario si rivela impegnata nel promuovere un intenso sforzo politico ed economico che la porterà a primeggiare nel Mediterraneo nel corso dei secoli successivi sino all'inevitabile e devastante conflitto con la potenza romana.
35,00

Augusto e la teologia della Vittoria

Mauro Menichetti

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2021

pagine: 208

Il potere di Augusto ha elaborato una cultura visuale in grado di costruire una comunità immaginata dotata di una memoria culturale specifica e mirata ma nello stesso tempo ampiamente inclusiva e in grado di mettere insieme le principali tradizioni familiari e culturali di Roma. "La teologia della Vittoria" che attraversa tutta l'età augustea può essere intesa anche come una lacerazione che permette di osservare i "reali" meccanismi in azione dietro il velo della comunità immaginata e voluta da Augusto.
20,00

Il leone sogna la preda. Iconografia e immaginari tra Greci ed Etruschi

Bruno D'Agostino, Luca Cerchiai

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2021

pagine: 215

A Ischia, nell'VIII sec. a.C., un artigiano decora un'anfora con l'immagine di un leone che sogna la preda e questa azione, per chi guarda il vaso, istituisce la possibilità di condividere il sogno del leone. Ma è ancora possibile per noi ritrovare un sogno così antico e fino a che punto possiamo esserne interpreti? Intorno a questa domanda ruotano i contributi raccolti nel volume, pubblicati nel corso di un ventennio (1999 - 2018). Essi delineano il filo di un'indagine tra immagini e testi, tra Greci e Etruschi, in cui le variazioni significative contano quanto l'adesione ad una norma, rivelando l'incidenza di narrazioni e immaginari alternativi rispetto a quelli selezionati dalla committenza pubblica. Lungo questo percorso si incontrano protagonisti abituati a oltrepassare i confini, a intermediare dimensioni diverse: gli artigiani, padroni e vittime del proprio saper fare, un eroe a misura d'uomo come Odisseo e, naturalmente, Dioniso, il dio vagabondo che moltiplica i piani della nostra esperienza.
20,00

Mesomede. Inno a Iside. Edizione con introduzione, traduzione, commento, e altri testi del culto isiaco

Sara Lanna

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2021

pagine: 260

Il presente volume è concepito come continuazione di S. Lanna, Mesomede. Inno a physis. Introduzione, testo critico, traduzione, commento, "Quaderno di Seminari Romani, 15, 2013. L'Inno a Iside merita attenzione sia all'interno del panorama letterario dell'epoca, sia tra gli studi isiaci.
31,00

Polis. Ippodamo e la filosofia della città

Luigi Maria Caliò

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2021

pagine: 394

"Ippodamo di Mileto è una figura chiave del V secolo soprattutto per la ricerca moderna. Aristotele, la fonte più importante riguardo al filosofo Milesio lo presenta all'interno di un ampio discorso sul miglior modo di gestire la polis, ma la critica recente lo ha inserito in una dimensione mitica vedendo in lui una sorta di 'protos eureutes', di inventore di un nuovo sistema urbano."
24,00

Pitigliano. Un centro dell'hinterland di Vulci. I materiali del Museo Archeologico di Firenze

Alessandro Conti

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2021

pagine: 268

Il presente lavoro illustra i materiali da Pitigliano appartenenti alle collezioni del Museo Archeologico Nazionale di Firenze, la maggior parte dei quali è riconducibile alla frenetica politica di acquisti portata avanti tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novecento da Luigi Adriano Milani per l'allestimento del "Museo Topografico dell'Etruria".
24,00

Santa Fosca on Torcello Island and the Hypothesis of the Dome. From historiographical problems to structural analysis

Antonella Manzo

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2020

pagine: 208

Il volume raccoglie gli esiti di una ricerca di dottorato - espletata dall'autrice nell'ambito del Dottorato in Conservazione dei Beni Architettonici, DAStU, Politecnico di Milano (relatore Prof. Claudio Chesi, co-relatore: Prof.ssa Maria Antonietta Crippa) - che sfrutta l'analisi strutturale per validare un'ipotesi storica su un edificio (la chiesa bizantina di Santa Fosca), rappresentando così un interessante applicazione del processo empirico-sperimentale e della necessaria commistione - quando si parli di interpretazione strutturale degli edifici monumentali - tra storia e struttura.
38,00
60,00

Basileus e Basileia. Forme e luoghi della reaglità macedone

Francesco Maria Ferrara

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2020

pagine: 440

50,00

Nora. Le terrecotte votive dell'ex area militare

Romina Carboni

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2020

pagine: 152

30,00

Sistemi decorativi della pittura antica: funzione e contesto. Atti del 2° colloquio AIRPA (Pisa. 14-15 giugno 2018)

Libro: Copertina morbida

editore: Quasar

anno edizione: 2020

pagine: 284

Il volume, il secondo della Collana AIRPA - Pubblicazioni dell'Associazione Italiana Ricerche Pittura Antica - raccoglie i contributi del II Colloquio Nazionale dell'Associazione svoltosi a Pisa il 14-15 giugno 2018, sul tema "Sistemi decorativi della pittura antica: funzione e contesto". Questo rappresenta la continuità di un progetto impostato nel 2016, che promuove incontri annuali, a partecipazione non solo nazionale, allo scopo di favorire i rapporti tra studiosi e ricercatori che si occupano di pittura anatica, stimolandone il dibattito e la condivizione dei risultati delle proprie analisi. I contributi, poster e comunicazioni sono ordinati secondo il tema del colloquio, incentrato sulla ricerca di significato e funzione all'interno dei contesti decorativi propri dello spazio pubblico, privato e alla sfera funeraria, cui si associano studi a carattere iconografico, illustrazione di nuove acquisizioni e riletture di contesti noti.
45,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.