Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Pungitopo

Elogio del rospo e altri saggi

Elogio del rospo e altri saggi

George Orwell

Libro: Libro rilegato

editore: Pungitopo

anno edizione: 2024

pagine: 64

«Finché non siete veramente malato o soffrite la fame o avete paura o vi trovate rinchiuso in una prigione o in un villaggio turistico, la primavera è sempre primavera. Le bombe atomiche si ammassano nelle fabbriche, le polizie s'aggirano minacciose per la città, le menzogne piovono dagli altoparlanti, ma la terra continua a girare intorno al sole e né dittatori né burocrati, per quanto profondamente ostili alla cosa, sono in grado di impedirglielo» (G. Orwell).
6,00
Ellissi di Urano. Versi in atto

Ellissi di Urano. Versi in atto

Francesco Siciliano Mangone

Libro: Libro rilegato

editore: Pungitopo

anno edizione: 2024

pagine: 80

In "Ellissi di Urano" il dio arcaico è das kapital: il destino nostro che si ripete. L'orizzonte temporale delle poesie va dagli ultimi anni '40 all'oggi, dove a mostrarsi è quella “alterità sorgente” che irriducibile accompagna le forme del dominio. I versi corrispondono alla “memoria del futuro” di quegli anni che, essendo l'attualità d'allora, si compie nel presente in tragica insoluta ripetizione: l'irrazionalismo diffuso, le guerre, il fascismo in una nuova fattura tecno-biologica.
10,00
Una vita a cottimo

Una vita a cottimo

Giusi Arimatea

Libro: Libro rilegato

editore: Pungitopo

anno edizione: 2024

pagine: 168

Vincenzo Sottile, cottimista, nel chiaro intento di custodirne la memoria, prova a ricostruire quell'ordito di storia familiare, e a riappropriarsene lungo un passato che denuda, orienta, assolve. Sullo sfondo, la grande storia che entra dal piccolo schermo, dalle edicole dei giornalai in quegli anni senza internet dentro ai quali il mondo ancora non correva. È la storia filtrata dagli occhi del protagonista: curiosi, permeabili, lucidi. Quello compiuto dall'io narrante, attraverso rapide evocazioni di un passato, è un viaggio nei sentimenti, nei legami che hanno delineato il suo percorso esistenziale. Il sospeso emotivo che l'individuo si porta dentro, tra il dramma e la poesia, l'amore e i vuoti, la speranza e il dolore, le paure e le più insospettabili variazioni del vivere.
15,00
Terroir. Metafisica del territorio (e del vino)

Terroir. Metafisica del territorio (e del vino)

Antonella Giardina, Cristian Aiello

Libro: Libro rilegato

editore: Pungitopo

anno edizione: 2024

pagine: 192

Terroir è una parola parlante in quanto mescola insieme identità, temporalità, qualità del luogo e del territorio. In virtù di tale intreccio inedito chiede di essere appresa nel suo sorgere, nel suo andamento esplorativo, creativo, volto ad acquisire nuovo senso. Terroir intende presentarsi come una nuova concezione della territorialità, del territorio, della terra, della città e del paesaggio, che va compresa adesso, nell'atto del suo venir detta, del suo essere pronunciata. È una di quelle parole che vanno colte nel tentativo di istituire un azzeramento che apre un nuovo senso. Terroir va inquadrata nel tentativo mai esatto, mai aderente, ma comunque sempre eroico, di definire un certo senso che ancora non-è. Solo perché non è ancora condiviso, non è ancora saputo, non è ancora correlato.
14,00
In prima persona e altri racconti

In prima persona e altri racconti

Vanni Ronsisvalle

Libro: Libro in brossura

editore: Pungitopo

anno edizione: 2024

pagine: 64

IL LIBRO: « Carattere suo peculiare è un modo ellittico di raccontare, un ammiccare rapido a fatti sottintesi, che il lettore deve completare per conto suo, in un tessuto di vibrazioni, di annotazioni quasi liriche, svelte, non insistite. Ne esce un raccontare di andamento magico, che ondeggia tra realtà e irrealtà, tra verità e supposizione. » (Piero Dallamano) L'AUTORE: Vanni Ronsisvalle (Messina 1931) è autore di romanzi, racconti, poesie, testi teatrali, radiodrammi, inclini all'epica documentaria ed alla rappresentazione poetico/fantastica del mondo. Documentarista, inviato speciale, ideatore di rubriche di attualità culturali radiotelevisive, realizza in Africa, Asia, Medio Oriente, Stati Uniti, Canada, America Latina, ritratti anticonvenzionali di protagonisti dell'arte, della letteratura, della politica. Per l'Enciclopedia Treccani realizza le monografie su Lorenzo Ghiberti, Paolo Uccello e Beato Angelico. Collabora, con saggi e racconti, con le più autorevoli testate giornalistiche italiane. Già in catalogo della Pungitopo: Isola vista in sogno da un disegnatore di verdi labirinti nei giardini del re , La Luna, mamma Rai e il Sorriso della Gioconda, Il paradiso degli scrittori, Errata corrige.
6,00
Lu cuntu di li ditti

Lu cuntu di li ditti

Francesco Campione

Libro

editore: Pungitopo

anno edizione: 2024

pagine: 184

I proverbi sono insegnamenti ccu lu trasi e nniesci, con un'entrata e un'uscita. Infatti, non si sa come nascono nella testa di qualcuno né dove e quando possono andare a finire. Ogni detto ha il suo contrario, ed entrambi sembrano comandi a cui non si può disubbidire. Ma quando qualcuno li dice a qualcun altro divengono verità che suscitano domande senza fine e che si possono modificare o scambiare con altri detti. Ogni proverbio è una verità pregna di altre verità, e quando ci ragioniamo e ne parliamo chissà quali altri proverbi può mettere al mondo!
16,00
Voce e luce degli alberi. Ediz. italiana e francese

Voce e luce degli alberi. Ediz. italiana e francese

Philippe Granger, Manuela Martines

Libro: Prodotto composito per la vendita al dettaglio

editore: Pungitopo

anno edizione: 2024

pagine: 84

"Voce e luce degli alberi" narra, in italiano e in francese, con immagini, parole e suoni, il rapporto privilegiato che si è instaurato tra gli autori, un albero di ulivo e una quercia da sughero, nel nord della Sicilia. A corredo del libro un Cd raccoglie tutti i canti registrati. Questo libro testimonia gli scambi silenziosi e sottili e il modo in cui possiamo interagire con il mondo vegetale attraverso la poesia e la bellezza. « Può iniziare una nuova storia, in cui gli esseri umani, le piante e gli spiriti della natura condividono equamente il dono di essere guardiani del mondo » (Ayala van Kessel).
20,00
La città di Kiev

La città di Kiev

Michail Bulgakov

Libro: Libro in brossura

editore: Pungitopo

anno edizione: 2023

pagine: 72

Da marzo 1917 (caduta dello zarismo) a giugno 1920 a Kiev si susseguirono il governo sovietico, l'ingresso dei tedeschi alleati col governo nazionalista ucraino, l'avvento del Direttorio ucraino, il ritorno del potere sovietico e dell'Armata rossa, la conquista polacca, la restaurazione definitiva del potere sovietico. «Non è che Bulgakov non prenda posizione. Attraverso la freschezza del suo stile, la sua ironia, si sente anche il suo sdegno. Bulgakov non è un ideologo, non ha schemi, accetta [...] questa società nuova come speranza e garanzia di una vita più civile, diversa da quella passata. [...] Le pagine di Kiev-gorod, la città di Kiev, [...] rappresentano un "omaggio" alla sua città amata. Vediamo un Bulgakov che riflette i dubbi, gli stupori, le perplessità, le incertezze dell'uomo "comune" di Kiev di fronte alle novità, agli scontri, al così rapido passaggio da un tipo di governo a un altro. Sotto questo aspetto si possono comprendere certi umori o certi pregiudizi (per esempio a proposito della lingua ucraina, e delle insegne ucraine dei negozi). È certo che Bulgakov amò Kiev come la città nativa, come l'antica tana, come la più bella città di tutte le Russie e del mondo.» (Eridano Bazzarelli)
6,00
Almanaccu sicilianu. Volume Vol. 44

Almanaccu sicilianu. Volume Vol. 44

Libro: Libro in brossura

editore: Pungitopo

anno edizione: 2023

pagine: 168

Il libro: Bon capudannu, A ciocca i Cicciu, Ni ssi campagni i Scappafurnu, La neve siciliana, Circuncisioni di Gesù, Bucatini ro malu tempu, Contr'u malocchiu, Proverbi, Atto del castello e Mastro di campo, Il Mastro di campo a Mezzojuso, Canti inediti, Quaresima, La mugghieri di Firrazzanu, La Crièsia di la S. Nunziata, Pasta cco maccu catanisi, La balia della gattina, A festa i "Cristu viventi" o Casali, Tradimentu a Dumìnica i Palmi, Lu ndimuniatu, Venerdì Santu, Li pirnicani, La musica di li scecchi, Lu vinti pir centu, Lu Bracceri di manumanca, La leva del 1840-1861, La Fiera di Santa Cristina, Mastro Muxumecu, La tridicina di Sant'Antuninu, Cuscus a insalata, Si adulterava con un sacerdote, Canti priapei, Hanno trasuto li americane, Bombe e miracoli del '43, Le condizioni dei vistiamara nel Mistrettese, Carvaccata di vistiamara, A rresta di cipuddi, Il gelato, Le Café Procope, Alle donne siciliane, La donna maritata, Donne siciliane illustri, La Madunnuzza, Li tridici sbannuti, Spagna-re, Maddalena, Li setti alimenti, Per render buoni i delfini, Cicciu Busacca e il ritorno de L'emigranti in Girmania, La rotella rossa, Pani Cottu, Parrinu scustumatu, Il pranzo dell'incoronazione, Giufà si fingi mortu, A scàrrica canali, Avimarè, Li carènnuli di Natali, La rivolta del pane del 1647, A cunta, A ttavula vecchia, L'università di Messina, La notti di Natali, Bambineddu picciliddu, Dicembri. GLI AUTORI Lucia Aliotti, Vincenzo Auria, Cermelo Busà, Federico Cacioppo, Alberto Costamante, Francesco M. E. Gaetani, Giuseppe Garibaldi, Mauro Geraci, G. Lindelkhol, Nuccio Lo Castro, Antonio Mongitore, Luigi Natoli, Giuseppe Pitrè, Vincenzo Rabito, Giuseppe Restifo, Valerio Rosso, Giuseppe Sicari. Fotografie di Nuccio Lo Castro. GENERE: Cultura e tradizioni del popolo siciliano.
15,00
Acqua alpina (1929-1933)

Acqua alpina (1929-1933)

Antonia Pozzi

Libro: Libro in brossura

editore: Pungitopo

anno edizione: 2023

pagine: 72

La montagna è stata per la Pozzi lo scenario privilegiato nel quale riporre le note salienti del suo alto lavoro poetico. In questa prima selezione, le poesie della Pozzi, ispirate e scritte dal 1929 al 1933 prevalentemente a Pasturo, sua sede prediletta, sono segnate da una cadenza temporale talmente assidua, da conferire ai singoli componimenti un sublime intimismo diaristico.
6,00
Le montagne (1933-1937)

Le montagne (1933-1937)

Antonia Pozzi

Libro: Libro in brossura

editore: Pungitopo

anno edizione: 2023

pagine: 80

Le montagne (tema che ha guidato nuovamente la nostra scelta, dopo la pubblicazione di Acqua alpina, sue poesie del 1927-1933 di stessa ispirazione) sono state per la Pozzi lo scenario privilegiato nel quale riporre le note salienti del suo alto lavoro poetico. Ispirate e scritte dal 1933 al 1937 prevalentemente a Pasturo, sua sede prediletta, le sue pagine sono segnate da una cadenza temporale talmente assidua, da conferire ai singoli componimenti un andamento diaristico straordinariamente intimo.
6,00
Petrosinella e altre fiabe

Petrosinella e altre fiabe

Giambattista Basile

Libro: Libro in brossura

editore: Pungitopo

anno edizione: 2023

pagine: 72

« L'Italia possiede nel Cunto de li cunti o Pentamerone del Basile il più antico, il più ricco e il più artistico fra tutti i libri di fiabe popolari; com'è giudizio concorde dei critici stranieri conoscitori di questa materia [...]. Eppure l'Italia è come se non possedesse quel libro, perché, scritto in un antico e non facile dialetto, è noto solo di titolo, e quasi nessuno più lo legge [...]. Basile [...] dié per titolo Lo cunto de lì cuntì overo lo trattenemiento de' peccerille, il che non voleva dire [...] che fosse composto per bambini. Era, per contrario, composto per uomini, e per uomini letterati ed esperti e navigati, che sapevano intendere e gustare le cose complicate e ingegnose. [...] Nel 1892 ne intrapresi una nuova e più genuina edizione, [...] e io mi udii dire [...] che non riuscivano a intendere o a leggere quel testo con qualche facilità. [...] Ed ecco per quale ragione io [...] ho pensato che convenisse invece ridurlo a forma italiana, come finora non era stato fatto. [...] A me importa che [i lettori] siano d'accordo ora con me nel leggere il libro del Basile semplicemente come opera d'arte ». Benedetto Croce.
6,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.