Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Persiani

Splende la luna su Milva

Sabina Berselli

Libro: Prodotto composito per la vendita al dettaglio

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 162

In questo volume ripercorreremo il cammino che Milva ha fatto nel teatro di Bertolt Brecht, prima introdotta, poi accompagnata sapientemente da Giorgio Strehler, fino ad avere talmente interiorizzato la lezione del maestro, da ridonare all'autore tedesco una nuova vitalità. È stato importante evidenziare la genesi di questo "teatro umano", il passaggio del testimone da Brecht stesso al regista triestino, e di quello successivo da Strehler a Milva. Dagli esordi di questa straordinaria interprete, fino agli ultimi recital giungiamo al traguardo di un teatro ironico, utile e provocatorio per i nostri giorni. Lo scritto è accompagnato da diverse fotografie provenienti dall'archivio del Piccolo Teatro di Milano (e da collezioni private) e da Qr-code che rimandano a filmati e contenuti su questa grande artista emiliana, ma ancor di più bisogna dire, internazionale.
16,90

Lo sviluppo del talento

Libro: Libro in brossura

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 180

Le opere presentate in questo catalogo sono state eseguite dagli artisti che nell'Ottocento erano ospitati, dai dodici ai vent'anni, presso il Collegio Venturoli di Bologna, ricevendo gratuitamente vitto, alloggio e insegnamenti artistici, oltre a una profonda cultura umanistica e scientifica. Gli artisti selezionati sono Cesare Bacchi, Filippo Buriani, Luigi Busi, Ettore Buttazzoni, Cleto Capri, Raffaele Faccioli (pittura), Ermenegildo Giorgi, Giovanni Masotti, Giuseppe Romagnoli e Luigi Serra. Lo sviluppo del talento - volume che accompagna l'omonima mostra – presenta per ciascun artista sia i disegni e le iniziali esercitazioni di pittura (con indicata l'età di esecuzione), sia le opere della maturità donate al Collegio dagli artisti stessi in segno di gratitudine o acquisite dagli amministratori dell'istituto. La peculiarità del volume è quella di evidenziare e seguire il percorso evolutivo della loro formazione, sottolineando la precocità nell'apprendimento e le conquiste conseguite che, data la giovane età degli artisti, risultano spesso sorprendenti.
25,00

Rachele e la compagnia dell'ignoto

Elisabetta Ugolini

Libro: Libro in brossura

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 202

A chi non è mai capitato di essere in dissidio con se stessi, di discutere con qualcuno, di sentire notizie di guerre violentissime? Tutte queste situazioni, apparentemente distanti, sono espressione di una cosa sola: il conflitto. In Rachele e la Compagnia dell'ignoto (terzo libro di una trilogia) l'autrice si concentra sul tema del conflitto e ci racconta le avventure della piccola Rachele, ormai preadolescente, e della Rachele adulta, ormai madre e moglie, che si ritrova, come tutti noi, a dover combattere, ogni giorno, nuove battaglie, cercando di conoscersi e di migliorarsi sempre di più. Con grande fatica e molto impegno la giovane protagonista, sia nel mondo reale che nel suo mondo onirico, impara che il conflitto è la linfa vitale dell'esistenza: senza non potremmo crescere e non potremmo interfacciarci con gli altri. Ciò che lo rende problematico è, invece, non saperlo o non volerlo gestire: così si arriva a spezzare i rapporti, così si arriva ai conflitti armati. Dunque, la nostra Rachele, dopo aver imparato cosa significa Ascolto attivo, Congruenza, Empatia (cioè le basi della Psicologia centrata sulla persona) si trova adesso a doverle mettere in pratica, soprattutto quando le condizioni non sono favorevoli, cioè in momenti di scontro (interiore e con gli altri). Il libro alterna passato e presente, sogno e realtà, scrittura e illustrazione e affronta il conflitto in tutte le sue sfaccettature, in chiave macro e microscopica, offrendo una prospettiva per utilizzare i conflitti come strumento di crescita. In questo modo l'autrice crea una collana di storie per tutti, bambini e adulti, in cui è impossibile non trovare spunti di riflessione o suggestioni da portarsi dietro, nel proprio, personale, bagaglio di crescita.
15,90
Divagazioni su di un albero dei colli bolognesi

Divagazioni su di un albero dei colli bolognesi

Maria Elisabetta Guerzoni Zanardi

Libro: Libro in brossura

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 64

«Dice il mio amato Primo Levi: "le piante sembrano stupide, ma rubano l'energia al sole, il carbonio all'aria, i sali alla terra, e vivono senza scannarsi a vicenda come noi". Il nostro ippocastano, che non ha la nobiltà d'origine necessaria per essere un albero letterario né le 'physique du rôle' per essere un albero politico, vive la sua vita da testimone relativamente appartato risentendo poco delle turbolenze e scansando i pericoli di due secoli complessi, i cosiddetti Secolo lungo e Secolo breve». L'autrice ci accompagna, tra citazioni letterarie e storiche, in un viaggio alla scoperta degli alberi e del loro ruolo in natura e nelle società umane. Il pretesto per queste divagazioni è il rapporto affettivo intrattenuto con un amico speciale, un ippocastano bicentenario, soprannominato "L'Alberone", sito appena fuori Bologna, nella tenuta di famiglia tra il verde dei Colli.
13,90
Il coraggio in catene

Il coraggio in catene

Massimo Albertazzi

Libro: Libro in brossura

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 160

La vita di Domenico viene stravolta due volte: la prima quando dall'amore tra lui e la moglie Lina nasce Giancarlo, e la seconda quando – alle soglie del Secondo conflitto mondiale, chiamato a combattere – si ritrova prima in Albania e poi tra gli innumerevoli internati militari italiani (IMI) nei campi di prigionia. Costretto ai lavori forzati sotto l'occhio attento delle SS, nei suoi diari annota gli interminabili e faticosi giorni all'interno del lager di Sandbostel. Appesantito dalle catene della fame e dello sfinimento, attanagliato dalla paura di non uscirne vivo e circondato dalla morte che dilaga, ha come unica via di fuga il ricordo della vita prima della guerra. La battaglia si rivela infatti essere anche interiore: condannato dalle scelte di altri uomini a pagare sulla sua pelle le conseguenze del potere, si tiene ancorato al sentimento di amore che prova per i suoi cari nel tentativo di salvare la sua integrità fisica e morale. In questo romanzo è raccolta la vera storia di un soldato italiano sul fronte orientale. Una narrazione dal linguaggio immediato, che riesce a far trasparire la durezza delle condizioni in cui molti italiani si sono ritrovati dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943. In una guerra in cui non ci sono stati né vincitori né vinti, bensì solo perdite su tutti i fronti, la vera storia di Domenico, ricostruita a partire dai suoi diari, ci offre una testimonianza di coraggio e di speranza, sentimenti che hanno tenuto viva in lui la convinzione di farcela, anche quando tutto sembrava perso e quando la possibilità di tornare a casa era divenuta una remota fantasia.
16,90
Immagine. Note di storia del cinema. Volume Vol. 24

Immagine. Note di storia del cinema. Volume Vol. 24

Libro: Libro in brossura

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 190

La rivista "Immagine. Note di storia del Cinema” è la prestigiosa rivista italiana di studi cinematografici dell'Associazione per le Ricerche di Storia del Cinema (AIRSC). Gli articoli in questo numero: "E allor fu la mia vista più viva". Il lungo Novecento di Dante al cinema e alla televisione; Introduzione di Luciano Curreri; "Zavattini «all'Inferno». Itinerari parodistici zavattiniani sulla Divina Commedia tra letteratura e cinema" di Livio Lepratto; "Leonardo Sciascia and Elio Petri's "Todo Modo": Intersemiotic Uses of Dante during the Anni di Piombo" di Giulio Genovese; "A TV Dante tra aspetti figurali danteschi, videoarte, discorso sferico jzenštejniano e postmodernità" di Teresa Biondi; "Intraducibilità e ipertraducibilità della Divina Commedia. Volti e Danti nel cinema contemporaneo" di Bruno Surace; "L'Inferno dantesco nel Fondo Joye: analisi delle copie superstiti" di Silvia Zoppis; "La mirabile visione" (1921) cento anni dopo. Un progetto internazionale di ricerca, ricostruzione e restauro di Béatrice De Pastre e Maria Assunta Pimpinelli; "Il vero volto di Dante tra cinema documentario e virtualità. Il caso del Guf di Bologna" di Andrea Mariani; "Archeologia dello sguardo periscopico. Variazioni tecnologiche dalle scienze militari al grande schermo" di Matteo Citrini.
15,90
Memorie di un camaleonte

Memorie di un camaleonte

Emanuele Ponziano

Libro: Libro in brossura

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 450

Diego, quarantenne disoccupato alla perenne ricerca di una qualsiasi proposta di lavoro che possa permettergli di mantenersi, è sposato con Tamara, qualche anno più giovane di lui e da anni impiegata in un laboratorio statale, seppur assunta con un contratto a tempo determinato. L'instabilità lavorativa ma soprattutto esistenziale di Diego, unita all'instabilità emotiva di Tamara, funge da ostacolo al loro progetto di formare una vera e propria famiglia. Tuttavia, la poliedricità di Diego, il suo comportarsi da "camaleonte" per restare in equilibrio sul baratro della precarietà, sembra salvarlo ogni volta: non si tira mai indietro in ambito lavorativo (anche quando non ha le competenze necessarie) e gli viene naturale empatizzare con gli altri e adattarsi. Diego è anche uno scrittore alle prime armi che, fra gli alti e bassi che la vita gli riserva, tenta di tenere viva la scintilla della sua più grande passione, anche se in maniera spesso incerta e disgregante. Memorie di un camaleonte è un romanzo-mondo che prende vita mescolando ricordi di natura autobiografica e finzione. Il tema principale è la precarietà lavorativa del protagonista (e di intere generazioni) le cui vicende vengono raccolte in quindici capitoli che alternano il tempo presente a un passato di memorie a cui si accede non per inerzia, non per partito preso, ma per via di uno stato emotivo che cresce nel protagonista in preda ad effetti semi-ipnotici e a sensazioni di scoramento interiore.
19,90
La Massoneria del mondo

La Massoneria del mondo

Giovanni Greco

Libro: Libro in brossura

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 779

Quest'opera esplora i profili dell'istituzione massonica in oltre 200 paesi, grazie al contributo di una squadra composta da oltre 36 studiosi. Per la prima volta viene fatta luce su una delle istituzioni più conosciute, ma al contempo meno comprese. La Massoneria non è altro che quel pensiero illuministico, quasi sempre radicale, talvolta moderato, componente comune di tutti quei movimenti del vecchio e nuovo mondo, dalla Rivoluzione americana a quella francese. La Massoneria è stata il grande forgiatore del pensiero e dell'ordine sociale nel mondo occidentale su entrambi i lati dell'Atlantico. Si tratta di un'istituzione globale che si è evoluta nel corso dei secoli con una doppia identità, legata sia alla propria appartenenza che ai luoghi in cui è diffusa. Il suo obiettivo è quello di costituire un'unica comunità distribuita in tutto il mondo, aspirando a diventare una sorta di patria trasversale e transnazionale in grado di armonizzare le conoscenze provenienti da ogni angolo del globo. Posto al centro di tutto c'è l'individuo, considerato un miracolo vivente, con i suoi desideri, progetti e sogni, in una sorta di straordinaria "terapia sociale". Qui prendono forma i pensieri, le azioni e le realizzazioni di milioni di uomini, espressi con tutta la passione e l'umanità di cui sono capaci, convinti di rappresentare una delle menti collettive più potenti dell'umanità.
34,90
Sguardi

Sguardi

Paolo Balboni

Libro: Libro in brossura

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 308

Una raccolta di fotografie, realizzate da Paolo Balboni dal 2003 ad oggi, che comprende i reportage fotografici di viaggio in Asia, Europa, Africa e Sud America e i progetti concettuali esposti in diverse gallerie e mostre d'arte in Italia e all'Estero.
24,90
Il minotauro. Problemi e ricerche di psicologia del profondo. Volume Vol. 2

Il minotauro. Problemi e ricerche di psicologia del profondo. Volume Vol. 2

Libro: Libro in brossura

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 100

Il Minotauro è una rivista semestrale di Psicologia del Profondo, fondata a Roma da Francesco Paolo Ranzato nel 1973. L'autorevole voce rappresentata dalla rivista è attestata, oltre che dalla ormai cinquantennale pubblicazione, dall'aver ospitato nelle sue pagine studiosi di fama mondiale quali Carl Alfred Meier, Murray Stein, Hans Dieckmann e molti altri. Indice di questo numero: "Archetipi o Personaggi: figure pirandelliane alla luce della psicologia analitica" di Riccardo Gramantieri; "Comunità tra Animus e Anima" di Marco Niccolai; "Riflessioni teoriche sull'essenza della libido: storia e sviluppo dell'energetica psichica" di Eros Lancianese; "Riflessioni cliniche sull'essenza della libido: la visione finalistica e la scomposizione dei contrari" di Eros Lancianese.
15,90
Studi sulla Persia sasanide e suoi rapporti con le civiltà attigue

Studi sulla Persia sasanide e suoi rapporti con le civiltà attigue

Libro: Libro in brossura

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 260

In questo volume sono raccolti dieci articoli di alcuni tra i massimi conoscitori di faccende collegate ai Sasanidi riunitisi in due diversi convegni. Suo scopo è quello di far rivivere un'epoca molto feconda per la cultura e l'arte persiana dal punto di vista dei suoi rapporti con i regni circostanti con particolare rilievo per quelle che sono le testimonianze conservate nei testi scritti come nelle opere d'arte figurativa. La dinastia dei Sasanidi (224-651) rappresenta a detta di molti studiosi una sorta di "età dell'oro" dell'arte e della civiltà persiana. Il loro dominio si estendeva su un territorio ben più vasto dell'Iran attuale comprendendo, infatti, anche la regione mesopotamica, quella caucasica, il versante arabo del Golfo Persico, buona parte dell'Asia centrale (Afghanistan, Tajikistan, Uzbekistan e Turkmenistan meridionali) nonché quasi tutto il Pakistan. "Re dei re" celeberrimi quali Ardashir I, Bahram V Gur e Cosroe I Anushirvan sono ricordati tanto nella leggenda quanto nella storiografia islamica arabo-persiana quali sovrani illuminati propensi non solo a acquisire nuovi territori ma anche a coltivare le lettere e le arti, i cui rapporti con i regni confinanti - tuttavia - non possono considerarsi sempre idilliaci. Gli stessi imperatori romani si sarebbero presto resi conto della potenza bellica sasanide come era avvenuto all'epoca del sovrano Shapur I. Questi, verso la meta' del III secolo d.C., aveva ripetutamente sconfitto i romani in Siria arrivando persino a catturare in battaglia l'imperatore Valeriano poi morto in cattività, forse a Bishapur, nell'odierna provincia iraniana del Fars. Proprio li' si trovano alcune iscrizioni e ben tre rilievi rupestri atti a celebrare l'impresa di Shapur. Anche sul fronte centrasiatico, i Sasanidi si trovavano costantemente in guerra contro le popolazioni unniche e, successivamente, turchesche sempre propense a occupare regioni quali Margiana, Battriana, Sogdiana culturalmente connesse ai persiani e da loro a lungo occupate con la forza. Nonostante una corposa mole di informazioni sui Sasanidi si sia conservata grazie all'opera di autori greci e latini a loro contemporanei e, successivamente, anche arabi e persiani, poco resta nelle fonti dirette rappresentate principalmente da qualche iscrizione ufficiale fatta incidere su pie - tra, dalla numismatica e dalla glittica. Piuttosto ostili ai Sasanidi sono poi gli scritti in siriaco, armeno e georgiano principalmente per motivi religiosi poiché, fino all'islamizzazione, i persiani aderivano al cosìddetto zoroastrismo. Sebbene non si possa parlare di uno stato costante di persecuzioni nei confronti degli altri credi, è indubbio che il clero zoroastriano abbia avuto momenti di grande conflittualità con ebrei, cristiani, buddisti, manichei e altri gruppi ancora. Esattamente come per tutti gli altri aspetti della civiltà sasanide, anche la forma religiosa in auge alla corte persiana dell'epoca si presenta allo studioso sfuggente e di difficile trattazione.
19,90
Lezioni di sistemi aerospaziali

Lezioni di sistemi aerospaziali

Antonio Moccia

Libro: Libro in brossura

editore: Persiani

anno edizione: 2024

pagine: 582

Questo volume, destinato principalmente a corsi di base nel settore Sistemi aerospaziali, introduce gli aspetti matematici e fisici necessari alla loro modellizzazione e si concentra, in particolare, sui sistemi per il controllo lineare dell’assetto dei satelliti. L’impostazione privilegia i contenuti propedeutici e comuni alle successive, indispensabili discipline specialistiche aeronautiche e spaziali. Le linee di sviluppo e le continue evoluzioni tecnologiche nel settore, e l’internazionalizzazione dei progetti e del mondo del lavoro richiedono agli ingegneri una solida preparazione trasversale, una capacità di formalizzare e risolvere i problemi, una forma mentis in grado di perseguire un aggiornamento continuo. Questo volume si propone di fornire strumenti di base necessari a raggiungere questi obiettivi, con particolare riferimento ai sistemi aerospaziali. D’altra parte, dato il carattere multidisciplinare di queste tematiche, esse possono essere utili a quanti sono interessati ad un’introduzione alla dinamica e controllo dei sistemi dinamici per applicazioni anche in altri settori dell’ingegneria.
34,90

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.