Il tuo browser non supporta JavaScript!

PENDRAGON

Mostri e prodigi. Mito, arte e letteratura dall'antichità ai giorni nostri

Elisabetta Motta

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 221

Simbolo di ataviche paure, dei lati più oscuri di sé ma anche degli aspetti più prodigiosi del reale, i mostri hanno accompagnato la storia dell'uomo sin dall'antichità, spaventandolo e al contempo affascinandolo. E così sirene, draghi, basilischi, unicorni, grifoni, centauri, chimere ecc. hanno sempre fatto capolino all'interno dei miti, delle narrazioni, prima orali e poi scritte, seguendo passo passo l'evoluzione umana tanto nel gusto artistico quanto nel pensiero. Ecco allora che l'unicorno, da simbolo sacro rappresentazione del Cristo, si tramuta in bandiera della libertà di genere, o che la sirena, pericolosa incantatrice, matura un aspetto più rassicurante ergendosi addirittura a eroina per ragazzi. Una tradizione ricca, dunque, che passando per la letteratura e l'arte tocca la religione e l'alchimia e giunge alla contemporanea cultura pop senza perdere vigore, ma anzi acquisendo simbologie e significati sempre diversi, dimostrandosi fonte inesauribile di ispirazione per artisti e lettori. In questo libro, anche grazie alle incisioni di Luciano Ragozzino, alle musiche di Vincenzo Zitello e ai contributi inediti di alcuni tra i più importanti poeti italiani, l'autrice apre una porta su un mondo di creature magiche e piene di fascino, dandone una ricca panoramica che dalle origini mitiche le riconduce ai giorni nostri. Con poesie inedite di: Paola Turroni, "La sirena"; Matteo Marchesini, "Il basilisco"; Giuseppe Conte, "L'unicorno"; Giancarlo Pontiggia, "La fenice"; Fabio Pusterla, "La chimera"; Tiziana Cera Rosco, "Il grifone"; Valerio Magrelli, "Il centauro"; Davide Ferrari, "Il drago".
18,00

Il viaggio di Gulliver. Verso una (im)possibile cultura europea (1961-1963)

Valeria Tettamanti

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 222

Scopo di questo libro è portare alla luce un'esperienza di intercultura europea, il progetto Gulliver, promosso da Elio Vittorini e da Maurice Blanchot negli anni 1961-1963. Le élite intellettuali di sinistra di quegli anni, in particolare francese, italiana e tedesca, elaborarono il progetto di una Revue internationale nel tentativo di rifondare un'identità culturale europea, nel segno dell'Unità, con ambizioni pari a quelle che avevano costituito la politica sancita dai Trattati di Roma del 1957. Gli scambi epistolari, i testi preparatori, le discussioni non si tradussero, però, nella realizzazione di una nuova rivista internazionale, soprattutto a causa di difficoltà pratiche (logistiche ed editoriali) e di divergenze ideologiche. Parte degli articoli che avrebbero dovuto costituire il primo numero della rivista verranno pubblicati nel settimo numero del «Menabò» (1964), diretto da Vittorini. Attraverso l'analisi delle Correspondances, dei Textes préparatoires e del «Menabò 7», la presente ricerca vuole tracciare i contorni della posture collettiva della "comunità" intellettuale, reale o soltanto immaginata, e riflettere sugli enjeux politici, sociali e culturali legati al "sogno" di una comunità di scrittori europei alle prese con le contraddizioni dell'engagement.
20,00

Giardini pazzi e misteriosi. Trenta reportage sulle fantasie botaniche più sorprendenti del mondo

Luca Bergamin

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 255

Prepariamoci a entrare dentro parchi pubblici e giardini privati, lasciandoci incantare da foglie e meraviglie, scoprendo il segreto che accomuna trenta luoghi "pazzi e misteriosi", alcuni noti, altri ancora in attesa di essere esplorati. Qui architettura e natura giocano insieme e si uniscono per un solo scopo: stupire il visitatore. Che sia una piramide che sorge nel mezzo di un bosco, una specie tropicale fuori dal suo habitat naturale o il volto gigantesco di un mostro, la sorpresa e la fascinazione si celano dietro a ogni angolo. Queste composizioni vegetali straordinarie, tuttavia, non sarebbero esistite senza le storie umane e gli intenti dei loro creatori: vicende commoventi e intriganti di veri e propri giardinieri visionari il cui immenso amore per la natura si è trasformato in progetti tanto ambiziosi quanto bizzarri. Un viaggio di scoperta in giro per il mondo tra Italia e Nuova Zelanda, passando per il Canada, gli Stati Uniti, le Isole Canarie, il Sudafrica e le Hawaii, compiuto con curiosità e raccontato e illustrato con grande passione.
22,00

Tondelli: scrittore totale. Il racconto degli anni Ottanta fra impegno, camp e controcultura gay

Sciltian Gastaldi

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 526

Pier Vittorio Tondelli (Correggio, 1955-1991) fu uno scrittore "luridamente blasfemo" o "ispirato dalla grazia di Dio"? Le sue opere sono state omofobiche, simbolo di edonismo e frivolezza, o un esempio pop e camp di impegno sociale e controcultura gay? Come mai tutte le principali testate culturali cattoliche, così come illustri esponenti del movimento Lgbtq+, sono ossessionati dalla figura e dalle parole di Tondelli? Sciltian Gastaldi ha dedicato sette anni di studio a uno dei maggiori autori italiani del Novecento - il cantore degli anni Ottanta, il figlio anomalo del Settantasette bolognese, il primo di un romanzo sull'Aids - dando una risposta a queste domande. Ne viene fuori un Tondelli che non solo rientra a pieno titolo nella "littérature mineure" politica descritta da Gilles Deleuze e Félix Guattari, ma è anche il formidabile alfiere di quella cultura camp che si rifà al libertinismo illuminista per "dare voce a chi non ha voce": emarginati, tossicodipendenti, transessuali, coppie gay, giovani. Un intellettuale cosmopolita a tutto tondo, sagace penna del suo tempo, proposto qui nell'abito che gli è proprio: quello di "scrittore totale".
24,00

Umarells per sempre/Forever

Danilo Masotti

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 207

La parola di origine bolognese umarell ha assunto nel 2021 valenza nazionale entrando nel vocabolario della lingua italiana. È il giusto coronamento di una geniale intuizione di Danilo "Maso" Masotti, che nel 2005 individuò l'"umarell zero" e ne fu folgorato. Così nacquero prima un blog e poi un libro, divenuto un best seller. Da allora, gli umarells sono via via diventati sempre più famosi, rendendosi protagonisti di canzoni, spettacoli, documentari, manifesti, giochi da tavolo e tanto altro, in Italia e in tutto il mondo. Questo nuovo volume è il testo definitivo sugli umarells: abitudini, posture, hobby, manie e passioni. Masotti ci insegna tutto, ma proprio tutto quello che c'è da sapere su di loro. Per prepararci al futuro che ci aspetta.
18,00

Severo Pozzati in arte Sepo

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 118

"Che Severo Pozzati (1895-1983) sia stato, fra le due guerre, il maggior autore di manifesti italiani e uno dei tre maggiori in Europa è ormai noto a tutti; che sia anche stato una personalità eminente fra i pittori postcubisti parigini forse è un fatto che appare chiaro a molti; ma che sia un grande, un grandissimo pittore, e non solamente perché autore di bozzetti di manifesti, ma anche perché maestro nella invenzione di una immagine che ha pochi eguali dentro e fuori dei nostri confini, questo veramente deve diventare consapevolezza di molti in Italia". Il presente volume costituisce il catalogo di un'omonima mostra a cura di Riccardo Betti tenutasi a Pieve di Cento (Bo) dal 4 settembre 2021 al 4 marzo 2022.
20,00

Dottor Valentino Rossi. Valentino raccontato da chi ha corso e lavorato con lui

Stefano Saragoni

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 223

Come e perché Valentino Rossi è diventato "The Doctor". Il campione più amato, che ha segnato un quarto di secolo di storia dei Gran Premi raccontato da chi ha lavorato con lui, da chi ha battuto e da chi lo ha battuto. La vita in pista di un predestinato, dagli esordi in minimoto sulle piste della Romagna ai primi passi nel professionismo, fino ai grandi trionfi di una carriera lunga ed esaltante, dove non sono mancati i momenti difficili. L'avvincente storia sportiva (e non solo) del pilota di moto più conosciuto al mondo. Con le voci di (in ordine di apparizione): Graziano Rossi, papà; Stefania Palma, mamma; Claudio Lusuardi, team manager; Carlo Pernat, team manager; Mauro Noccioli, meccanico; Giampiero Sacchi, team manager; Rossano Brazzi, meccanico; Loris Capirossi, pilota; Carlo Fiorani, team manager; Sete Gibernau, pilota; Jeremy Burgess, capo meccanico; Davide Brivio, team manager; Max Biaggi, pilota; Marco Melandri, pilota; Marco Montanari, fisioterapista; Casey Stoner, pilota; Vittoriano Guareschi, team manager; Marc Marquez, pilota; Jorge Lorenzo, pilota; Luca Cadalora, pilota e coach; Massimo Meregalli, team manager; Aldo Drudi, designer.
16,00

Il calcio? È roba da ridere. Aneddoti, frasi celebri, episodi leggendari...

Giorgio Comaschi

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 126

Dalle irresistibili gag di Dall'Ara alle avventure notturne di Bruno Pace, dalla metafisica di Zoff alle follie di Maifredi, dagli sberloni di Pugliese ai gol di mocassino di Bulgarelli, fino alle indimenticabili sentenze di Boskov, Trapattoni e tanti altri, per ricordare sempre che il calcio non è poi tutto questo dramma.
14,00

Un'altra opportunità

Antonio Cucciniello

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 201

Mario è un giovane e brillante calciatore, che un giorno - a soli ventitré anni - per via di un brutto infortunio vede tutti i suoi sogni infrangersi e una promettente carriera interrompersi bruscamente. Da quel momento, la sua vita sembra sfuggirgli di mano. Depressione, solitudine, frustrazione lo portano a rifugiarsi nell'alcol e lo spingono verso una rabbia e una violenza mai conosciute prima, tanto che per lui si spalancano le porte del carcere. Poi, un incontro inaspettato riesce a mettere di nuovo tutto in gioco, lasciando intravedere una luce in fondo al tunnel...
14,00

Cieli aperti-Open skies

Gianluca Busi, Giovanni Raffa, Laura Renzi, Mara Zanette

Libro: Copertina rigida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 240

Iconografia contemporanea in Italia. Presentazione di Ernesto Vecchi
60,00

Civico 36

Paola Nicoletti

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 300

La professoressa Gioia Scalise, dopo una vita intensa - viaggi, interessi, curiosità - e libera da legami, è costretta dall'infermità tra le quattro mura del suo appartamento di fronte a un elegante palazzo di fine Ottocento. Il suo contatto con il mondo esterno è limitato, ma la sua mente è ancora lucida e la vista buona. Come un abilissimo astronomo, dalla sua finestra osserva azioni, dettagli, espressioni degli inquilini del civico 36 e fantastica sulle loro storie, collocandole in un universo tutto suo. Un viaggio nelle emozioni più profonde, una comédie humaine del XXI secolo messa in scena con sagace ironia.
16,00

Erin e gli altri

Walter Nardon

Libro: Copertina morbida

editore: PENDRAGON

anno edizione: 2021

pagine: 297

"Per Lucia la scuola non aveva niente a che vedere con l'avventura, e dove non c'è avventura, non c'è neanche conoscenza" commenta il narratore dell'ultimo e più lungo racconto di questo libro. Parla della sorella, che non si capacita del fatto che lui, pur avendo tutte le doti necessarie a insegnare, sia fuggito dalle aule scolastiche per scegliere un impiego strano e ibrido, da colletto bianco in tuta blu. Ma questo impiego alle Officine August gli appare appunto come un'avventura conoscitiva. È una rinuncia operosa, la sua, un'ascesi verso il "cielo glorioso della materia" e il lavoro artigianale ben fatto. Il neoassunto aspira a comprendere le tensioni profonde che muovono l'impresa. Da fenomenologo pratico, vuole riscoprire la realtà nella sua elementare ed enigmatica evidenza: come quella dei tre secchi che quasi a "contrassegno d'esistenza" ogni membro delle Officine tiene accanto a sé. Questo personaggio è il portavoce di uno scrittore che ha letto bene Kafka e Gombrowicz, Volponi e Beckett, magari con la guida di Celati: c'è in lui una specie di cheta follia, una pignoleria che sublima l'aggressività e la paranoia. Fuori dalla fabbrica lo ritroviamo nei racconti più brevi del ciclo di Erin, ragioniera ed estetista di vitalità memorabile, circondata da amici che si muovono fra agenzie di viaggi, trasferte calcistiche e coltellerie immacolate come cappelle votive. Quadro dopo quadro, alternando toni umoristici e sinistri, Walter Nardon indaga così la quotidianità di una provincia del Nord sotto cui pulsa una radiazione misteriosa.
15,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.