Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina
Iscriviti alla newsletter

Pellegrini

Fata Morgana. Quadrimestrale di cinema e visioni. Volume Vol. 51

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 272

Il numero 51 di “Fata Morgana” è dedicato al tema “Prassi”. Il numero si apre con una conversazione con il filosofo e attivista politico Franco Bifo Berardi, a cura di Alessandro Calefati. Che cos’à la prassi? Il termine è uno dei più polisemici della tradizione culturale occidentale: pratica, abitudine, uso, consuetudine, rito, ma anche esercizio, esperienza, azione, opera. Il XX secolo è il secolo in cui il problema della prassi ha affondato maggiormente le proprie radici, vedendo l’imporsi di due generi di esperienza affatto diverse che, in maniera spesso intrecciata, hanno portato su di sé il sigillo di un simile genere di attività formativa: l’esperienza rivoluzionaria e quella cinematografica. Il numero, che contiene tra gli altri contributi di autori come Pietro Montani, Alberto Abruzzese, Gianluca Solla e Roberto De Gaetano, indaga il tema da prospettive e film diversi: dalla prassi sportiva a quella della scrittura, dal gesto in Vermeer al cinema di Ozu, Agnès Varda e Harun Farocki.
18,00
Basiliani cistercensi e florensi in Calabria nelle visite apostoliche dei secoli XV-XVII

Basiliani cistercensi e florensi in Calabria nelle visite apostoliche dei secoli XV-XVII

Luigi Renzo

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 250

La grande fioritura del monachesimo calabro-greco, con l’innesto del monachesimo di spiritualità occidentale tra X-XIII secolo ha rappresentato per la Calabria una bella realtà anche di incontro ecumenico. Ne è esempio il felice connubio collaborativo tra S. Nilo e i benedettini di Montecassino con cui il Rossanese ha convissuto per ben 15 anni. Ma le cose importanti spesso durano poco, per cui già nel corso del sec. XIII si è cominciato ad avvertire un calo abbastanza serio della tensione ascetica sia dei monaci calabro-greci, sia di quelli latini (benedettini e cistercensi in particolare) tanto da richiedere spesso interventi di indagine conoscitiva da parte della Curia Romana. I fattori dello scadimento possono essere stati molteplici dovuti in particolare agli sconvolgimenti politici provocati particolarmente dai Normanni con la loro politica di latinizzazione del Sud Italia, senza escludere peraltro l’atteggiamento di diffidenza della politica degli Angioini. Non di poco conto fu inoltre il rilassamento provocato dal dover gestire l’ingente patrimonio terriero con le relative preoccupazioni amministrative che distraevano abati e monaci dal rigore ascetico e spirituale...
18,00
I Surace. La saga di una famiglia calabrese

I Surace. La saga di una famiglia calabrese

Felice Arcidiacono

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 204

«In paese l’aria che respiravano i Surace da qualche tempo era diversa, la gente era ossequiosa e anche i piccoli borghesi li guardavano con occhio benevolo. Al bar, Cosimo non ci andava quasi più per evitare che gli astanti non lo facessero mai pagare offrendogli da bere. Questo lo metteva in disagio e in quel gesto vedeva qualcosa di forzato, che a lui, schietto e sincero, dava fastidio».
16,00
Il viaggio e la mente. Operazione Shark

Il viaggio e la mente. Operazione Shark

Vitaliano Fulciniti

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 248

Vincenzo è un agente dei servizi segreti italiani in pensione da qualche anno in Calabria, sua terra di origine. Insieme a Gioia, sua moglie, e a Peter, il suo badante, vive serenamente circondato dall’affetto della famiglia e dai ricordi di una vita vissuta intensamente. Appena in pensione ha abbandonato la città diventata ormai caotica, scegliendo quale luogo dove trascorrere la sua quotidianità Serra San Bruno, un paese tranquillo, sereno. Tuttavia, Vincenzo convive con una malattia neurodegenerativa che gradualmente sta sgretolando i suoi ricordi; nomi ed eventi fluttuano nella sua testa come in attesa di sparire da un momento all’altro. La trama si intesse di eventi e di sorprese che il lettore avrà il compito di ricomporre.
18,00
Un sogno chiamato Ciampino. Una storia d'amore nella città che nasce

Un sogno chiamato Ciampino. Una storia d'amore nella città che nasce

Lina Furfaro

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 198

Il genere umano, nel corso della storia, ha trovato di volta in volta modi diversi di abitare un luogo, seguendo le caratteristiche del territorio e del clima, modificandolo a seconda delle proprie esigenze e per le proprie finalità. Questo romanzo, attraverso le vicende personali di Dino e Giulia – prima – e di Giuseppe e Lorena – poi – segue l’evoluzione dai primi anni del ’900 fino agli Anni ’60 di quell’insediamento umano fatto della forza lavoro proveniente da tutte le regioni italiane, che, da una realtà contadina – campi sterrati e ampi vigneti – è diventato un centro urbano che oggi rivendica il suo posto nella storia, Ciampino. La distanza da Roma l’ha da sempre resa una zona franca di provincia. E le sue vicissitudini – dal primo dopoguerra coi suoi campi, l’aeroscalo e i dirigibili, il tentativo della realizzazione della città-giardino, fino al secondo dopoguerra, con gli sfollati in attesa di una casa e i primi servizi di istruzione – rappresentano bene il passaggio verso l’industrializzazione del paese...
16,00
Nuovi studi pirandelliani. Volume Vol. 20

Nuovi studi pirandelliani. Volume Vol. 20

Mirella Salvaggio

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 48

Lo «studio pirandelliano-agrigentino» di Mirella Salvaggio dimostra che la Biblioteca-Chiesa (sconsacrata dalla ragione-armonia-anima-mano levata) di Luigi Pirandello si legge-sente nel libro maestro “Il fu Mattia Pascal romanzo del fu Luigi Pirandello”, il Dialogo del Drammaturgo (il Conte di Luna), il dramma-giorno uno-natalizio-lustrale (Grande Me-Regista-Attore Centomila = parola scritta) e Trino-pasquale-fisico (del Piccolo Me-Poeta-Personaggio Uno-Nessuno della parola parlata). Grazie a Mirella Salvaggio il vivo personaggio-spirito-ombra-gigante Mattia Pascal-Bimbo Mattino (il Trovatore, il figlio ritrovato dalla Città Madre Akragas-Girgenti-Agrigento) ritorna nella Città dei Templi, la Città Bellissima-Sovrana-Magnifica-Mirabile (la “Miragno” del Romanzo-Tragedia Antica e Moderna dell’Amatissimo Drammaturgo-Maestro Amore Altissimo) che vive ancora nell’armonia-legge-vita-anima antichissima del «teatro di strada», il teatro sancalogerino, il logos-giorno (il Ciclope) uno-natalizio-lustrale-chiuso (della siesta) e trino-pasquale-fisico-aperto (della corsa) del filosofo (l’Amico-Filos-Filolao-Filo Pitagorico caduto...).
10,00
Mi chiamo don Peppe Diana. Un prete fatto popolo

Mi chiamo don Peppe Diana. Un prete fatto popolo

Vincenzo Leonardo Manuli

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 128

L’esperienza di lavoro, che nel presente libro viene significativamente compendiata in modo rigoroso – divenendo, finanche, un cammino pedagogico e spirituale – ha come suo obiettivo quello di sviluppare le coordinate teoretiche e prassiche di questo fulgido esempio di martirio del nostro tempo. L’autore – Leonardo Vincenzo Manuli – è un cocciuto prete che ama creare spazi per l’interrogazione riflessiva, ispirata dalle esigenze di un pensiero critico e costruttore di conoscenze. (...) Appare del tutto evidente di non trovarsi di fronte a un impianto pastorale – peraltro ridotto, spesso, a semplice amministrazione di realtà ecclesiali – ma ancora prima a un interesse esistenziale alla fede e alla sua dimensione biblica, che propongono – di fronte all’angoscioso e non rimosso sentimento dell’urgenza dei problemi – la via d’uscita di un impegno responsabile in campo sociale e politico, in particolare per la liberazione dalle “strutture di peccato” e per la “nobile lotta per la giustizia”.
13,00
Jacurso. Memorie, racconti e personaggi del passato

Jacurso. Memorie, racconti e personaggi del passato

Mario Nino Dastoli

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 172

Il libro nasce da un risveglio di ricordi, elaborati nel periodo della pandemia: situazioni, circostanze, vissuti negli anni dell’infanzia e adolescenza trascorsi a Jacurso. I personaggi, le tradizioni, le abitudini della vita quotidiana hanno preso consistenza e forma riemergendo dall’oblio del passato e premono per essere riportati alla luce. Sono personaggi comuni, a volte ingegnosi, talora semplici, umili, spesso fragili, che hanno affrontato con dignità le difficoltà e i disagi della vita di una volta. Nascono così questi racconti che rappresentano un viaggio nostalgico alla ricerca di un mondo che non esiste più.
15,00
Un calabrese con troppe Calabrie

Un calabrese con troppe Calabrie

Dante Maffia

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 104

"La Calabria che lo scirocco sferza non so se venendo o andando verso il mare. La campagna ora arsa ora verde con pompa magna d’aranceti e ulivi è sempre qui, ingombra la mia anima, la tesse e la distesse nei giulivi pomeriggi d’estate, negli inverni amari e tristi d’ore interminabili. La Calabria che pretende amore – e non sa bene se sia donna o falco – io la sradico, la esalto, la sotterro, la benedico e maledico e poi la invoco: madre, tomba, cielo, condanna, luce che non tramonta mai, casa aperta sul mare, mio rifugio eterno" (l'autore)
12,00
Mabina

Mabina

Lilla Sturniolo

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 204

Le piacevano i testi dei canti sacri di Romano di Nisiana, il siriaco illuminato, e lei, sulle parole, con la cetra provava a creare nuovi accordi ed armonie piacevoli. Mabina era pagana, così come lo era Cencio, ed entrambi non avvertivano l’esigenza della fede. Ammiravano le parole sagge dei grandi e spesso lei chiedeva a Cencio di leggerle delle pagine, nell’attesa di imparare presto a farlo da sola. Ma, nonostante gli scritti di quei maestri manifestassero quanto fossero credenti, i due giovani non lo erano affatto. Per loro, la lettura, fino a quel momento, era un meraviglioso modo di trascorrere il tempo, un’abitudine che presero a coltivare ogni giorno nella pace della camera della bella dama.
16,00
Come rose nella roccia. La forza delle donne contro la violenza, la speranza che rinasce

Come rose nella roccia. La forza delle donne contro la violenza, la speranza che rinasce

Nicodemo Vitetta

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 104

“Questa pubblicazione nasce dalla volontà di dare voce alle vittime di violenza, di analizzare le cause e le manifestazioni di questo fenomeno, e di proporre delle possibili soluzioni per prevenirlo e contrastarlo. L’autore, Nicodemo Vitetta, è un attivista per i diritti delle donne, si basa su dati statistici, testimonianze, studi scientifici ed esperienze personali per offrire una visione ampia e approfondita sui soprusi contro le donne, nelle sue diverse forme: fisica, sessuale, psicologica, economica, culturale e politica. L’obiettivo di questo libro è di sensibilizzare il pubblico sulla gravità e la complessità della violenza sulle donne, di sfidare le false credenze e le giustificazioni che la alimentano, e di stimolare l’impegno e la responsabilità di tutti e tutte per porre fine a questo flagello. Il volume si rivolge a un pubblico ampio ed eterogeneo, che comprende studenti, ricercatori, professionisti, operatori, decisori, giornalisti e attivisti, ma anche semplici lettori interessati a conoscere e approfondire una delle sfide più urgenti e importanti del nostro tempo.”
13,00
Fata Morgana. Quadrimestrale di cinema e visioni. Volume Vol. 49

Fata Morgana. Quadrimestrale di cinema e visioni. Volume Vol. 49

Libro: Libro in brossura

editore: Pellegrini

anno edizione: 2024

pagine: 292

Il numero 49 di “Fata Morgana” è dedicato al tema “Corpo”. Il numero si apre con una conversazione con due artisti di cinema, teatro e televisione Antonio Rezza e Flavia Mastrella, a cura di Alessia Cervini e Andrea Inzerillo. Il cinema, così come altre arti visive, è partito dalla rappresentazione del corpo per riflettere sull’identità personale e su quella della rappresentazione, sulla dimensione performativa e politica della sessualità maschile e femminile, nonché sui regimi della corporeità spettatoriale (a partire da quello "immersivo"). Su queste e altre riflessioni sul tema in oggetto, all'interno del volume si trovano saggi che indagano il Corpo secondo prospettive, autori e opere diverse: dal corpo in Pier Paolo Pasolini a quello degli eroi della Marvel, dalla riflessione su una cineasta della modernità come Agnès Varda a quella di Brian Yuzna e Ulrich Seidl.
18,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.